Pirro I Visconti Borromeo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Heraldic Crown of Spanish Count.svg
Pirro I Visconti Borromeo
conte di Brebbia
In carica ? –
1604
Predecessore Titolo inesistente
Successore Fabio II Visconti Borromeo
Trattamento Sua eccellenza
Altri titoli Patrizio milanese
Don
Nascita Milano, 1560
Morte Milano, 9 gennaio 1604
Dinastia Visconti Borromeo
Padre Fabio I Visconti Borromeo
Madre Costanza Trivulzio
Consorte Camilla Marino
Religione cattolicesimo

Pirro I Visconti Borromeo, I conte di Brebbia (Milano, 1560Milano, 9 gennaio 1604), è stato un nobile, mecenate e militare italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il ninfeo di Villa Litta a Lainate, edificato nel 1585 per volere di Pirro Visconti Borromeo

Pirro I Visconti Borromeo, figlio del conte Fabio Visconti Borromeo e di sua moglie, la contessa Costanza Trivulzio, nacque a Milano nel 1560. Entrambi i suoi genitori appartenevano a famiglie dell'alta nobiltà milanese e per parte di padre era imparentato coi Visconti signori di Milano.

Cresciuto ed educato a Milano con la sorella Anna Maria, con la fortuna accumulata dalla sua famiglia divenne un importante mecenate delle arti. Nel 1585 pensò di realizzare il proprio sogno artistico in un terreno ad uso agricolo che faceva parte di una vasta tenuta a Lainate, nel contado milanese, erigendo qui una maestosa villa con annesso ninfeo e giochi d'acqua. Per quest'opera chiamò ad operare presso di sé alcuni artisti del periodo tra cui l'architetto Martino Bassi ed i pittori Camillo Procaccini e Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone.

Nel 1597 divenne decurione a Milano ed iniziò parallelamente a svolgere, da collezionista, l'attività di mediatore d'arte per la famiglia Gonzaga. Nel 1590 acquistò villa Pliniana del Torno sul Lago di Como.

Morì a Milano il 9 gennaio del 1604, a 44 anni di età.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Sposò in prime nozze Ippolita Porro, figlia di Alessandro e Giulia Marliani, morta nel 1584, dalla quale ebbe una figlia:

  • Costanza (1581-1611), monaca

Nello stesso anno della morte della moglie, si risposò con la nobildonna Camilla Marino, figlia di Giovanni Battista e Luisa Doria, dalla quale ebbe i seguenti figli:

  • Vitaliano (m. 1617)
  • Fabio (1594-1623), decurione a Milano e giudice delle strade, sposò Bianca Spinola
  • Margherita, sposò Gian Pietro Serbelloni

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di San Giacomo di Compostela - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Giacomo di Compostela

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Pirro I Visconti Borromeo Padre:
Fabio Visconti Borromeo
Nonno paterno:
Gaspare Visconti Borromeo
Bisnonno paterno:
Giovanni Maria Visconti
Trisnonno paterno:
Filippo Maria Visconti di Albizzate
Trisnonna paterna:
Maria Del Carretto
Bisnonna paterna:
Giustina Borromeo
Trisnonno paterno:
Filippo Borromeo
Trisnonna paterna:
Francesca Visconti
Nonna paterna:
Lucrezia Reverti
Bisnonno paterno:
Gerolamo Reverti
Trisnonno paterno:
Ambrogio Reverti
Trisnonna paterna:
Lucia Marliani
Bisnonna paterna:
Antonia Visconti
Trisnonno paterno:
Gaspare Visconti
Trisnonna paterna:
Orsina Lampugnani
Madre:
Costanza Trivulzio
Nonno materno:
Gianfermo Trivulzio
Bisnonno materno:
Giorgio Trivulzio
Trisnonno materno:
Gianfermo Trivulzio
Trisnonna materna:
Margherita Valperga
Bisnonna materna:
Caterina Trivulzio
Trisnonno materno:
Agostino Trivulzio
Trisnonna materna:
Susanna Borri
Nonna materna:
Caterina Landi
Bisnonno materno:
Marcantonio Landi
Trisnonno materno:
Federico Landi
Trisnonna materna:
Caterina Pallavicini
Bisnonna materna:
Costanza Fregoso
Trisnonno materno:
Agostino Fregoso
Trisnonna materna:
Gentile di Montefeltro

Note[modifica | modifica wikitesto]


Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie