Tomasz Majewski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tomasz Majewski
Tomasz Majewski 2008.jpg
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 204 cm
Peso 140 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Getto del peso
Record
Peso 21,95 m Record nazionale (2009)
Peso 21,72 m Record nazionale (indoor – 2012)
Squadra AZS-AWF Warszawa
Ritirato 2016
Carriera
Nazionale
2003- Polonia Polonia
Palmarès
Giochi olimpici 2 0 0
Mondiali 0 1 0
Mondiali indoor 0 0 2
Europei 1 0 1
Europei indoor 1 0 0
Universiadi 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 27 agosto 2015

Tomasz Majewski (Nasielsk, 30 agosto 1981) è un ex pesista polacco, campione olimpico a Pechino 2008 e Londra 2012.

Ha un primato personale outdoor di 21,95 m che lo piazza al 23º posto nelle graduatorie mondiali di tutti i tempi.[1][2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Vissuto nel piccolo villaggio di Słończewo, 80 km a nord di Varsavia, a 15 anni iniziò a praticare il getto del peso ma solo dopo la fine del liceo scientifico iniziò ad avere risultati rilevanti. Si è laureato all'Universià Kardynała Stefana Wyszyńskiego (Dipartimento di Scienze Storiche e Sociali).[3] In carriera ha vestito le maglie di vari club come: WMKS Plonsk, Skra Varsavia, Warszawianka, AZS AWF Warszawa (sua attuale società).[3] Fino all'autunno del 2001, Majewski, è stato allenato a Ciechanów dal coach Witold Suski. Con lui ha raggiunto il limite di 18 metri.[3] Dal 2002 è passato sotto la guida di Henryk Olszewski e con lui ha superato la misura di 20 metri nell'edizione della Coppa Europa del 2003 a Firenze.[3]

Affermazione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

L'esordio olimpico (2004)[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione indoor 2004, al suo esordio in un campionato internazionale, ai Campionati mondiali indoor di Budapest raggiunse il quarto posto grazie ad un lancio a 20,83, nuovo record nazionale polacco.[4][5]

Nell'agosto dello stesso anno partecipò alle Giochi olimpici di Atene. Il 18 agosto si disputò in mattinata, nell'antico stadio di Olimpia,[6] la qualificazione del getto del peso. Tomasz lanciò soltanto a 19,55 metri, raggiungendo il diciottesimo posto non qualificandosi quindi per la finale.[7]

I mondiali di Helsinki (2005)[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2005, ai Campionati europei indoor di Madrid, non riuscì ancora a qualificarsi per la finale della manifestazione raggiungendo il decimo posto con la misura di 19,57.[8]

Cinque mesi più tardi ai mondiali di Helsinki, dopo essersi qualificato per la finale con l'undicesima misura a 20,12,[9] non riuscì ad andare oltre al 9º posto nella finale, con un lancio di poco superiore al precedente (20,23).[10][11]

Dopo nemmeno due settimane l'atleta polacco conquistò la medaglia d'oro alle Universiadi nel 2005 tenutesi a Smirne in Turchia.

Europei di Göteborg (2006)[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo del 2006 partecipò ai mondiali indoor tenutisi a Mosca, dove raggiunse il settimo posto con un lancio di 20,07 metri.[5][12] Solo una settimana dopo, il 19 marzo, alla Coppa Europa invernale di lanci vinse il bronzo nel getto del peso lanciando a 20,26 metri.

Pochi mesi dopo, ai campionati europei di Göteborg (Svezia) si presentò alla manifestazione come uno dei favoriti per la finale. In qualificazione, il suo lancio a 19,74 (9ª misura) lo portò direttamente in finale. In serata, dopo aver lanciato il suo peso alla misura di 19,85, si dovette accontentare dell'ottavo posto.[13]

Sul finire della stagione fu chiamato per la prima volta a partecipare alla World Athletics Final di Stoccarda, evento che vede partecipare i migliori 8 atleti al mondo per ogni specialità. In questa manifestazione si classificò settimo nel getto del peso con la misura di 20,13.[14]

Mondiali di Ōsaka (2007)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una stagione outdoor molto regolare a buon livello, e dopo aver disputato la Coppa Europa, nel quale concluse terzo con la misura di 19,93, si preparò a partecipare ai campionati mondiali di Ōsaka.

Nella mattinata della prima giornata di gare si tennero le qualificazioni per la finale di getto del peso che fu poi disputata in serata. Superò il turno eliminatorio con la settima misura scagliando il peso a 20,25 al secondo turno di lanci.[15] In finale nonostante avesse raggiunto il suo primato personale, lanciando a 20,87, non andò oltre al 5º posto alle spalle dei due americani Reese Hoffa e Adam Nelson, del bielorusso Andrėj Michnevič e dell'olandese Rutger Smith.[16]

I successi[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo olimpico (2008)[modifica | modifica wikitesto]

Ai campionati mondiali indoor di Valencia raggiunse il bronzo grazie ad un lancio a 20,93 dietro ai due statunitensi Christian Cantwell e Reese Hoffa.[17] Con questo risultato migliorò ulteriormente il suo record nazionale indoor ottenuto quattro anni prima nell'edizione dei mondiali di Budapest.

In Coppa Europa vinse l'argento nel peso con la misura di 20,32 dietro al solo Peter Sack.[18]

A questo punto si preparò per i Giochi olimpici di Pechino 2008. Nella gara di getto del peso, dopo aver vinto il turno di qualificazione con la misura di 21,04 (suo record personale),[19] in finale, grazie ad un lancio a 21,51 riuscì a vincere il titolo olimpico, il secondo per la Polonia nel getto del peso, dopo quello di Władysław Komar.[20]

Nella stessa stagione ha trionfato anche alla World Athletics Final con la misura di 20,88 metri.

Grazie agli importantissimi risultati conquistati nel corso dell'intera stagione, con ordinanza del Presidente della Repubblica Polacca, l'8 ottobre 2008, gli è stata assegnata la Croce di Cavaliere dell'Ordine della Polonia Restituta.[21]

Dagli Europei indoor di Torino ai Mondiali di Berlino (2009)[modifica | modifica wikitesto]

Tomasz Majewski dopo la sua vittoria ai Campionati europei indoor di Torino 2009

Il 27 febbraio 2009, al meeting tedesco di Chemnitz, ha siglato il nuovo record polacco indoor a 21,10 metri. Poco dopo si è laureato anche campione europeo della disciplina, titolo conquistato l'8 marzo 2009 agli europei indoor svolti all'Oval Lingotto di Torino, staccando di ben 60 centimetri il secondo classificato Yves Niaré.[22]

Il 30 luglio, 2009 al meeting di Stoccolma ha raggiunto la misura di 21,95 metri migliorato il vecchio record polacco di Edward Sarul che durava ormai da 26 anni. Questo risultato gli diede il titolo di atleta del mese, di luglio, premio rilasciato ogni mese dalla Federazione Europea di atletica leggera.

Il 15 agosto 2009 con il risultato di 21,91 ha raggiunto la medaglia d'argento durante i Campionati del mondo in Berlino dietro al solo Christian Cantwell.[23]

Il 2 settembre 2009 è stato premiato dal Presidente Lech Kaczyński con la Croce di Ufficiale dell'Ordine della Polonia Restituta.[24]

Mondiali indoor di Doha e il titolo europeo a Barcellona (2010)[modifica | modifica wikitesto]

Tomasz Majewski al Bislett Games di Oslo 2010.

Ai Campionati mondiali indoor di Doha 2010 dopo aver superato la qualificazione con la misura di 20,38 metri,[25] in finale ha raggiunto il quinto posto con un lancio a 21,20 che corrisponde anche al nuovo record nazionale polacco indoor.[26]

Nel corso della stagione outdoor, dopo aver raggiunto il terzo posto all'ExxonMobil Bislett Games di Oslo alle spalle di Dylan Armstrong e di Christian Cantwell è riuscito a raggiungere la misura di 21,22 al meeting di Bydgoszcz.

Il 10 giugno, al Golden Gala di Roma, ha conquistato il quinto posto con la prestazione di 20,75 metri, e dopo pochi giorni, agli Europei a squadre a Bergen, grazie ad un lancio a 20,63, ha battuto di soli 2 centimetri il tedesco Ralf Bartels conquistando così la vittoria della manifestazione.[27]

Ai Campionati europei di Barcellona, dopo essersi qualificato alla finale con la terza miglior misura a 20,36, ha conquistato la medaglia d'argento grazie ad un lancio a 21,00 metri che, per solo un centimetro non gli è bastato per vincere il titolo europeo andato poi al bielorusso Andrėj Michnevič con il suo 21,01.[28] I risultati della gara vennero però ribaltati 3 anni dopo. L'8 marzo 2013, viene data notizia della positività di Andrėj Michnevič a dei controlli antidoping postumi effettuati su campioni di urine prelevati 8 anni prima, ai mondiali di Helsinki 2005.[29][30] Trattandosi della seconda squalifica per doping di Michnevič,[31] il 13 giugno 2013 l'organo disciplinare della IAAF ha deciso di squalificare a vita l'atleta annullando tutti i risultati successivi all'agosto 2005.[32] In seguito a questa decisione, Majewski riceve il titolo europeo.

Il 28 agosto, nella tappa conclusiva della Diamond League, si è classificato terzo al Memorial Van Damme, migliorando il suo primato stagionale grazie ad un lancio di 21,44 metri. Sul finire della stagione è stato chiamato a rappresentare l'Europa, insieme ad Andrėj Michnevič, alla IAAF World Cup tenutasi a Spalato in Croazia. In questa manifestazione si è classificato secondo alle spalle del solo Cantwell.[33]

Mondiali di Taegu (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Tomasz Majewski al Memorial Kamila Skolimowska di Varsavia.

A causa di un lungo periodo di riabilitazione dopo un infortunio, è stato costretto a rinunciare alla stagione indoor 2011 perdendo quindi la possibilità di difendere il suo titolo europeo al coperto vinto due anni prima a Torino.

Durante la stagione all'aperto, il 26 maggio al Golden Gala di Roma, è stato secondo con un risultato di 21,20. Ha rappresentato la Polonia durante la Coppa Europa per nazioni a Stoccolma dove ha raggiunto il secondo posto alle spalle del giovane tedesco David Storl con un lanco a 20,51 metri. Nelle settimane successive ha partecipato a vari meeting internazionali come a Losanna, Birmingham e Stoccolma. Durante i Campionati polacchi, l'11 agosto, ha vinto la sua nona medaglia d'oro consecutiva.

Ai Campionati del mondo di Taegu si è qualificato per la finale con un lancio a 20,73 metri, il settimo miglior risultato. Il 2 settembre, in finale, dopo aver superato la fettuccia dei 21 metri con un lancio però nullo di pedana, il suo miglior risultato è stato un 20,18 che gli permise di raggiungere solo il nono posto nella classifica finale. Il titolo di campione del mondo è andato poi al tedesco David Storl seguito dal canadese Dylan Armstrong.

Ha concluso la sua stagione agonistica al Memorial Kamila Skolimowska di Varsavia.

Il secondo titolo olimpico (2012)[modifica | modifica wikitesto]

Tomasz Majewski esulta dopo la vittoria del suo secondo titolo olimpico.

La stagione indoor 2012 è iniziata il 20 gennaio al meeting di Nordhausen dove ha concluso quarto con un lancio a 20,81 metri. L'8 febbraio, durante la Pedro's Cup di Bydgoszcz, si è migliorato fino a 21,05, risultato che ha poi superato due giorni dopo al meeting di Düsseldorf con un lancio a 21,19. Il 12 febbraio all'International Hallen Meeting di Karlsruhe, riesce a vincere la competizione con un lancio a 21,27 metri, nuovo record nazionale, che va a superare di sette centimetri il suo vecchio primato ottenuto due anni prima a Doha.[34]

Il 9 marzo, ai Mondiali indoor di Istanbul supera il turno di qualificazione con la terza misura a 21,17 m.[35] Giunto in finale conquista la medaglia di bronzo grazie al suo quinto lancio a 21,72 m, nuovo record nazionale polacco. Il titolo mondiale andrà allo statunitense Ryan Whiting con un lancio a 22,00 metri.[36]

A Londra, il 4 agosto 2012, entra nella storia del getto del peso diventando il terzo atleta della storia in grado di vincere due ori olimpici consecutivi. Il gigante polacco ha ripetuto il titolo di Pechino vincendo il duello con il giovane campione del mondo David Storl che, a 22 anni, ha conquistato comunque la sua prima medaglia olimpica. Il tedesco Storl si era portato in testa con due lanci da 21,84 e 21,86 metri, dopodiché Majewski ha preso il comando della gara con un lancio da 21,87 m al terzo tentativo. Al sesto ed ultimo tentativo ha incrementato il suo vantaggio con un 21,89 m.[37] Al terzo posto si è classificato l'americano Reese Hoffa con 21,23, solo quattro centimetri oltre il connazionale Christian Cantwell oro mondiale a Berlino 2009.

Le delusioni[modifica | modifica wikitesto]

I mondiali di Mosca (2013)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo i grandi successi del 2012, nel 2013 deve rinunciare alla stagione indoor a causa di alcuni lievi problemi fisici. Dopo un inizio di stagione all'aperto sottotono, riesce comunque a superare stabilmente la quota dei 20 metri, raggiungendo, in occasione della vittoria del Janusz Kusocinski Memorial di Stettino, la misura di 20,89 metri. Poco dopo partecipa alla Coppa Europa per nazioni, concludendo la gara in seconda posizione alle spalle del tedesco David Storl.

Nel mese di agosto prende parte al Mondiali di Mosca. Dopo aver superato agevolmente il turno di qualificazione con la terza miglior misura,[38] in finale si deve accontantare del sesto posto, alle spalle del ceco Ladislav Prášil che, pur avendo lanciato alla stessa misura di 20,98 metri, aveva una seconda miglior misura a 20,93.[39]

Conclude la stagione con una gara in Italia, al Meeting Internazionale Città di Rieti, dove riesce a cogliere la vittoria.

Dai mondiali indoor di Sopot agli europei di Zurigo (2014)[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2014 inizia subito bene con il secondo posto al meeting indoor PSD Bank di Düsseldorf. Dopo altri meeting internazionali che l'avevano visto protagonista, il 22 febbraio vince il suo diciannovesimo titolo nazionale nel getto del peso, migliorando il suo primato stagionale fino a 20,70 metri.

Il 7 marzo scende in pedana ai Campionati mondiali indoor di Sopot come uno dei favoriti alla medaglia. Pur non superando la quota di qualificazione, passa il turno agevolmente con la quarta miglior misura a 20,60 metri.[40] Giunto in finale di fronte al suo pubblico, inizia una sfida sul filo dei 21 metri, per la vittoria della medaglia di bronzo, con il bulgaro Georgi Ivanov. Dopo essersi superati a vicenda tra il secondo ed il terzo turno, al quarto Majewski riesce a scagliare il suo peso fino alla misura di 21,04 metri, due centimetri meglio dell'atleta bulgaro. Ma è proprio dal turno successivo che inizia la rimonta del neozelandese Tomas Walsh che, dopo un lancio a 20,88 m, proprio all'ultimo tentativo riesce a raggiungere la misura di 21,26 metri, nuovo record oceaniano, scalzando Majewski dal terzo gradino del podio.[41]

Dopo la medaglia mondiale sfumata, la stagione all'aperto inizia con delle buone gare nel circuito della Diamond League, che però non l'hanno visto concludere a punti. Agli Europei a squadre conclude in seconda posizione con 20,57 metri, alle spalle del tedesco David Storl vincitore con un lancio a 21,20 metri.

Il 12 agosto partecipa ai campionati europei di Zurigo superando agevolmente il turno di qualificazione con la terza miglior misura a 20,50 metri.[42] In finale conclude terzo lanciando fino a 20,83 metri, a soli 3 centimetri dall'argento vinto dallo spagnolo Borja Vivas.[43]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Tomasz è molto appassionato di basket ed è grande tifoso dei Detroit Pistons. Molto appassionato di letteratura fantasy, il suo autore preferito è Jacek Dukaj. In questo momento dedica comunque la maggior parte del suo tempo libero alla fidanzata Ani.[44]

Ora vive in un piccolo villaggio nel distretto di Słończewo che conta soltanto 190 abitanti.[44] Recentemente si è dovuto dividere tra sport e scienza, ma è riuscito a combinare entrambe le cose. Ha infatti preso da poco un master in scienze politiche presso l'Università di Varsavia.[44]

Tuttavia, questo per lui non è ancora sufficiente e ha infatti dichiarato:

« Devo andare ancora avanti con altri studi. Dal momento che non faccio nulla al di fuori dello sport devo comunque trovare una direzione su cui fare altri studi post-universitari per aprirmi altre possibilità alla fine della mia carriera sportiva.[44] »

(Tomasz Majewski)

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Tomasz Majewski ha stabilito diversi record nazionali polacchi:

  • Getto del peso 21,95 m (Svezia Stoccolma 30 luglio 2009)
  • Getto del peso indoor 21,72 m (Turchia Istanbul 9 marzo 2012)

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Getto del peso outdoor[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2016 21,08 m Polonia Varsavia 28-8-2016 14º
2015 20,82 m Cina Pechino 23-8-2015 17º
2014 21,04 m Polonia Stettino 7-6-2014 14º
2013 20,98 m Russia Mosca 16-8-2013 14º
2012 21,89 m Regno Unito Londra 3-8-2012
2011 21,60 m Svezia Stoccolma 28-7-2011
2010 21,44 m Belgio Bruxelles 27-8-2010
2009 21,95 m Svezia Stoccolma 30-7-2009
2008 21,51 m Cina Pechino 15-8-2008
2007 20,87 m Giappone Osaka 25-8-2007
2006 20,66 m Cina Shanghai 23-9-2006 20º
2005 20,64 m Polonia Poznań 31-7-2005 19º
2004 20,52 m Bielorussia Minsk 31-7-2004 28º
2003 20,09 m Italia Firenze 21-6-2003 38º
2002 19,33 m Polonia Stettino 21-7-2002 75º
2001 18,34 m Polonia Varsavia 13-8-2001 153º
2000 17,77 m Polonia Białystok 1-9-2000 234º
1999 15,77 m Polonia Białystok 20-7-1999 -
1998 12,91 m Polonia Sopot 5-9-1998 -

Getto del peso indoor[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2016 20,41 m Polonia Torun 12-2-2016 23º
2014 21,04 m Polonia Sopot 7-3-2014
2013 20,81 m Svizzera Zurigo 28-8-2013
2012 21,72 m Turchia Istanbul 9-3-2012
2010 21,20 m Qatar Doha 13-3-2010
2009 21,10 m Germania Chemnitz 27-2-2009
2008 20,93 m Spagna Valencia 7-3-2008
2007 19,86 m Germania Chemnitz 23-2-2007 27º
2006 20,60 m Francia Liévin 5-3-2006 12º
2005 19,87 m Polonia Varsavia 12-2-2005 19º
2004 20,83 m Ungheria Budapest 7-3-2004
2003 19,15 m Polonia Spała 2-3-2003 50º
2002 18,07 m Polonia Spała 17-2-2002 103º
2001 17,61 m Polonia Spała 25-2-2001 148º
1999 15,51 m Polonia Spała 24-1-1999 -

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Misura Note
2003 Europei under 23 Polonia Bydgoszcz Getto del peso 19,92 m
Universiadi Corea del Sud Taegu Getto del peso 18,87 m
2004 Mondiali indoor Ungheria Budapest Getto del peso 20,83 m Record nazionale
Olimpiadi Grecia Atene Getto del peso 18º 19,55 m
2005 Mondiali Finlandia Helsinki Getto del peso 20,23 m [45]
Universiadi Turchia Smirne Getto del peso Oro Oro 20,60 m
2006 Mondiali Indoor Russia Mosca Getto del peso 20,07 m [46]
Europei Svezia Göteborg Getto del peso 19,85 m [47]
2007 Mondiali Giappone Osaka Getto del peso 20,87 m Record personale[48]
2008 Mondiali indoor Spagna Valencia Getto del peso Bronzo Bronzo 20,93 m Record nazionale
Olimpiadi Cina Pechino Getto del peso Oro Oro 21,51 m Record personale
2009 Europei indoor Italia Torino Getto del peso Oro Oro 21,02 m
Mondiali Germania Berlino Getto del peso Argento Argento 21,91 m
2010 Mondiali indoor Qatar Doha Getto del peso 21,20 m Record nazionale[48]
Europei Spagna Barcellona Getto del peso Oro Oro 21,00 m [49]
2011 Mondiali Corea del Sud Taegu Getto del peso 20,18 m [45]
2012 Mondiali indoor Turchia Istanbul Getto del peso Bronzo Bronzo 21,72 m Record nazionale
Olimpiadi Regno Unito Londra Getto del peso Oro Oro 21,89 m Record personale stagionale
2013 Mondiali Russia Mosca Getto del peso 20,98 m Record personale stagionale
2014 Mondiali indoor Polonia Sopot Getto del peso 21,04 m Record personale stagionale
Europei Svizzera Zurigo Getto del peso Bronzo Bronzo 20,83 m
2015 Mondiali Cina Pechino Getto del peso 20,82 m
2016 Olimpiadi Brasile Rio de Janeiro Getto del peso 20,72 m

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • 12 volte campione nazionale nel getto del peso (2002/2005, 2007/2014)
  • 8 volte nel getto del peso indoor (2004/2006, 2008/2010, 2012, 2014)

2000

  • 7º ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 16,72 m

2001

  • 6º ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 17,61 m
  • 6º ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 17,83 m

2002

  • 5º ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 18,07 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 19,33 m

2003

  • Argento Argento ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 19,15 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 19,63 m

2004

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 20,01 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 20,21 m

2005

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 19,80 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 20,13 m

2006

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 20,01 m

2007

  • Argento Argento ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 19,69 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 20,07 m

2008

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 20,51 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 20,50 m

2009

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 20,47 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 21,17 m

2010

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 19,99 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 21,25 m

2011

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 20,94 m

2012

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 21,05 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 21,07 m

2013

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 20,69 m

2014

  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi indoor, getto del peso - 20,70 m
  • Oro Oro ai Campionati nazionali polacchi, getto del peso - 20,29 m

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2003
  • 10º al Memorial Josefa Odlozila (Rep. Ceca Praga), getto del peso - 19,52 m
  • 4º in Coppa Europa (Italia Firenze), getto del peso - 20,09 m Record personale
2004
  • Bronzo Bronzo al Memorial Josefa Odlozila (Rep. Ceca Praga), getto del peso - 20,16 m
  • 4º in Coppa Europa (Polonia Bydgoszcz), getto del peso - 19,90 m
2005
2006
2007
  • Oro Oro al Meeting di Varsavia (Polonia Varsavia), getto del peso - 20,20 m
  • Oro Oro al Meeting di Bochum (Germania Bochum), getto del peso - 20,54 m
  • Bronzo Bronzo al Meeting di Kassel (Germania Kassel), getto del peso - 20,10 m
  • Bronzo Bronzo in Coppa Europa (Germania Monaco), getto del peso - 19,93 m
  • Oro Oro al Meeting Gobierno de Aragón (Spagna Saragozza), getto del peso - 20,71 m
  • 4º al Golden Spike (Rep. Ceca Ostrava), getto del peso - 20,43 m
  • Argento Argento al Zagreb Grand Prix (Croazia Zagabria), getto del peso - 20,08 m
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Croce di Cavaliere dell'Ordine della Polonia Restituta - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Cavaliere dell'Ordine della Polonia Restituta
— Varsavia, 8 ottobre 2008. Di iniziativa del Presidente della Repubblica di Polonia.[50]
Croce di Ufficiale dell'Ordine della Polonia Restituta - nastrino per uniforme ordinaria Croce di Ufficiale dell'Ordine della Polonia Restituta
— Varsavia, 2 settembre 2009. Di iniziativa del Presidente della Repubblica di Polonia.[51]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ottavio Castellini, p. 77.
  2. ^ (EN) Graduatorie mondiali all-time, getto del peso maschile outdoor, IAAF.org, 28 ottobre 2009. URL consultato il 19 marzo 2010.
  3. ^ a b c d (PL) Kariera, Tomasz-majewski.pl. URL consultato il 28 gennaio 2010.
  4. ^ (EN) Campionati mondiali indoor 2004, getto del peso maschile, IAAF.org, 6 marzo 2004. URL consultato il 19 marzo 2010.
  5. ^ a b Mark Butler, 2008, p. 18, 79.
  6. ^ Rosaspina Elisabetta, Olimpia, lo stadio sacro è vietato al dio sponsor, Archiviostorico.corriere.it, 19 agosto 2004. URL consultato il 19 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
  7. ^ (EN) Giochi Olimpici 2004, qualificazioni getto del peso maschile, IAAF.org, 18 agosto 2004. URL consultato il 19 marzo 2010.
  8. ^ (EN) Campionati europei indoor 2005 (PDF), European-athletics.org, 7 marzo 2005. URL consultato il 19 marzo 2010.
  9. ^ (EN) Campionati mondiali 2005, qualificazioni getto del peso maschile, IAAF.org, 6 agosto 2005. URL consultato il 19 marzo 2010.
  10. ^ (EN) Campionati mondiali 2005, finale getto del peso maschile, IAAF.org, 6 agosto 2005. URL consultato il 19 marzo 2010.
  11. ^ Mark Butler, 2009, p. 132.
  12. ^ (EN) Campionati mondiali indoor 2006, getto del peso maschile, IAAF.org, 10 marzo 2006. URL consultato il 19 marzo 2010.
  13. ^ (EN) Risultati Campionati europei 2006, Tilastopaja.org, 14 agosto 2006. URL consultato il 19 marzo 2010.
  14. ^ (EN) World Athletics Final 2006, getto del peso maschile, IAAF.org, 9 settembre 2006. URL consultato il 29 ottobre 2009.
  15. ^ (EN) Campionati mondiali 2007, qualificazioni getto del peso maschile, Osaka2007.iaaf.org, 25 agosto 2007. URL consultato il 29 ottobre 2009.
  16. ^ (EN) Campionati mondiali 2007, finale getto del peso maschile, Osaka2007.iaaf.org, 25 agosto 2007. URL consultato il 29 ottobre 2009.
  17. ^ (EN) luglio 2008/sex=M/discCode=SP/combCode=hash/roundCode=f/results.html#detM_SP_hash_f Campionati mondiali indoor 2008, getto del peso maschile , IAAF.org, 7 marzo 2008. URL consultato il 29 ottobre 2009.
  18. ^ European Cup First League – Gruppo A, Atleticablog.it, 23 giugno 2008. URL consultato il 21 ottobre 2009.
  19. ^ (EN) Giochi Olimpici 2008, qualificazioni getto del peso maschile, IAAF.org, 15 agosto 2008. URL consultato il 29 ottobre 2009.
  20. ^ (EN) Giochi Olimpici 2008, finale getto del peso maschile, IAAF.org, 15 agosto 2008. URL consultato il 29 ottobre 2009.
  21. ^ (PL) PREZYDENTA RZECZYPOSPOLITEJ POLSKIEJ, o nadaniu orderów i odznaczeń, Lex.pl, 8 ottobre 2008. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  22. ^ (EN) Risultati Campionati europei indoor 2009, Tilastopaja.org, 7 marzo 2009. URL consultato il 28 gennaio 2010.
  23. ^ (EN) Campionati mondiali 2009, finale getto del peso maschile, Berlin.iaaf.org, 15 agosto 2009. URL consultato il 19 gennaio 2010.
  24. ^ (PL) Lista odznaczonych medalistów, Prezydent.pl, 2 settembre 2009. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  25. ^ (EN) dicembre 2010/sex=M/discCode=SP/combCode=hash/roundCode=q/results.html#detM_SP_hash_q Campionati mondiali indoor 2010, qualificazioni getto del peso maschile , Iaaf.org, 12 marzo 2010. URL consultato il 13 marzo 2010.
  26. ^ (EN) Campionati mondiali indoor 2010, finale getto del peso maschile, Iaaf.org, 13 marzo 2010. URL consultato il 13 marzo 2010.
  27. ^ (EN) Risultati Coppa Europa Bergen 19/20 giugno 2010, Tilastopaja.org. URL consultato il 20 giugno 2010.
  28. ^ (EN) Shot put - Men Final, Sportresult.com, 31 luglio 2010. URL consultato il 31 luglio 2010.
  29. ^ (EN) Juliet Macur, Eight Years Later, Failing Doping Tests, Nytimes.com, 8 marzo 2013. URL consultato il 7 giugno 2014.
  30. ^ (EN) New doping cases revealed by IAAF, Aljazeera.com, 8 marzo 2013. URL consultato il 7 giugno 2014.
  31. ^ (EN) Lori Ewing, Canadian shot putter Armstrong may yet earn Beijing bronze due to doping re-test, 680news.com, 8 marzo 2013. URL consultato il 7 giugno 2014.
  32. ^ (EN) Andrei MIKHNEVICH (BLR) – results annulled from August 2005, IAAF.org, 31 luglio 2013. URL consultato l'8 giugno 2014.
  33. ^ (EN) aprile 2010/sex=M/discCode=SP/combCode=hash/roundCode=f/results.html#detM_SP_hash_f Risultati IAAF World Cup 2010, getto del peso maschile , IAAF.org, 4 settembre 2010. URL consultato il 4 settembre 2010.
  34. ^ (EN) Five European leads in Karlsruhe, Majewski throws 21.27m, European-athletics.org, 12 febbraio 2012. URL consultato il 12 febbraio 2012.
  35. ^ (EN) Campionati mondiali indoor 2012, qualificazioni getto del peso maschile, Iaaf.org, 9 marzo 2012. URL consultato il 5 giugno 2013.
  36. ^ (EN) Campionati mondiali indoor 2012, finale getto del peso maschile, Iaaf.org, 9 marzo 2012. URL consultato il 5 giugno 2013.
  37. ^ (EN) Giochi Olimpici 2012, finale getto del peso maschile, IAAF.org, 3 agosto 2012. URL consultato il 5 giugno 2013.
  38. ^ (EN) Campionati mondiali 2013 - getto del peso maschile qualificazioni, IAAF.org, 15 agosto 2013. URL consultato il 25 luglio 2014.
  39. ^ (EN) Campionati mondiali 2013 - getto del peso maschile finale, IAAF.org, 16 agosto 2013. URL consultato il 25 luglio 2014.
  40. ^ (EN) Campionati mondiali indoor 2014 - getto del peso maschile qualificazioni, IAAF.org, 7 marzo 2014. URL consultato il 25 luglio 2014.
  41. ^ (EN) Campionati mondiali indoor 2014 - getto del peso maschile finale, IAAF.org, 7 marzo 2014. URL consultato il 25 luglio 2014.
  42. ^ (EN) Campionati europei 2014, getto del peso maschile qualificazioni, European-athletics.org, 12 agosto 2014. URL consultato il 12 agosto 2014.
  43. ^ (EN) Campionati europei 2014, getto del peso maschile finale, European-athletics.org, 12 agosto 2014. URL consultato il 12 agosto 2014.
  44. ^ a b c d (PL) Prywatnie, Tomasz-majewski.pl. URL consultato il 28 gennaio 2010.
  45. ^ a b Conclusa la gara in nona posizione diventa ottavo dopo la squalifica del bielorusso Andrėj Michnevič.
  46. ^ Conclusa la gara in settima posizione diventa sesto dopo la squalifica del bielorusso Andrėj Michnevič.
  47. ^ Conclusa la gara in ottava posizione diventa sesto dopo la squalifica del bielorusso Andrėj Michnevič e dell'ucraino Jurij Bilonoh.
  48. ^ a b Conclusa la gara in quinta posizione diventa quarto dopo la squalifica del bielorusso Andrėj Michnevič.
  49. ^ Conclusa la gara in seconda posizione diventa campione europeo dopo la squalifica del bielorusso Andrėj Michnevič.
  50. ^ (PL) M.P. 2009 nr 25 poz. 339, Isap.sejm.gov.pl, 24 aprile 2009. URL consultato il 4 settembre 2013.
  51. ^ (PL) M.P. 2010 nr 27 poz. 258, Isap.sejm.gov.pl, 27 aprile 2010. URL consultato il 4 settembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Peter Matthews, Athletics 2010: The International Track and Field Annual, SportsBooks Ltd, 2010, ISBN 978-1-899807-92-5.
  • (EN) Ottavio Castellini, IAAF Outdoor All Time Lists, IAAF Statistics & Documentation Senior Manager, 2009.
  • (EN) Mark Butler, IAAF statistics handbook, Valencia 2008, Monaco, IAAF Media & Public Relation Department, 2008.
  • (EN) Mark Butler, IAAF statistics handbook, Berlin 2009, Monaco, IAAF Media & Public Relation Department, 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN307175142