Tokyo Ghoul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tokyo Ghoul
東京喰種 トーキョーグール
(Tōkyō Gūru)
Tokyo Ghoul manga.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana del manga, raffigurante il protagonista Ken Kaneki
Generedark fantasy, horror[1]
Manga
AutoreSui Ishida
EditoreShūeisha
RivistaWeekly Young Jump
Targetseinen
1ª edizione8 settembre 2011 – 18 settembre 2014
Tankōbon14 (completa)
Editore it.Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it.4 novembre 2014 – 26 ottobre 2016
Periodicità it.bimestrale
Volumi it.14 (completa)
Testi it.Roberto Pesci (traduzione), Valentina Ghidini (adattamento)
Manga
Tokyo Ghoul: JACK
AutoreSui Ishida
EditoreShūeisha
RivistaJump Live
Targetshōnen
1ª edizioneagosto – settembre 2013
Serie TV anime
RegiaShuhei Morita
Composizione serieChūji Mikasano
MusicheYutaka Yamada
StudioPierrot
ReteTokyo MX, TVA, TVQ, TVO, AT-X, BS Dlife
1ª TV3 luglio – 18 settembre 2014
Episodi12 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.24 min
Editore it.Dynit
1º streaming it.Popcorn TV (sottotitolata), VVVVID (sottotitolata e doppiata), Netflix (sottotitolata e doppiata)
Episodi it.12 (completa)
Manga
Tokyo Ghoul:re
AutoreSui Ishida
EditoreShūeisha
RivistaWeekly Young Jump
Targetseinen
1ª edizione16 ottobre 2014 – 5 luglio 2018
Tankōbon16 (completa)
Editore it.Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it.26 ottobre 2016 – 24 aprile 2019
Periodicità it.bimestrale
Volumi it.16 (completa)
Testi it.Carlotta Spiga (traduzione), Valentina Ghidini (adattamento)
Serie TV anime
Tokyo Ghoul √A
RegiaShuhei Morita
Composizione serieChūji Mikasano
MusicheYutaka Yamada
StudioPierrot
ReteTokyo MX, TVA, TVQ, TVO, AT-X, Dlife
1ª TV8 gennaio – 26 marzo 2015
Episodi12 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.24 min
Editore it.Dynit
1º streaming it.Popcorn TV (sottotitolata), VVVVID (sottotitolata e doppiata), Netflix (sottotitolata e doppiata)
Episodi it.12 (completa)
Serie TV anime
Tokyo Ghoul:re
RegiaOdahiro Watanabe
Composizione serieChūji Mikasano
MusicheYutaka Yamada
StudioPierrot
ReteTokyo MX, SUN, BS11, TVA, TVQ
1ª TV3 aprile – 25 dicembre 2018
Episodi24 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.24 min
Editore it.Dynit
1º streaming it.VVVVID (sottotitolata e doppiata), Netflix 12 episodi (sottotitolata e doppiata)
Episodi it.24 (completa)

Tokyo Ghoul (東京喰種(トーキョーグール) Tōkyō Gūru?) è un manga scritto e disegnato da Sui Ishida, serializzato sulla rivista Weekly Young Jump di Shūeisha dal settembre 2011 al settembre 2014[2]. La storia segue le vicende di Ken Kaneki, un giovane studente universitario a cui, in seguito a un incidente, vengono trapiantati gli organi di un ghoul. Un prequel, intitolato Tokyo Ghoul: JACK, è stato serializzato su Jump Live nel 2013, mentre un sequel dal titolo Tokyo Ghoul:re è stato pubblicato sempre su Weekly Young Jump tra il 16 ottobre 2014[1] e il 5 luglio 2018[3]. Un adattamento anime, prodotto da Pierrot, è andato in onda in Giappone dal 3 luglio al 18 settembre 2014[4], seguito da una seconda stagione, intitolata Tokyo Ghoul √A, tra l'8 gennaio e il 26 marzo 2015[5], e da una terza, adattata da Tokyo Ghoul:re, tra il 3 aprile e il 25 dicembre 2018[6]. Un film live action basato sulla serie è stato annunciato per l'estate 2017[7]. In Italia Tokyo Ghoul e Tokyo Ghoul:re sono editi da J-Pop[8][9], mentre i diritti delle tre stagioni anime sono stati acquistati da Dynit[10][11].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Tokyo si verificano una serie di strani e cruenti omicidi dovuti alla presenza di ghoul, mostri che vedono gli umani solo come prede e che si possono cibare unicamente della loro carne. Ken Kaneki è uno studente universitario, dedito allo studio e alla lettura, che un giorno conosce in un bar Rize, una sua affascinante coetanea: in realtà anche la ragazza è un ghoul e Ken diventerà ben presto la sua preda. Rize infatti, con un pretesto, attira Ken in un luogo isolato dove lo ferisce gravemente con dei ripetuti attacchi, ma prima di poterlo divorare, viene ferita perché colpita da una serie di travi d'acciaio, che precipitano fortunatamente da un edificio in costruzione nei paraggi. Il ragazzo viene quindi portato d'urgenza in un ospedale dove il chirurgo della sua operazione, in un gesto disperato, decide di sottoporlo a un trapianto di organi, presi proprio dal corpo di Rize. Sopravvissuto all'impossibile, Ken inizia presto a capire però di essere diventato un mezzo-ghoul in una città disseminata di questi esseri, dove ciascuno di loro, per mangiare e quindi vivere, deve guadagnarsi (anche con la forza) il proprio "territorio di caccia". Entrerà subito a far parte dell'Anteiku, un gruppo di ghoul che hanno deciso di vivere con gli umani, dove stringerà un fortissimo rapporto con Touka.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Kaneki (金木 研 Kaneki?) / Haise Sasaki (佐々木 琲世 Sasaki Haise?)
Doppiato da: Natsuki Hanae (ed. giapponese), Manuel Meli (ed. italiana)
Il protagonista della serie. È un normalissimo studente universitario, amante della letteratura, che ha una cotta per Rize. Dopo essere stato vittima di un incidente, diventa metà ghoul, e con l'aiuto di Yoshimura e Touka inizia a lavorare come cameriere all'Anteiku. Frequentando i ghoul, riconsidera la posizione che dovrebbe ricoprire nel mondo. La sua maschera gli è stata fatta su misura da Uta per coprire l'occhio destro, che per l'appunto non presenta mai l'iride rossa su bulbo nero per via della sua natura a metà tra ghoul ed essere umano; per questo motivo il suo soprannome presso la CCG è "Benda sull'occhio". Accetta la sua natura di Ghoul completamente solo dopo essere stato torturato per 10 giorni da Jason. Dopo un breve combattimento avrà la meglio su quest'ultimo e si nutrirà del suo kagune. Dopo che mostra la sua natura di Kakuja, gli viene affibbiato anche il soprannome di "Centipede", per la somiglianza della sua kagune con la scolopendra. In Tokyo Ghoul:re, assume l'identità dell'investigatore di ghoul di prima classe Haise Sasaki, ed opera sia come mentore della Quinx Squad sia come membro del team Mado. Erediterà il titolo di re da un occhio solo da Arima, dopo averlo sconfitto. Dopo il ritorno al re, Touka dichiara i suoi sentimenti a Kaneki che la ricambierà. Si sposeranno nelle profondità della ventiquatresima circoscrizione. Alla fine della storia avranno una bambina mentre Touka è nuovamente incinta. La sua kagune è di tipo Rinkaku.

Ghoul[modifica | modifica wikitesto]

Touka Kirishima (霧嶋 董香 Kirishima Tōka?)
Doppiata da: Sora Amamiya (ed. giapponese), Ludovica Bebi (ed. italiana)
Una ghoul invidiosa degli esseri umani che all'inizio della serie si comporta in modo duro con Ken, ma che in seguito gli aprirà il suo cuore. Lavora anche lei come cameriera all'Anteiku e si comporta in maniera particolarmente protettiva nei confronti di Hinami, che considera quasi alla stregua di una sorella minore. Nonostante sia una ghoul, frequenta il liceo e la sua migliore amica è Yoriko, appunto un'umana a cui vuole molto bene. Ha paura degli uccelli e viene soprannominata dai soldati della CCG "Rabbit" per via della sua maschera a forma di coniglio. Più tardi, si scopre avere un fratello minore di nome Ayato. In Tokyo Ghoul:re aprirà una caffetteria di nome :re gestita da lei e Yomo. Dopo il recupero della memoria di Ken e in seguito al ritorno del ragazzo dopo l'incoronazione, gli rivela i suoi sentimenti venendo ricambiata. Avranno una bambina di nome Ichika e alla fine della storia Touka sarà nuovamente incinta. La sua kagune è di tipo Ukaku.
Rize Kamishiro (神代 利世 Kamishiro Rize?)
Doppiata da: Kana Hanazawa (ed. giapponese), Eleonora Reti (ed. italiana)
La causa del cambiamento di vita di Kaneki. Nel ventesimo distretto era nota con il soprannome di "Ingorda" per via della sua fame insaziabile di esseri umani, in particolar modo di maschi. Era molto conosciuta tra i ghoul per via del suo potentissimo kagune. Morta a causa di un incidente, i suoi organi interni vengono trapiantati a Ken. Di tanto in tanto appare davanti a Ken sotto forma di "fantasma" per spingerlo a lasciarsi andare alla sua nuova natura. Il suo kagune era di tipo Rinkaku. In Tokyo Ghoul:re il suo corpo viene utilizzato per fabbricare nuovi mezzi ghoul dal professor Kano e successivamente da Furuta per creare gli Oggai.
Shū Tsukiyama (月山 習 Tsukiyama Shū?)
Doppiato da: Mamoru Miyano (ed. giapponese), Federico Di Pofi (ed. italiana)
Un ghoul esigente come nessun altro per quanto riguarda il cibo, che resta inebriato dall'aroma del sangue di Ken. La CCG gli ha affibbiato il soprannome di "Gourmet". Mentre parla, utilizza spesso termini francesi, inglesi e italiani. La sua kagune è di tipo Koukaku ed è incredibilmente forte. La sua potenza è quasi alla pari di quella di Touka.
Kouzen Yoshimura (芳村?)
Doppiato da: Takayuki Sugō (ed. giapponese), Bruno Alessandro (ed. italiana)
Il proprietario dell'Anteiku, particolarmente noto per via del suo ottimo caffè. Sostiene Ken nel periodo in cui si sente distrutto per la sua trasformazione in metà ghoul. Di solito è calmo e affidabile, sa valutare la situazione con lucidità e imporre il suo giudizio. Più tardi si rivela essere il Gufo, un ghoul Kakuja estremamente forte che in passato si era innamorato di un'umana insieme alla quale aveva avuto una figlia. Dopo la battaglia per l'annientamento del Gufo, viene utilizzato dalla figlia Eto come donatore di Kakuhou per la creazione di ghoul artificiali. La sua kagune era di tipo Ukaku.
Hinami Fueguchi (笛口 雛実 Fueguchi Hinami?)
Doppiata da: Sumire Morohoshi (ed. giapponese), Vittoria Bartolomei (ed. italiana)
Una ghoul rimasta orfana che viene ospitata all'Anteiku. Inizialmente non si fida di Ken a causa del suo peculiare odore, ma dopo che il ragazzo le insegna a leggere e a scrivere, si appassiona alla letteratura e gli si affeziona come a un fratello maggiore. Pur sembrando molto forte per la sua età, Hinami odia combattere e dimostra più volte una spiccata sensibilità. Molto affezionata anche a Touka, la supporta come può nel suo rapporto con Ken. La sua kagune è un incrocio tra Koukaku e Rinkaku, avendo assimilato entrambe le caratteristiche dei genitori per via ereditaria. Dopo il salto temporale, è uno dei capi delle associazioni interne di Aogiri. Verrà imprigionata a Cochlea, venendo liberata da Ken.
Nishiki Nishio (西尾 錦 Nishio Nishiki?)
Doppiato da: Shintarō Asanuma (ed. giapponese), Emiliano Reggente (ed. italiana)
Uno studente al secondo anno dell'università Kami, senpai di Ken. Pur comportandosi in maniera rude e scontrosa, è molto ligio al proprio dovere. Tradito dagli umani, che avevano causato la morte della sua sorella maggiore, Nishiki ha alle spalle un duro passato, tuttavia è fidanzato con una ragazza umana di nome Kimi che gli ha fatto ritrovare la felicità. Più tardi viene assunto anche lui come cameriere all'Anteiku. La sua kagune è di tipo Bikaku.
Renji Yomo (四方 蓮示 Yomo Renji?)
Doppiato da: Yūichi Nakamura (ed. giapponese), Roberto Certomà (ed. italiana)
Un ghoul che, pur restando nell'ombra, offre il maggior sostegno all'Anteiku. Parla molto poco, ma a cominciare da Touka, ha conquistato la fiducia di tutti all'interno del personale dell'Anteiku. È molto forte nel combattimento corpo a corpo e infatti sarà lui a insegnare a Ken a combattere. Si scoprirà essere lo zio di Touka e Ayato.
Uta (ウタ?)
Doppiato da: Takahiro Sakurai (ed. giapponese), Gabriele Lopez (ed. italiana)
Un ghoul che gestisce un negozio di maschere nel quarto distretto. A dispetto del suo look da punk, è un tipo molto particolare dal comportamento e dalla parlata delicati. È il creatore di tutte le maschere dello staff dell'Anteiku, quella di Ken inclusa, anche se per qualche ragione mostra da subito un maggiore interesse per quest'ultimo. Nel suo negozio, ogni tanto, entrano anche clienti umani.
Itori (イトリ?)
Doppiata da: Ayahi Takagaki (ed. giapponese)
Una ghoul amica di vecchia data di Renji e Uta. Giovane donna attraente dai lunghi e ondulati capelli rossi, è la proprietaria dell'Helter Skelter, bar dove scambia informazioni sul mondo dei ghoul e su tutto ciò che è misterioso. La sua maschera da ghoul è un clown senza naso, con un ghigno che rivela i denti aguzzi e il mento sporgente.

CCG[modifica | modifica wikitesto]

Kōtarō Amon (亜門 鋼太朗 Amon Kōtarō?)
Doppiato da: Katsuyuki Konishi (ed. giapponese), Massimo Triggiani (ed. italiana)
Un giovane soldato della CCG molto promettente, laureatosi primo nel suo corso all'accademia. Non si risparmia in alcun modo pur di raggiungere il suo obiettivo, ovvero un mondo perfetto senza ghoul, tanto che lavora duramente ogni giorno per riuscire ad annientarli tutti, dal primo all'ultimo. Dopo la morte del suo mentore Kureo Mado, cercherà in ogni modo vendetta nei confronti di Rabbit. In Tokyo Ghoul:re si scopre che non è morto, nonostante il precedente scontro con Ken, e gli sono stati trapiantati organi di ghoul.
Hideyoshi Nagachika (永近 英良 Nagachika Hideyoshi?) / Hide (ヒデ?)
Doppiato da: Toshiyuki Toyonaga da adulto e Reina Ueda da bambino (ed. giapponese), Daniele Raffaeli da adulto e Giulio Bartolomei da bambino (ed. italiana)
Un amico d'infanzia di Ken che frequenta la sua stessa università. Apparentemente sempre allegro e superficiale, in realtà possiede uno straordinario spirito di osservazione: è infatti il primo ad accorgersi del cambiamento di Ken in metà ghoul. In seguito alla sparizione di Ken, entra a far parte della CCG per raccogliere segretamente sue notizie, ma dopo averlo trovato, perde conoscenza a causa di una ferita mortale. Ritorna in Tokyo Ghoul:re sotto le false sembianze del ghoul “Scarecrow” per riavvicinarsi a Kaneki. Una volta riuniti, Hide mostrerà il suo volto in parte mangiato da Kaneki stesso durante l’operazione per lo sterminio del Gufo.
Kureo Mado (真戸 呉緒 Mado Kureo?)
Doppiato da: Tōru Ōkawa (ed. giapponese), Stefano Santerini (ed. italiana)
Il partner di Amon, amante delle quinque ha una buona conoscenza dei ghoul, approfondita in lunghi anni di esperienza, e il cui istinto innato, lo hanno reso col tempo un temibile avversario. Odia profondamente i ghoul, perché uno di loro è stato l'assassino di sua moglie. Ha anche una figlia, che lo succederà come partner di Amon dopo la sua morte per mano di Touka.
Akira Mado (真戸 Mado Akira?)
Doppiata da: Asami Seto (ed. giapponese), Elena Perino (ed. italiana)
Figlia di Kureo Mado e un investigatore come lui. È diventata la partner di Amon dopo la morte di suo padre. È una donna intelligente e sembra essere sempre seria sul lavoro e sulla sua routine quotidiana in generale. Come suo padre ha un forte istinto per determinare ciò che sta accadendo intorno a lei sul campo. Dopo la scomparsa di Amon, diviene capo della squadra di Haise e il sorvegliante della squadra Quinx. Pur avendo molta stima per Haise, diviene diffidente per la sua vicinanza a Hinami.
Jūzō Suzuya (鈴屋 什造 Suzuya Jūzō?)
Doppiato da: Rie Kugimiya (ed. giapponese), Fabrizio Valezano (ed. italiana)
Un ragazzo albino dalla personalità folle e infantile che presenta delle cuciture su tutto il corpo. È un soldato della CCG che combatte con una quinque a forma di falce. Il suo vero nome è Rei Suzuya e da bambino fu rapito e cresciuto come un animale per fargli compiere spettacoli da circo, ovvero uccidere altre persone all'interno di un'arena per il divertimento di alcuni ghoul. Dopo essere stato salvato dai soldati della CCG, ha iniziato ad affezionarsi in particolar modo all'investigatore Shinohara, tanto da cadere in depressione quando questi, in seguito allo scontro con il Gufo, sfiora la morte finendo in uno stato vegetativo.
Yukinori Shinohara (篠原幸 Shinohara Yukinori?)
Doppiato da: Yutaka Nakano (ed. giapponese)
Un investigatore di classe speciale. È stato l'istruttore di Amon all'Accademia CCG e poi il mentore di Juzo. La sua quinque è un grande coltello da macellaio chiamato Demon Yamada 1. Sopravvive nell'arco finale della seconda stagione, ma le sue ferite sono così gravi che finisce in uno stato vegetativo, dal quale si sveglia alla fine di Tokyo Ghoul:re.
Seido Takizawa (滝澤政 Takizawa Seido?)
Doppiato da: Shinnosuke Tachibana (ed. giapponese), Alessandro Campaiola e Alessandro Budroni (ed. italiana)
Un investigatore che era compagno di classe e rivale di Akira presso l'Accademia. Profondamente insicuro, litiga spesso con Akira o Juzo a causa delle loro capacità superiori. Ammira profondamente Amon e per la sua sicurezza sfida anche gli ordini impostigli, finendo però in un'imboscata dai membri di Aogiri. È stato ferito a morte da Noro, e dichiarato deceduto. In Tokyo Ghoul: re ritorna come un importante antagonista dopo essere stato trasformato in un folle ghoul da un occhio solo da Kanou. L'aspetto e la mentalità folle di Seido sono stati fatti per rispecchiare quelli di Ken, facendone una manifestazione di paure di Haise di ciò che potrebbe diventare un giorno se recuperasse i suoi ricordi.
Kishou Arima (有馬 貴将 Arima Kishō?)
Doppiato da: Daisuke Namikawa (ed. giapponese), Federico Campaiola (da giovane in Tokyo Ghoul: Jack) (ed. italiana)
Era il famoso investigatore di classe speciale, conosciuto come lo "Shinigami della CCG" (CCGの死神, Shīshījī no Shinigami, lett. "il Dio della Morte della CCG"). Era il leader della Squadra S3. Non era mai stato battuto da alcun ghoul. Per sei anni è stato il partner di Take Hirako. È il protagonista del breve spin-off Tokyo Ghoul: Jack insieme a Taishi Fura. Il suo grande talento e le sue capacità investigative hanno spinto molti investigatori, come Koutarou Amon, ad ammirarlo e a seguirne le orme. Comunque, specialmente in passato, c'erano molte persone invidiose di lui. Si scoprirà essere il re da un occhio solo, titolo che passerà nelle mani di Ken alla sua morte.
Kosuke Hoji (法寺項 Hoji Kosuke?)
Doppiato da: Shō Hayami (ed. giapponese)
Un investigatore speciale e partner di Seido. Ha guadagnato una notevole fama per le sue imprese contro la Clown Gang, ed è stato reclutato per lavorare in Cina per qualche tempo. Durante questo periodo ha eliminato un importante gruppo cinese e ha guadagnato l'odio di Tatara uccidendo due suoi compagni.
Kuki Urie (瓜江久 Urie Kuki?)
Doppiato da: Kaito Ishikawa (ed. giapponese), Dimitri Winter (ed. italiana)
Un investigatore che era il comandante della squadra Quinx fino a quando non è stato sostituito con Ginshi. Kuki spesso si mostra come un individuo imperturbabile, ma è avventato e vizioso quando si confronta contro i ghoul dato che li odia con una passione perché suo padre era un investigatore classe speciale responsabile della squadra S3, che ha ordinato ai suoi membri di ritirarsi mentre è rimasto per combattere il Gufo fino alla morte. Questo odio lo prova anche per Haise dopo che ha scoperto che si tratta di un mezzo ghoul invece di un Quinx.
Ginshi Shirazu (不知吟 Shirazu Ginshi?)
Doppiato da: Yūma Uchida (ed. giapponese), Stefano Broccoletti (ed. italiana)
Un investigatore e Leader della squadra Quinx. Come la maggior parte dei suoi compagni di squadra, Ginshi dimostra di avere grande rispetto per Haise. Tuttavia, questo non gli ha impedito di andare fuori del suo modo di eseguire le missioni senza il permesso di Sasaki, e così è costantemente visto che accompagna Urie in incarichi pericolosi senza supporto. Il suo motivo principale per entrare nella squadra Quinx è quello di ottenere soldi in fretta per la salute di sua sorella visto che è gravemente malata, ma la sua determinazione ad aiutare gli altri gli fa guadagnare il rispetto di Haise, al punto da nominarlo come nuovo leader. Morirà a seguito delle ferite inflitte durante lo scontro contro Noro di Aogiri.
Tooru Mutsuki (六月 Mutsuki Tōru?)
Doppiata da: Natsumi Fujiwara (ed. giapponese), Mattea Serpelloni (ed. italiana)
Un investigatore che, dopo aver perso la sua famiglia a causa dei ghoul, chiede alla CCG di lasciarla vivere come un uomo, quindi non si sa se Tooru è il suo nome reale o uno pseudonimo. Tooru fatica a tenere il suo unico occhio kakugan sotto controllo e ha un caso ricorrente di anemia. Ironia della sorte, si sente debole quando entra in contatto con il sangue. Nonostante ciò, egli è il membro più diligente e affidabile della squadra.
Saiko Yonebayashi (米林 Yonebayashi Saiko?)
Doppiata da: Ayane Sakura (ed. giapponese), Annalisa Usai (ed. italiana)
È un investigatore che detesta dover lavorare, e preferisce avere una vita tranquilla e spensierata tra videogiochi e mangiare cibo spazzatura. Spesso dorme così tanto da assentarsi dalla maggior parte delle missioni. Sembra avere una forte kagune che non usa spesso dato che è "logora".
Shiki Kijima (キジマ式 Kijima Shiki?)
Un tempo Shiki era un interrogatore della prigione di Coclea. Durante l’Incidente Jail tutti i suoi compagni vennero massacrati, mentre lui fu ferito mortalmente e lasciato sfigurato. Riuscì a sopravvivere, ma il corpo, a causa delle cuciture, divenne paffuto e irriconoscibile. La sua Quinque ha la forma di una motosega ed è stata progettata per catturare i ghoul.
Compare nel videogioco Tokyo Ghoul: Jail, dove si viene a sapere che il responsabile dell'incidente Jail è per l'appunto un ghoul chiamato Jail.

Albero di Aogiri[modifica | modifica wikitesto]

Eto Yoshimura (芳村エト Yoshimura Eto?)
Doppiata da: Maaya Sakamoto (ed. giapponese), Francesca Rinaldi (ed. italiana)
La principale antagonista della serie. Misteriosa e infantile è la fondatrice e leader di Aogiri. È un ghoul con il sekigan naturale in quanto figlia per metà ghoul e metà umana di Yoshimura e della sua compagna Ukina. È il famigerato ghoul conosciuto come "il Gufo da un occhio solo" che, a differenza del padre, può trasformarsi ulteriormente assumendo sembianze più mostruose. Quando non lavora con Aogiri vive con l'identità umana di Sen Takatsuki (高槻 Takatsuki Sen), autrice dei romanzi horror preferiti di Ken. La sua kagune è di tipo Ukaku.
Tatara (タタラ?)
Doppiato da: Kōji Yusa (ed. giapponese)
Il secondo in comando di Aogiri, un ghoul crudele e astuto con ex legami con un gruppo di ghoul conosciuti come Chi ha Lian, originari della Cina continentale. Morirà per mano di Seido.
Noro (ノロ?)
Doppiato da: Massimo Aresu (ed. italiana)
Uno strano ghoul noto per il suo enorme appetito e il silenzio assoluto, è quasi sempre in compagnia di Tatara. A differenza degli altri ghoul, Noro possiede un livello di rigenerazione più rapido del normale, tanto da riprendersi anche quando viene tagliato in due. La sua kagune è di tipo Bikaku ma assomiglia ad enormi bocche con le quali divora le sue prede. Morirà dopo lo scontro contro i Quinx, indebolito da Ginshi e ucciso definitivamente da Kuki.
Yakumo Ōmori (大守 八雲 Ōmori Yakumo?) / Jason (ジェイソン?)
Doppiato da: Rintaro Nishi (ed.giapponese), Fabrizio Russotto[12] (ed. italiana)
Un esecutore squilibrato di Aogiri, soprannominato "Jason" per la sua maschera da hockey che rimanda al serial killer Jason Voorhees, differenziandosi da quest'ultimo per l'arma che usa: delle tenaglie chirurgiche. Anche noto come "Yamori" (ヤモリ? lett. "Geco"), un tempo venne imprigionato dalla CCG, venendo torturato dal suo carceriere fino alla follia, sviluppando un amore per torturare gli altri. Era tra i più temuti Kakuja conosciuti, in quanto catturava gli altri ghoul, li torturava per poi divorarseli. Jason con un espediente riesce catturare Ken: secondo un falso accordo, se Ken si fosse consegnato nelle sue mani, avrebbe risparmiato degli ostaggi; arrivati al quartier generale segreto di Aogiri comincia a torturarlo per dieci giorni di fila, sia con un siero che impediva la durezza del corpo dei ghoul su qualsiasi arma comune, sia con una scolopendra. Dopo che Ken si liberò dalle catene lo sconfigge in un combattimento e divora la sua kagune prima di lasciarlo morire. È stato poi trovato e ucciso da Juzo Suzuya, e trasformato nella sua Quinque,"Jason". La sua kagune è di tipo Rinkaku.
Ayato Kirishima (霧嶋絢 Kirshima Ayato?)
Doppiato da: Yūki Kaji (ed. giapponese), Luca Mannocci (ed. italiana)
Giovane esecutore di Aogiri, Ayato è il fratello minore di Touka. È un adolescente turbato e ribelle, che risente della scelta della sorella di vivere tra gli umani. Tuttavia, Ken suggerisce che la sua vera ragione per essersi unito a Aogiri è quella di proteggere la sorella da lontano. Più avanti nella serie, egli adotta l'identità di "Black Rabbit" e si prende il merito per i crimini di sua sorella. Inoltre diventa partner di Hinami dopo che si unisce all'organizzazione. La sua kagune è di tipo Ukaku.
Naki (ナキ?)
Doppiato da: Hiro Shimono (ed. giapponese), Ivan Andreani (ed. italiana)
Un membro di Aogiri, che serviva come braccio destro di Yamori. È emotivamente instabile ed estremamente infantile, con totale devozione al suo defunto capo. Nel seguito, è diventato un dirigente di Aogiri. La sua kagune è di tipo Koukaku.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Rio Shikorae (凛央?)
Doppiato da: Kenshō Ono
Protagonista del videogioco Tokyo Ghoul: Jail, Rio è un ragazzo ghoul che è stato ingiustamente accusato di essere il responsabile dell' Incidente Jail, in cui vennero massacrati molti investigatori. Quando Aogiri attaccò la prigione di Coclea, Rio approfittò della confusione per fuggire. Vagando per la città, è stato accolto dall'Anteiku e ha iniziato le sue ricerche sul ghoul responsabile del massacro degli investigatori e della sua incarcerazione: Jail. Dato che anche Ken è interessato a trovare Jail, i due collaboreranno molto spesso. Nel videogioco è possibile scegliere quale kagune fargli utilizzare cambiandogli anche l'aspetto della maschera.
Jail (ジェイル Jeiru?)
Principale antagonista del videogioco Tokyo Ghoul: Jail, Jail è il ghoul responsabile dell' Incidente Jail, che provocò la morte di molti investigatori; tuttavia, lasciò ferito terribilmente, ma ancora vivo, l'investigatore Shiki Kijima e, dato che non c'erano testimoni oculari, fu incastrato un altro ghoul, Rio, per i suoi crimini. Oltre che da Rio e Shiki è ricercato da Ken Kaneki per motivi sconosciuti.
Roma Hoito (帆糸 ロマ Hoito Roma?)
Doppiata da:Suzuko Mimori (ed.giapponese), Lucrezia Marricchi (ed.italiana)

È un ghoul membro dei Pierrot. Per un breve periodo di tempo è stata una cameriera dell'Anteiku.

Kurona Yasuhisa (安久 黒奈 Yasuhisa Kurona?)
Doppiata da:Aoi Yūki (ed.giapponese), Monica Vulcano (ed.italiana)

È un ghoul con il sekigan artificiale che, con la gemella Nashiro, faceva da guardia del corpo a Madam A su ordine del professor Kanou.

Nashiro Yasuhisa (安久 奈白 Yasuhisa Nashiro?)
Doppiata da:Haruka Tomatsu (ed.giapponese), Giulia Franceschetti (ed.italiana)

È un ghoul con il sekigan artificiale che, con la gemella Kurona, faceva da guardia del corpo a Madam A su ordine del professor Kanou.

Kazuichi Banjō (万丈 数壱 Banjō Kazuichi?)
Doppiato da:Kantaro Ito

E' l'ex leader dei ghoul della Circoscrizione 11. Solitamente è visto insieme a Ichimi, Jiro e Sante. Viene costretto a lavorare per l'Albero di Aogiri e quando riesce finalmente a scappare, si unisce con i suoi compagni al Gruppo di Kaneki. Aveva una cotta per Rize Kamishiro.

Kaya Irimi (入見 カヤ Irimi Kaya?)
Doppiata da:Fuyuka Ōura e Elisa Angeli (ed. italiana).
Era una cameriera dell'Anteiku. Il suo Alias è Black Dog (黒狗, Kuroinu) ed era la leader dei Black Dobers. Dopo essere sopravvissuta alla spedizione punitiva contro l'Anteiku, torna in Tokyo Ghoul:re come cameriera del :re.
Enji Koma (古間 円児 Koma Enji?)
Doppiato da:Anri Katsu

È un cameriere dell'Anteiku. Da giovane,era conosciuto come la Scimmia Demoniaca (魔猿, Maen) ed era il leader della gang di nome En.

Ryōko Fueguchi (笛口 リョーコ Fueguchi Ryōko?)
Doppiata da: Fumiko Orikasa (ed.giapponese), Roberta De Roberto (ed.italiana)

È la madre di Hinami. È conosciuta nei file della CCG come Numero 723. È stata uccisa dall'Investigatore di Prima Classe Kureo Mado

Kanae Von Rosewald (カナエ フォン ロゼヴァルト Kanae fon Rozevaruto?)
Doppiata da: Yū Kobayashi (ed.giapponese), Francesca Teresi (ed.italiana)

Nata come Karren von Rosewald (カレン フォン ロゼヴァルト, Karen fon Rozevaruto) era una ghoul dipendente presso la Famiglia Tsukiyama.

Matsumae (松前 Matsumae?)
"Doppiata da:" Chie Nakamura (ed.giapponese), Mattea Serpelloni (ed.italiana)

Era una fidata dipendente della Famiglia Tsukiyama. Come copertura, era un'insegnante di Shuu Tsukiyama presso il liceo della Seinan Gakuin. Nella società umana, rivestiva il ruolo di direttore generale del Gruppo Tsukiyama.

Souta Furuta Washuu (和修旧多 宗太 Washū-Furuta Sōta?)
"Doppiato da:" Daisuke Kishio (ed.giapponese)

È uno degli antagonisti principali di Tokyo Ghoul, ha collaborato con diverse organizzazioni ed è responsabile di alcuni degli eventi più importanti della storia. È il figlio illegittimo di Tsuneyoshi Washuu, Presidente della CCG, ed è un membro del ramo cadetto del Clan Washuu. È stato cresciuto nel Giardino per poi diventare un agente di V. Mentre lavorava come investigatore di Ghoul di Primo Grado, si faceva chiamare Nimura Furuta (旧多 二福, Furuta Nimura). È stato il partner di Shiki Kijima e poi di Haise Sasaki, con il compito di tenerlo sotto osservazione per conto di V.

Nico (ニコ Niko?)
"Doppiato da:" Kenjirō Tsuda (ed.giapponese)
Akihiro Kano (嘉納 明博 Kanō Akihiro?)
"Doppiato da:" Kenji Nomura (ed.giapponese)

Spesso chiamato Professor Kanou (嘉納教授, Kanō-kyōju) era un medico al Policlinico Kanou. Si scopre che è il responsabile per aver trasformato Kaneki in un ghoul da un occhio solo artificiale.

Miza Kusakari (草刈 ミザ Kusakari Miza?)
"Doppiata da:" Yumiri Hanamori (ed.giapponese)
Koori Ui (宇井 郡 Ui Kōri?)
"Doppiato da:" Keisuke Oda (ed.giapponese)
Kiyoko Aura (安浦 清子 Aura Kiyoko?)

Doppiata da: Chinatsu Akasaki (ed.giapponese)

Mougan Tanakamura (田中丸 望元 Tanakamaru Mōgan?)

Doppiato da: Tsuyoshi Koyama (ed.giapponese)

Harui Ihei (伊丙 入 Ihei Hairu?)
"Doppiata da:" Akira Sekine (ed.giapponese)

Terminologia[modifica | modifica wikitesto]

  • Colombe: il nome con cui vengono chiamati gli investigatori della CCG, detti anche "uomini con la valigetta". Sono agenti della CCG che si occupano di particolari casi di ghoul. Sono armati con dei Quinque che tengono nascosti nelle loro valigette.
  • Quinque: sono i kagune dei ghoul asportati dalla CCG e fatti armi per le Colombe. Dato che i ghoul sono più vulnerabili ai kagune dei loro simili che alle altre armi, vengono utilizzati dagli investigatori per combattere ad armi pari contro di loro.
  • Kagune: è l'organo predatorio dei ghoul e viene utilizzato da questi ultimi come arma, per proteggersi o per cacciare le prede. Di solito è rosso come il sangue (anche se nell'anime i colori vengono cambiati per distinguere il kagune di ogni individuo). Una volta che viene liberato, il kagune è in grado di rafforzare il fisico di un ghoul accrescendone resistenza e agilità. Il kagune è composto da cellule Rc, che vengono rilasciate perforando la pelle, dandone così forma. Il kagune può essere rafforzato o indebolito a piacimento dal ghoul. Ci sono quattro tipi di kagune:
  1. Ukaku: si sviluppa nella zona delle spalle e assomiglia a delle ali, specializzato negli attacchi ad alta velocità. Questo kagune è leggero e per attaccare si può cristallizzare in modo da utilizzarlo come proiettili, anche se, durante questa fase, a causa del suo irrigidimento, non può essere utilizzato per attacchi a corto raggio. Questo Kagune può essere utilizzato anche come scudo ed alcuni ghoul sono in grado di plasmarlo facendolo diventare una lama. In generale, i ghoul che possiedono questo tipo di Kagune sono in grado di porre fine ad una battaglia in poco tempo a discapito però della loro resistenza, che diminuisce a causa del troppo rilascio di cellule Rc.
  2. Koukaku: si sviluppa sotto la scapola grazie ad un'elevata concentrazione di cellule Rc. È pesante ed estremamente robusto e quindi è particolarmente adatto per difendersi. Normalmente ha una forma simile a quella di uno scudo con una punta appuntita o un'armatura, ma può essere modellato per creare delle vere e proprie armi da mischia come martelli, trapani o lame. A causa del suo eccessivo peso questo kagune è difficile da controllare.
  3. Rinkaku: si sviluppa intorno alla vita e assomiglia a dei tentacoli. I ghoul che possiedono questo kagune hanno eccellenti capacità rigenerative e sono dotati di una maggiore forza rispetto agli altri. Questa potente capacità rigenerativa è data dal posizionamento delle cellule Rc che risultano più liquide in confronto a quelle degli altri ghoul. A causa però del legame debole tra le cellule Rc questo kagune è facile da rompere.
  4. Bikaku: assomiglia ad una coda e si sviluppa nella zona del coccige. È utile negli attacchi a media distanza ed è equilibrato in velocità, forza e resistenza.
  • Kakuhou: è l’organo presente nei ghoul che immagazzina le cellule Rc e permette di estrarre il kagune.
  • Kakuja: sono i cosiddetti ghoul cannibali, ovvero ghoul che mangiano anche i loro simili o solo loro. I Kakuja sono enormemente più forti dei normali ghoul e anche il loro kagune si potenzia diventando più forte e con caratteristiche diverse dalla precedente versione.
  • Kakugan: è l'occhio dei ghoul.
  • Sekigan: ghoul con un solo kakugan.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Tokyo Ghoul.

Il manga, scritto e disegnato da Sui Ishida, è stato serializzato sulla rivista Weekly Young Jump di Shūeisha tra l'8 settembre 2011 e il 18 settembre 2014[2][13]. Il primo volume tankōbon è stato messo in vendita il 17 febbraio 2012[14]; il quattordicesimo e ultimo è stato pubblicato invece il 17 ottobre 2014[15] insieme a una collezione di illustrazioni intitolata Tokyo Ghoul: zakki (東京喰種(トーキョーグール) [zakki] Tōkyō Gūru: zakki?)[1][16]. In Italia i diritti sono stati acquistati da J-Pop, che ha dato inizio alla pubblicazione dei volumi nel novembre 2014 al Lucca Comics & Games 2014[8]. Un prequel, intitolato Tokyo Ghoul: JACK (東京喰種(トーキョーグール) [JACK] Tōkyō Gūru [JACK]?), è stato serializzato su Jump Live di Shūeisha tra agosto e settembre 2013. Un episodio OAV, basato sulla serie, è stato pubblicato nel 2015[17]. Un sequel, intitolato Tokyo Ghoul:re (東京喰種(トーキョーグール):re Tōkyō Gūru:re?) e acquistato in Italia sempre da J-Pop[9], è stato serializzato su Weekly Young Jump il 16 ottobre 2014[1][18] e il 5 luglio 2018[3]. Tutti i sedici volumi tankōbon sono stati pubblicati in Giappone tra il 19 dicembre 2014[19] e il 19 luglio 2018[20]. La storia è ambientata tre anni dopo la fine della serie originale e segue le vicende di Ken Kaneki sotto l'identità di Haise Sasaki[21].

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Tokyo Ghoul[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del DVD box di Dynit

Un adattamento anime di dodici episodi, prodotto da Pierrot e diretto da Shuhei Morita[22][23], è andato in onda tra il 3 luglio e il 18 settembre 2014[24]. Le sigle di apertura e chiusura sono rispettivamente Unravel di TK dei Ling tosite sigure e Seijatachi (聖者たち? lett. "Santi") dei People in the Box[25]. In Italia la serie è stata trasmessa in streaming in simulcast, sottotitolata in lingua italiana, da Dynit su Popcorn TV e VVVVID[10], mentre in America del Nord i diritti sono stati acquistati da Funimation[26]. Tra il 23 dicembre 2014 e il 10 marzo 2015 la serie è stata poi caricata anche doppiata in italiano su VVVVID sempre da Dynit[27].

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Prima visione
Giapponese[29]Italiano[30]
1Tragedia
「悲劇」 - Higeki
3 luglio 2014[28]
23 dicembre 2014

Kaneki esce insieme a Rize, una ragazza che gli piace, e i due scoprono di avere molte cose in comune. Tuttavia la ragazza è un ghoul e all'improvviso si nutre di Kaneki, senza ucciderlo. In seguito ad un intervento chirurgico il ragazzo scopre di avere degli organi di Rize e di essere diventato un ghoul per metà.

2Solitudine
「孵化」 - Fuka
10 luglio 2014[31]
30 dicembre 2014
3Colomba
「白鳩」 - Shirohato
17 luglio 2014[32]
2 gennaio 2015
4Cena
「晩餐」 - Bansan
24 luglio 2014[33]
12 gennaio 2015
5Vestigia
「残痕」 - Zankon
31 luglio 2014[34]
20 gennaio 2015
6Acquazzone
「驟雨」 - Shūu
7 agosto 2014[35]
27 gennaio 2015
7Prigionia
「幽囚」 - Yūshū
14 agosto 2014[36]
3 febbraio 2015
8Circolo
「円環」 - Enkan
21 agosto 2014[37]
10 febbraio 2015
9Gabbia per uccelli
「鳥籠」 - Torikago
28 agosto 2014[38]
17 febbraio 2015
10Aogiri
「青桐」
4 settembre 2014[39]
24 febbraio 2015
11Impeto
「衝天」 - Shōten
11 settembre 2014[40]
3 marzo 2015
12Ghoul
「喰種」 - Gūru
18 settembre 2014[41]
10 marzo 2015

Tokyo Ghoul √A[modifica | modifica wikitesto]

Ken Kaneki nella seconda stagione

Una seconda stagione è stata annunciata in anticipo sul sito ufficiale cinese della serie per un breve periodo nel settembre 2014[42]. Composta anch'essa da dodici episodi[43], è stata trasmessa tra l'8 gennaio e il 26 marzo 2015[5][24]. Le sigle di apertura e chiusura sono Munō (無能? lett. "Incompetenza") del progetto Österreich[44] e Kisetsu wa tsugitsugi shindeiku (季節は次々死んでいく? lett. "Stagioni che muoiono una dopo l'altra") degli Amazarashi[45][46]. In Italia la trasmissione in streaming su Popcorn TV e VVVVID ha avuto inizio il 12 gennaio 2015[11], mentre la versione doppiata è stata caricata in esclusiva su VVVVID il 25 luglio 2015[47]. La serie, inoltre, è attualmente disponibile sulla piattaforma streaming Netflix.

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Prima visione
Giapponese[48]Italiano[30]
1Fede
「新洸」 - Shin kō
8 gennaio 2015
25 luglio 2015
2Fiori danzanti
「舞花」 - Maika
15 gennaio 2015
25 luglio 2015
3L'appeso
「吊人」 - Tsu hito
22 gennaio 2015
25 luglio 2015
4Verità celate
「深層」 - Shinsō
29 gennaio 2015
25 luglio 2015
5Squarcio
「裂目」 - Kiretsu
5 febbraio 2015
25 luglio 2015
6Migliaia di sentieri
「千路」 - Chiji
12 febbraio 2015
25 luglio 2015
7Infiltrazione
「透過」 - Tōka
19 febbraio 2015
25 luglio 2015
8Anteiku
「旧九」 - Kyū kyū
26 febbraio 2015
25 luglio 2015
9La città dei desideri
「街望」 - Machi mochi
5 marzo 2015
25 luglio 2015
10L'ultima pioggia d'autunno
「終雨」 - Tsui ame
12 marzo 2015
25 luglio 2015
11Un giorno, tra fiori straripanti
「溢花」 - Mitsuru hana
19 marzo 2015
25 luglio 2015
12Ken
「研」 - Ken
26 marzo 2015
25 luglio 2015

Tokyo Ghoul:re[modifica | modifica wikitesto]

L'anime venne annunciato il 5 ottobre 2017, e andò in onda il 3 aprile 2018. Odahiro Watanabe prende il posto di Shuhei Morita come direttore, mentre Chūji Mikasano continua a scrivere la sceneggiatura. Come per le due precedenti stagioni, lo studio Pierrot anima la serie, che sarà divisa in due stagioni, con i primi 12 episodi distribuiti tra aprile e giugno 2018 e la seconda metà a partire da ottobre dello stesso anno. La serie in Italia è stata distribuita in contemporanea con il Giappone dalla Dynit su VVVVID in versione sottotitolata, e a partire dal 24 luglio 2018 inizia una distribuzione della serie doppiata in italiano[49]. Dall'episodio 1 all'episodio 12 la sigla d'apertura è Asphyxia di Cö shu Nie mentre quella di chiusura è Half di Queen Bee, mentre dall'episodio 13 la sigla d'apertura è Katharsis di TK dei Ling tosite sigure e quella di chiusura Rakuen no kimi (楽園の君? lett. "Sei in paradiso") di Österreich. A differenza dell'anime precedente, questa serie riprende dal finale canonico del manga del primo Tokyo Ghoul e non dell'anime precedente.

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Prima visione
GiapponeseItaliano
1I cacciatori
「狩る者たち S T A R T」 - Karusha-tachi START
3 aprile 2018
24 luglio 2018
2Frammenti
「欠片 member」 - Kakera member
10 aprile 2018
31 luglio 2018
3La vigilia della festa
「前夜祭 fresh」 - Zen'yasai fresh
17 aprile 2018
7 agosto 2018
4Asta
「オークション MAIN」 - Ōkushon MAIN
24 aprile 2018
14 agosto 2018
5Notte caotica
「散りゆく夜 Press」 - Chiri Yuku Yoru Press
1º maggio 2018
21 agosto 2018
6Al termine
「その、果てに」 - Sono, Hate ni
8 maggio 2018
28 agosto 2018
7Ricordi dei giorni che furono
「心覚え在りし日々」 - Kokorooboe Arishi Hibi
15 maggio 2018
4 settembre 2018
8Coloro che strisciano
「蠢くモノ」 - Ugomeku Mono
22 maggio 2018
11 settembre 2018
9Spettri
「亡霊」 - Bōrei
29 maggio 2018
18 settembre 2018
10Tremolio
「ゆれる」 - Yureru
5 giugno 2018
25 settembre 2018
11Difettoso
「欠落者」 - Ketsuraku-sha
12 giugno 2018
2 ottobre 2018
12Alba
「夜明け」 - Yoake
19 giugno 2018
9 ottobre 2018
13E poi, ancora una volta
「そして、もう一度 Place」 - Soshite, mōichido
29 settembre 2018[50]
9 ottobre 2018
1º aprile 2019
14Bianca oscurità
「白い闇」 - Shiroi yami
16 ottobre 2018
1º aprile 2019
15Cross game
「クロスゲーム」 - Kurosu gēmu
23 ottobre 2018
8 aprile 2019
16Ciò che ho lasciato
「遺したもの」 - Nokoshita mono
30 ottobre 2018
8 aprile 2019
17Incontro, disorientamento
「出会い、とまどい」 - Deai, tomadoi
6 novembre 2018
15 aprile 2019
18Gli splendenti
「赫々たる FACE」 - Kakukakutaru FACE
13 novembre 2018
15 aprile 2019
19Legame
「紲 proof」 - Kizuna proof
20 novembre 2018
22 aprile 2019
20Il bambino risvegliato
「めざめた子 incarnation」 - Mezameta ko incarnation
27 novembre 2018
22 aprile 2019
21Vago ricordo
「心覚え morse」 - Kokorooboe morse
4 dicembre 2018
29 aprile 2019
22La fine della tragedia
「悲劇の果て call」 - Higeki no hate call
11 dicembre 2018
29 aprile 2019
23Incontro casuale
「邂逅 move」 - Kaigō move
18 dicembre 2018
6 maggio 2019
24Ultimo atto
「最後回」 - Saigo kai
25 dicembre 2018
6 maggio 2019

Novel[modifica | modifica wikitesto]

Sono state create quattro light novel: Tokyo Ghoul: Hibi, Tokyo Ghoul: Void, Tokyo Ghoul: Sekijitsu e Tokyo Ghoul:re quest. Le quattro novel contengono diverse storie incentrate su diversi personaggi di Tokyo Ghoul. Gli autori sono Shin Towada e Sui Ishida. Sono pubblicate da Jump j Books. Le storie contenute nei romanzi possono essere considerate materiale canonico dell'universo di Tokyo Ghoul. Infatti l'autore del manga collabora alla loro creazione e personaggi e situazioni presenti nelle novel vengono talvolta citati anche nel manga o appaiono direttamente. Il 14 luglio 2016 J-Pop annuncia la trasposizione delle novel in Italia[51].

Nella prima light novel, Hibi (東京喰種-トーキョーグール-[日々?), nell'edizione ufficiale italiana Tokyo Ghoul: Days [Hibi], la maggior parte dei racconti ha luogo tra l'inizio del manga e prima dell'Arco di Aogiri, le altre sono ambientate nel passato (Fotografia). A ottobre viene venduta in anteprima insieme all'artbook Tokyo Ghoul: zakki a Lucca Comics & Games 2016. La pubblicazione a livello nazionale della novel e dell'artbook è il 23 novembre 2016[52].

Nella seconda novel, Void, in giapponese Tokyo Ghoul: Kuhaku (東京喰種-トーキョーグール-[空白?), in italiano Tokyo Ghoul: Spazio Vuoto, le storie in questa novel hanno luogo nei sei mesi di salto temporale (o "vuoto" temporale) che trascorrono dall'Arco Aogiri all'Assalto al laboratorio di Kanou.

Nella terza novel, Sekijitsu (東京喰種-トーキョーグール-[昔日?), in italiano Tokyo Ghoul: Vecchi Tempi e in inglese Tokyo Ghoul: Past, le storie hanno luogo prima degli eventi di Tokyo Ghoul.

La quarta ed ultima novel, quest (東京喰種:re[quest] Tōkyō Gūru:re: quest?), è ambientata durante gli eventi di Tokyo Ghoul:re.

OAV[modifica | modifica wikitesto]

Dal manga prequel Tokyo Ghoul: JACK è stata realizzata una trasposizione anime prodotta dallo Studio Pierrot e diretta da Sōichi Shimada. Preceduto da una proiezione in anteprima in alcuni cinema giapponesi l'OAV è andato in onda il 30 settembre 2015. In Italia i diritti sono stati acquistati da Dynit, ed è trasmesso in streaming su VVVVID il 5 luglio 2016 con sottotitoli. Il 4 ottobre dello stesso anno è rilasciata la versione doppiata, per poi essere venduta in DVD il 25 ottobre.

Dalla terza storia intitolata Fotografia, della prima novel Hibi, è stato realizzato un secondo OAV, intitolato Tokyo Ghoul: PINTO prodotto sempre dallo Studio Pierrot. In Giappone è stato pubblicato il 25 dicembre 2015 in DVD e Blu-ray.[53] In Italia i diritti sono stati acquistati da Dynit ed è stato trasmesso in streaming con i sottotitoli in italiano su VVVVID il 14 luglio 2016. Il 4 ottobre 2016 viene rilasciata invece, sempre sul sito VVVVID, la versione doppiata in italiano. Dal 25 ottobre 2016 viene venduto in DVD e Blu-ray.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Gli episodi di Tokyo Ghoul sono stati raccolti in quattro volumi BD/DVD, distribuiti in Giappone per il mercato home video tra il 26 settembre e il 26 dicembre 2014[54].

Volume Episodi Data di pubblicazione
1 1–3 26 settembre 2014
2 4–6 31 ottobre 2014
3 7–9 28 novembre 2014
4 10–12 26 dicembre 2014

Gli episodi di Tokyo Ghoul √A sono stati raccolti in sei volumi BD/DVD che sono stati distribuiti in Giappone per il mercato home video tra il 27 marzo e il 28 agosto 2015[55].

Volume Episodi Data di pubblicazione
1 1–2 27 marzo 2015
2 3–4 24 aprile 2015
3 5–6 29 maggio 2015
4 7–8 26 giugno 2015
5 9–10 31 luglio 2015
6 11–12 28 agosto 2015

Gli episodi di Tokyo Ghoul:re sono stati raccolti in quattordici volumi BD/DVD che sono stati distribuiti in Giappone per il mercato home video tra il 27 giugno 2018[56] e il 27 marzo 2019[57].

Volume Episodi Data di pubblicazione
1 1–2 28 giugno 2018
2 3–4 25 luglio 2018
3 5–6 29 agosto 2018
4 7–8 26 settembre 2018
5 9–10 31 ottobre 2018
6 11–12 28 novembre 2018
7 13–15 21 dicembre 2018
8 16–18 30 gennaio 2019
9 19–21 27 febbraio 2019
10 22–24 27 marzo 2019

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Un videogioco intitolato Tokyo Ghoul: carnaval, rinominato in seguito Tokyo Ghoul: carnaval ∫ color, prodotto da Bandai Namco Games, è stato pubblicato per smartphone con sistema operativo Android e iOS rispettivamente il 6[58] e il 9 febbraio 2015[59]. Il giocatore può formare il suo team personalizzato scegliendo tra i vari personaggi disponibili (sia ghoul sia investigatori), così come ha anche la possibilità di esplorare una mappa in 3D[60]. Un altro videogioco sempre prodotto da Bandai Namco Games, inizialmente intitolato Tokyo Ghoul: Masquerader e poi rinominato in Tokyo Ghoul: Jail[61], è un gioco di ruolo d'avventura per PlayStation Vita, pubblicato il 1º ottobre 2015[62]. Un action RPG dal titolo Tokyo Ghoul: Dark War è stato reso disponibile per dispositivi Android e iOS nel tardo 2016[63].

Tokyo Ghoul: re Invoke è un gioco RPG d'azione sviluppato sempre da Bandai per smartphone con sistema operativo iOS ed Android e pubblicato il 13 marzo 2017[64]. I giocatori scelgono una varietà di personaggi e creano squadre per combattere l'uno contro l'altro e ripercorrere la storia di Tokyo Ghoul. Il gioco include una modalità storia ed una multiplayer. Un ulteriore videogioco intitolato Tokyo Ghoul:re Call To Exist è stato annunciato il 21 giugno 2018 da Bandai Namco per PlayStation 4[65] e uscirà il 15 novembre 2019.

Live action[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Tokyo Ghoul - Il film.

Un film live action basato sulla serie, diretto da Kentarō Hagiwara e annunciato il 17 giugno 2016 sul settimo volume di Tokyo Ghoul:re[66], è stato proiettato nei cinema giapponesi il 29 luglio 2017[67]. I ruoli dei due personaggi principali Ken Kaneki e Tōka Kirishima sono stati interpretati rispettivamente da Masataka Kubota e Fumika Shimizu[7], mentre gli attori Yū Aoi, Nobuyuki Suzuki e Yō Ōizumi hanno vestito i panni di Rize Kamishiro, Kōtarō Amon e il suo partner Kureo Mado[68]. In Italia il film è stato distribuito al cinema da Nexo Digital il 6 e il 7 marzo 2018[69]. Un seguito del film, Tokyo Ghoul S, è stato annunciato il 21 settembre 2018[70] ed è stato distribuito nelle sale cinematografiche nipponiche il 19 luglio 2019[71].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Tokyo Ghoul è stato il ventisettesimo manga più venduto in Giappone nel 2013 grazie a ben 1 666 348 vendite complessive stimate, e a gennaio 2014 il titolo ha venduto in tutto circa 2.6 milioni di copie[72]. Nel 2014, invece, la serie ha raggiunto 6 946 203 copie vendute, aggiudicandosi così il quarto posto dei manga più venduti dell'anno[73]. A un mese dalla pubblicazione, il primo volume del seguito, Tokyo Ghoul:re, ha venduto più di 630 000 copie[74].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Tokyo Ghoul:re Manga to Launch This Month, Anime News Network, 10 ottobre 2014. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  2. ^ a b (EN) Tokyo Ghoul Manga to End This Month, Anime News Network, 12 settembre 2014. URL consultato il 13 settembre 2014.
  3. ^ a b (EN) Rafael Antonio Pineda, Tokyo Ghoul:re Manga Ends in 3 Chapters, Anime News Network, 13 giugno 2018. URL consultato il 26 aprile 2019.
  4. ^ Anime per il manga horror divora-uomioni Tokyo Ghoul di Sui Ishida, AnimeClick.it, 16 gennaio 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  5. ^ a b (EN) Tokyo Ghoul TV Anime's 2nd Season to Premiere in January, Anime News Network, 10 ottobre 2014. URL consultato il 10 ottobre 2014.
  6. ^ (EN) Tokyo Ghoul:re Manga Gets TV Anime in 2018, Anime News Network, 5 ottobre 2017. URL consultato il 5 ottobre 2017.
  7. ^ a b (EN) Live-Action Tokyo Ghoul Film Casts Masataka Kubota, Fumika Shimizu, Anime News Network, 23 giugno 2016. URL consultato il 9 luglio 2016.
  8. ^ a b Intervista esclusiva a J-POP e GP Manga - Seconda parte, AnimeClick.it, 19 maggio 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  9. ^ a b J-POP Manga annuncia Golden Kamui, Tokyo Ghoul: re, novel, artbook..., AnimeClick.it, 15 luglio 2016. URL consultato il 15 luglio 2016.
  10. ^ a b Dynit annuncia il simulcast di Tokyo Ghoul, AnimeClick.it, 23 giugno 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  11. ^ a b Nuovi Simulcast Gennaio (parte1), Dynit, 30 dicembre 2014. URL consultato il 30 dicembre 2014.
  12. ^ NEWS * Comunicati i dettagli, gli extra ed il trailer degli OAV di Tokyo Ghoul, su animeonbluray.blogspot.it. URL consultato il 29 luglio 2017.
  13. ^ (JA) 石田スイ「東京喰種」完結、最終巻は10月に, Natalie, 18 settembre 2014. URL consultato il 18 settembre 2014.
  14. ^ (JA) 東京喰種トーキョーグール/1, Shūeisha. URL consultato il 15 luglio 2014.
  15. ^ (JA) 東京喰種トーキョーグール/14, Shūeisha. URL consultato il 18 settembre 2014.
  16. ^ (JA) 東京喰種トーキョーグール[zakki], Shūeisha. URL consultato il 7 gennaio 2015.
  17. ^ (EN) Tokyo Ghoul: Jack Spinoff Gets Original Video Anime, Anime News Network, 26 marzo 2015. URL consultato il 26 aprile 2015.
  18. ^ (JA) 石田スイ新連載は喰種の新章、アニメ2期も, Natalie, 11 ottobre 2014. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  19. ^ (JA) 東京喰種トーキョーグール:re 1, Shūeisha. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  20. ^ (JA) 東京喰種トーキョーグール:re 16, Shūeisha. URL consultato il 9 settembre 2018.
  21. ^ (EN) Tokyo Ghoul:re Manga Changes Main Character, Anime News Network, 11 ottobre 2014. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  22. ^ (EN) Oscar Nominee Morita Helms Tokyo Ghoul Anime at Pierrot, Anime News Network, 22 febbraio 2014. URL consultato il 22 febbraio 2014.
  23. ^ (JA) 第1期 Staff & Cast, Marvelous. URL consultato il 13 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2014).
  24. ^ a b (JA) On Air, Marvelous. URL consultato il 15 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2014).
  25. ^ (JA) 第1期 Products -Music-, Marvelous. URL consultato il 13 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2015).
  26. ^ (EN) Funimation Acquires Tokyo Ghoul, Street Fighter:Assassin Fist, Anime News Network, 8 giugno 2014. URL consultato il 15 luglio 2014.
  27. ^ Tokyo Ghoul doppiato in italiano su VVVVID, Dynit. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  28. ^ (JA) 第1話 悲劇 2014年07月03日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  29. ^ (JA) 第1期 各話紹介, Marvelous. URL consultato l'8 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2015).
  30. ^ a b Le date di pubblicazione si riferiscono alla versione doppiata su VVVVID.
  31. ^ (JA) 第2話 孵化 2014年07月10日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  32. ^ (JA) 第3話 白鳩 2014年07月17日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  33. ^ (JA) 第4話 晩餐 2014年07月24日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  34. ^ (JA) 第5話 残痕 2014年07月31日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  35. ^ (JA) 第6話 驟雨 2014年08月07日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  36. ^ (JA) 第7話 幽囚 2014年08月14日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  37. ^ (JA) 第8話 円環 2014年08月21日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  38. ^ (JA) 第9話 鳥籠 2014年08月28日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  39. ^ (JA) 第10話 青桐 2014年09月04日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  40. ^ (JA) 第11話 衝天 2014年09月11日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  41. ^ (JA) 第12話 喰種 2014年09月18日放送, Tokyo MX. URL consultato il 13 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2014).
  42. ^ Tokyo Ghoul, rimosso l'annuncio della II stagione anime, AnimeClick.it, 19 settembre 2014. URL consultato il 30 settembre 2014.
  43. ^ (EN) Tokyo Ghoul Creator: Season 2 Will Be 12 Episodes, Anime News Network, 22 dicembre 2014. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  44. ^ (EN) österreich Performs 2nd Tokyo Ghoul Season's Opening Song, Anime News Network, 25 dicembre 2014. URL consultato l'8 gennaio 2015.
  45. ^ (EN) Band amazarashi Performs 2nd Tokyo Ghoul Season's Ending Song, Anime News Network, 7 dicembre 2014. URL consultato il 22 dicembre 2014.
  46. ^ (JA) 第2期 Products -Music-, Marvelous. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  47. ^ Nuovi Simulcast Estate 2015, Dynit. URL consultato il 25 giugno 2015.
  48. ^ (JA) 第2期 各話紹介, Marvelous. URL consultato l'8 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2015).
  49. ^ VVVVID.it, su www.facebook.com. URL consultato il 24 luglio 2018.
  50. ^ Anteprima GyaO
  51. ^ J-POP Manga annuncia Golden Kamui, Tokyo Ghoul: re, novel, artbook..., in AnimeClick.it, 15 luglio 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  52. ^ Le Uscite J-POP del 23 novembre!, J-Pop, 14 novembre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  53. ^ A Dicembre un nuovo anime originale per Tokyo Ghoul, Tokyo Ghoul: Pinto, su mangaforever.net.
  54. ^ (JA) 第1期 Products -Blu-ray&DVD-, Marvelous. URL consultato il 13 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2015).
  55. ^ (JA) Products -Blu-ray&DVD-, Marvelous. URL consultato il 2 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2014).
  56. ^ (JA) Products -Blu-ray&DVD-, Marvelous. URL consultato il 29 luglio 2019 (archiviato il 29 luglio 2019).
  57. ^ (JA) Products -Blu-ray&DVD-, Marvelous. URL consultato il 29 luglio 2019 (archiviato il 29 luglio 2019).
  58. ^ (JA) 東京喰種 carnaval, Google Play. URL consultato l'11 febbraio 2015.
  59. ^ (EN) iOS version of the Tokyo Ghoul carnaval released today in Japan, Senpai Gamer, 9 febbraio 2015. URL consultato l'11 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2015).
  60. ^ (EN) Tokyo Ghoul carnaval Smartphone Game Teased in Video, Anime News Network, 2 dicembre 2014. URL consultato il 10 febbraio 2015.
  61. ^ (EN) Sal Romano, Tokyo Ghoul: Masquerader renamed Jail, Gematsu, 16 aprile 2015. URL consultato il 30 aprile 2015.
  62. ^ (EN) Tokyo Ghoul Gets PS Vita Game, Anime News Network, 17 gennaio 2015. URL consultato il 10 febbraio 2015.
  63. ^ (EN) Joseph Luster, "Tokyo Ghoul: Dark War" Mobile Game's Modes and Gameplay Detailed, Crunchyroll, 26 agosto 2016. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  64. ^ Stefano Comella, Tokyo Ghoul:re Invoke, ma di che cosa si tratta?, in Popcorn TV, 16 giugno 2017. URL consultato il 29 luglio 2019.
  65. ^ Gabriele Laurino, Annunciato Tokyo Ghoul:re Call to Exist per PS4, nuovo gioco ispirato al celebre anime, in Everyeye.it, 19 giugno 2018. URL consultato il 29 luglio 2019.
  66. ^ (EN) Tokyo Ghoul Manga Gets Live-Action Film, Anime News Network, 16 giugno 2016. URL consultato il 9 luglio 2016.
  67. ^ (EN) Live-Action Tokyo Ghoul Film's Trailer Previews Theme Song, Anime News Network, 13 giugno 2017. URL consultato il 5 novembre 2017.
  68. ^ (EN) Scott Green, Live-Action "Tokyo Ghoul" Adds Cast, Crunchyroll, 9 agosto 2016. URL consultato il 22 agosto 2016.
  69. ^ Lucca 2017: gli annunci Dynit, AnimeClick.it, 4 novembre 2017. URL consultato il 5 novembre 2017.
  70. ^ Roberto Addari, Tokyo Ghoul, annunciato il secondo film [video], in MangaForever, 22 settembre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  71. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, 2nd Live-Action Tokyo Ghoul Film's Trailer Highlights Obsessive Ghoul Tsukiyama, in Anime News Network, 10 aprile 2019. URL consultato il 29 luglio 2019.
  72. ^ (EN) Sui Ishida's Suspense Horror Manga Tokyo Ghoul Gets Anime, Anime News Network, 16 gennaio 2014. URL consultato il 16 gennaio 2014.
  73. ^ (EN) Top-Selling Manga in Japan by Series: 2014, Anime News Network, 30 novembre 2014. URL consultato il 30 novembre 2014.
  74. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, January 12-18, Anime News Network, 21 gennaio 2015. URL consultato il 23 gennaio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga