Tipografia poliglotta vaticana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tipografia Vaticana
Vaticana Tipographia
Emblem of the Holy See usual.svg
Organismo destinato alla realizzazione di opere a stampa al servizio della Santa Sede
Eretto27 aprile 1587
Direttore generaleDon Sergio Pellini, S.D.B.
Direttore amministrativoDott. Antonio Pacella
EmeritiDon Elio Torrigiani, S.D.B.
Don Pietro Migliasso, S.D.B.
Sedevia della Tipografia, n. 1
00120 Città del Vaticano
Sito ufficialewww.vatican.va
dati catholic-hierarchy.org
Santa Sede · Chiesa cattolica
I dicasteri della Curia romana

La Tipografia poliglotta vaticana (dal 1991, a seguito della fusione con la tipografia de L'Osservatore Romano, denominata solamente Tipografia Vaticana), è un organismo della Curia romana che si occupa della stampa tipografica di documenti della Santa Sede come i libretti delle celebrazioni nonché le copie de L'Osservatore Romano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venne istituita il 27 aprile 1587 da papa Sisto V con il breve Eam semper ed ebbe il nome di Stamperia vaticana. L'attuale sede fu costruita nel 1908 per volontà di papa Pio X. Nel 1937 venne affidata da papa Pio XI ai salesiani mentre nel 1991 vi furono importanti opere di ammodernamento delle tecnologie di stampa.

Dal 2009 al 2012 il direttore generale è stato don Pietro Migliasso, S.D.B., mentre attualmente la carica è ricoperta da don Sergio Pellini S.D.B., nominato il 17 gennaio 2012 dal cardinale Tarcisio Bertone.

Il 27 giugno 2015, con il Motu Proprio "L'attuale contesto comunicativo", Papa Francesco ha stabilito che la Tipografia Vaticana venisse accorpata, insieme a tutti gli enti della Santa Sede che si occupano di comunicazione, all'interno del nuovo dicastero denominato Segreteria per la comunicazione.

Prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Tra le principali opere prodotte si trovano bibbie, libri liturgici, regole di istituti religiosi, pubblicazioni d'arte per i Musei vaticani e la Biblioteca apostolica vaticana, libri editi dalla Libreria Editrice Vaticana stampati anche in 15 lingue diverse nonché cartoline, dépliant e poster. Viene curata anche la stampa di atti ufficiali come l'Annuario pontificio e gli Acta Apostolicae Sedis.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (LA) Breve Eam semper, in Bullarum diplomatum et privilegiorum sanctorum Romanorum pontificum Taurinensis editio, Vol. VIII, pp. 841-847