Antonio Possevino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Possevino
Gesuita, scrittore, diplomatico
Antonio Possevino (1533-1611).jpg
Ihs-logo.svg
Nato Mantova
anno nascita 1533
anno morte 1611
Morto Ferrara

Antonio Possevino (Mantova, 1533Ferrara, 26 febbraio 1611) è stato un gesuita, scrittore e diplomatico italiano, al servizio dello Stato della Chiesa. Possevino entrò nell'ordine dei gesuiti nel 1559 e sotto il superiore generale Everardo Mercuriano (1573), ne divenne segretario.

Tra gli anni Settanta e Ottanta fece numerosi viaggi come legato pontificio di Gregorio XIII, soprattutto in Europa settentrionale (Svezia) e orientale (Polonia, Transilvania e Russia). Dopo aver abbandonato l'attività diplomatica, si dedicò all'insegnamento teologico.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Ha scritto inoltre l'Apparatus Sacer, che si impose durante il suo secolo, come una delle iniziative bibliografiche di maggiore spicco d'Italia. L'opera è divisa in 3 tomi, contiene circa ottomila autori, 30.000 opere e venne pubblicato nel 1606 a Venezia.

In particolare, Possevino tentò di esortare la Chiesa a promuovere le idee, migliorandole e non opprimendole in maniera sistematica.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Alberto Castaldini (ed): Antonio Possevino; i gesuiti e la loro eredita culturale in Transilvania, Roma, IHSI, 2009, 188pp.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64050358 LCCN: n/83/139087