The Best Damn Thing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Best Damn Thing
ArtistaAvril Lavigne
Tipo albumStudio
Pubblicazione13 aprile 2007
(vedi date di pubblicazione)
Dischi1
Tracce12
GenereBubblegum pop[1][2]
Pop punk[2]
EtichettaRCA Records
ProduttoreAvril Lavigne, Rob Cavallo, Butch Walker, Deryck Whibley, Dr. Luke
RegistrazioneAgosto 2006 - Febbraio 2007
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[3]
(Vendite: 20.000+)
Francia Francia[4]
(Vendite: 152.000)
Germania Germania[5]
(Vendite: 100.000)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)[6]
(Vendite: 140.000+)
Austria Austria[7]
(Vendite: 20.000+)
Brasile Brasile[8]
(Vendite: 100.000+)
Canada Canada (4)[9]
(Vendite: 347.000)
Irlanda Irlanda (2)[10]
(Vendite: 30.000+)
Italia Italia (2)[11]
(Vendite: 160.000+)
Messico Messico[12]
(Vendite: 100.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[13]
(Vendite: 15.000+)
Regno Unito Regno Unito[14] (Vendite: 450.000+)
Russia Russia (4)[15]
(Vendite: 80.000+)
Stati Uniti Stati Uniti[16]
(Vendite: 1.600.000+)
Svizzera Svizzera[17]
(Vendite: 30.000+)
Dischi di diamanteGiappone Giappone[18]
(Vendite: 1.000.000+)
Avril Lavigne - cronologia
Album precedente
(2004)
Album successivo
(2011)
Logo
Logo del disco The Best Damn Thing
Singoli
  1. Girlfriend
    Pubblicato: 7 febbraio 2007
  2. When You're Gone
    Pubblicato: 19 giugno 2007
  3. Hot
    Pubblicato: 2 ottobre 2007
  4. Innocence
    Pubblicato: 2 ottobre 2007 (solo in Italia)
  5. The Best Damn Thing
    Pubblicato: 13 giugno 2008

The Best Damn Thing è il terzo album della cantautrice canadese Avril Lavigne, pubblicato il 13 aprile 2007. L'album è stato prodotto da Dr. Luke, Butch Walker, da Avril stessa, e da Deryck Whibley, a quei tempi marito della Lavigne.[19]

Accolto molto positivamente dalla critica contemporanea per via del suo nuovo stile musicale caratterizzato da sonorità orientate sempre più verso il genere pop punk, il disco ha venduto più di 8 milioni di copie in tutto il mondo,[20] diventando il quarto album più venduto del 2007[21] e l'album più venduto della Sony BMG di quello stesso anno. È stato trainato dal successo del suo singolo leader Girlfriend, divenuto uno dei brani più venduti dell'anno nonché il primo e finora l'unico nella carriera della Lavigne ad aver conquistato la vetta della Hot 100 statunitense; ha comunque riscosso un grande successo anche fuori dal territorio nordamericano.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Avril Lavigne in una conferenza stampa a Hong Kong per il lancio dell'album

Il titolo dell'album, tradotto letteralmente in italiano, significa La cosa dannatamente migliore. In questo album la cantante non abbandona del tutto le sonorità Pop/Rock ma si concentra su un sound molto più pop, definito "powerpop". Questa decisione era stata già presa dalla cantante un po' di tempo prima: mentre era in viaggio per il tour, la cantante si è resa conto che le canzoni le quali preferiva cantare dal vivo erano quelle più up-tempo, come Sk8er Boi; così ha deciso che il nuovo album sarebbe stato composto prevalentemente da canzoni più ritmate e più energiche. L'album infatti contiene solamente tre ballate: When You're Gone, secondo singolo estratto dall'album, Innocence e Keep Holding On, colonna sonora del film Eragon, pubblicato per le radio nordamericane nel mese di novembre 2006.
Avril ha descritto la registrazione dell'album come "davvero veloce, divertente, aggressiva, giovanile, birichina". Inoltre ha affermato: "Non vedo l'ora di portarlo in giro dal vivo, perché queste canzoni sono fatte per essere suonate su un palco".

È stata fatta una reinterpretazione di I Will Be dalla cantante inglese Leona Lewis ed è stata inserita nel suo CD di debutto Spirit. Nel giugno 2007 è uscito il remix di Girlfriend dal titolo Girlfriend Dr. Luke Remix, in duetto con la rapper Lil' Mama; è stato girato anche un video musicale per la canzone. A proposito del brano Girlfriend, questo è stato reso disponibile anche con il ritornello cantato in sette diverse lingue (spagnolo, portoghese, giapponese, cinese mandarino, italiano, tedesco e francese); la canzone ha ricevuto anche un'accusa di plagio per via delle forti somiglianze riscontrato con il brano I Wanna Be Your Boyfriend che i The Rubinoos avevano pubblicato nel 1979[22]: la cantante si è difesa sostenendo di non aver mai sentito la canzone del gruppo americano.[23][24] La prima udienza era stata fissata per il 28 agosto 2007, ma Avril Lavigne e i The Rubinoos hanno deciso di risolvere privatamente la questione e nel gennaio 2008 è stato reso noto che il tutto si è concluso con un accordo privato tra le parti.[25]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 febbraio 2007 sono state pubblicate su AOL Music le clip di Everything Back But You, I Can Do Better e When You're Gone. Il brano Alone (l'opposto di Girlfriend) è stato reso disponibile per il download su iTunes Store in Nuova Zelanda e in Australia il 29 marzo. L'intero album ha debuttato nella stazione radiofonica Radio Ottawa HOT 89.9 alle 6:00 del mattino il 14 aprile 2007. Giorni prima della pubblicazione di The Best Damn Thing, Avril Lavigne era particolarmente impegnata nella promozione del disco in tutto il Nord America a fare spettacoli dal vivo in show televisivi come Saturday Night Live, David Letterman Show, The Ellen DeGeneres Show e TRL. L'11 settembre 2007, Avril è apparsa nel finale di stagione di Canadian Idol e si è esibita con Hot e When You're Gone. Nello show, la Lavigne ha annunciato il tour a supporto dell'album.[26] La cantante ha anche fatto il suo debutto sul sito web di moda mondiale Stardoll per promuovere The Best Damn Thing. Qui, ha creato la propria paperdoll e ha risposto ad alcune domande ai suoi fan in un rapido esercizio di 10 minuti. La sua suite può essere trovata presso il sito www.stardoll.com/en nell'elenco Real Celebrity ("Celebrità reale"). Ha anche una propria colonna promozione per la sua linea d'abbigliamento Abbey Dawn è presente anche sul sito web, dove gli altri membri possono acquistare questi tipi di capo per vestire le loro bambole. Durante tutto il 2007, la Lavigne ha promosso il suo album con un tour promozionale, il The Best Damn Thing Promotional Tour, suonando in alcuni concerti televisivi per CBC e MTV in Canada e a Parigi. Ha anche eseguito 3 concerti in Messico e in luoghi come Roma, Hong Kong, la Russia, e si è esibita in Cina per la prima volta nella sua carriera con un concerto sold out a Shanghai. In Europa ha promosso soprattutto l'album in diversi festival estivi. In Asia ha preso parte al Summer Sonic Festival a Osaka, in Giappone, ed entro la fine dell'anno, si è unita al Jingle Ball Tour negli Stati Uniti.
Lavigne ha intrapreso poi una vera e propria tournée, denominata The Best Damn Tour, cominciata il 5 marzo 2008 e conclusa il 6 ottobre dello stesso anno per un totale di 110 date.[27] Il tour ha visitato il Nord America da marzo a maggio, poi da maggio a luglio tutta l'Europa, tornando negli Stati Uniti e in Canada fra luglio e agosto e, infine, è andata in Asia da agosto a ottobre per la leg finale. Gli artisti di apertura per la tappa nordamericana furono la band Boys Like Girls. La parte europea del tour è stata aperta dai Jonas Brothers.[28] Demi Lovato ha aperto alcune delle date nella seconda tappa della parte nordamericana del tour. La scaletta comprende canzoni del nuovo album principalmente, ma anche i singoli di maggiore successo provenienti da Let Go e Under My Skin. Un DVD con le registrazioni dal vivo del tour è stato pubblicato il 9 settembre 2008 e chiamato The Best Damn Tour - Live in Toronto.

Avril Lavigne durante la tappa del tour a Beijing, in Cina.

Il tour ha scatenato diverse polemiche, in particolare in Malesia, dove la cantante è stata considerata "troppo sexy" per potersi esibire e il tutto ha suscitato diverse proteste.[29] Alla fine comunque il governo le ha dato il via per esibirsi il 29 agosto 2008.[30]

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

Solamente dopo una settimana dalla pubblicazione l'album vende circa 2.800.000 copie, record superato solo da Madonna che con il suo Confessions on a Dance Floor, nel 2005, ne vende dopo la prima settimana circa 3 milioni; con questo numero Avril riesce a debuttare direttamente alla prima posizione nella classifica degli album più venduti negli Stati Uniti.[31] Nel territorio statunitense, l'album debutta direttamente al primo posto grazie a una vendita di 289.000 unità, circa 100.000 in meno rispetto ad Under My Skin.[32] Dopo quest'ultimo, rappresenta il suo secondo album in vetta alla Billboard 200. È rimasto in vetta anche durante la seconda settimana di disponibilità con 122.000 copie vendute e un decremento del 58%.[33] Fino a luglio 2013, l'album vende 1.750.000 copie nei soli Stati Uniti.[34] In Italia l'album nella prima settimana ottiene subito il disco d'oro, vendendo più di 40.000 copie e debuttando al primo posto nella classifica degli album più venduti, posizione che mantiene per diverse settimane.[31] I quattro singoli estratti dall'album sono tutti volati nella classifica dei singoli più venduti negli Stati Uniti: è entrato anche un brano dell'album non pubblicato come singolo ufficiale, Runaway, che si è piazzato alla posizione numero 94.[35]

In Canada, l'album ha debuttato al numero uno con 68.000 copie vendute, cifra di poco superiore a quella di Under My Skin. Nella sua seconda settimana, c'è stato un calo delle vendite del 62% a circa 26.000 copie. L'album ha venduto più di 320.000 copie nello Stato, pertanto è stato certificato quattro volte platino. In Australia, The Best Damn Thing ha debuttato in graduatoria al numero due con oltre 35.000 copie, venendo accreditato in quel periodo oro da parte dell'Australian Recording Industry Association; è stato il primo ed unico album della Lavigne a non raggiungere la vetta: è stato comunque certificato due volte disco di platino. In Giappone, l'album ha debuttato al numero due. Nella sua seconda settimana di disponibilità, dopo la prestazione a Music Station di Avril Lavigne, ha raggiunto il vertice, vendendo 120.000 copie. Diviene il suo secondo disco al numero uno nel Paese. Nel corso del suo andamento nelle classifiche, ha venduto 900.000 copie ed è stato il terzo album più venduto dell'anno, e l'unico album internazionale nella top 25. In Spagna, The Best Damn Thing ha debuttato al numero nove, posizionamento inferiore a quello di Under My Skin, che ha debuttato al numero uno.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione standard
  1. Girlfriend – 3:37 (Avril Lavigne, Lukasz Gottwald)
  2. I Can Do Better – 3:17 (Avril Lavigne, Lukasz Gottwald)
  3. Runaway – 3:48 (Avril Lavigne, Lukasz Gottwald, Kara Dioguardi)
  4. The Best Damn Thing – 3:10 (Avril Lavigne, Butch Walker)
  5. When You're Gone – 4:00 (Avril Lavigne, Butch Walker)
  6. Everything Back But You – 3:03 (Avril Lavigne, Butch Walker)
  7. Hot – 3:23 (Avril Lavigne, Evan Taubenfeld)
  8. Innocence – 3:53 (Avril Lavigne, Evan Taubenfeld)
  9. I Don't Have to Try – 3:17 (Avril Lavigne, Lukasz Gottwald)
  10. One of Those Girls – 2:56 (Avril Lavigne, Evan Taubenfeld)
  11. Contagious – 2:10 (Avril Lavigne, Evan Taubenfeld)
  12. Keep Holding On – 3:59 (Avril Lavigne, Lukasz Gottwald)
iTunes pre-order Edition
  1. I Will Be – 3:59 (Avril Lavigne, Max Martin, Lukasz Gottwald)
German Edition
  1. Girlfriend (German version) – 3:37
iTunes Deluxe Edition
  1. When You're Gone (Acoustic Version) – 3:58
  2. I Can Do Better (Acoustic Version) – 3:39
  3. Girlfriend (The Submarines' Time Warp '66 Mix) – 3:11
  4. When You're Gone (Video)
Japanese Edition
  1. Alone – 3:14 (Avril Lavigne, Max Martin, Lukasz Gottwald)
  2. Girlfriend (video)
Japanese Tour Edition
  • CD:
  1. Alone – 3:14
  2. Sk8er Boi (Live) – 4:09
  3. Adia (Live) – 3:42
  • DVD:
  1. Girlfriend (video)
  2. Girlfriend (Dr. Luke Remix - video feat. Lil'Mama)
  3. When You're Gone (video)
  4. Hot (video)
  5. The Best Damn Thing (video)
  6. Making of: The Best Damn Thing
  7. Making of: Girlfriend (video)
Limited Edition
  • CD:
  1. Alone – 3:14
  2. I Will Be – 3:59
  3. I Can Do Better (Acoustic Version) – 3:39
  4. Girlfriend (The Submarines' Time Warp '66 Mix) – 3:11
  5. Girlfriend (Dr. Luke Remix feat. Lil'Mama) – 3:24
  • DVD:
Live at the Orange Lounge
  1. Everything Back But You
  2. Girlfriend
  3. Hot
  4. When You're Gone
Music videos
  1. Girlfriend
  2. When You're Gone
  3. Hot
  4. Girlfriend (Dr. Luke Remix feat. Lil'Mama)
Deluxe Edition Bonus DVD
  1. The Making of: The Best Damn Thing
  2. Photogallery

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2007) Posizione
massima
Australia[44] 18
Regno Unito[45] 34
Stati Uniti[46] 25
Classifica (2008) Posizione
massima
Stati Uniti[47] 176

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Cerimonia Categoria Esito
2007 MTV Europe Music Awards Album of the Year Candidatura
Paja Awards Album of the Year Vinto
PortalMix.com International Album of the Year Vinto
Premios Oye! Main English Record of the Year Vinto
2008 Juno Awards Album of The Year Candidatura
MTV Video Music Awards Japan Best Album of the Year Candidatura
Japan Golden Disc Awards Album of the Year Vinto
Best 3 Albums Vinto
Gold Disc Award Hong Kong Best 10 Albums Vinto

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Data Etichetta
Italia[48] 11 aprile 2007 Sony BMG
Germania[49] 13 aprile 2007
Canada[50] 17 aprile 2007
Stati Uniti[51] RCA

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, The Best Damn Thing, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 9 settembre 2017.
  2. ^ a b (EN) Tim O'Neil, Avril Lavigne - The Best Damn Thing, PopMatters, 30 maggio 2007. URL consultato il 9 settembre 2017.
  3. ^ http://www.capif.org.ar/Default.asp?PerDesde_MM=1&PerDesde_AA=2000&PerHasta_MM=12&PerHasta_AA=2007&interprete=avril+lavigne&album=&LanDesde_MM=0&LanDesde_AA=0&LanHasta_MM=0&LanHasta_AA=0&Galardon=O&Tipo=0&ACCION2=+Buscar+&ACCION=Buscar&CO=5&CODOP=ESOP
  4. ^ Certifications Albums Or - année 2007, su disqueenfrance.com.
  5. ^ http://www.musikindustrie.de/gold_platin_datenbank_beta/#topSearch
  6. ^ http://www.aria.com.au/pages/ARIACharts-Accreditations-2007Albums.htm
  7. ^ IFPI Austria - Verband der Österreichischen Musikwirtschaft
  8. ^ ABPD | Associação Brasileira de Produtores de Disco
  9. ^ Nielsen Music 2007 Year End Music Industry Report For Canada | Reuters
  10. ^ The Irish Charts - All there is to know
  11. ^ LE CIFRE DI VENDITA (PDF), su musicaedischi.it.
  12. ^ Certificaciones
  13. ^ The Official New Zealand Music Chart
  14. ^ BPI Awards, su bpi.co.uk. URL consultato l'11 novembre 2007.
  15. ^ Сайт не существует
  16. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  17. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  18. ^ 0312__YB08_E
  19. ^ Butch Walker Works With Avril, Hot Hot Heat, Says Solo LP Won't Be 'Emo-Tastic' - Music, Celebrity, Artist News | MTV
  20. ^ Avril Lavigne: What The Hell, nuovo singolo a gennaio 2011 - News Musica - Tutto Gratis
  21. ^ http://www.ifpi.org/content/library/top-50-albums-2007.pdf
  22. ^ '70s Power-Poppers Sue Avril Lavigne for Stealing Song - Celebrity Gossip | Entertainment News | Arts And Entertainment, FOXNews.com, 7 luglio 2007. URL consultato il 25 giugno 2009.
  23. ^ Avril Lavigne Rejects Accusation That Her Hit Single 'Girlfriend' is a Rip-Off of '70s Song - Celebrity Gossip | Entertainment News | Arts And Entertainment, FOXNews.com, 9 luglio 2007. URL consultato il 25 giugno 2009.
  24. ^ James Montgomery, Avril Lavigne Responds To Lawsuit - News Story | Music, Celebrity, Artist News | MTV News, Mtv.com, 9 luglio 2007. URL consultato il 25 giugno 2009.
  25. ^ Settlement Reached for Avril's 'Girlfriend' - AOL News, News.aol.com. URL consultato il 25 giugno 2009.
  26. ^ Ingrassia, Lisa, Avril Lavigne Announces Tour, su People, Time Inc.. URL consultato il 19 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il ).
  27. ^ AVRIL LAVIGNE IS TICKLED PINK ABOUT HER BEST DAMN TOUR … CHECK OUT DATES HERE!, su mtv.com, 26 febbraio 2008.
  28. ^ Jonas Brothers Joining Avril Lavigne's Upcoming Tour, su ticketnews.com, 31 marzo 2008.
  29. ^ AVRIL LAVIGNE FACES POSSIBLE BAN IN MALAYSIA FOR BEING ‘TOO SEXY, su mtv.com, 18 agosto 2008.
  30. ^ AVRIL LAVIGNE’S MALAYSIA CONCERT IS BACK ON, SINGER SAYS — ‘TOO SEXY’ OR NOT, su mtv.com, 29 agosto 2008.
  31. ^ a b http://www.sololive.it/concerto/Avril_Lavigne/Live_in_Toronto.aspx
  32. ^ Lavigne's New 'Thing' Debuts Atop Billboard 200, su billboard.com, 25 aprile 2007.
  33. ^ Lavigne Remains No. 1 As Joe Debuts High, su billboard.com, 2 maggio 2007.
  34. ^ Ask Billboard: Why Do Some Songs Fade Out And Others End Cold?, su billboard.com, 5 luglio 2013.
  35. ^ Avril Lavigne | AllMusic
  36. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Avril Lavigne - The Best Damn Thing - austriancharts.at
  37. ^ a b c Lavigne's New 'Thing' Debuts Atop Billboard 200 | Billboard.com
  38. ^ a b c Avril Lavigne - The Best Damn Thing - Music Charts
  39. ^ CDアルバム 週間ランキング-ORICON STYLE ランキング
  40. ^ Ελληνικό Chart
  41. ^ Classifica
  42. ^ Oficjalna lista sprzedaży :: OLIS - Official Retail Sales Chart
  43. ^ Archívum - Slágerlisták - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége
  44. ^ ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2007, su aria.com.au.
  45. ^ End of Year Album Chart Top 100 - 2007, su officialcharts.com.
  46. ^ Billboard 200 Albums - Year End 2007, su billboard.com, 1º gennaio 2008.
  47. ^ Billboard 200 Albums - Year End 2008, su billboard.com, 1º gennaio 2009.
  48. ^ The Best Damn Thing: Avril Lavigne: Amazon.it: Musica. Amazon.it (9 September 2009).
  49. ^ The Best Damn Thing Amazon De Musik
  50. ^ The Best Damn Thing: Avril Lavigne: Amazon.ca: Music. Amazon.ca.
  51. ^ The Best Damn Thing: Music. Amazon.com.
Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk