Grey (duo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grey
Grey 2019 by Glenn Francis.jpg
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereElectronic dance music
Pop
Future bass
Periodo di attività musicale2015 – in attività
EtichettaIsland Records
Sito ufficiale

I Grey sono un duo di produttori musicali e DJ costituito da due fratelli, Kyle e Michael Trewartha. Sono noti principalmente per i singoli Starving e The Middle, che sono diventati delle vere e proprie hit planetarie, ottenendo nel complesso 32 dischi di platino e 6 dischi d'oro. Nella loro carriera hanno lanciato vari singoli e realizzato molti remix di hit di successo, collaborando anche con star come Zedd, Maren Morris, Hailee Steinfield, Sofia Carson, Avril Lavigne, Skrillex, Camila Cabello.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Kyle e Michael Trewartha sono nati e cresciuti a Fountain Valley, in California.[1] Tra i due, Kyle è stato il primo ad avvicinarsi nel mondo della musica: inizialmente chitarrista in un gruppo metal,[1] Trewartha ha iniziato a pubblicare brani EDM (sia musica originale che remix) a partire dal 2011, con lo pseudonimo di Singularity.[1] Tale attività è cessata soltanto nel 2014, sebbene Kyle abbia continuato a pubblicare musica da solista sotto lo pseudonimo di Kyle Tree.[1][2] Per quanto riguarda Michael, egli ha iniziato a studiare musica soltanto nel 2013, dedicandosi prettamente all'aspetto delle produzioni musicali.[3]

La carriera dei Grey in quanto tali inizia nel 2015, quando pubblicano un remix della hit Where Are U Now di Skrillex e Diplo con Justin Bieber. Tale remix arriverà successivamente all'attenzione di Skrillex grazie ad un'email che gli viene inviata dagli stessi Grey: il DJ decide di lanciare rendere ufficiale il remix, lanciando in questo modo la carriera del duo.[3] Sempre nel 2015, i Grey avranno dunque modo di realizzare tanti remix di successo di brani noti, quali: Disarm You di Kaskade, Papercut e Beautiful Now di Zedd, Same Old Love di Selena Gomez.[3]

Starving, Chamelon (2016 - 2017)[modifica | modifica wikitesto]

Anche Zedd rimane colpito dal talento dei fratelli, e nel 2016 dà loro l'opportunità di collaborare con lui nella produzione di un brano completamente inedito: si tratta dal singolo Starving, realizzato in collaborazione con la cantante Hailee Steinfield.[3] Il brano ottiene un grande successo planetario, superiore a quello raggiunto fino a quel momento da altri brani di Hailee Steinfield.[4] Segue un'altra collaborazione con Zedd su un brano originale, Adrenaline,[5] ed altri remix di brani famosi: True Colors dello stesso Zedd e Wild di Troye Sivan. Sempre nel 2016 il duo partecipa alla produzione del brano Candyman, sempre di Zedd ed in collaborazione col cantante Aloe Blacc.[6]

Nel 2017 i Grey pubblicano il loro EP di debutto Chamelon, che include i singoli I Miss You feat. Bahari e Crime feat. Skott ed una collaborazione con la popstar Avril Lavigne.[7] Sempre nel 2017 collaborano con Camila Cabello nel brano Crown[8] e realizzano remix di molti brani: You're Not There dei Lukas Graham, In The Arms Of A Stranger di Mike Possner, Do You Remember di Jarryd James, Fresh Eyes di Andy Grammer, One More Night di Into The World e Into You di Ariana Grande.[9] Collaborano inoltre con Angel Elgort nella produzione di alcuni brani.

The Middle, Island Records (2018 - presente)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 collaborano di nuovo con Zedd nel brano The Middle, interpretato questa volta dalla cantante country Maren Mortis: il brano ottiene un notevole successo planetario, superiore a quello di Starving, e permette al gruppo di ottenere un contratto discografico con la Island Records.[10] Oltre al successo commerciale, questo brano consente al duo di ottenere tra nomination ai Grammy Awards e una nomination agli American Music Awards, oltre a trionfare in due categorie agli iHeartRadio Music Awards.[11][12][13] Nel frattempo i Grey producono il brano di Troye Sivan Changed My Mind. Il primo brano pubblicato sotto Island è Want You Back feat. Lèon, pubblicato nel 2019,[10] a cui fanno seguito nello stesso anno i brani First Time con Robinson, Criminal e Grey Area con Sofia Carson: in alcuni di questi brani i due artisti lavorano anche come cantanti.[9] Nel 2020 vengono pubblicati i singoli Body Count con Thutmose e For The Night da solisti[9]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Kyle Trewartha
  • Michael Trewartha

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2017 – Chamaleon
  • 2020 – Light

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) On the Rise: Grey, su Daily Bruin. URL consultato il 31 agosto 2020.
  2. ^ Kyle Tree, su Spotify. URL consultato il 31 agosto 2020.
  3. ^ a b c d (EN) Inside Grey's 'Starving': How a Cold Email to Skrillex Spurred a Dance Hit With Hailee Steinfeld, su Billboard, 16 novembre 2016. URL consultato il 31 agosto 2020.
  4. ^ (EN) Hailee Steinfeld Says Success of "Starving" Is "Rewarding" - Music News - ABC News Radio, su abcnewsradioonline.com. URL consultato il 31 agosto 2020.
  5. ^ Adrenaline (Testo) - Zedd feat. Grey, su MTV Testi e Canzoni. URL consultato il 31 agosto 2020.
  6. ^ (EN) Candyman, su Zedd Wiki. URL consultato il 31 agosto 2020.
  7. ^ Chameleon: i testi delle canzoni, gli album e le traduzioni su MTV, su MTV Testi e Canzoni. URL consultato il 31 agosto 2020.
  8. ^ (EN) Camila Cabello & Grey – Crown. URL consultato il 31 agosto 2020.
  9. ^ a b c Grey, su Spotify. URL consultato il 31 agosto 2020.
  10. ^ a b (EN) Grey Sign to Island Records, Drop Punchy 'Want You Back' With Léon: Listen, su Billboard, 10 gennaio 2019. URL consultato il 31 agosto 2020.
  11. ^ (EN) Hilary Lewis, American Music Awards: Drake, Cardi B Lead 2018 Nominations, su The Hollywood Reporter, 12 settembre 2018. URL consultato il 9 settembre 2022.
  12. ^ (EN) Cady Lang, Here Are the Nominations for the 2019 Grammy Awards, su Time, 7 dicembre 2018. URL consultato il 9 settembre 2022.
  13. ^ (EN) Hayden Brooks, 2019 iHeartRadio Music Awards Winners: See The Complete List, su iHeart, 14 marzo 2019. URL consultato il 9 settembre 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica