Let Go (Avril Lavigne)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Let Go
Artista Avril Lavigne
Tipo album Studio
Pubblicazione 4 giugno 2002
Durata 48 min : 38 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Teen pop[1]
Alternative rock[1]
Etichetta Arista Records
Produttore L.A. Reid (exec.), The Matrix
Registrazione maggio 2001 - 29 marzo 2002
Note Alcune versioni hanno una traccia in più o un DVD allegato (dipende dal paese in cui vengono pubblicate)
Certificazioni
Dischi d'oro Finlandia Finlandia[2]
(vendite: 10 000+)
Germania Germania (3)[3]
(vendite: 450 000+)
Dischi di platino Australia Australia (7)[4]
(vendite: 490 000+)
Brasile Brasile (2)[5]
(vendite: 250 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (5)[6]
(vendite: 75 000+)
Regno Unito Regno Unito (5)[7]
(vendite: 1 785 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (6)[8]
(vendite: 6 788 000+)[9]
Svezia Svezia[10]
(vendite: 20 000+)
Svizzera Svizzera (2)[11]
(vendite: 80 000+)
Dischi di diamante Canada Canada[12]
(vendite: 1 000 000+)
Giappone Giappone[13]
(vendite: 1 500 000+)
Italia Italia[14]
(vendite: 500 000+)
Avril Lavigne - cronologia
Album precedente
Album successivo
(2004)
Logo
Logo del disco Let Go
Singoli
  1. Complicated
    Pubblicato: 14 maggio 2002
  2. Sk8er Boi
    Pubblicato: 27 agosto 2002
  3. I'm with You
    Pubblicato: 19 novembre 2002
  4. Losing Grip
    Pubblicato: 1º aprile 2003
  5. Mobile
    Pubblicato: 11 maggio 2003

Let Go è il primo album della cantautrice canadese Avril Lavigne, pubblicato il 4 giugno 2002.[1]

Con più 20 milioni di copie vendute in tutto il mondo è il secondo album più venduto del 2002, l'ottavo più venduto nel primo decennio degli anni duemila.[15] Let Go è stato definito il più redditizio debutto della musica pop del 2002 e l'album più venduto della cantautrice. Secondo la rivista Billboard è il ventunesimo disco più venduto del decennio. I lettori della rivista specializzata, Rolling Stone hanno eletto Let Go il quarto album più bello degli anni 2000.

Il successo planetario di Let Go e dovuto al "personaggio" di Avril Lavigne, sfrontato, irriverente, con i tipici atteggiamenti adolescenziali, i videoclip che rispecchiano tale personaggio e i testi che compone, faranno della cantante un nuovo idolo per i teenager di tutto il mondo. Verranno sollevate anche numerose polemiche attorno al suo personaggio, accusato da molti di aver commercializzato eccessivamente certi atteggiamenti derivati dall'ambiente punk che rifiutano, per definizione, tutto quanto è definito "commerciale".

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver firmato un contratto con la Arista Records nel novembre 2000 con il consenso del CEO della casa discografica, Antonio "L.A." Reid, Avril Lavigne si reca a New York. Qui comincia a dedicarsi al progetto collaborando con una squadra di produttori e autori musicali.[16] Per sei mesi, l'etichetta aveva fornito ad Avril Lavigne due coautori che collaborassero con lei secondo le istruzioni della Arista. Reid si aspettava che Avril Lavigne registrasse brani folk perché si era presentata al provino con uno stile "ballad, nuovo country".[17] La società non riuscì quindi a scendere a patti con "una ragazza che aveva appena scoperto una chitarra rock". Per un anno, nulla è stato prodotto per Avril Lavigne e l'artista era sul punto di essere espulsa dall'Arista.

La ragazza decise così di traslocare a Los Angeles. Qui conosce il produttore Clifton Magness che le diede piena libertà creativa nella stesura dei brani, e con lui compose alcune canzoni tra le quali Unwanted, Losing Grip, Mobile, My World e Too Much Too Ask, che verranno poi inserite nell'album.

Dopo due anni da quando aveva firmato il contratto, Avril Lavigne, ancora sconosciuta, entrò in contatto con un trio di produttori, chiamato The Matrix. L'Arista non aveva ancora trovato il giusto stile musicale per l'artista, perciò, la manager della società, Sandy Roberton, propose di farla collaborare con il team, convincendo gli altri membri dicendo soltanto: "Perché non affiancarla ai The Matrix per un paio di giorni?".[18] Secondo Lauren Christy, essi avevano ascoltato le prime canzoni di Avril Lavigne e avevano capito che contenevano "un'energia in stile Faith Hill". Appena videro entrare la ragazza nel loro studio di registrazione, i The Matrix capirono subito che la sua direzione musicale non calzava per niente con la sua immagine. Il gruppo le ha poi suonato alcuni brani con influssi di Faith Hill, poiché, era quel genere che l'etichetta avrebbe voluto che Avril Lavigne cantasse, ma la cantante rifiutò sostenendo di voler cantare pezzi con inclinazioni punk rock.[17] Cantò quindi ai The Matrix, un brano che aveva registrato e che amava molto, un pezzo con sonorità molto simili a quelle del gruppo rock, System of a Down. Fortunatamente, prima di formare i The Matrix, i suoi membri si erano cimentanti con il genere pop-rock, quindi compresero subito cosa Avril Lavigne volesse produrre, intuendo quindi cosa fare con lei. Le consigliarono di presentarsi il giorno dopo, e, nel pomeriggio dello stesso giorno, scrissero un brano che si evolse poi in Complicated, e un'altra canzone chiamata Falling Down.

Quando Josh Sarubin, il produttore esecutivo che aveva fatto firmare ad Avril il contratto, ebbe ascoltato il pezzo, comprese che per lei andava bene. La cantante ha presentato poi il brano a Reid, che diede il suo assenso al percorso musicale che la ragazza e i The Matrix avevano intrapreso, scegliendo, Complicated come singolo di lancio. Reid invitò poi l'artista a frequentare nuovamente i The Matrix, in un primo momento, solo per un mese.[17] L'Arista diede loro carta bianca per scrivere e produrre dieci brani che avrebbero poi composto in circa due mesi. Reid aveva proposto ad Avril di intitolare il disco, Anything But Ordinary, come un pezzo dallo stesso nome che i The Matrix avevano prodotto, ma rifiutò, ed anzi, sollecitó Reid a chiamare il disco, Let Go. [19]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Con i The Matrix, Avril Lavigne ha registrato i brani nei Decoy Studios, situati in un quartiere suburbano di Los Angeles, conosciuto come Valley Village. Il membro dei The Matrix, Scott Spock, ha assunto il ruolo del principale ingegnere acustico, mentre a Tom Lord-Alge venne assegnato il compito di mixare il materiale registrato. Avril Lavigne incise i brani completi "su tracce strumentali in gran parte finite". Spock ha confessato che Avril Lavigne registrava normalmente ogni brano in cinque o sei versioni, "e, probabilmente il 90 per cento di quelle che venivano usate alla fine erano quelle buttate giù al primo o al secondo tentativo". I Matrix hanno anche contribuito con parti secondarie cantate. Nell'album verranno inserite anche, Nobody's Fool, scritta con Peter Zizzo, un autore che l'aveva accompagnata e sostenuta prima di diventare famosa, e Tomorrow e Naked, scritte con Curtis J. Frasca e Isabelle Harriet Breer.

Introdotta come cantautrice, Avril Lavigne ha fatto comprendere di essere lei, la principale autrice dell'album. In un articolo pubblicato sulla rivista Rolling Stone, Avril Lavigne ha affermato che durante la collaborazione con i The Matrix, un membro sarebbe rimasto nello studio di registrazione mentre gli altri scrivevano, ma che non hanno scritto le parti per la chitarra, i testi o la melodia. Secondo l'artista, lei e Christy hanno scritto tutti i testi insieme. I The Matrix, che hanno prodotto sei canzoni per Avril Lavigne, cinque delle quali appaiono nell'album, hanno fornito un'altra spiegazione di come si è sviluppata la loro collaborazione. Siamo stati noi, I The Matrix, che ha scritto gran parte delle musiche in tre singoli: Complicated, Sk8er Boi e I'm with You, concepiti utilizzando, chitarra e pianoforte. Christy ha detto: "Avril avrebbe potuto intervenire e cantare alcune melodie, cambiare una parola qua o là, ma nulla più".

Per quanto avesse bisogno di canzoni pop per "sfondare" nell'industria musicale, Avril Lavigne ha confidato che Complicated non rifletteva i canoni della sua attività di cantautrice. Nonostante tutto, divenne poi grata al brano che la rese famosa, avviando la sua fulgida carriera di cantante. Avril privilegia Losing Grip, perché "significa molto di più quando scaturisce direttamente dall'artista".

L'album, pur rimanendo nell'ambito della musica Pop/Rock da classifica, è particolare. Si passa da canzoni pop come Complicated a pezzi molto più duri (hard) come Unwanted e Losing Grip.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Losing Grip – 3:53 (Avril Lavigne, Clifton Magness)
  2. Complicated – 4:05 (Avril Lavigne, The Matrix)
  3. Sk8er Boi – 3:23 (Avril Lavigne, The Matrix)
  4. I'm with You – 3:44 (Avril Lavigne, The Matrix)
  5. Mobile – 3:31 (Avril Lavigne, Clifton Magness)
  6. Unwanted – 3:40 (Avril Lavigne, Clifton Magness)
  7. Tomorrow – 3:48 (Avril Lavigne, Curtis Frasca, Harriet Breer)
  8. Anything But Ordinary – 4:12 (Avril Lavigne, The Matrix)
  9. Things I'll Never Say – 3:44 (Avril Lavigne, The Matrix)
  10. My World – 3:27 (Avril Lavigne, Clifton Magness)
  11. Nobody's Fool – 3:57 (Avril Lavigne, Peter Zizzo)
  12. Too Much To Ask – 3:46 (Avril Lavigne, Clifton Magness)
  13. Naked – 3:27 (Avril Lavigne, Curtis Frasca, Harriet Breer)
Bonus track per PC
  1. I Don't Give – 3:38 (Avril Lavigne, The Matrix)
Japanese bonus track
  1. Why – 4:00 (Avril Lavigne, Peter Zizzo)
Japanese special bonus edition
  1. Why – 4:00
  2. Complicated (Karaoke)
  3. Sk8er Boi (Karaoke)
  4. I'm with You (Karaoke)
  5. Losing Grip (Karaoke)
Japanese Tour Edition bonus DVD
  1. Complicated (video)
  2. Sk8er Boi (video)
  3. I'm with You (video)
  4. A Day in the Life (video)
Tour Edition bonus VCD
  1. Get Over It – 3:27
  2. Why - 4:00
  3. Unwanted (Live)
  4. I'm with You (Live)
  5. Nobody's Fool (Live)
  6. Complicated (music video)
  7. Sk8er Boi (music video)
  8. I'm with You (music video)
  9. Losing Grip (music video)
  10. Exclusive Behind The Scenes Footage

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Avril Lavigne - voce, chitarra
  • Jeff Allen - basso
  • Mark Spicoluk - basso
  • Clif Magness - basso, batteria, chitarra, chitarra elettrica, tastiere
  • Joe Monadio - batteria
  • Matthew Brann - batteria
  • Alex Elena - batteria
  • Josh Freese - batteria
  • Curt Frasca - chitarra
  • Corky James - chitarra acustica, chitarra elettrica
  • Gerry Leonard - chitarra
  • Evan Taubenfeld - chitarra
  • Peter Zizzo - chitarra
  • Suzie Katayama - violoncello

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Let Go ha ricevuto una risposta soprattutto favorevole dai critici, guadagnandosi 68 punti da Metacritic, dal confronto di recensioni estratte da 7 pubblicazioni.[20] Il critico musicale, Pat Blashill, della rivista Rolling Stone, ha scritto che l'album "sembra completamente imbottito con un'altra dozzina di inni contagiosi di Total Request". Blashill si è congratulato con Avril Lavigne per avere una "bella voce", aggiungendo che lei ha creato il disco con "una qualificata troupe di sforna-hit".[21] Christina Saraceno da Allmusic ha notato che Avril "è in grado di padroneggiare molto bene diversi stili", e l'ha anche lodata come "una cantautrice di talento dotata di una spiccata duttilità vocale". Nonostante tutto, Saraceno è stata dell'opinione che "alla sua età, qualcuno immagina che stia ancora trovando le sue radici partendo dalla musica con cui è cresciuta ascoltando".[22] John Perry della rivista Blender ha schematizzato Let Go come un "pazzesco debutto pop-chitarresco".

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

Let Go ha riscosso un grande successo negli Stati Uniti, guadagnandosi la stima della rivista Entertainment Weekly come uno dei più grandi album di debutto pop del 2002. Il disco ha debuttato nella Billboard 200 alla numero otto con circa 62.000 copie vendute. Tale posizionamento alto in classifica è stato reso possibile grazie al successo del suo singolo apri-pista, Complicated, che contemporaneamente capeggiava le classifiche mondiali, venendo messo continuamente in onda, tramite rotazione radiofonica. Nel corso dell'anno l'album vendeva ogni settimana circa 100.000 copie fini ad accumulare, a fine 2002, quasi 4 milioni di copie, il terzo miglior album commercialmente venduto negli Stati Uniti, il più venduto da un'artista femminile e il miglior debutto dell'anno. L'anno dopo la RIAA lo certifica sei volte disco di platino, grazie ad un vendita superiore a 6 milioni di unità, precisamente 6.9 milioni, al settembre 2015[23]. Prima e durante le vacanze natalizie del 2002, Let Go continua a salire in graduatoria, fino a vendere nella settimana di dicembre e in concomitanza con la sua esibizione ai Billboard Music Awards, 272.000 copie. Il suo più alto tasso di vendita settimanale l'ha comunque raggiunto nella settimana culminante il 4 gennaio 2003, grazie ad una performance commerciale pari a 363.000 copie. Nel settembre 2002 raggiunge la seconda posizione, eguagliando tale primato nel febbraio 2003. Le vendite hanno subito un incremento a seguito di un'esibizione avvenuta al Saturday Night Live, in cui Avril venne presentata come musicista guest star. Vendite particolarmente incoraggianti giunsero anche dal Canada, terra natale della Lavigne, in cui la cantante raggiunse, in meno di un anno, la soglia del milione di copie certificandola disco di diamante nel 2003.

Fuori dal territorio nordamericano, Let Go ha riscosso comunque un ottimo successo a livello globale. Nel Regno Unito, dopo 18 settimane dal suo rilascio, il disco conquistò la vetta delle classifiche, anche grazie al prolungato successo del singolo, Sk8er Boi. Il singolo venne premiato con cinque dischi di platino, la dodicesima miglior vendita del 2003 nel Regno Unito. Sui mercati australiani l'album ricevette sette dischi di platino per una vendita superiore a 490.000 copie, imponendosi come terzo miglior vendita commerciale dell'anno 2003.[24] Mondialmente, Let Go ha raggiunto il picco di vendite nella settimana del Natale 2002 grazie a una distribuzione di più di 800.000 copie, e, nella prima settimana del 2003, ad altre 600.000 unità.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2002) Posizione
più alta
Regno Unito 16[38]
Stati Uniti 12[39]
Classifica (2003) Posizione
più alta
Regno Unito 11[40]
Stati Uniti 5[41]

Classifiche decennali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (anni 2000) Posizione
più alta
Australia 14[42]
Stati Uniti 21[43]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Let Go, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ Let Go disco d'oro in Finlandia, ifpi.fi.
  3. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  4. ^ Certificazioni Let Go in Australia, ARIA.
  5. ^ Certificazioni Let Go in Brasile, ABPD.
  6. ^ NZ Top 50 Albums, nztop40.co.nz. URL consultato il 23 giugno 2003.
  7. ^ Certificazioni Let Go in Regno Unito, BPI.
  8. ^ Certificazioni Let Go in America, RIAA.
  9. ^ http://www.billboard.com/#/column/chartbeat/ask-billboard-what-are-the-best-selling-1005413232.story?page=2
  10. ^ http://www.ifpi.se/wp-content/uploads/ar-20031.pdf
  11. ^ The Official Swiss Charts and Music Community
  12. ^ Certificazioni Let Go in Canada, CRIA.
  13. ^ Japanese Album Certifications, Let Go, riaj.or.jp.
  14. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto!
  15. ^ Global Track Chart
  16. ^ (EN) SuChin Pak; Joe D'Angel, Avril Lavigne: The Real Deal, MTV. URL consultato il 19 aprile 2012.
  17. ^ a b c (EN) Chris Willman, Avril Lavigne The Anti-Britney, in Entertainment Weekly, 1º novembre 2002.
  18. ^ The Matrix
  19. ^ Little Miss Can't Be Wrong, su Rolling Stone, 20 marzo 2003.
  20. ^ Let Go Reviews, Ratings, Credits, and More at Metacritic
  21. ^ Let Go | Album Reviews | Rolling Stone
  22. ^ Let Go - Avril Lavigne | Songs, Reviews, Credits, Awards | AllMusic
  23. ^ Ask Billboard: Avril Lavigne's Best-Selling Songs & Albums, su Billboard, 6 settembre 2015.
  24. ^ ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2003, aria.com.au. URL consultato il 2 marzo 2009.
  25. ^ Let Go Peak Position in Australia, australian-charts.com. URL consultato il 2 dicembre 2013.
  26. ^ a b c d Norwegian Charts, Let Go, norwegiancharts.com.
  27. ^ TOP 40 CDs SALES, web.archive.org, 1º marzo 2003.
  28. ^ Avril Lavigne - Billboard Canadian Albums Chart History, billboard.com, 28 settembre 2002.
  29. ^ French Albums Chart
  30. ^ German Albums Chart
  31. ^ Oricon Style
  32. ^ italiancharts.com - Avril Lavigne - Let Go
  33. ^ charts.org.nz, http://charts.org.nz/showitem.asp?interpret=Avril+Lavigne&titel=Let+Go&cat=a .
  34. ^ Template:Cuta web
  35. ^ Avril Lavigne - Billboard 200 Chart History, billboard.com, 28 settembre 2002.
  36. ^ Swedish Charts, Let Go, swedishcharts.com.
  37. ^ Avril Lavigne - Let Go - hitparade.ch
  38. ^ End of Year Album Chart Top 100 - 2002, Official Charts Company.
  39. ^ BILLBOARD 200 ALBUMS: YEAR END 2002, su Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 24 maggio 2010.
  40. ^ End of Year Album Chart Top 100 - 2003, Official Charts Company.
  41. ^ BILLBOARD 200 ALBUMS: YEAR END 2002, su Billboard, Prometheus Global Media. URL consultato il 1º giugno 2011.
  42. ^ ARIA Chart Sales – ARIA End of Decade Albums/Top 100 (PDF), ARIA Charts. URL consultato il 12 dicembre 2010.
  43. ^ Best of 2000s – Billboard 200 Albums, su Billboard, Nielsen Business Media. URL consultato il 22 giugno 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock