Squadrone eliportato carabinieri cacciatori "Sicilia"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Squadrone Carabinieri Eliportato "Cacciatori Sicilia"
Descrizione generale
Attivadal 13 maggio 2017
NazioneItalia
Serviziocarabinieri
TipoUnità speciale di polizia - truppe aviotrasportate
Ruololotta al crimine e ricerca latitanti
Dimensionecirca 80-100 effettivi
Guarnigione/QGSigonella
SoprannomeBaschi Rossi
MottoFidelis
ColoriRosso
Comandanti
Comandante attualeTen. Col. Matteo Corciulo
Simboli
Emblema dell'Arma sul feltro rosso del bascoCarabinieri cacciatori colori basco.png
Voci su gendarmerie presenti su Wikipedia

Lo Squadrone Carabinieri Eliportato "Cacciatori Sicilia" è un'unità speciale dell'Arma dei Carabinieri, di stanza presso l'aeroporto Cosimo Di Palma di Sigonella, in Sicilia, creata per la ricerca dei grandi latitanti di Cosa Nostra e per la prevenzione e repressione dei reati in aree rurali. [1]

Compiti e funzioni[modifica | modifica wikitesto]

I "Cacciatori" dei Carabinieri sono rivolti principalmente alla lotta al crimine organizzato. L'elevato profilo professionale del reparto, scaturisce da un'accurata specializzazione del personale, anche ai fini di una diversificazione operativa ed è in sintonia con uno standard d'intervento tipicamente militare, che prevede l'attuazione di tecniche di controguerriglia proprie dei reparti speciali.[2]

Lo Squadrone Carabinieri Eliportato "Cacciatori Sicilia" è stato istituito il 13 maggio 2017, su autorizzazione del ministero della difesa, dal Comando generale dell'Arma dei Carabinieri, anche a sostegno dell'organizzazione territoriale come dispositivo di controllo delle zone impervie e montane dell'isola.

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Ha sede presso l'aeroporto militare Cosimo Di Palma di Sigonella [3] e dipende dal comando Legione Carabinieri "Sicilia", di stanza alle Caserme Dalla Chiesa-Calatafimi di Palermo. Comandante dello squadrone è il Tenente Colonnello Matteo Corciulo. [4]

Opera alle dirette dipendenze del vice comandante della Legione Carabinieri e si articola su 2 plotoni “Cacciatori”, ciascuno con 5 Squadriglie. Ha come supporto un Nucleo elicotteri carabinieri, il 12°, di stanza a Catania Fontanarossa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]