Scuola allievi carabinieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Legione allievi carabinieri
Descrizione generale
NazioneItalia Italia
ServizioArma dei Carabinieri
Tipoistituto di formazione
Ruoloformazione degli allievi carabinieri
SediRoma
Torino
Reggio Calabria
Campobasso
Iglesias
Parte di
Legione allievi carabinieri di Roma
Comandanti
Comandante attualeGenerale di Brigata Michele Sirimarco
Simboli
Distintivo Scuola allievi carabinieri di RomaScud Scuola Roma.gif
Distintivo Scuola allievi carabinieri di TorinoScud Scuola Torino.gif
Fonti nel testo
Voci su gendarmerie presenti su Wikipedia

Le scuole allievi carabinieri sono delle strutture facenti capo all'Arma dei carabinieri italiana, deputate all'addestramento e alla formazione del personale del ruolo appuntati e carabinieri e precedentemente anche dei carabinieri ausiliari.

Dipendono dalla Legione allievi carabinieri, avente sede in Roma.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 il Comando Generale dell'Arma dispose che le Legioni Allievi carabinieri di Torino e Roma assumessero la denominazione di "Scuole Allievi Carabinieri". Una terza Scuola Allievi è poi stata costituita a Benevento a far data dal 1º agosto 1982.[1]

Esse erano comandate da colonnelli comandanti di corpo. Quella di Roma aveva alle dipendenze i battaglioni allievi di Roma, Campobasso e Iglesias; quella di Torino con alle dipendenze il Battaglione di Torino e quello di Fossano (CN) ed infine la Scuola di Benevento con alle dipendenze i Battaglioni allievi di Benevento, Chieti e Reggio Calabria.

Con questa configurazione ordinativa, le scuole allievi carabinieri dipendevano dalla Brigata appuntati e carabinieri di Benevento che succedeva alla originaria grande unità che per prima raggruppava le scuole allievi: la X Brigata carabinieri, che aveva sede nella stessa caserma "De Tommaso" ove si trova oggi la legione allievi.

Nel 1994 fu istituito il III Battaglione allievi carabinieri di Reggio Calabria, che nel 2003 fu trasformato in scuola allievi carabinieri. Nel 2009 fu ripristinata la legione allievi, con sede a Roma. Nel 2013 furono chiuse la scuola allievi di Fossano e quella di Benevento.

Attualmente le Scuole allievi sono a Roma, Torino, Campobasso, Iglesias e Reggio Calabria.

Le iniziative mini naja[modifica | modifica wikitesto]

Il Ministero della Difesa ha avviato, dalla metà di settembre 2010, il progetto "Vivi le Forze Armate. Militare per tre settimane".

In conseguenza saranno organizzati corsi di formazione a carattere tecnico-pratico della durata massima di tre settimane, durante i quali verranno anche fornite le conoscenze di base sul «dovere costituzionale della difesa della Patria» e sull'attività delle forze armate italiane[2].

I giovani ammessi ai corsi assumeranno lo status di «militare» e durante tale periodo fruiranno gratuitamente degli alloggi di servizio collettivi e della mensa. Finito il corso, sarà rilasciato un attestato che consentirà ai giovani di iscriversi all'associazione d'arma. L'attestato non avrà, però, nessun valore nei concorsi per il reclutamento del personale delle forze armate. Coloro che chiederanno di effettuare tale tirocinio nell'Arma dei carabinieri saranno ospitati presso le Scuole Allievi di Roma, Torino e Reggio Calabria, funzionalmente idonee per questo tipo di esperienza.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Le scuole allievi carabinieri sono comandate da colonnelli o tenenti colonnelli.

Presso la Legione allievi e le scuole allievi sono tradizionalmente costituite le Calotte per ufficiali subalterni.

Presenza sul territorio[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente dislocate nelle seguenti città[3]:

  • Scuola Allievi Carabinieri, via C. A. Dalla Chiesa, 3, Roma
  • Scuola Allievi Carabinieri, Via Indipendenza, 7, Iglesias
  • Scuola Allievi Carabinieri, Via Cernaia, 23, Torino
  • Scuola Allievi Carabinieri, Via Reggio Modena 23, Reggio Calabria
  • Scuola Allievi Carabinieri, Contrada Colle delle Api snc, Campobasso

La caserma "De Tommaso"[modifica | modifica wikitesto]

La caserma "capitano Orlando De Tommaso", con sede a Roma, ospita oltre alla Scuola allievi carabinieri, la "Legione allievi carabinieri", la Banda dell'Arma dei Carabinieri, il Centro lingue estere dell'Arma, la Fanfara della Scuola di Roma, il cui primo concerto risale al 1884, quando si esibì a Torino ed il "Comando delle Scuole dell'Arma dei Carabinieri", che ha competenza su tutti i reparti addestrativi dell'Arma.

Attività formativa[modifica | modifica wikitesto]

L'attività formativa delle scuole allievi di moderne tecnologie e metodologie didattiche, quali l'affinamento della conoscenza dell'etica militare in Italia e professionale, lo sviluppo delle competenze in materia di polizia di prossimità.

Sono state adottate soluzioni didattico-addestrative tra cui, l'istituzione di nuove materie a carattere scientifico/investigativo e criminologico, la diversificazione dello studio delle lingue straniere (arabo, cinese, inglese, tedesco e francese) nonché l'arricchimento delle nozioni informatiche al fine di preparare il personale all'utilizzo base delle tecnologie informatiche necessarie per l'attività istituzionale, l'approfondimento delle modalità d'impiego, a mezzo di esercitazioni pratiche, degli più apparati tecnologici e dell'equipaggiamento in uso alla forze di polizia italiane.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.carabinieri.it/arma/curiosita/non-tutti-sanno-che/s/scuola-allievi-carabinieri
  2. ^ Tra i requisiti per poter partecipare si indica tra l'altro l'«essere cittadini italiani, senza distinzione di sesso, in possesso dei seguenti requisiti: età non inferiore a diciotto anni e non superiore a trenta anni compiuti; godimento dei diritti civili e politici; idoneità all'attività sportiva agonistica; esito negativo agli accertamenti diagnostici per l'abuso di alcool, per l'uso (anche saltuario od occasionale) di sostanze stupefacenti, nonché per l'utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico», oltre che l'assenza totale di condanne e/o procedimenti penali in corso.
  3. ^ http://www.carabinieri.it/arma/oggi/reparti/organizzazione-addestrativa/organizzazione-addestrativa

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]