Silvia Viscardini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nair
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale2004 – in attività
StrumentoVoce, Pianoforte, Tastiere
EtichettaAla Bianca
Album pubblicati3
Studio2
Live1
Sito ufficiale

Silvia Viscardini, in arte Nair, poi Silvia Nair (Rovigo, ...), è una cantante, musicista e compositrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Seguendo la tradizione di famiglia, dopo la laurea in giurisprudenza ha svolto la professione di notaio. In seguito ha abbandonato la carriera notarile per dedicarsi interamente alla musica, assumendo come nome d'arte il nome della madre egiziana Nair, che significa "luminosa".

La prima esperienza artistica di Nair avviene nel 2000 in Belgio, quando la Epic-Sony Belgio la invita come Special Guest ad interpretare il brano ‘Pie Jesu' di A.L. Webber in duetto con la star locale Chris van Tongelen. Il brano diventa il singolo promozionale dell'album ‘Music from the heart' di Tongelen. Nair viene quindi invitata ad un promo-tour in Belgio.

In questo periodo conosce il cantautore Lucio Quarantotto, che la presenta a Toni Verona, presidente di Ala Bianca, con cui stipula un contratto discografico ed editoriale. Conosce poi Michele Mondella, incaricato della comunicazione di Ala Bianca, che diventa il suo promotore musicale. Incontra anche Ernesto Olivero, fondatore del gruppo cattolico torinese Sermig. In occasione dell'alluvione a Torino dell'ottobre 2000, che colpisce violentemente l'area di Borgo Dora, Olivero conduce Nair a cantare tra la gente, impegnata a liberare dal fango case e negozi, al fine di donare loro un sorriso. Olivero affida poi alla voce di Nair il suo brano ‘Dio Tu Sei', scritto su musiche di Mauro Tabasso e dedicato a Papa Giovanni Paolo II. Nair interpreta il brano in Vaticano il 22 dicembre 2000 nella Sala Nervi, in occasione del ‘Giubileo della Pace' (trasmesso in diretta su RAI 3), alla presenza di Papa Giovanni Paolo II e di circa 10.000 persone.

Concerti dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2002 Nair partecipa al progetto artistico 'Musical Tonight' - un escursus nel musical anglo-americano con brani di George Gershwin a A.L.Webber – con orchestra sinfonica o quintetto d'archi e con il pianista Carlo Guaitoli. Questa formazione viene inserita nel programma del festival marchigiano 'Il violino e la selce', diretto da Franco Battiato[1]. Nair si esibì poi con varie orchestre sinfoniche in Italia, Paesi Bassi, Belgio, Germania e Francia.

Nell'ottobre 2002 Nair è a Torino (Piazza San Carlo) all'evento 'Il Mondiale Giovani per la Pace', dove interpreta brani del suo repertorio e di Olivero/Tabasso davanti a un foltissimo pubblico. Nel maggio 2003 viene invitata in Brasile, dove si esibisce a Brasilia nel palazzo presidenziale davanti al Presidente Lula e altre cariche istituzionali. Sempre nel 2003 viene invitata da Franco Battiato a partecipare al suo "Tour 2003" con tappe all'Arena di Verona, allo Sferisterio di Macerata, al Castello Sforzesco ed altre località, dove esegue brani inediti di propria creazione.

In gennaio 2004 Nair canta nuovamente per Papa Giovanni Paolo II nella Sala Nervi del Vaticano, davanti a 12.000 persone. Esegue in anteprima brani tratti dall'opera 'Dal Basso della Terra' a lui dedicata, scritta da Ernesto Olivero su musiche di Mauro Tabasso.

Il primo album, ‘Sunrise'[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 Nair pubblica il suo primo album, 'Sunrise', con l'etichetta JVC Victor. Jim Bessman, editorialista della prestigiosa rivista musicale Billboard ne fa una recensione in cui scrive – "Album di debutto che evoca talune grandi cantanti femminili pop e classic come Celine Dion e Sarah Brightman, ma Nair fonda lei stessa un proprio genere musicale… "[2]. L'album comprende cover di altri artisti e brani inediti scritti da lei stessa. Le cover inserite sono un richiamo al repertorio dei suoi concerti, scelte come fossero scritte apposta per lei. I brani inediti sono influenzati sia dalla tradizione musicale italiana, tipicamente melodica, che dal pop anglosassone. La produzione artistica è affidata a tre diversi produttori: il francese Charles Burgi e gli italiani Fio Zanotti e Leonardo Rosi, oltre alla stessa Nair, che produce il brano ‘Sai di vita', che eseguirà nei suoi concerti accompagnandosi al pianoforte.

‘Sunrise' viene pubblicato nel mercato internazionale con inizio dal Giappone e successivamente a Taiwan, Corea del Sud, Hong Kong, ed entra nelle classifiche ufficiali di vendita. L'album è tra i più venduti in Corea del Sud e Taiwan nel settore "classic international". Il videoclip del singolo ‘Shine on now' entra in air play nella più importante rete tv coreana KBS, mentre in Giappone escono varie compilation che includono brani tratti dall'album. ‘Sunrise' è successivamente pubblicato in Europa (Italia e Benelux), preceduto dalla programmazione radio del singolo "Shine on now - you are a star"', tra le canzoni più richieste in radio. Il relativo videoclip (con regia di Gaetano Morbioli) viene trasmesso da tutte le reti TV musicali, oltre che dai TG Rai nazionali, primo fra tutti la rubrica Do Re Ciak Gulp! di Vincenzo Mollica.

Il singolo 'Shine on now - you are a star', tratto da 'Sunrise', è stato inserito nello spot televisivo dell'azienda Lines[3], in onda dal 2004 per tre anni sulle principali reti nazionali.

In dicembre 2004 Nair è invitata al 'XII Concerto Natale in Vaticano', alla presenza di Giovanni Paolo II, dove ha interpretato il brano Oh Holy Night, con orchestra diretta dal M° Renato Serio (trasmesso in prima serata da Canale 5)[4].

In febbraio 2005 viene pubblicata l'opera 'Dal basso della terra', dedicata a Papa Giovanni Paolo II, scritta da Ernesto Olivero su musiche di Mauro Tabasso. Nel CD Nair interpreta i brani 'Pietà', 'Piena di grazie' e 'Dio Tu Sei'. Un'anteprima dell'opera viene eseguita all'Auditorium Rai di Torino con Nair voce solista e Salvatore Accardo direttore del coro e dell'orchestra.

In aprile 2006, accompagnata dall'orchestra e coro della Diocesi di Roma diretta da Marco Frisina, canta il Magnificat di Bach e l'Ave Maria di Bach-Gounod in Piazza San Pietro, alla presenza di Papa Benedetto XVI nell'evento "Luce sul mio cammino – Il Papa incontra i Giovani" (diretta Rai 1). In giugno dello stesso anno partecipa allo Stadio Olimpico all'evento 'Vivere da campione', in memoria di Giovanni Paolo II.

Nel 2006 Nair è ospite del ‘Musicultura Festival' allo Sferisterio di Macerata, trasmesso da Radio Rai Uno e Rai 2. Accompagnandosi al pianoforte, interpreta il brano 'Sai di vita' (dall'album ‘Sunrise') e, in duetto con Ron, 'Io sono Michelle' dello stesso cantautore.

In agosto 2007, Nair partecipa con Lucio Dalla all'evento 'La notte delle stelle' alla Valle dei Templi di Agrigento, con i due artisti che cantano propri brani accompagnati dall'orchestra filarmonica di Palermo, poi insieme cantano La sera dei miracoli dello stesso Dalla. In settembre Nair riceve il ‘Premio Città di Ercolano' a riconoscimento della sua carriera musicale.

In novembre 2007 Nair è invitata a Shanghai e Pechino, come Guest star, al prestigioso 'Galà internazionale 2007', organizzato dalla Camera di Commercio Industria ed Artigianato (CCIAA) Italia-Cina.

Negli anni 2008 e 2009 Nair si esibisce in vari i concerti in Italia ed all'estero, intercalando brani del suo repertorio a famosi brani internazionali. Da segnalare l'evento al teatro Ambra Jovinelli di Roma, con Massimo Ranieri e Alessandro Haber, presentato da Serena Dandini.

In maggio 2010 Nair è invitata in Giordania ad esibirsi alla presenza della famiglia reale. Partecipa come Special guest a Madaba all'inaugurazione dell'Arsenale dell'Incontro fondato da Ernesto Olivero, alla presenza del Patriarca di Gerusalemme dei Latini, Fouad Twal.

In ottobre 2010 Nair va a Los Angeles per la presentazione del suo nuovo album e servizi fotografici. Partecipa ala Galà di beneficenza Carousel of Hope Ball all'Hilton di Beverly Hills, assieme a star della musica e del cinema quali Stevie Wonder, Quincy Jones, Jane Fonda, Tom Hanks, Halle Berry, Rod Stewart e Jennifer Lopez.

In gennaio 2011 Nair partecipa a Montecitorio, assieme ad Andrea Bocelli, all'evento benefico 'Condividiamo il pane quotidiano', promosso da Ernesto Olivero.

Il secondo album, 'Ithaca'[modifica | modifica wikitesto]

Ad Aprile 2011 esce in Italia il secondo album di Nair: ‘Itacha'. Dodici brani inediti di cui Nair ha composto le musiche e scritto i testi in lingua italiana, suonato le parti di pianoforte, realizzato gli arrangiamenti vocali. Produzione artistica ed arrangiamenti di Fio Zanotti. L'album viene realizzato in versione italiana ed inglese.

La presentazione dell'album e le note di copertina sono affidate a Mark Worden, firma di Billboard/Usa, il quale condivide e conferma anche per questa seconda opera il giudizio del giornalista Jim Bessman, scrivendo: “…la giusta definizione della voce e del mondo musicale di Nair (quattro ottave di voce penetrante ed ammaliante) l'ha fornita Jim Bessman…Nair fonda lei stessa un proprio speciale genere musicale”. Prosegue: “…un album in cui emerge nitido uno stile unico, originale, potente e comunicativo…, elemento ricorrente è il pianoforte di Nair suonato con grande abilità, stile e gusto che caratterizzano l'intera opera…”

Ithaca è una metafora – ispirata all'omonima lirica del poeta greco Konstantinos Kavafis – sul senso della vita, intesa come viaggio verso una meta raggiungibile dopo lunghe peregrinazioni. Il filo conduttore dell'album è quindi la vita nei suoi diversi aspetti: amore, passioni, senso del tempo, solitudine, interrogativi irrisolti, sogni, ricerca e scoperta di se stessi, umori ed inquietudini, bisogno di andare oltre.

L'album ottiene consensi critici dai principali media nazionali, fra i quali TG Rai e Mediaset, grazie anche a presentazioni con showcase a Milano (ridotto del Teatro Franco Parenti) e Roma (Sala Margana), oltre ad una serie di concerti nei quali Nair esegue i brani voce e pianoforte solo. Nair viene anche invitata in diversi eventi Rai: ‘Nel nome del cuore', ‘Premio Caruso', ‘Premio Internazionale Ischia di Giornalismo', ‘Un canto di pace' - commemorazione dell'11 settembre -, ‘Se a casa di Paola', nei quali esegue il singolo ‘Questa è la vita'.

A Settembre 2011 a Nair è assegnato il ‘Premio Montecarlo' riconoscimento alla professionalità degli italiani nel mondo, quale ‘Rivelazione Artistica Internazionale'. Nair si esibisce poi a Roma all'Auditorium della Conciliazione nell'evento - concerto Refujees promosso dal Comune di Roma e come special guest al galà di apertura dei ‘World Dance Games 2011' a Torino.

A gennaio 2012 Nair viene nuovamente invitata al ‘Concerto dell'Epifania' su RAI 1.

A luglio è ospite del prestigioso ‘Premio Lunezia', dove si esibisce in brani di suo repertorio e le viene assegnato il premio con una ‘Menzione speciale per il valore musical-letterario del suo album ‘Ithaca'. Contemporaneamente Nair lavora alla scrittura e composizione dei brani per un nuovo album, da sola ed in writing-camp con compositori hit-makers olandesi, tra i quali Peter Van Asten, Han Kooreneef, Michael La Grouw, Franck van der Heijden.

A Marzo 2013 si esibisce su Rai 1 in mondovisione dal Duomo di Torino per l'Ostensione della Sacra Sindone.

Nel 2014, è tra gli artisti solisti del progetto artistico: ‘Sinfonia Italiana', viaggio tra i capolavori della storia musicale italiana da Monteverdi a Morricone sotto la direzione del M° Stefano Salvatori e la regia di Max Volpini, maestri collaboratori del Teatro alla Scala di Milano.

Ad Ottobre 2014 Nair apre l'evento ‘4º Mondiale Giovani della Pace' a Napoli in Piazza Plebiscito, davanti a 40.000 persone.

La produzione del terzo album[modifica | modifica wikitesto]

Per il 2015 è prevista la pubblicazione del suo terzo album nei Paesi Bassi, registrato tra Amsterdam ed Hilversum nei prestigiosi studi Wisseloord, con i produttori olandesi Michael La Grouw e Franck van der Heijden, quest'ultimo arrangiatore e direttore d'orchestra delle ultime hit di Michael Jackson e Justin Timberlake, John Legend, David Garrett, del dj David Guett.

Nel 2020 compone la colonna sonora del film Anja - Real_Love_Girl[5] di Paolo Martini e Pablo Benedetti.[6]

Di prossima uscita nei cinema in Italia il film ‘One More Day(Le Voci dell'Anima'), regia Andrea Preti, prodotto dalla White Wolf Production in cui Nair co-firma ed interpreta il brano ‘Like Dominoes, title track del film.

Le collaborazioni con direttori ed orchestre[modifica | modifica wikitesto]

Nel decennio di attività artistica live, Nair si è esibita da sola voce-piano, con trio acustico, con quartetto d'archi e pianoforte e con Orchestre Sinfoniche dirette da importanti Maestri, tra cui: Salvatore Accardo, Karl Martin, Marco Boni, Hubert Stuppner, Romolo Gessi, Federico Mondelci, Giancarlo De Lorenzo, Rui Massena, Marco Boemi, Maurizio Dones, Stefano Salvatori, Leonardo Quadrini, Marco Frisina, Renato Serio.

Numerose le orchestre in tour ed eventi in Italia ed Europa: Bulgarian Symphony Orchestra, Noord Nederlands Orkest, Junge Philharmonie Salzburg, Orchestra Sinfonica di Sofia; Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, I Virtuosi italiani, Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, Orchestra da Camera del Regio di Parma, Orchestra del Teatro Lirico di Trieste, Orchestra Sinfonica di Roma e del Lazio, Orchestra Sinfonica Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra da Camera Italiana, Orchestra sinfonica siciliana, Orchestra e coro della Diocesi di Roma.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 - Sunrise
  • 2011 - Ithaca

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Il Violino e la Selce" 2002 su Musicalnews, su musicalnews.com (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2014).
  2. ^ Andrea Salvi, Recensione Sunrise, in Mescalina.
  3. ^ Te lo dice sorrisi del 23/04/2004, in TV Sorrisi e Canzoni.
  4. ^ Concerto di Natale in Vaticano con Ranieri e Venditti, in TV Sorrisi e Canzoni del 18/12/2004.
  5. ^ Anja - Real_Love_Girl IMDb Page.
  6. ^ Esce "Anja - Real_Love_Girl" con le musiche di Silvia Nair.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]