Shepherd's Bush (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la stazione sulla Hammersmith & City Line e Circle Line chiamata Shepherd's Bush fino al 2008, vedi Shepherd's Bush Market.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la omonima stazione ferroviaria sulla West London Line, vedi Stazione di London Shepherd's Bush.
Underground.svg Shepherd's Bush
Shepherd's Bush tube stn eastern entrance.JPG
Il nuovo ingresso della stazione di Shepherd's Bush, aperto nel 2008
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore TfL
Inaugurazione 1900
Stato in uso
Linea Central line flag box.png
Localizzazione Shepherd's Bush, Hammersmith e Fulham
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Stazione di London Shepherd's Bush
Mappa di localizzazione: Londra
Shepherd's Bush
Shepherd's Bush
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°30′15.84″N 0°13′07.68″W / 51.5044°N 0.2188°W51.5044; -0.2188

Shepherd's Bush è una stazione della metropolitana di Londra nella zona ovest di Londra, situata sulla Central line fra le stazioni di Holland Park e White City. Si trova nella Travelcard Zone 2.

Nel passato ci sono state altre stazioni denominate "Shepherd's Bush". Attualmente, esiste la stazione ferroviaria di Shepherd's Bush situata sulla West London Line e servita dalla London Overground, aperta nel 2008. Un'altra stazione della metropolitana, situata sulla Hammersmith & City Line e Circle Line, si trova a circa mezzo chilometro di distanza verso ovest. Fino al 2008 era anch'essa chiamata "Shepherd's Bush", ma è stata ribattezzata Shepherd's Bush Market per evitare confusione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione fu aperta il 30 luglio 1900[1] dalla Central London Railway (CLR), oggi la Central Line. Era il terminale occidentale della linea. L'edificio originale della stazione era rivestito in terracotta e aveva un ingresso su Uxbridge Road, di fronte al parco di Shepherd's Bush Green. Come tutte le stazioni della CLR, era stato progettato dall'architetto Harry Bell Measures.[2]

A nord della stazione si trovavano la centrale elettrica e il deposito treni di Wood Lane, al quale originariamente si accedeva attraverso un binario singolo dal tunnel della stazione in direzione ovest. Il tunnel in direzione est terminava in un binario morto poco a ovest della stazione, con uno scambio che lo collegava al tunnel in direzione ovest.[3] Quando la stazione di Wood Lane, oggi demolita, fu aperta nel 1908, venne costruito un tunnel con un binario di raccordo circolare collegato al tunnel in direzione est.

Nel 1920 era stata progettata un'estensione della CLR fino a Richmond che sarebbe partita da Shepherd's Bush verso la stazione della London and South Western Railway di "Hammersmith (Grove Road)". Il progetto fu abbandonato e i lavori non ebbero mai inizio.

Negli anni 30 la stazione fu modernizzata, nell'ambito dei lavori su tutta la rete metropolitana noti come "New Works Programme", e vennero installate le scale mobili per sostituire gli ascensori originari. Nel 1938 le piattaforme furono estese e portate a 130 metri di lunghezza, come quelle di tutte le altre stazioni della Central Line, per poter ospitare i nuovi treni a otto carrozze, che sostituirono i precedenti a sette.[1]

Per un breve periodo prima del 2008, la stazione fu rinominata Shepherd's Bush Green, ma tornò al nome originale quando la stazione della Hammersmith & City Line venne ribattezzata "Shepherd's Bush Market".

Chiusura e ristrutturazione[modifica | modifica wikitesto]

Treno alla stazione di Shepherd's Bush.
La stazione di Shepherd's Bush della London Overground.

Nel 2005 venne intrapreso un progetto di riqualificazione urbana su vasta scala nella zona di White City a nord di Shepherd's Bush Green, con l'apertura del centro commerciale Westfield. Nell'ambito di questo progetto, la stazione di Shepherd's Bush fu ristrutturata nel 2008 con il contributo di investitori privati. Le migliorie al trasporto pubblico nella zona inclusero la costruzione di una stazione degli autobus e una nuova stazione ferroviaria della London Overground sulla West London Line, anch'essa chiamata Shepherd's Bush. Aperta il 28 settembre 2008, è situata accanto alla stazione della Central Line e quasi sul sito della vecchia stazione di Uxbridge Road chiusa il 19 ottobre 1940.[4]

Durante la ricostruzione della stazione della Central Line, la Transport for London chiuse completamente la stazione per otto mesi. La decisione fu giustificata con la necessità di sostituire le scale mobili contemporaneamente ai lavori di ristrutturazione. Questa decisione causò controversie in ambito locale; i critici affermarono che i lavori erano stati organizzati in modo da favorire i futuri occupanti del centro commerciale, a scapito delle attività già esistenti nella zona.[5] Andy Slaughter, il deputato del Parlamento inglese per il distretto di Shepherd's Bush, ottenne accesso a documenti dove il costruttore dichiarava che i lavori avrebbero potuto essere completati senza chiudere la stazione.[6]

Durante la ristrutturazione, la TfL non installò gli ascensori nella stazione, come progettato in origine, citando costi di installazione di 100 milioni di sterline. Il mancato adeguamento a criteri di accessibilità ha suscitato critiche da parte dell'amministrazione del Borough di Hammersmith e Fulham e delle associazioni per i diritti dei disabili.

Riapertura[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Shepherd's Bush è stata riaperta al traffico passeggeri il 5 ottobre 2008.[1]

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

L'adiacente stazione ferroviaria di Shepherd's Bush sulla West London Line permette un interscambio di superficie con i servizi della London Overground e della National Rail.

La stazione è servita delle seguenti linee di autobus:

  • Buses roundel.svg: 31, 49, 72, 94, 148, 207, 220, 228, 237, 260, 272, 283, 295, 316, 607, C1 e la linea notturna N207.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Clive's Underground Line Guides - Central Line, Dates, su davros.org. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  2. ^ (EN) Mark Wallinger, Labyrinth: A Journey Through London's Underground, a cura di Louise Coysh, fotografie di Thierry Bal, Londra, Art / Books, 2014, pp. 320, ISBN 978-1-908970-16-9.
  3. ^ (EN) Tubeprune - The Central Line at White City, su trainweb.org. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  4. ^ (EN) Clive's Underground Line Guides - Hammersmith & City Line, Dates, su davros.org. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  5. ^ (EN) Tube station closure sparks anger, in BBC, 2 febbraio 2008. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  6. ^ (EN) Tube station closure 'not needed', in BBC, 16 luglio 2008. URL consultato il 5 gennaio 2017.
  7. ^ (EN) Transport for London - Bus Schedules, su tfl.gov.uk. URL consultato il 5 gennaio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]