Roding Valley (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Underground.svg Roding Valley
Roding Valley stn building.JPG
L'entrata della stazione, lato nord
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore Transport for London
Inaugurazione 1948 (1936 National Rail)
Stato In uso
Linea Central Line
Localizzazione Buckhurst Hill
Tipologia Stazione di superficie
Interscambio vedi sotto
Flusso passeggeri 2010 Increase2.svg 0.21 milioni[1]
2011 Increase2.svg 0.22 milioni[1]
2012 Increase2.svg 0.22 milioni[1]
2013 Increase2.svg 0.24 milioni[1]
2014 Increase2.svg 0.26 milioni[1]
Mappa di localizzazione: Londra
Roding Valley
Roding Valley
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°37′01.92″N 0°02′37.13″E / 51.617199°N 0.043647°E51.617199; 0.043647

Roding Valley è una stazione della metropolitana di Londra situata a Buckhurst Hill, nel distretto di Epping Forest in Essex. Posta immediatamente a nord del confine con l'area della Grande Londra (borgo londinese di Redbridge), si trova sul ramo di Hainault della Central line, tra le stazioni di Chigwell e di Woodford, nella quarta zona tariffaria della metropolitana londinese. A oggi Roding Valley è la stazione meno usata dell'intera rete metropolitana londinese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1903 la Great Eastern Railway ha poggiato i binari attraverso Roding Valley a partire da Woodford (dove il ramo di Hainault si stacca dal ramo di Epping) per attraversare il fiume Roding su un viadotto verso Chigwell.[2]. Nel punto in cui oggi sorge la stazione ha costruito un punto di arresto del treno denominato Roding Valley Halt. Poco più a Nord si trova la stazione di Woodford. La stazione di Roding Valley ė stata aperta a febbraio del 1936 dalla London & North Eastern Railway (LNER), passando infine al London Underground nel 1948, anno in cui è cominciato il servizio della Central Line[3][4].

Treno in arrivo diretto verso Hainault

La stazione è stata rinnovata in anni recenti, con la conclusione dei lavori nel 2006[5]

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Per la stazione passa il bus n. 549[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Multi-year station entry-and-exit figures (XLS), in London Underground station passenger usage data, Transport for London, 2017. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  2. ^ (EN) Central Line, Dates, su Clive's Underground Line Guides. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  3. ^ H.V. Borley, Chronology of London Railways, Railway & Canal Historical Society, 1982.
  4. ^ città Connor e B. Halford, Forgotten Stations of Greater London, Connor & Butler, 1991.
  5. ^ (EN) Station Refurbishment Summary (PDF), in London Underground Railway Society, 2007. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  6. ^ (EN) Buses nearby Roding Valley Underground Station, su tfl.gov.uk. URL consultato il 30 ottobre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Douglas Rose, The London Underground, A Diagrammatic History, 7ª ed., Douglas Rose/Capital Transport, 1999 [1980], ISBN 1-85414-219-4.
  • (EN) J.E. Connor, London's Disused Underground Stations, 2ª ed., Capital Transport, 2006 [1999], ISBN 1-85414-250-X.
  • (EN) John R. Day, John Reed, The Story of London's Underground, 11ª ed., Capital Transport, 2010 [1963], ISBN 978-1-85414-341-9.
  • (EN) Edwin Course, London railways, B. T. Batsford, 1962.
  • (EN) Alan Jackson, London's Termini, Londra, David & Charles, 1984 [1969], ISBN 0-330-02747-6.
  • (EN) R Davies e MD Grant, London and its railways, Londra, David & Charles, 1983, ISBN 0-7153-8107-5.
  • (EN) David Maidment, A Privileged Journey: From Enthusiast to Professional Railwayman, Pen and Sword, 2015, ISBN 978-1-473-85949-4.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]