Piper longum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pepe lungo
Piper longum print.jpg
Pepe lungo pianta e frutti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Piperales
Famiglia Piperaceae
Genere Piper
Specie P.longum
Nomenclatura binomiale
Piper longum
L.

Il Pepe lungo (Piper longum L.) è una pianta della famiglia delle Piperaceae, coltivata per i suoi frutti, che vengono essiccati e utilizzati come spezie e condimento. Il pepe lungo è uno stretto parente del pepe nero (Piper nigrum) e ha un sapore molto simile a quest'ultimo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima della scoperta del continente americano da parte degli europei, il pepe lungo era una spezie molto importante. La storia antica del pepe nero è spesso interconnessa (e a volte confusa) con il pepe lungo. I romani conoscevano entrambe le specie che chiamavano con lo stesso nome. Molti antichi botanici credevano, erroneamente, che il pepe nero e il pepe lungo provenissero dalla stessa pianta. Solo dopo la scoperta dell'America e del peperoncino, la popolarità del pepe lungo andò lentamente scemando. Il peperoncino, che dopo l'essiccazione aveva il sapore e la forma del pepe nero, era più facile da coltivare anche in territorio europeo. Al giorno d'oggi il pepe lungo è un ingrediente molto raro nella cucina europea, mentre viene ampiamente utilizzato nella cucina indiana, indonesiana, malese e nordafricana.[senza fonte]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Pepe lungo essiccato.

Il frutto del pepe consiste nell'unione di molti piccoli frutti, ognuno della dimensione di un seme di papavero. Grano nero, dalla forma allungata, il pepe lungo assomiglia a una piccola pannocchia o pigna.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]