Ottagono Abbandonato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ottagono Abbandonato
Ottagono Abbandonato.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Laguna di Venezia
Coordinate 45°21′49″N 12°19′18″E / 45.363611°N 12.321667°E45.363611; 12.321667Coordinate: 45°21′49″N 12°19′18″E / 45.363611°N 12.321667°E45.363611; 12.321667
Superficie 0,0025 km²
Geografia politica
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Provincia Venezia Venezia
Comune Venezia-Stemma.png Venezia
Demografia
Abitanti 0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Laguna di Venezia
Ottagono Abbandonato

[senza fonte]

voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia

L'Ottagono Abbandonato (originariamente Ottagono Campana) è un'isola della Laguna Veneta e una dei quattro ottagoni. È situato tra l'isola di Poveglia e gli Alberoni e misura 0,25 ha. Appartiene al demanio dello Stato.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Inserito nel sistema di fortificazioni che la Repubblica di Venezia realizzò contro la minaccia turca, questo ottagono aveva il compito, assieme all'Ottagono Alberoni e all'ottagono di Poveglia di sbarrare le navi nemiche che riuscivano a penetrare in laguna attraverso il porto di Malamocco.

Oggi l'isola è ridotta a metà dall'erosione e il forte è di conseguenza in grave decadenza.

Scavi e carottaggi condotti dal CNR hanno rinvenuto nei suoi pressi resti di vasellame, anfore e simili risalenti all'età Romana. Calcolando che allora il litorale si allargava sino a questa zona, è stato ipotizzato che accanto all'ottagono sorgesse un antico porto citato da Strabone, posto lungo il tratto finale del Medoacus (l'attuale Brenta).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]