Nissan Leaf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nissan Leaf
2011 Nissan Leaf -- 2011 DC.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Nissan Motor
Tipo principale Berlina
Produzione dal 2010
Euro NCAP (2012[1]) 5 stelle
Premio Auto dell'anno nel 2011
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4445 mm
Larghezza 1770 mm
Altezza 1550 mm
Passo 2700 mm
Massa da 1474 a 1548 kg
Altro
Assemblaggio Yokosuka, Kanagawa (Giappone)
Tennessee (Stati Uniti)
Sunderland (Regno Unito)
Auto simili Renault Zoe
2011 Nissan Leaf WAS 2011 1044.JPG

La Nissan Leaf (o anche "LEAF", acronimo di Leading, Environmentally friendly, Affordable, Family car, ovvero in italiano: auto familiare amica dell'ambiente economica ed accessibile) è un'autovettura a propulsione elettrica in configurazione di berlina a due volumi e 5 porte, introdotta dalla Nissan sui mercati di Giappone e Stati Uniti d'America nel dicembre 2010.

Profilo e contesto[modifica | modifica wikitesto]

Posto guida di una Leaf

La Nissan Leaf 2010 ha vinto il Green Car Vision Award, nel 2011 il premio European Car of the Year e il premio Auto dell'anno e nel 2011-2012 il premio Car of the Year Japan.

Nel dicembre 2010 hanno avuto inizio le vendite dell'auto in Giappone e USA, hanno seguito poi diversi paesi europei e il Canada nel 2011. Dal febbraio 2013 è disponibile in 17 Paesi europei, Australia e altri mercati internazionali.

Nel febbraio 2013 ottiene il nuovo record di veicolo totalmente elettrico più venduto della storia dell'automobile, raggiungendo il traguardo delle 50.000 unità vendute[2]. Pochi mesi dopo viene dichiarato che delle oltre 100.000 vetture elettriche vendute dal Gruppo Renault-Nissan, nelle vendite specifiche della Leaf in testa alla classifica del numero di unità vendute vi sono gli USA con circa 30.000 vetture, segue il Giappone con 28.000, l'Europa con 12.000 guidato dalla Norvegia con più di 4.600 unità vendute.[3]

Design[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio dello spoiler in cui sono presenti i pannelli fotovoltaici

Il frontale della Leaf è caratterizzato da un design a "V" con dei grandi fari a LED con un caratteristico riflesso blu all'interno.

La linea della vettura è stata studiata per ridurre al minimo il coefficiente di resistenza aerodinamica per consentire un maggiore risparmio energetico ed un rendimento più alto.

I gruppi ottici a LED sono realizzati per far defluire il flusso dell'aria sopra gli specchietti, riducendo così rumore e resistenza.

Il diffusore d'aria posteriore è un altro elemento che rende la linea della vettura allo stesso tempo particolare ed efficiente.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Motore[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio del cofano motore di una Leaf

La Leaf è equipaggiata con un motore elettrico AC sincrono da 80 kW (109 CV). Rispetto al motore della versione 2011, sulla Leaf del 2013 è stato installato un nuovo motore più efficiente e leggero, in cui la coppia massima è stata ridotta a 254 Nm @ 0-3000 giri/min tramite uno specifico software dell'inverter. In questo modo viene limitata la corrente assorbita nelle fasi più svantaggiose, erogando invece la potenza nelle fasi di maggiore efficienza.

Ne giovano la vita della batteria e l'autonomia mentre, per mantenere le prestazioni allo stesso livello, è stato adottato un rapporto finale più corto e sono state ottimizzate le perdite di attrito.

Batteria[modifica | modifica wikitesto]

Sezione del pianale di una Leaf; notare il pacco batterie poste nel pianale e sotto il pavimento del veicolo

Dal 2016 è disponibile come accessorio una batteria agli ioni di Litio da 30 kWh con autonomia di 250 km ciclo NEDC[4], a differenza della serie d'auto che è equipaggiata con una batteria agli ioni di Litio con una capacità di 24 kWh con autonomia di 199 km ciclo NEDC; quest'ultima è composta da 48 moduli ed ognuno di essi contiene 4 celle per un totale di 192.

Viene assemblata dalla Automotive Energy Supply Corporation (AESC), attraverso una joint venture tra Nissan, NEC e NEC Energy Devices a Zama, in Giappone.[5][6][7] La batteria, il componente più pesante in tutti i veicoli elettrici, è posizionata nel pianale della vettura. Ciò garantisce un centro di gravità più basso rispetto ad un tradizionale veicolo a due volumi.[7][8]

Oltre alla batteria principale, la Nissan Leaf è equipaggiata con una batteria ausiliaria da 12 volt al Piombo-Acido che fornisce energia al computer della vettura e agli accessori quali il sistema audio, i tergicristalli e i fari.

Tra gli optional acquistabili è presente lo spoiler con pannello solare, che fornisce una funzione di supporto per la ricarica della batteria ausiliaria.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Test Euro NCAP del 2012, su euroncap.com. URL consultato il 30 novembre 2016.
  2. ^ (EN) Nissan LEAF Smashes 50,000 Global Sales Milestone, su nissannews.com, 14 febbraio 2013. URL consultato il 30 novembre 2016.
  3. ^ Renault-Nissan sells its 100,000th electric car, su greencarcongress.com, 23 luglio 2013. URL consultato il 30 novembre 2016.
  4. ^ Nissan Leaf my 2016 - L'aggiornamento aumenta l'autonomia fino a 250 km, su quattroruote.it, 10 settembre 2015. URL consultato il 30 novembre 2016.
  5. ^ (EN) Nissan's Leaf up close, su archive.fortune.com, 17 febbraio 2010. URL consultato il 30 novembre 2016.
  6. ^ (EN) Production of 100% Electric, Zero-Emission Nissan LEAF begins at Oppama, Japan, su nissan-global.com, 22 ottobre 2010. URL consultato il 30 novembre 2016.
  7. ^ a b (EN) Details on Nissan Leaf battery pack, including how recharging speed affects battery life, su green.autoblog.com, 27 maggio 2010. URL consultato il 30 novembre 2016.
  8. ^ (EN) 2011 Nissan Leaf Road Test, su edmunds.com, 7 dicembre 2010. URL consultato il 30 novembre 2016.
  9. ^ (EN) Powering change, su nissanusa.com. URL consultato il 30 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili