Nissan IDx

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nissan IDx
Nissan IDx Freeflow front-left2 2013 Tokyo Motor Show.jpg
La Nissan IDx Freeflow
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Nissan
Tipo principale Concept car
Produzione nel 2013
Esemplari prodotti 2
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4100 mm
Larghezza 1700 mm
Altezza 1300 mm
Altro
Altre antenate Datsun 510
Nissan IDx Freeflow rear-right 2013 Tokyo Motor Show.jpg

La Nissan IDx è una concept car costruita dalla Nissan ed esposta in due versioni denominate Freeflow e Nismo al salone dell'automobile di Tokyo del 2013.

La Nissan IDx Freeflow[modifica | modifica wikitesto]

La Nissan IDx Freeflow è un'elegante coupè due porte dal design rétro con quattro posti, realizzati in jeans blu, che si ispira alla Datsun 510. È dotata di trazione posteriore CVT. È stata predisposta per montare un motore 1.2 o 1.5 con una potenza massima 140 CV. Può raggiungere una velocità massima di 160 km/h e compiere un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 10 secondi.

La Nissan IDx Nismo[modifica | modifica wikitesto]

La Nissan IDx Nismo

La Nissan IDx Nismo, a differenza della Freeflow, è una coupé due porte con soli due posti dal design più aggressivo, ispirato alle Datsun 510 da gara. Gli interni, colorati con colori accesi come il rosso, sono ispirati ai simulatori di guida. L'auto è anche dotata di un contagiri e di un indicatore della velocità che ricordano i vecchi cronometri a mano. Anch'essa è dotata di trazione posteriore CVT. Ha lo stesso motore della Nissan Juke Nismo, ossia un 1.6 DIG-T capace di erogare a una potenza di 200 CV e che permette alla vettura di raggiungere una velocità massima di 209 km/h e compiere un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 7 secondi.

È stata guidata da Jay Leno, che l'ha definita un'auto semplice e facile da guidare, come ai "vecchi tempi".

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

È stato annunciato che entro il 2018 verrà prodotta almeno una delle due versioni della IDx, come principale concorrente della Toyota GT86 e della Subaru BRZ, puntando principalmente su un pubblico giovanile. Il design delle vetture, infatti, oltre ad ispirarsi alla Datsun 510 è stato realizzato seguendo i gusti dei nativi digitali. La Freeflow e la Nismo, se entreranno in produzione, avranno ripettivamente un prezzo di 18.000 e 25.000 euro[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (IT) Nissan IDx: spettacolo retro - Saloni - Panoramauto, in Panoramauto, 22 novembre 2013. URL consultato il 09 ottobre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]