Nissan Teana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nissan Teana
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Nissan Motor
Tipo principale Berlina
Produzione dal 2003
Sostituisce la Nissan Cefiro
Serie Prima (2003-2008)
Seconda (2008-2013)
Terza (2013-2018)
Quarta (dal 2018)

La Nissan Teana è un'auto prodotta dalla Nissan Motor dal 2003. Dal 2013 la denominazione Teana è stata attribuita alla versione asiatica della Nissan Altima.

Prima generazione (2003-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Nissan Teana J31
NISSAN TEANA.jpg
Descrizione generale
Versioni Berlina 3 volumi
Anni di produzione dal 2003 al 2008
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4770–4845 mm
Larghezza 1765 mm
Altezza 1475–1495 mm
Passo 2775 mm
Massa 1460–1540 kg
Altro
Stessa famiglia Nissan Murano

La prima serie (codice J31) di Teana è stata introdotta per la prima volta nel febbraio 2003 sul mercato giapponese insieme alla SUV Nissan Murano, entrambi i veicoli erano in vendita nei concessionari Nissan Red & Blue Stage. La vettura sostituì la Nissan Bluebird e la Nissan Cefiro in Giappone, dove erano considerate auto di lusso. Questo perché le dimensioni esterne e la cilindrata del motore superavano le normative antinquinamento, e di conseguenza gli acquirenti giapponesi subivano tasse aggiuntive. L'auto è stata introdotta con un sistema di navigazione satellitare via Internet, telematico e GPS disponibile opzionalmente chiamato CarWings solo per il mercato giapponese.[1]

La J31 Teana segue anche lo stesso schema numerico di telaio della Nissan Maxima (J30) in quanto strettamente imparentata con il modello.

In gran parte del mondo, la Teana è stata la berlina a trazione anteriore più grande offerta dalla Nissan.

Nel 2004, l'auto arrivò in alcuni paesi europei in sostituzione della Nissan Maxima QX.

I motori della Teana erano tutti a benzina: un 1998 cc, un 2349 cc (VQ23DE) o 3498 cc che si abbinava al cambio automatico. I livelli di allestimento erano 200JK, 230JK, 230JM e 350JM. L'auto era basata sulla piattaforma Nissan FF-L. Nel dicembre 2005, la Teana ha ricevuto nuovi fari e fanali posteriori, rifiniture cromate sui paraurti, fendinebbia allargati, poggiagambe anteriori e indicatori di nuova concezione. Il cambio automatico XTronic CVT è stato accoppiato a tutti i motori.

In Cina la Teana è stata prodotta dalla Dongfeng Motor Company in joint venture con Nissan. In Pakistan, la Teana era venduta comeNissan Cefiro e fu prodotta a Karachi. In Taiwan è stata prodotta dalla Yulon Motor. Inoltre venne venduta anche in India, Russia, Ucraina, Nuova Zelanda e Australia. La prima generazione di Teana è stata anche assemblata in Thailandia per la vendita nel mercato dell'ASEAN.

In Corea del Sud è stata venduta come Renault Samsung SM7 e prodotta dalla Renault Samsung Motor.

Nel 2008, Nissan ha interrotto la produzione della J31.

Seconda generazione (2008-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Nissan Teana J32
Nissan Teana 350 XV 2010 (13298811475).jpg
Descrizione generale
Versioni Berlina 3 volumi
Anni di produzione dal 2008 al 2013
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4850 mm
Larghezza 1795 mm
Altezza 1475–1500 mm
Passo 2775 mm
Massa 1480–1570 kg
Altro
Stessa famiglia Nissan Murano
Renault Latitude

Nissan ha rivelato la seconda generazione della Teana (J32) all’Auto Show di Pechino 2008.[2] La seconda serie si Teana si basa sulla piattaforma Nissan D utilizzata anche dalle Nissan Maxima nordamericane e Nissan Altima. La gamma motori include un V6 da 3498 cc, un V6 da 2495 cc, un quattro cilindri in linea da 2488 cc e quattro in linea da 1997 cc, tutti con una trasmissione a variazione continua XTronic CVT. Il design dell'auto è stato anticipato in anteprima dalla concept car Nissan Intima mostrata nell'ottobre 2007.[3]

L'auto è stata lanciata in Giappone, Taiwan, India, Iran, Mauritius, Russia, Cina, Brunei, Bolivia, Cile, Colombia, Trinidad e Tobago, Tailandia, Singapore, Filippine, Indonesia, Malesia, Nuova Zelanda e Australia.

Questa generazione non fu venduta in Europa, dove fu offerta la sua cugina francese, la Renault Laguna III, insieme alla Renault Latitude più lunga e derivata dalla stessa Teana.

Nissan continuó a offrire sul mercato giapponese un sistema di navigazione telematica e GPS con connessione Internet opzionale chiamato CarWings.[4]

In Australia e Nuova Zelanda venne venduta come Nissan Maxima mentre nei paesi asiatici il nome Nissan Cefiro venne abbandonato per adottare la denominazione Teana in tutti i mercati. In Corea del Sud venne prodotta come Renault Samsung SM7.[5]

Nel 2013 la produzione venne interrotta ad eccezione del mercato taiwanese dove fu prodotta dalla Yulon Motor fino al 2019.

Terza e Quarta generazione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Nissan Altima.

Dal 2013 il nome Teana è stato attribuito al modello Nissan Altima. Nissan ha preferito realizzare una unica berlina di segmento D da vendere globalmente in modo da ridurre i costi progettuali e di produzione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nissan Releases All-New Teana 'A Luxury Sedan for Sophisticated Drivers', su nissan-global.com, 3 febbraio 2003. URL consultato il 15 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 14 novembre 2006).
  2. ^ (EN) Nissan Unveils Teana, Infiniti EX35 at 2008 Beijing International Automotive Exhibition, su global.nissannews.com, 19 aprile 2008. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  3. ^ Tokyo Motor Show. Ecco la Nissan Intima, su repubblica.it, 12 ottobre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  4. ^ (EN) 2008 Nissan Teana, su topspeed.com, 2 giugno 2008. URL consultato il 15 ottobre 2019.
  5. ^ Samsung SM7. Nuova ammiraglia per la Corea, su quattroruote.it, 8 agosto 2011. URL consultato il 15 ottobre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili