Nissan Silvia S13

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nissan Silvia S13
Nissan 13 silvia.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Nissan Motor
Tipo principale Coupé
Altre versioni Cabriolet
Produzione dal 1989 al 1994
Sostituisce la Nissan Silvia S12
Sostituita da Nissan Silvia S14
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4521 mm
Larghezza 1689 mm
Altezza 1290 mm
Massa 1224 kg
Altro
Stessa famiglia Nissan 180SX (Giappone)
Nissan 200SX (Europa)
Nissan 240SX (Nord America)
Auto simili Toyota Celica
Mitsubishi Eclipse

La Nissan Silvia S13 è stata introdotta a partire dal 1988, divenendo estremamente popolare in patria e vincendo il Car of the Year Japan Award. La Silvia non è stata esportata al di fuori del Giappone, tuttavia; la rebadged 180SX venne commercializzata in Europa sotto il nome di Nissan 200SX e in Nord America con la denominazione Nissan 240SX. La S13 è basata sulla prima generazione della Nissan Cefiro, la A31. La Silvia ha i fari fissi, a differenza della sua versione hatchback, introdotta in contemporanea, la 180SX/200SX/240SX che possiede dei fari a scomparsa. La 180SX, in Giappone, sostituì la Gazelle, e rimase in produzione fino al 1998. Della Silvia, furono prodotte anche alcune versioni cabriolet, che però ottennero scarso successo, probabilmente a causa del costo elevato (3,25 milioni di Yen nel 1988) e per il suo maggior peso.

Una delle rare versioni cabriolet.

La S13, in origine montava i motori CA18DE e CA18DET ripresi dalla S12. Successivamente, furono sostituiti dai motori aspirati SR20DE e SR20DET. Uno dei cambiamenti tra la generazione CA e quella SR, è stato il passaggio ad un unico colore, piuttosto che un set di due colori che erano stati precedentemente offerti. Negli Stati Uniti, la 240SX fu sostituita dalla S14 nel 1994, ma la produzione della 180SX in Giappone continuò, subendo un restyling, questa restyling venne chiamato "Kouki", mentre i precedenti nomi erano "Zenki" e "Chuki".

Sileighty e Onevia[modifica | modifica wikitesto]

Una variante dell'auto, la Sileighty fu prodotta da un elaboratore giapponese. La Sileighty presenta l'anteriore della S13, mentre il posteriore è quello della 180SX. La creazione della Sileighty, ispirò la creazione di un'altra variante: la Onevia. Essa è l'esatto opposto della Sileighty, l'anteriore è della 180SX mentre il posteriore è della S13.

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili