Nier: Automata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nier: Automata
videogioco
Titolo originaleニーア オートマタ
PiattaformaPlayStation 4, Microsoft Windows
Data di pubblicazioneGiappone 23 febbraio 2017
Windows:
Mondo/non specificato 17 marzo 2017
GenereAction RPG
TemaFantascienza
SviluppoPlatinum Games
PubblicazioneSquare Enix
SerieDrakengard
Modalità di giocoGiocatore singolo
SupportoBlu-ray Disc, download
Distribuzione digitalePlayStation Network, Steam
Fascia di etàCERO: D
ESRB: M
PEGI: 18
Preceduto daDrakengard 3

Nier: Automata (ニーア オートマタ Nīa Ōtomata?) è un videogioco sviluppato da Platinum Games e pubblicato nel 2017 da Square Enix per PlayStation 4 e Microsoft Windows. Seguito di Nier, fa parte della serie Drakengard. Ambientata in una guerra di posizione tra i robot creati da invasori di altri mondi e ciò che resta dell'umanità, la storia narra delle battaglie di un androide da combattimento, del suo compagno e un prototipo fuggitivo. Il gameplay combina elementi di gioco di ruolo ad altri di azione e lotta con generi vari simili a quelli di "Nier". La produzione iniziò nel 2014 da Yoko Taro, creatore della serie, il produttore Yosuke Saito, e i compositori Keiichi Okabe e Keigo Hoashi tornati ai loro rispettivi ruoli, così come l'artista di Square Enix Akihiko Yoshida prese il ruolo di character designer. La storia riguardava temi familiari a Yoko e ai suoi lavori precedenti, come l'impulso umano di uccidere affrontando allo stesso tempo problemi come il confronto con i pregiudizi e uscire da situazioni difficili. L'obbiettivo era di creare un gioco "Nier" che fosse attinente allo spirito dell'originale, e simultaneamente affinare meglio il combat gameplay. Dal momento che si trattava di un progetto completamente nuovo agli sviluppatori, lo staff di Platinum Games ha affrontato molte sfide per poter definire al meglio il gameplay e l'ambientazione open world.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

NieR Automata è diviso in 4 run principali, alle quali si aggiungono 2 run segrete (A,B,C,D,E,Y). Le restanti run sono rappresentate dalle restanti lettere dell'alfabeto; sono facoltative e portano a un finale spiacevole legato alla morte del giocatore o al fallimento in una determinata missione.

Run A/B[modifica | modifica wikitesto]

in seguito a un'invasione aliena il mondo è invaso dalle biomacchine, costruite appunto dagli alieni. L'umanità è estinta da tempo ma alcuni sono sopravvissuti (consilio dell'umanità) in una base sulla luna, la quale è protetta dal "bunker", base operativa degli YoRHa: essi sono androidi creati dal consilio con caratteristiche umane per sconfiggere le biomacchine e liberare il pianeta affinché l'umanità possa rinascere.

In un'operazione militare gli androidi 2B (modello 2, tipo battaglia) e 9S (modello 9, tipo scanner) affrontano le biomacchine e i goliath "Marx" e "Engels" ma vengono circondati e sono costretti a farsi implodere unendo le loro scatole nere. Nonostante ciò, l'operazione riesce e gli androidi vengono rigenerati al bunker dove il comandante affida loro la protezione della "resistenza", un avamposto di cyborg alleato del consilio.

Gli androidi si dirigono quindi sulla terra e, dopo qualche missione, raggiungono il deserto il quale è invaso da biomacchine. Queste ultime iniziano a formare un bozzolo dalla quale esce un ibrido androide/biomacchina, Adam. Dopo la sua sconfitta il suo corpo si rigenera e da esso esce un secondo ibrido, Eve. 2B e 9S sono costretti alla ritirata nel campo della resistenza. Dopo una breve pausa il comandante incarica gli androidi del recupero di alcune unità YoRHa ancora funzionanti in un'area ad est dell'accampamento; qui gli androidi scopriranno che le biomacchine cercano di imitare i comportamenti degli umani in un fatiscente luna park e neutralizzano il Goliath Simone. Dopo la distruzione di Simone gli androidi sono invitati al villaggio di Pascal, questa biomacchina ha unito varie biomacchine disconnesse dalla rete per creare rapporti pacifici con umani e androidi; la conoscenza di Pascal è però interrotta dall'arrivo di un altro Goliath Engels, che dopo averlo distrutto il bunker rileva un segnale: gli alieni si trovano nel sottosuolo!

2B e 9S raggiungono subito le profondità della città ma trovano un cimitero alieno gestito da Adam e Eve: durante lo scontro i due rivelano che gli le biomacchine si sono ribellate agli alieni uccidendoli a causa del desiderio di conoscenza sugli umani delle biomacchine. I due scompaiono e il comando affida agli androidi una nuova missione: rintracciare dei segnali provenienti dalla foresta, abitata da biomacchine medievali devote al "Re della foresta", un bebè biomacchina. Quest'ultimo è ucciso da A2 (modello 2, tipo attaccante), un prototipo androide ribelle il quale è ricercato per tradimento. Dopo la sua fuga 2B e 9S si occupano di una biomacchina nell'oceano pacifico ma durante lo scontro, per distruggerla, 9S subisce gravissimi danni e viene rapito da Adam mentre 2B è svenuta in seguito all'esplosione del Goliath.

Mentre 2B cerca l'amico grazie a uno scanner ideato dagli androidi della resistenza Devola e Popola, 9S recupera piano piano la memoria interfacciandosi al server centrale YoRHa. 2B trova Adam nella città clone creata da lui stesso per studiare gli umani e lo affronta, 9S scopre verità scioccanti: il consiglio dell'umanità non è mai esistito, al suo posto vi è l'ultimo campione di genoma umano. 2B uccide Adam e salva 9S dal suo gioco perverso. Più tardi 2B raggiunge Pascal per contattare delle biomacchine le quali offrono un trattato di pace a Pascal, le biomacchine impazziscono e i due sono costretti a scappare; a fornire supporto ci sarà 9S nei corpi delle biomacchine. Dopo la missione 9S chiede conferma delle rivelazioni al comandante, essa rivela che è tutto vero e affida a 9S un incarico prima di raggiungere 2B: scegliere cosa fare per il futuro.

Eve scopre la morte del fratello e decide di uccidere per sempre 2B e 9S. I due lo sconfiggono. Tuttavia, durante un hacking per indebolirlo 9S rimane infettato da un virus e per evitare il contagio 2B è costretto a ucciderlo e a non rigenerare più il suo corpo. 2B, disperata, esegue l'ordine ma scopre che 9S è ancora salvo grazie alla rete delle biomacchine pacifiche la quale ha conservato i suoi dati privati dal virus permettendo il trasferimento in un nuovo corpo.

Run C/D[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la distruzione di Adam e Eve la rete delle biomacchine appare instabile e gli YoRHa lanciano per volere del consilio un attacco massiccio per riconquistare la zona della città: tale attacco sarà gestito da 2B e da un incerto 9S, indeciso a seguito delle rivelazioni del comandante. Durante l'assalto però gli androidi alleati saranno infettati e i due saranno costretti a ritirarsi al bunker. Una volta arrivati, il comandante li accusa di sospetta infezione informatica, sebbene 9S ribadisca che la ritirata non è stata comunicata a seguito di un'interferenza. In quel momento le unità YoRHa nel bunker vengono infettate e i due portano in salvo il comandante nell'hangar, durante la fuga vengono però abbandonati dal comandante, anch'esso infetto, scappando senza di lei. Il bunker implode su se stesso e i due vengono sbalzati via. 2B subisce gravissimi danni ed è non può continuare a funzionare, tuttavia A2 si offre di farsi trasferire la missione e i dati nonché la spada di 2B, la quale gli affida la protezione di 9S. Per completare il trasferimento dati A2 uccide 2B sotto gli occhi di 9S. Dopo la sua scomparsa e la perdita di conoscenza di 9S dal cratere delle rovine della città si erge una torre bianca.

Dopo il suo risveglio 9S decide di raggiungere la torre, mentre A2 è impegnata a fornire supporto a Pascal che purtroppo verrà eliminato da un Goliath, con l'obiettivo secondario di scoprire la verità sulla costruzione: l'obiettivo primario è l'eliminazione di A2. 9S non può accedere alla torre se prima non ottiene due codici di accesso nella foresta e nella città allagata.

9S ottiene quindi gli accessi in due edifici: la "scatola della carne" e la "scatola dell'anima" ma durante il processo si rivela essere ormai sadico e mentalmente instabile a causa della morte di 2B per mano di A2. Secondo i Pod assegnati a A2 (in precedenza 2B) e a 9S, i quali condividono i propri dati, ormai 9S è completamente impazzito e decidono quindi di tenere lontani il più possibile i due androidi per evitare gravi conseguenze per entrambi.

Dopo il sacrificio di Devola e Popola 9S entra nella torre ma viene tormentato dalla morte di 2B: all'interno della torre infatti si trova il vero consilio dell'umanità il cui obiettivo è l'eliminazione dell'umanità stessa; questo perché dopo gli eventi della saga "Drakengard" e del precedente "NieR" l'umanità era già estinta, si decise quindi di trasferire i sopravvissuti in un sistema informatico il quale generò le biomacchine contro l'imminente invasione aliena, le biomacchine avrebbero poi creato una nuova società umana assimilando e correggendo gli usi e i costumi della precedente. Per far reggere il piano il consilio creò gli YoRHa e gli assegnò una falsa missione la quale li avrebbe portati a morte certa ma perlomeno avrebbe protetto le intenzioni del consilio: il piano non si è avverato in parte perché le loro stesse creazioni, gli YoRHa, li hanno ostacolati e hanno recuperato il genoma umano. 9S decide quindi di raggiungere il nucleo della torre, cosi come A2 la quale è penetrata al suo interno e ha distrutto il consilio dell'umanità scoprendo che la torre è in realtà un cannone diretto contro la base lunare. Dopo aver distrutto assieme un Goliath 9S e A2 si incontrano. A2 rivela quindi la verità più profonda: la designazione ufficiale di 2B era in realtà 2E (modello 2, tipo eliminatore); essa era stata creata essere un androide progettato per eliminare colui che con la sua ricerca della verità stava ostacolando maggiormente il consilio, ovvero 9S, tuttavia le sue "emozioni" hanno superato le direttive del consilio poiché essa desiderava proteggerlo e lo considerava come un fratellino. 9S non gli crede e decide di scontrarsi con A2.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

A seconda del personaggio che si sceglie per la battaglia finale cambierà il finale:

A2/Finale C 
l'androide sconfigge 9S ed entra nella sua mente, essa lo purifica da tutti i virus del consilio rinunciando alla sua vita e a quella di 9S. Facendo questo però aziona il cannone il quale distruggerà la luna poco prima che la torre crolli su se stessa.
9S/Finale D
l'androide sconfigge A2 e non viene epurato dai virus del consilio. Questo permette il completamento del suo obiettivo primario e la distruzione della torre prima che essa possa lanciare l'attacco contro la luna.

Run E[modifica | modifica wikitesto]

Nota: questo finale può essere sbloccato solo con una connessione alla rete internet

Dopo il finale D i Pod fanno le proprie considerazioni sulla vicenda e decidono di sostenere i cyborg della resistenza ricostruendo l'umanità grazie al sacrificio di tutti per la salvaguardia del genoma umano. Dopodiché chiederanno al giocatore di trasferire le proprie memorie nella rete, se si accetterà il gioco cancellerà tutti i dati e immetterà nella rete un corpo da androide, contenente alcuni oggetti del giocatore, il quale potrà poi essere assorbito da un altro giocatore se esso sta giocando con una connessione a internet.

Run Y[modifica | modifica wikitesto]

Breve vicenda nella quale si spiega la storia di Emil, personaggio di NieR, attraverso alcune missioni che lo porteranno al suo sacrificio per salvare gli androidi. Si sblocca dopo aver incontrato Emil nel suo negozio e sbloccato cosi la missione "il coraggio di Emil".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]