Monster (film 2008)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monster
Monster (The Asylum film 2008).jpg
Lingua originale inglese, giapponese
Paese di produzione Stati Uniti d'America, Giappone
Anno 2008
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,78 : 1
Genere orrore, catastrofico
Regia Erik Estenberg
Soggetto David Michael Latt
Sceneggiatura David Michael Latt
Produttore Paul Bales, Jeff Cagle, David Michael Latt
Produttore esecutivo David Rimawi
Casa di produzione The Asylum
Montaggio David Michael Latt, Matthew Alson Thornbury
Effetti speciali Ryan Jenkins, Joseph Cornell, Tiny Juggernaut
Trucco Tara Lang, Kazuyuki Okada
Interpreti e personaggi

Monster è un film statunitense del 2008 diretto da Erik Estenberg. È un mockumentary a basso costo prodotto da The Asylum, società specializzata nelle produzioni di film a basso costo per il circuito direct-to-video. Come molti film dell'Asylum, anche questo è stato prodotto per sfruttare il successo di un film uscito nello stesso anno, precisamente Cloverfield.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tokyo, 2007. Due giornaliste - Sarah e Erin Lynch - sono arrivate dagli Stati Uniti per documentare le insolite scosse sismiche che si sono verificate intorno alla città. Si pensa siano scosse di assestamento di un terremoto, avvenuto due anni prima, che aveva causato centinaia di migliaia di vittime e diverse centinaia di miliardi di dollari di danni ma un'attenta analisi delle prove suggerisce il contrario.

Col passare del tempo, la capitale nipponica continua a soffrire di scosse telluriche anomale, simili a quelli registrati nel 2005, ma si scopre che le scosse non sono causate da un terremoto, ma da una piovra gigantesca che è rimasta dormiente per secoli e che si è risvegliata attaccando gli abitanti della città. Le due giornaliste documentano la catastrofe con vari filmati.

Durante un'intervista alle autorità, si scatena un forte terremoto che sconvolge l'edificio ministeriale. Nel seminterrato del palazzo Sarah e Erin cercano di trovare qualcuno che parli inglese. Alla fine, trovano Justin, un americano che consiglia loro di andare all'ambasciata americana. In seguito, mentre si trovano in un centro commerciale, si verifica un altro sisma e nel caos Justin viene trafitto da un palo. Le giornaliste poi trovano una donna e suo nonno, e con loro mangiano e si riposano non rendendosi conto che Sarah aveva lasciato la telecamera accesa. Un altro terremoto uccide il nonno, le donne si rifugiano in un altro edificio che però crolla improvvisamente: sopravvivono ma il crollo danneggia l'obiettivo della fotocamera.

Intanto la piovra distrugge gli elicotteri del soccorso e lancia delle autovetture contro le persone uccidendone a decine. Segue il panico, Erin abbandona Sarah ma un tentacolo del mostro la ferisce. Inoltre, le batterie della fotocamera si stanno esaurendo. Mentre Sarah piange per Erin si sente lo schianto di un tentacolo che colpisce il suolo, provocando lo schiacciamento e la morte delle due protagoniste.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto da The Asylum e girato a Los Angeles, in California, e a Tokyo, in Giappone (per alcuni esterni)[2] nel 2007 con un budget stimato in 500.000 dollari.[3]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato distribuito solo per l'home video. Alcune delle uscite internazionali sono state:[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Movie Trailer: Monster – The Asylum’s Cloverfield Knock-off
  2. ^ Monster - Luoghi delle riprese. URL consultato il 03 novembre 2011.
  3. ^ Monster - Box office / incassi. URL consultato il 03 novembre 2011.
  4. ^ Monster - Date di uscita. URL consultato il 03 novembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema