Vampires vs. Zombies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vampires vs. Zombies
Vampires VS Zombies.JPG
Uno zombie del film.
Titolo originaleVampires vs. Zombies
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno2004
Durata85 min
Genereorrore
RegiaVince D'Amato
Soggettodal romanzo di Sheridan Le Fanu
SceneggiaturaVince D'Amato
ProduttoreRob Carpenter, Damien Foisy
Produttore esecutivoVince D'Amato, Nicole Hancock
Casa di produzioneCreepy Six Films, The Asylum
Distribuzione (Italia)EP Productions
FotografiaDamien Foisy
MontaggioVince D'Amato, Nicole Hancock
Effetti specialiRyan Nicholson, Cameron K. Smith
MusicheMikael Jacobson
Interpreti e personaggi

Vampire vs. Zombies è un film splatter direct-to-video del 2004, diretto da Vince D'Amato e ispirato al classico letterario Carmilla di Sheridan Le Fanu. Il film è stato distribuito in Italia da EP Productions.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un virus di origine ignota (si sospetta che il contagio sia iniziato per trasmissione di altri animali) si sta diffondendo in varie città: le persone ammalate si trasformano in zombie antropofagi.

Jenna e suo padre Travis, due dei protagonisti accettano di accompagnare una ragazza che in realtà è un vampiro, mentre la sorella viene rapita e successivamente decapitata da un essere che si fa chiamare "il generale". Durante una sosta Jenna riceve un talismano che la difenderà dai vampiri e Carmilla dimostrandosi un vampiro la uccide.

In seguito le due ragazze rimangono sole e Jenna viene attaccata da alcuni zombie, ma viene salvata dal padre. I due incontrano "il generale" che aveva perso la figlia uccisa da Travis e lo uccidono. La storia termina con lo scontro fra i sopravvissuti che vengono successivamente uccisi a loro volta da alcuni zombie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]