Killers 2: The Beast

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Killers 2: The Beast
Titolo originaleKillers 2: The Beast
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2003
Durata83 min
Genereorrore, azione
RegiaDavid Michael Latt
SoggettoSteven Ramirez
SceneggiaturaPaul S. Bales
ProduttoreDavid Rimawi
Produttore esecutivoSherri Strain
Interpreti e personaggi

Killers 2: The Beast è un film del 2003 di David Michael Latt, seguito diretto di Killers del 1997.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giorno dopo la fine del primo capitolo, Heather si risveglia in un manicomio pieno di gente pazza e soprattutto malata. Heather fa amicizia con Emma, l'unica "decente" della clinica. Heather cerca di scappare, ma sente due dottori che parlano di lei e gli vengono dei flashback. Gli stessi dottori la torturano e lei vuole assolutamente scappare. Heather va in un piccolo ufficio e chiama il padre dicendogli che nel manicomio ci sono dei molestatori e il padre non gli crede. Un dottore la vuole aggredire e lei lo uccide. Heather viene messa in una sedia elettrica e un dottore gli fa domande sulla sua prima storia. La povera ragazza vede sugli specchi la sua stessa figura però rossa e terrificante che dice che alcuni assassini stanno arrivando. Infatti alcuni assassini amici di quelli del primo film vogliono uccidere Heather. Fanno un'enorme strage uccidendo tutti tranne Heather e un dottore. Heather chiede al dottore le chiavi di un magazzino. Il dottore scappa ed Heather uccide uno ad uno gli spietati killers tranne uno. L'ultimo è al piano terra con l'ultima sopravvissuta Emma che era rimasta viva. Emma lo prende in giro per l'apparecchio che l'assassino aveva ai denti. L'assassino la uccide ed Heather, arrabbiata, gli spara e lo elettrizza. Heather scappa dal manicomio rubando una macchina.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto da The Asylum e girato in California.

Nel film è presente Steven Ramirez, scrittore del primo film, che fa un cameo interpretando un dottore.

In una scena del film, Heather è in un archivio dove deve cercare un telefono e invece trova delle foto dei suoi amici, del suo fidanzato e dei killer che volevano ucciderla.

In varie parti del film, Heather ha dei flashback del primo capitolo.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è un direct-to-video della The Asylum ed è stato distribuito in Italia da Enrico Pinocci S.r.l. con il divieto ai minori di 14 anni per i crudi atti di violenza.

Slogan promozionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Let The Hunt Begins (Lascia che la caccia inizi)
  • The Hunt Returns (La caccia ritorna)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema