Dead Men Walking

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Walking Dead
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2005
Durata 82 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere orrore
Regia Peter Mervis
Sceneggiatura Mike Watt
Produttore David Michael Latt, David Rimawi, Leigh Scott, Sherri Strain, Rick Walker
Casa di produzione The Asylum
Fotografia Mark Atkins
Montaggio Peter Mervis
Musiche Mel Lewis
Scenografia Kurt Altschwager
Costumi Amanda Barton
Interpreti e personaggi
  • Bay Bruner: Samantha Beckett
  • Griff Furst: Johnny (accreditato come Brick Firestone)
  • Chriss Anglin: Sweeney
  • Bobby James: Warden Mahler
  • Brandon Stacy: Travis
  • James Ferris: Jenkins
  • Scott Carson: dottor Goring
  • Charles Schneider: reverendo
  • Deadlee: Caesar
  • Lazzarus Gomez: Drake
  • Raul Perez: Spooky
  • Spencer Jones: Warwick
  • David Shick: Cole
  • Roman Vigdorov: Keith
  • Berna Roberts: Betty (accreditata come Bernadette Perez)
  • Peter Mervis: ufficiale Enio
  • Kurt Altschwager: ufficiale Lebowski (accreditato come Kurt Altshwager)
  • Steven Zieglermeyer: Andy
  • Danny James: Barker
  • Jonathon Downs: Broadway Bobby
  • Bobby Mort: Chompy
  • Dan Holmes: Dan
  • Fernando Luis: Fernie
  • Mesindo Pompa: Hector
  • Ken Waters: Marco Hutchinson (accreditato come Ken VerCammen)
  • T.J. Johnson: Marcus
  • Tad Atkinson: 'Mouse' McCoy
  • Giovanni Bejarano: Nasty
  • Erik Meyar: Redman
  • Peter Flores: Seth
  • Christopher DeMaci: Sigmund Zwyden / Zombie
  • Amanda Barton: fidanzata di Travis (accreditata come Amanda E. Barton)

Dead Men Walking è un film statunitense del 2005 diretto da Peter Mervis. È un B movie horror su una storia di zombie prodotto da The Asylum, società specializzata nelle produzioni di film a basso costo per il circuito direct-to-video.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dee Travis uccide con un fucile in casa sua quattro persone infettate da un misterioso virus che cercano di sbranarlo. Dopo essere stato arrestato, rivela alle autorità che egli è stato infettato da una tossina nociva prodotta dalla Blackthorn, la società presso cui lavora responsabile anche della trasformazione delle persone a cui aveva appena sparato. Viene quindi internato in un carcere di massima sicurezza e mandato nell'infermeria. Sul posto giunge l'agente Samantha Beckett che deve effettuare le indagini per evitare che il virus si diffonda. Quando giunge è già troppo tardi: il virus si è diffuso tra i reclusi e tra le guardie della struttura trasformandoli in morti viventi. La Federal Emergency Management Agency (FEMA) mette tutta la struttura in quarantena bloccando all'interno anche i non contagiati, tra cui Samantha, il tenente Sweeney (un ufficiale del carcere) e Johnny, un condannato appena trasferito nella struttura. Il gruppo dei non contagiati dovrà fare di tutto per scappare nonostante non ci sia alcuna via d'uscita.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto da The Asylum, diretto da Peter Mervis e girato a Los Angeles, in California,[1] con un budget stimato in 500.000 dollari.[2]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato distribuito solo per l'home video e in seguito in televisione sul canale statunitense Syfy. Alcune delle uscite internazionali sono state:[3]

  • 25 ottobre 2005 negli Stati Uniti (Dead Men Walking)
  • in Grecia (Adiexodo, titolo DVD)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dead Men Walking - Luoghi delle riprese. URL consultato il 14 novembre 2011.
  2. ^ Dead Men Walking - Box office / incassi. URL consultato il 14 novembre 2011.
  3. ^ Dead Men Walking - Date di uscita. URL consultato il 14 novembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema