Matthias Mayer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matthias Mayer
Matthias Mayer January 2014.jpg
Matthias Mayer a Vienna nel 2014
Nazionalità Austria Austria
Altezza 179[senza fonte] cm
Peso 87[senza fonte] kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante, combinata
Squadra SC Gerlitzen
Palmarès
Olimpiadi 1 0 0
Mondiali juniores 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 23 novembre 2015

Matthias Mayer (Sankt Veit an der Glan, 9 giugno 1990) è uno sciatore alpino austriaco specialista delle prove veloci, campione olimpico nella discesa libera a Soči 2014.

È figlio di Helmut, a sua volta sciatore alpino di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 2006-2012[modifica | modifica wikitesto]

Mayer in gara a Spital am Semmering nel 2008

Nato a Sankt Veit an der Glan[senza fonte] e originario di Afritz am See, Mayer ha iniziato a prendere parte a gare FIS nel dicembre del 2005 e ha esordito in Coppa Europa il 10 gennaio 2008 Hinterstoder, classificandosi 39º in supergigante; ha conquistato il primo risultato di prestigio in carriera nello stesso anno vincendo la medaglia d'argento nel supergigante ai Mondiali juniores di Formigal.

Il 13 febbraio 2009 ha ottenuto il primo podio in Coppa Europa, nel supergigante disputato a Sarentino (3º), e pochi giorni dopo ha disputato la sua prima gara in Coppa del Mondo: la supercombinata di Sestriere nella quale si è piazzato 43º. Il 26 gennaio 2011 ha colto a Méribel in supergigante il suo primo successo in Coppa Europa e a fine stagione è risultato vincitore della classifica di quella specialità nel circuito continentale.

Stagioni 2013-2015[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 gennaio 2013 ha ottenuto il primo podio di Coppa del Mondo, nel supergigante tenutosi sulla Streifalm di Kitzbühel, arrivando 2º dietro al norvegese Aksel Lund Svindal; nel prosieguo della stagione ha esordito ai Campionati mondiali e nella rassegna iridata di Schladming è stato 13º nella discesa libera, 5º nel supergigante e 10º nella supercombinata.

Il 9 febbraio 2014 si è laureato campione olimpico nella discesa libera ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014, alla sua prima gara olimpica in carriera; si è inoltre classificato 9° nello slalom gigante e 20° nella supercombinata, mentre non ha concluso il supergigante. Il 12 marzo successivo, alle finali di Lenzerheide, ha ottenuto il suo primo successo in Coppa del Mondo, in discesa libera. Ai Mondiali di Vail/Beaver Creek 2015 è stato 12º nella discesa libera, 4º nel supergigante e 11º nella combinata e il 22 febbraio dello stesso anno ha ottenuto il suo primo successo in supergigante in Coppa del Mondo, a Saalbach-Hinterglemm.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 9º nel 2014 e nel 2015
  • 12 podi:
    • 3 vittorie
    • 6 secondi posti
    • 3 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
12 marzo 2014 Lenzerheide Svizzera Svizzera DH
21 febbraio 2015 Saalbach-Hinterglemm Austria Austria DH
22 febbraio 2015 Saalbach-Hinterglemm Austria Austria SG

Legenda:
DH = discesa libera SG = supergigante

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 6º nel 2011
  • Vincitore della classifica di supergigante nel 2011
  • 6 podi:
    • 2 vittorie
    • 1 secondo posto
    • 3 terzi posti

Coppa Europa - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
26 gennaio 2011 Méribel Francia Francia SG
11 marzo 2011 Sella Nevea Italia Italia SG

Legenda:
SG = supergigante

Campionati austriaci[modifica | modifica wikitesto]

Campionati austriaci juniores[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Dieser Nobody ist der neue König der Abfahrer, in Die Welt, 9 febbraio 2014. URL consultato il 23 novembre 2015.
  2. ^ a b (DE) Matthias Mayer, su oesv.at - ÖSV-Siegertafel, Federazione sciistica dell'Austria (Österreichischer Skiverband). URL consultato il 23 novembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]