Lucia Marcucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lucia Marcucci

Lucia Marcucci (Firenze, 29 luglio 1933) è un'artista e scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lucia Marcucci nasce nel 1933 a Firenze dove tuttora vive e lavora. Interrompe gli studi all'Accademia di Belle Arti e si trasferisce a Livorno, nel 1955, dove inizia un'intensa attività in un piccolo teatro d'avanguardia, il Grattacielo. Qui lavora sia come aiuto regista che come artefice di maschere, di manifesti e dell'allestimento scenico. Inizia a dedicarsi anche alla poesia attraverso la tecnica del collage: sperimenta e mette in opera delle forme di collage letterario, prendendo in prestito frasi e linguaggi di vario tipo.

Nel 1963 realizza, unendo dei fogli in successione e riempiendoli di frasi stampate, L'indiscrezione è forte, che è il suo primo poema collage tecnologico. Nello stesso anno, Lucia Marcucci, conosce gli esponenti del fiorentino Gruppo 70 e li invita al Grattacielo per realizzare la messa in scena di una prima versione di Poesie e no, uno spettacolo curato da Eugenio Miccini e Lamberto Pignotti che ne saranno anche gli attori insieme alla Marcucci e ad Antonio Bueno.

Il 1965 è l'anno dell'esordio di Lucia Marcucci nel Gruppo 70 a Palermo al Festival del Gruppo 63, con una versione di Poesie e no. Da questo momento inizierà una stagione di continue sperimentazioni: la Poesia Manifesto, la Poesia Auditiva, la Cinepoesia (collage di vecchie pellicole a 16 mm), la Poesia Tecnologica, i Libri Oggetto/Soggetto e la partecipazione a dibattiti, performance, festival e convegni nazionali e internazionali. Tutti gli eventi che si susseguono dal 1965, saranno improntati a un forte sperimentalismo da happening, la cui nota dominante è sempre la mescolanza di linguaggi.

Il Gruppo 70 si scioglie alla fine del 1968 e Lucia Marcucci insieme ai poeti visivi Alain Arias-Misson, Jean-Francois Bory, Herman Damen, Paul De Vree, Eugenio Miccini, Luciano Ori, Michele Perfetti e Sarenco, fonda il Gruppo Internazionale di Poesia Visiva sostenuto dalle riviste «Lotta Poetica» e «De Tafelronde», l'una editata in Italia e l'altra in Belgio dalla Galleria Brescia.

Nella produzione degli ultimi anni Lucia Marcucci utilizza, oltre alla tecnica del collage e al digitale anche le immagini pubblicitarie manipolando sapientemente i manifesti che tappezzano le periferie delle città.

Mostre personali[modifica | modifica wikitesto]

  • Lucia Marcucci, a cura di Renato Barilli, Studio Inquadrature 33, Firenze, 1972
  • Lucia Marcucci, Archivio Denza, Brescia, 1972
  • Poesia Visiva, Studio Brescia, Brescia, 1973
  • La nuova esperienza poetica di Lucia Marcucci, a cura di Rossana Apicella, Galleria Il Canale, Venezia, 1974
  • Lucia Marcucci, a cura di Renato Barilli, Studio Inquadrature 33, Firenze, 1978
  • La Parete - Lucia Marcucci, Galleria Interno 2, Firenze, 1983
  • Poesia Visiva 1980 1984, a cura di Gillo Dorfles, Galleria Dada, Tavarnelle Val di Pesa, 1984
  • Libri - Pagine - Maxipagine 1991 1992, Galleria Via Larga, Palazzo Pinucci, Firenze, 1992
  • Miscellanea, a cura di Gillo Dorfles, Centro d'Arte Spaziotempo, Firenze, 1993
  • Poesie Visive, 1963 1997, a cura di Enrico Mascelloni e Carlo Palli, Centro per l'Arte Contemporanea, Rocca di Umbertide, Umbertide, 1997
  • Lucia Marcucci, a cura di Renato Barilli, Farsettiarte, Prato, 1998
  • Lucia Marcucci Poesie Visive, 1963 2003, a cura di Lucilla Saccà, Palagio di Parte Guelfa, Firenze, 2003
  • La poesia è forte, a cura di AA. VV., Studio d'Arte Aurelio Stefanini[1], Firenze, 2004
  • Supervisiva[2], a cura di Enrico Ghezzi e Francesco Galluzzi, Galleria Frittelliarte[3], Firenze, 2010
  • Sprintpoem, a cura di Melania Gazzotti, Fondazione Berardelli, Brescia, 2012
  • A Fior di Pelle, Galleria Il Gabbiano, La Spezia, 2014

Mostre collettive[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Libro come luogo di ricerca, a cura di Renato Barilli e Daniela Palazzoni, Biennale di Venezia, Venezia, 1972
  • Poesia Visiva Internazionale, a cura di Rossana Apicella, Studio Inquadrature 33, Firenze, 1973
  • Progetto per un manifesto di artisti italiani: NO all'abrogazione della Legge Sul Divorzio in Italia, (ideazione & cura) di Vittorio Del Piano, Centro "./0" - Presentazione e partecipazione di: Pierre Restany, Catalogo 1/3 Edizioni Galleria Punto Zero (TA) - Editore Lacaita/Manduria, Taranto, 1974
  • Magma. Rassegna internazionale di donne artiste, a cura di Romana Loda, Palazzo dei Diamanti, Ferrara, 1977
  • Raccolta Italiana di Nuova scrittura, Galleria Mercato del Sale, Milano, 1977
  • La Spirale dei Nuovi Strumenti, Biennale della Grafica d'Arte, Palazzo Strozzi, Firenze, 1978
  • Materializzazione del linguaggio a cura di Mirella Bentivoglio, in Dalla natura all'arte, dall'arte alla natura, Magazzini del Sale alle Zattere, Biennale di Venezia, Venezia, 1978
  • Cine Qua Non. Giornate Internazionali di Cinema d'Artista, a cura di Andrea Granchi, Cappella di Santa Apollonia, Firenze 1979
  • La Poesia Visiva 1963 1979, a cura di Luciano Ori, Sala d'Arme di Palazzo Vecchio, Firenze, 1979
  • Linee della Ricerca Artistica in Italia 1960 1980, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1981
  • Arte come Scrittura, a cura di Matteo D'Ambrosio, XI Quadriennale d'arte, Palazzo dei Congressi, Roma, 1986
  • La Poesia Visiva un percorso internazionale 1963 1968, Palazzo Cocchi-Serristori, Firenze, 1988
  • Presenze delle avanguardie a Firenze dal '47 ad oggi, Centro d'Arte Spaziotempo, Firenze, 1991
  • Scrittura e Visualità, Biblioteca Nazionale Centrale, Firenze, 1993
  • Le livre dans tous ses états, Salle Courbet, Bonneil sur Marne, Francia, 1993
  • Poesia Visiva Anni Sessanta a Firenze, Galleria Visione Arte Contemporanea, Firenze, 1994
  • Calligrafie, ovvero la scrittura dipinta, Palazzo Fazio, Capua - Centro d'Arte Spaziotempo, Firenze - Living Gallery, Milano, 1995
  • Il fascino dell'oggetto, a cura di Carlo Palli, Galleria Dopotutto, Prato, 1996
  • Autore donna, a cura di Martina Corgnati, Castiglioncello, 1998
  • La Parola come Immagine e come Segno, Firenze: storia di una rivoluzione colta (1960 – 1980), a cura di Lucilla Saccà, Museo del '900, Villa Renatico Martini, Monsummano Terme, 1999
  • Text – image, ricerche verbovisuali italiane e internazionali dalla collezione dell'Archivio di Nuova Scrittura, MART, Rovereto, 1999
  • L'Immagine della Parola, a cura di Valerio Dehò, Bologna Città Europea della Cultura, Bologna, 2000
  • Segni Firenze, Palazzo Vecchio, Firenze, 2000
  • Leonardo in Azione e Poesia a cura di Alessandro Vezzosi e Valerio Dehò, Museo Ideale Leonardo da Vinci, Vinci, 2001
  • Continuità. Arte in Toscana 1945 – 2000, a cura di Alberto Boatto, Palazzo Strozzi, Firenze, 2002
  • Riflessi nell'Arte, a cura di Stefano Tonti, Mole Vanvitelliana, Ancona, 2004
  • a.i.20 artiste in italia nel ventesimo secolo, a cura di Elena Lazzarini e Pier Paolo Pancotto, Palazzo Mediceo, Serravezza, 2004
  • Cinema d'artista in Toscana 1964 – 1980, a cura di Silvia Lucchesi, Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato, 2004
  • Primo Piano, Parole, Azioni, Suoni, Immagini da una Collezione d'Arte, Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci[4], Prato, 2006
  • Fra parole e immagini. Tra Poesia Visiva e espressioni segniche, a cura di Vittoria Coen, Magi, Pieve di Cento, 2007
  • La Parola nell'Arte. Ricerche d'avanguardia nel '900. Dal Futurismo ad oggi attraverso le collezioni del Mart, MART, Rovereto, 2007
  • Italian Genius Now, mostra curata dal Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, Museum of Fine Arts, Hanoi, Vietnam, 2007
  • Italian Experimental Cinema V.1 '08. Mostra del Cinema d'Artista Italiano dalle Origini del Futurismo al Nuovo Millennio, a cura di Piero Pala, Palazzo Farnese, Roma, 2008
  • Futurismo 1909 2009. Velocità + Arte + Azione, a cura Giovanni Lista e Ada Masoero, Palazzo Reale, Milano, 2009
  • Poesia Visiva: Italian Concrete and Visual Poetry of the 1960's and 1970's, University Art Gallery, Sydney, Australia, 2009
  • Parole Contro 1963 1968 il Tempo della Poesia Visiva, a cura di Lucia Fiaschi, Cantieri della Ginestra, Montevarchi, 2009
  • Venezia Salva, omaggio a Simone Weil, a cura di Vittoria Surian, Biennale di Venezia, Magazzini del Sale, Venezia, 2009
  • Slová Proti 1963 1968 Čas Vizuálnej Poézie, a cura di Lucia Fiaschi, Design Factory, Istituto Italiano di Cultura, Bratislava, 2010
  • Autoritratte, capolavori dai depositi degli Uffizi, Galleria degli Uffizi, Firenze, 2010
  • Biennale di Malindi, a cura di Achille Bonito Oliva, Malindi, Kenia, 2011
  • Palabras Imagenes y Otros Tehtos, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, Buenos Aires, 2011
  • Limen Arte, Premio Internazionale, a cura di Giorgio Di Genova, 2011
  • Padiglione Italia, a cura di Vittorio Sgarbi, 54. Biennale di Venezia, 2011
  • La Magnifica Ossessione, dal Futurismo ad oggi attraverso le collezioni del MART, Rovereto, 2012
  • Poesia Concreta Poesia Visiva, MART Collection, Rovereto, 2013
  • Neoavanguardia Arte da collezionare (raccolta di Carlo Palli) a cura di Lucilla Saccà, Università degli Studi di Firenze, 2013
  • Leonardo Monnalisa: The Miths 2013”, a cura di Alessandro Vezzosi, National Palace Museum, Taipei, Taiwan, 2013
  • La città salvata/ Omaggio a Simone Weil, a cura di Vittoria Surian, Archivio Storico Comunale, Palermo, 2014
  • Visual Poetry, L’Avanguardia delle Neoavanguardie, a cura di Giosuè Allegrini e Lara Vinca Masini, Palazzo delle Prigioni, Venezia, 2014
  • I libri salvati dalle donne. Omaggio a Simone Weil, Biblioteca Comunale, Modena, 2014
  • Mezzo secolo di Poesia Visiva, Poesia Concreta, Scrittura Visuale, a cura di Giosuè Allegrini, Castello Visconteo, Pavia, 2014
  • Baci, Sparatorie e Pugni”, OFF & POP une histoire du cinéma expérimental italien avant et après 1968, a cura di A.A. V.V., Centre Pompidou, Parigi, 2014
  • Aggiornamenti sulle avanguardie internazionali, Museo Novecento, Firenze, 2014
  • Il mito di Leonardo a Otranto, a cura di Alessandro Vezzosi, Castello Aragonese, Otranto, 2014
  • Neoavanguardia da collezionare, a cura di Lucilla Saccà, Museo Pecci, Prato, 2014
  • L'Immagine della Scrittura: Gruppo 70, Poesia Visuale e Ricerche Verbo-Visive, a cura di Vincenzo de Bellis, Ennesima, Triennale di Milano, Milano, 2015
  • Versus. La sfida dell'artista al suo modello in un secolo di fotografia e disegno, a cura di Andrea Bruciati, Daniele De Luigi, Serena Goldoni, Galleria Civica, Modena, 2016
  • L'ALTRO SGUARDO Fotografe Italiane 1965 2015, a cura di Raffaella Perna, Collezione Donata Pizzi, Triennale di Milano, Milano, 2016
  • Da un’avanguardia all’altra. Esperienze verbo-visive tra Gruppo 63 e Gruppo 70, a cura di Renato Barilli, CAMeC, La Spezia, 2016

Film, Cinepoesie[modifica | modifica wikitesto]

  • Volerà nel '70, con Antonio Bueno, Eugenio Miccini, Lamberto Pignotti, 16 mm, 7', 1965
  • Pugni, pistole e baci, con Lamberto Pignotti, 16 mm, 15', 1966
  • Cavalcate, con Lamberto Pignotti, 16 mm, 18', 1966
  • Cinepoesia, 16 mm,16', 1967

Poesie sonore[modifica | modifica wikitesto]

  • Poemi tecnologici, Gruppo 70, Ed. Amodulo, Collana di Poesia Sonora, Brescia, 1971

Libri d'artista[modifica | modifica wikitesto]

  • Semplice, Facile, Divertente, Edizioni Guanda, Collana Sperimentale, Reggio Emilia, 1966
  • Io ti ex amo, romanzo tecnologico, Edizioni Tèchne, Firenze, 1970
  • Nove Stanze, racconto visivo, E.R. Sampietro Editore, Bologna, 1972
  • Libro Oggetto, Campanotto Editore, Udine, 1983
  • Memorie e Incanti. Extraitinerario autobiografico, Campanotto Editore, Udine, 2005, ISBN 88-456-0697-X
  • Weil-Lettere, Carlo Cambi Editore, Frittelliarte, Firenze, 2009

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Poesie e No, Teatro Comunale, Fiume, Jugoslavia, 1965
  • Poesie e No, Convegno del Gruppo 63, Palermo, 1965

Musei e collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aurelio Stefanini Arte, su aureliostefaniniarte.com. URL consultato il 6 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2009).
  2. ^ Frittelli | Arte contemporanea
  3. ^ Frittelli | Arte contemporanea
  4. ^ centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci - prato

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]