Martina Corgnati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Martina Corgnati (Torino, 6 ottobre 1963) è una storica dell'arte, saggista e critico d'arte italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia della cantante Milva e del regista e produttore discografico Maurizio Corgnati, è autrice di monografie su artisti contemporanei come Longobardi, Pinot Gallizio, Enrico Baj, ma si è anche occupata di arte medievale.

Ha due lauree, la prima in lettere moderne con percorso artistico, e la seconda in storia, entrambe conseguite presso l'università statale di Milano.

Ha tenuto conferenze in Italia e all'estero.

Il 9 febbraio 2018 durante il 68º Festival di Sanremo è salita sul palco dell'Ariston per ritirare il Premio alla carriera assegnato alla madre Milva.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario d'arte contemporanea, Feltrinelli, Milano 1994
  • La cura di Meret Oppenheim, Skira, Milano 1998
  • Dizionario dell'arte del Novecento, Mondadori, Milano 2001
  • Artiste, Mondadori, Milano 2004
  • Cracking art. Nascita di un'avanguardia, Mazzotta, Milano 2005
  • (con U. Volli ed E. Secci) Tsibi Geva, il canto della terra, 2010
  • I quadri che ci guardano , Quadrifogli, 2011
  • TRANSapPARENT, Lucien Clergue & Bariaa Mourad (eds.), ed. Triton, Barcelona [etc.] 2013
  • Meret Hoppenheim: afferrare la vita per la coda, Johan and Levi, 2014
  • (con G. Caresio e M. Mastroianni), Giorgio Griffa: il paradosso del più nel meno, Gribaudo, 2014
  • Impressioniste, Nomos, 2018
Controllo di autoritàVIAF (EN2586415 · ISNI (EN0000 0000 3005 9987 · SBN IT\ICCU\CFIV\072572 · LCCN (ENn94017545 · GND (DE1053309031 · BNF (FRcb12550169k (data) · BNE (ESXX1697808 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n94017545