Martina Corgnati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Martina Corgnati (Torino, 6 ottobre 1963) è una storica dell'arte, critica d'arte e accademica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia della cantante Milva e del regista e produttore discografico Maurizio Corgnati,[1] da parte di padre ha una sorella, Giuditta, nata il 2 ottobre 1973, divenuta in seguito medico cardiologo.

Laureata in Lettere moderne con percorso artistico e in Storia presso l'Università statale di Milano[2], è docente universitaria e autrice di numerose monografie su artisti contemporanei come Longobardi, Pinot Gallizio, Enrico Baj, ma si è anche occupata di arte medievale. Ha tenuto numerose conferenze sia in Italia che all'estero.

Il 9 febbraio 2018, durante la quarta serata del 68º Festival di Sanremo, facendo le veci di sua madre Milva, è salita sul palco del Teatro Ariston per ritirare il Premio "Città di Sanremo" alla Carriera, assegnato dopo non poche polemiche alla cantante.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario d'arte contemporanea, Feltrinelli, Milano 1994
  • La cura di Meret Oppenheim, Skira, Milano 1998
  • Dizionario dell'arte del Novecento, Mondadori, Milano 2001
  • Artiste, Mondadori, Milano 2004
  • Cracking art. Nascita di un'avanguardia, Mazzotta, Milano 2005
  • (con U. Volli ed E. Secci) Tsibi Geva, il canto della terra, 2010
  • I quadri che ci guardano , Quadrifogli, 2011
  • TRANSapPARENT, Lucien Clergue & Bariaa Mourad (eds.), ed. Triton, Barcelona [etc.] 2013
  • Meret Hoppenheim: afferrare la vita per la coda, Johan and Levi, 2014
  • (con G. Caresio e M. Mastroianni), Giorgio Griffa: il paradosso del più nel meno, Gribaudo, 2014
  • Impressioniste, Nomos, 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.ilsussidiario.net/autori/stella-dibenedetto, Martina Corgnati, figlia Milva/ "Ha prestato la sua bellissima voce alle più varie..", su IlSussidiario.net, 24 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021.
  2. ^ Martina Corgnati, ecco chi è l'unica figlia di Milva, su Metropolitan Magazine, 24 aprile 2021. URL consultato il 28 aprile 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2586415 · ISNI (EN0000 0000 3005 9987 · SBN IT\ICCU\CFIV\072572 · LCCN (ENn94017545 · GND (DE1053309031 · BNF (FRcb12550169k (data) · BNE (ESXX1697808 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n94017545