Giunti Editore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Giunti" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Giunti (disambigua).
Giunti Editore
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1956 a Firenze
Fondata da Renato Giunti
Sede principale Villa La Loggia in via Bolognese 165, 50139 Firenze
Piazza Virgilio 4, 20123 Milano
Gruppo Gruppo Giunti
Persone chiave
  • Sergio Giunti, Presidente
  • Bruno Mari, Vice Presidente
  • Martino Montanarini, Amministratore delegato
Settore Editoria
Fatturato Oltre 200 milioni di (2014)
Dipendenti 1.100
Sito web
Sede della Giunti a Firenze

La Giunti Editore è una delle più antiche[1] case editrici italiane, fondata nel 1497 dalla famiglia omonima. Solo dal 1956 la casa editrice assume il nome attuale e diventa società per azioni.[2] La società ha la sua sede a Firenze, nella Villa La Loggia in via Bolognese, e uffici affiliati a Milano. Alla Giunti fa capo un gruppo comprendente vari marchi e che nel suo insieme si colloca al secondo posto[3] tra i gruppi editoriali italiani per fatturato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già a partire dal 1497, la famiglia dei Giunti produsse e commerciò libri non solo in Toscana ma anche a Venezia, a Lione ed in Spagna; essa inoltre, dominò lo scenario fiorentino per tutto il secolo, a partire dal capostipite Filippo il Vecchio (attivo dal 1497 al 1517). Con Giunti pubblicò ad esempio Giorgio Vasari la sua seconda edizione, ampliata e riveduta, delle Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori (1568).[4][5]

La sigla è ricomparsa nel 1840 e ha dato vita successivamente ad un gruppo editoriale. Attualmente il gruppo Giunti Editore è costituito di un insieme di circa 20 aziende che operano in tutti i campi del settore, incluso il mercato degli eBook.

Le librerie Giunti[modifica | modifica wikitesto]

Al gruppo Giunti fa capo anche la catena di punti vendita a insegna "Giunti al Punto", che con 190 esercizi[6] (nel 2015) costituisce la prima catena italiana di librerie per numero di punti vendita[7]. Si tratta in genere di punti vendita di medie dimensioni.

Principali società del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

  • Giunti Editore SpA
  • Giunti al Punto SpA
  • Giunti industrie Grafiche SpA
  • Giunti Distribuzione SpA
  • Giunti Scuola Srl
  • Giunti O.S. Organizzazioni Speciali Srl
  • Dami Editore Srl
  • De Vecchi Editore (dal 2009)
  • Disney Italia libri (dal 2014)[8]
  • Bompiani (dal 2016)[9]

Società in partecipazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Evro-Giunti 50% (dal 2006)
  • Touring Club Editore 50% (dal 2006)
  • Top Partners Srl (dal 2006)
  • Fatatrac Srl 50% (dal 2007)
  • Motta Junior Srl 60% (dal 2008)
  • Edizioni del Borgo Srl 50% (dal 2008)
  • Editoriale Scienza Srl 60% (dal 2008)
  • Slow Food Editore Srl 20% (dal 2009)
  • Gaia Edizioni 51% (dal 2015) [10]

Fatturato[modifica | modifica wikitesto]

  • Giunti Editore con oltre 200 milioni di Euro (2013) è il secondo gruppo editoriale italiano per fatturato[3]
  • Quota di mercato del 2009 è del 5,8% (generale)[11]
  • Quota di mercato settore ragazzi 17,5%

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Karl Löffler/Joachim Kirchner: Lexikon des gesamten Buchwesens, K. W. Hiersemann : 1935, S. 221
  2. ^ Andrea Ottone, 'L'attività editoriale dei Giunti nella Venezia del Cinquecento, dev.dsmc.uniroma1.it, 13. Juli 2002. Tesi di laurea, Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Roma „La Sapienza“
  3. ^ a b Autorità garante della concorrenza
  4. ^ Marion Janzin/Joachim Güntner: Das Buch vom Buch: 5000 Jahre Buchgeschichte, NA Schlütersche Verlagsbuchhandlung : 2006, S. 143, ISBN 3-89993-805-4
  5. ^ Frank I. Schechter: The Historical Foundations of the Law Relating to Trade-Marks, NA New York : The Lawbook Exchange 1999, S. 67, ISBN 1-584-77035-X
  6. ^ Libraio.it: Le strategie del gruppo Giunti, che guarda all'estero e…
  7. ^ Libreria Giunti: Sito Ufficiale
  8. ^ Libri per bambini e ragazzi: accordo tra Giunti e Disney Italia, illibraio.it.
  9. ^ Accordo fra Giunti e Bompiani, illibraio.it.
  10. ^ Libraio.it: Editoria scolastica, Giunti acquisisce Gaia Edizioni e BBN
  11. ^ La casa editrice Giunti cambia i vertici aziendali - Affaritaliani.it, su www.affaritaliani.it. URL consultato il 25 dicembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN123520573 · BNF: (FRcb14274133q (data)
Editoria Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria