Villa Renatico Martini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°52′28.7″N 10°48′57.6″E / 43.874639°N 10.816°E43.874639; 10.816

Villa Renatico Martini
L'ingresso del parco

Villa Renatico Martini, o anche solo Villa Martini, si trova a Monsummano Terme in via Gragnano, in località detta Renatico. La villa è oggi di proprietà pubblica ed ospita il Museo di Arte Contemporanea e del Novecento.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

La villa risale al 1887, quando venne fatta erigere dal giornalista e statista Ferdinando Martini, originario di Monsummano. L'edificio ha forma di grande parallelepipedo, con tre facciate (nord, ovest e sud) arricchite da esuberanti scalinate esterne in stile neorinascimentale.

La fascia del basamento ha un paramento a bugnato, mentre quelle superiori, del piano nobile e del secondo piano, hanno cornici marcapiano e finestre ad arco entro cornici rettangolari in pietra serena, che riprendono lo stile delle ville toscane tradizionali. Sul lato est si apre una grande trifora con archi a tutto sesto e oculi.

Le scale esterne, che mettono in comunicazione con il parco, sono cinque, tra le quali quella sulla facciata principale è a doppia rampa.

Il parco[modifica | modifica wikitesto]

Il parco che circonda la villa, pianeggiante davanti alla villa e in declivio verso valle, venne concepito sia come luogo ameno, con aiuole fiorite, sia come collezione dendrologica, con alberi ad alto fusto (soprattutto platani, tigli, lecci), specie esotiche e piante ornamentali, come alloro e piante da fiore.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Renatico Martini e il suo giardino, pannelli informativi in loco, a cura di "Musei & Valdinievole".

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]