Lancio della clava

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lancio della clava
FederazioneComitato Paralimpico Internazionale
ContattoNo
GenereMaschile e femminile
Indoor/outdoorOutdoor
Campo di giocoCampo
Olimpicono[1]

Il lancio della clava è una specialità dell'atletica leggera paralimpica in cui l'atleta cerca di scagliare il più lontano possibile una clava in legno. Sostituisce il lancio del martello ai Giochi paralimpici, sin dal 1960.

Regole[modifica | modifica wikitesto]

L'attrezzo regolamentare utilizzato nel lancio della clava

Le regole del lancio della clava sono del tutto simili a quelle del lancio del disco e più in generale a quelle degli altri lanci dell'atletica leggera, paralimpica e non: i concorrenti hanno a disposizione un certo numero di lanci, vengono valutati in base al loro miglior lancio valido, e vince chi ha effettuato il lancio valido più lungo.

L'attrezzo utilizzato, affinché possa essere utilizzato in gara, deve essere conforme alle specifiche del Comitato Paralimpico Internazionale.[2] La clava è costituita da quattro parti: una testa, un collo, un corpo e un piede. La testa, il collo e il corpo devono essere in legno in modo da formare un oggetto solido e fisso. Il corpo deve essere fissato al piede che è un cilindro metallico privo di rientranze, sporgenze o bordi taglienti. La superficie della testa, del collo e del corpo deve essere liscia e non avere alcuna rugosità o irregolarità. La testa può essere sferica o cilindrica; il diametro della parte più larga del corpo (che è un cilindro che sistringe a cono verso la testa e, in minor misura, verso il piede) non può superare i 60 mm e deve essere superiore ai 50 mm.

Il peso minimo della clava per l'utilizzo in una gara e l'omologazione di un record è di 397 g. La lunghezza complessiva dell'attrezzo può variare tra i 350 e i 390 mm; il diametro del collo è compreso tra i 18 e i 22 mm. Il diametro del piede metallico è incluso tra i 38 e i 39 mm; la sua altezza può variare tra i 12,5 e i 13 mm.

La pedana entro la quale l'atleta esegue la prova è circolare, con un diametro interno di 2,50 m dotata di una robusta gabbia, a forma di U, che la circonda onde assicurare l'incolumità degli spettatori, degli ufficiali di gara e degli altri concorrenti. Il settore di lancio è di 34,92° con il vertice coincidente con il centro della pedana, esattamente come nel lancio del disco.

Record[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 agosto 2020.[3]

Categoria F31[modifica | modifica wikitesto]

Maschili[modifica | modifica wikitesto]

Misura Atleta Luogo Data
Record mondiale 30,72 m Brasile Rafael Mateus Da Silva Brasile San Paolo 5 agosto 2018
Record africano 30,35 m Algeria Mohamed Nadjib Amchi Tunisia Tunisi 26 marzo 2013
Record panamericano 30,72 m Brasile Rafael Mateus Da Silva Brasile San Paolo 5 agosto 2018
Record europeo 30,54 m Russia Evgenii Demin Russia Soči 1º ottobre 2015

Femminili[modifica | modifica wikitesto]

Misura Atleta Luogo Data
Record mondiale 17,92 m Marocco Hind Frioua Emirati Arabi Uniti Dubai 8 novembre 2019
Record africano 17,92 m Marocco Hind Frioua Emirati Arabi Uniti Dubai 8 novembre 2019

Categoria F32[modifica | modifica wikitesto]

Maschili[modifica | modifica wikitesto]

Misura Atleta Luogo Data
Record mondiale 37,19 m Polonia Maciej Sochal Italia Grosseto 14 giugno 2016
Record paralimpico 33,91 m Polonia Maciej Sochal Brasile Rio de Janeiro 9 settembre 2016
Record africano 34,46 m Algeria Lahouari Bahlaz Qatar Doha 26 ottobre 2015
Record panamericano 20,78 m Messico Esteban Abraham Vazquez Estrada Messico Cuernavaca 1º giugno 2019
Record asiatico 31,75 m Oman Mohammed Al Mashaykhi Tunisia Tunisi 28 giugno 2019
Record europeo 37,19 m Polonia Maciej Sochal Italia Grosseto 14 giugno 2016

Femminili[modifica | modifica wikitesto]

Misura Atleta Luogo Data
Record mondiale 27,28 m Tunisia Maroua Ibrahmi Marocco Marrakech 27 aprile 2019
Record paralimpico 26,93 m Tunisia Maroua Ibrahmi Brasile Rio de Janeiro 9 settembre 2016
Record africano 27,28 m Tunisia Maroua Ibrahmi Marocco Marrakech 27 aprile 2019
Record panamericano 17,44 m Argentina Marilu Romina Fernandez Brasile San Paolo 25 aprile 2019
Record asiatico 19,04 m Emirati Arabi Uniti Noura Alktebi Polonia Bydgoszcz 20 luglio 2019

Categoria F51[modifica | modifica wikitesto]

Maschili[modifica | modifica wikitesto]

Misura Atleta Luogo Data
Record mondiale 33,96 m Serbia Zeljko Dimitrijevic Serbia Kruševac 14 settembre 2019
Record paralimpico 29,96 m Serbia Zeljko Dimitrijevic Brasile Rio de Janeiro 16 settembre 2016
Record africano 26,24 m Algeria Walid Rezouani Tunisia Tunisi 13 aprile 2017
Record panamericano 30,34 m Messico Mario Santana Ramos Hernandez Messico Cuernavaca 2 giugno 2019
Record asiatico 30,25 m India Amit Kumar Regno Unito Londra 17 luglio 2017
Record europeo 33,96 m Serbia Zeljko Dimitrijevic Serbia Kruševac 14 settembre 2019

Femminili[modifica | modifica wikitesto]

Misura Atleta Luogo Data
Record mondiale 25,23 m Ucraina Zoia Ovsii Emirati Arabi Uniti Dubai 11 novembre 2019
Record paralimpico 22,81 m Regno Unito Joanna Butterfield Brasile Rio de Janeiro 11 settembre 2016
Record africano 11,92 m Tunisia Dhouha Chelhi Tunisia Tunisi 29 giugno 2019
Record panamericano 23,82 m Stati Uniti Rachael Morrison Stati Uniti Claremont 8 aprile 2017
Record asiatico 16,63 m India Ekta Bhyan Emirati Arabi Uniti Dubai 22 marzo 2017
Record europeo 25,23 m Ucraina Zoia Ovsii Emirati Arabi Uniti Dubai 11 novembre 2019

Legenda:

Record mondiale: record mondiale
Record paralimpico: record paralimpico
Record africano: record africano
Record asiatico: record asiatico
Record europeo: record europeo
Record nord-centroamericano: record nord-centro americano e caraibico
Record sudamericano: record sudamericano
Record oceaniano: record oceaniano

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si tratta di una specialità inclusa esclusivamente nel programma paralimpico, sin dalla prima edizione del 1960.
  2. ^ (EN) International Paralympic Committee - Athletics Rules & Regulations 2013 (PDF), su paralympic.org. URL consultato il 16 giugno 2013.
  3. ^ (EN) IPC Athletics World Records, su paralympic.org. URL consultato il 25 agosto 2012.