800 metri piani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
800 metri piani
Osaka07 D9A M800M final.jpg
Una fase della finale degli 800 m piani ai Mondiali di Osaka 2007
FederazioneIAAF
ContattoNo
GenereMaschile e femminile
Indoor/outdoorOutdoor e indoor
Campo di giocoPista
Olimpicodal 1896 (uomini)
dal 1928 (donne)
Detentore titolo mondialeMaschile outdoor:
Stati Uniti Donavan Brazier (2019)
Femminile outdoor:
Uganda Halimah Nakaayi (2019)
Maschile indoor:
Polonia Adam Kszczot (2018)
Femminile indoor:
Burundi Francine Niyonsaba (2018)
Detentore titolo olimpicoMaschile:
Kenya David Rudisha (2016)
Femminile:
Sudafrica Caster Semenya (2016)

Gli 800 metri piani sono una specialità sia maschile che femminile dell'atletica leggera, in cui gli atleti devono percorrere due giri di pista. Sono considerati una gara di mezzofondo veloce e fanno parte del programma olimpico sin dalla prima edizione dei Giochi del 1896 (dal 1928 per quanto riguarda le donne).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La partenza avviene in corsia (con quelle centrali assegnate agli atleti con i migliori tempi d'iscrizione), ma, a differenza delle gare più brevi, non si utilizzano i blocchi di partenza. Nelle competizioni moderne, i primi cento metri di questa prova sono corsi non uscendo dalle rispettive corsie; in questa prima fase, se un atleta oltrepassa le proprie linee di confine, è passibile di squalifica.

Al limite dei 120 metri iniziali, degli appositi segnalatori indicano la possibilità di uscire dalle rispettive corsie. Fino all'arrivo, tutti gli atleti tenderanno a portarsi vicino al bordo interno della pista, in gergo "mettersi alla corda" per poter effettuare la minore distanza possibile.

Non trattandosi di una gara di velocità, questa prova richiede una buona preparazione aerobica e buone capacità di sprint negli ultimi 100-200 metri, nei quali solitamente si decide la gara. In meeting di una certa rilevanza è utilizzata una lepre, un atleta che mantiene alto il ritmo della gara, conducendola in testa per i primi 400-500 metri circa.

Record[modifica | modifica wikitesto]

David Rudisha, attuale primatista mondiale degli 800 m outdoor
Jarmila Kratochvílová, detentrice del primato mondiale outdoor dal 1983
Wilson Kipketer, primatista mondiale indoor di specialità

Il record mondiale maschile sulla distanza è detenuto dal keniota David Rudisha, con 1'40"91 stabilito il 9 agosto 2012 a Londra. Il primato femminile della distanza appartiene invece alla cecoslovacca Jarmila Kratochvílová con 1'53"28, tempo ottenuto a Monaco di Baviera il 26 luglio 1983.

Il record indoor degli 800 m maschili appartiene al danese Wilson Kipketer, con 1'42"67 corso il 9 marzo 1997 a Parigi, mentre il record femminile è stato stabilito dalla slovena Jolanda Čeplak con il tempo di 1'55"82, corso a Vienna il 3 marzo 2002.

Outdoor[modifica | modifica wikitesto]

Maschili[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Progressione del record mondiale degli 800 metri piani maschili.

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[1]

Tempo Atleta Luogo Data
Record mondiale 1'40"91 Kenya David Rudisha Regno Unito Londra 9 agosto 2012
Record olimpico 1'40"91 Kenya David Rudisha Regno Unito Londra 9 agosto 2012
Record africano 1'40"91 Kenya David Rudisha Regno Unito Londra 9 agosto 2012
Record asiatico 1'42"79 Bahrein Yusuf Saad Kamel Monaco Monaco 29 luglio 2008
Record europeo 1'41"11 Danimarca Wilson Kipketer Germania Colonia 24 agosto 1997
Record nord-centroamericano 1'42"34 Stati Uniti Donavan Brazier Qatar Doha 1º ottobre 2019
Record oceaniano 1'44"21 Australia Joseph Deng Monaco Monaco 20 luglio 2018
Record sudamericano 1'41"77 Brasile Joaquim Cruz Germania Ovest Colonia 26 agosto 1984

Femminili[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Progressione del record mondiale degli 800 metri piani femminili.

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[2]

Tempo Atleta Luogo Data
Record mondiale 1'53"28 Cecoslovacchia Jarmila Kratochvílová Germania Ovest Monaco di Baviera 26 luglio 1983
Record olimpico 1'53"43 Unione Sovietica Nadija Olizarenko Unione Sovietica Mosca 27 luglio 1980
Record africano 1'54"01 Kenya Pamela Jelimo Svizzera Zurigo 29 agosto 2008
Record asiatico 1'55"54 Cina Liu Dong Cina Pechino 9 settembre 1993
Record europeo 1'53"28 Cecoslovacchia Jarmila Kratochvílová Germania Ovest Monaco di Baviera 26 luglio 1983
Record nord-centroamericano 1'54"44 Cuba Ana Fidelia Quirot Spagna Barcellona 9 settembre 1989
Record oceaniano 1'58"25 Nuova Zelanda Toni Hodgkinson Stati Uniti Atlanta 27 luglio 1996
Record sudamericano 1'56"68 Suriname Letitia Vriesde Svezia Göteborg 13 agosto 1995

Indoor[modifica | modifica wikitesto]

Maschili[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[3]

Tempo Atleta Luogo Data
Record mondiale 1'42"67 Danimarca Wilson Kipketer Francia Parigi 9 marzo 1997
Record africano 1'43"98 Kenya Michael Saruni Stati Uniti New York 9 febbraio 2019
Record asiatico 1'45"26 Bahrein Yusuf Saad Kamel Spagna Valencia 9 marzo 2008
Record europeo 1'42"67 Danimarca Wilson Kipketer Francia Parigi 9 marzo 1997
Record nord-centroamericano 1'44"41 Stati Uniti Donavan Brazier Stati Uniti New York 9 febbraio 2019
Record oceaniano 1'47"27 Australia Joseph Deng Regno Unito Birmingham 16 febbraio 2019
Record sudamericano 1'45"43 Brasile José Luíz Barbosa Grecia Il Pireo 8 marzo 1989

Femminili[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[4]

Tempo Atleta Luogo Data
Record mondiale 1'55"82 Slovenia Jolanda Čeplak Austria Vienna 3 marzo 2002
Record africano 1'57"06 Mozambico Maria Mutola Francia Liévin 21 febbraio 1999
Record asiatico 2'00"78 Giappone Miho Sato Giappone Yokohama 22 febbraio 2003
Record europeo 1'55"82 Slovenia Jolanda Čeplak Austria Vienna 3 marzo 2002
Record nord-centroamericano 1'58"60 Stati Uniti Ajeé Wilson Stati Uniti New York 9 febbraio 2019
Record oceaniano 2'00"36 Nuova Zelanda Toni Hodgkinson Francia Parigi 9 marzo 1997
Record sudamericano 1'59"21 Suriname Letitia Vriesde Regno Unito Birmingham 23 febbraio 1997

Legenda:

Record mondiale: record mondiale
Record olimpico: record olimpico
Record africano: record africano
Record asiatico: record asiatico
Record europeo: record europeo
Record nord-centroamericano: record nord-centroamericano e caraibico
Record oceaniano: record oceaniano
Record sudamericano: record sudamericano

Migliori atleti[modifica | modifica wikitesto]

Outdoor[modifica | modifica wikitesto]

Uomini[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[5]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 1'40"91 Kenya David Rudisha Regno Unito Londra 9 agosto 2012
2. 1'41"11 Danimarca Wilson Kipketer Germania Colonia 24 agosto 1997
3. 1'41"73 Regno Unito Sebastian Coe Italia Firenze 10 giugno 1981
3. 1'41"73 Botswana Nijel Amos Regno Unito Londra 9 agosto 2012
5. 1'41"77 Brasile Joaquim Cruz Germania Ovest Colonia 26 agosto 1984
6. 1'42"05 Kenya Emmanuel Korir Regno Unito Londra 22 luglio 2018
7. 1'42"23 Sudan Abubaker Kaki Norvegia Oslo 4 giugno 2010
8. 1'42"28 Kenya Sammy Koskei Germania Ovest Colonia 26 agosto 1984
9. 1'42"34 Kenya Wilfred Bungei Italia Rieti 8 settembre 2002
9. 1'42"34 Stati Uniti Donavan Brazier Qatar Doha 1º ottobre 2019

Donne[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[6]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 1'53"28 Cecoslovacchia Jarmila Kratochvílová Germania Ovest Monaco di Baviera 26 luglio 1983
2. 1'53"43 Unione Sovietica Nadija Olizarenko Unione Sovietica Mosca 27 luglio 1980
3. 1'54"01 Kenya Pamela Jelimo Svizzera Zurigo 29 agosto 2008
4. 1'54"25 Sudafrica Caster Semenya Francia Parigi 30 giugno 2018
5. 1'54"44 Cuba Ana Fidelia Quirot Spagna Barcellona 9 settembre 1989
6. 1'54"81 Unione Sovietica Ol'ga Mineeva Unione Sovietica Mosca 27 luglio 1980
7. 1'54"94 Unione Sovietica Tat'jana Kazankina Canada Montréal 26 luglio 1976
8. 1'55"05 Romania Doina Melinte Romania Bucarest 1º agosto 1982
9. 1'55"19 Mozambico Maria Mutola Svizzera Zurigo 17 agosto 1994
9. 1'55"19 Slovenia Jolanda Čeplak Belgio Heusden-Zolder 20 luglio 2002

Indoor[modifica | modifica wikitesto]

Uomini[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[7]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 1'42"67 Danimarca Wilson Kipketer Francia Parigi 9 marzo 1997
2. 1'43"98 Kenya Michael Saruni Stati Uniti New York 9 febbraio 2019
3. 1'44"15 Russia Jurij Borzakovskij Germania Karlsruhe 27 gennaio 2001
4. 1'44"21 Kenya Emmanuel Korir Stati Uniti New York 3 febbraio 2018
5. 1'44"41 Stati Uniti Donavan Brazier Stati Uniti New York 9 febbraio 2019
6. 1'44"52 Etiopia Mohammed Aman Regno Unito Birmingham 15 febbraio 2014
7. 1'44"57 Polonia Adam Kszczot Francia Liévin 14 febbraio 2012
8. 1'44"71 Kenya Joseph Mutua Germania Stoccarda 31 gennaio 2004
9. 1'44"75 Sudan Ismail Ahmed Ismail Rep. Ceca Praga 26 febbraio 2009
10. 1'44"78 Polonia Paweł Czapiewski Austria Vienna 3 marzo 2002

Donne[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2019.[8]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 1'55"82 Slovenia Jolanda Čeplak Austria Vienna 3 marzo 2002
2. 1'55"85 Austria Stephanie Graf Austria Vienna 3 marzo 2002
3. 1'56"40 Germania Est Christine Wachtel Austria Vienna 13 febbraio 1988
4. 1'56"90 Rep. Ceca Ludmila Formanová Giappone Maebashi 7 marzo 1999
5. 1'57"06 Mozambico Maria Mutola Francia Liévin 21 febbraio 1999
6. 1'57"23 Ucraina Inna Yevseyeva Russia Mosca 1º febbraio 1992
7. 1'57"47 Russia Natalya Tsyganova Giappone Maebashi 7 marzo 1999
8. 1'57"51 Russia Ol'ga Kotljarova Russia Mosca 18 febbraio 2006
9. 1'57"53 Russia Larisa Chzhao Russia Mosca 23 gennaio 2005
10. 1'57"67 Germania Est Sigrun Wodars Austria Vienna 13 febbraio 1988

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Records - Men's outdoor 800 metres, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Records - Women's outdoor 800 metres, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  3. ^ (EN) Records - Men's indoor 800 metres, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  4. ^ (EN) Records - Women's indoor 800 metres, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  5. ^ (EN) Top lists - 800 metres men outdoor, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  6. ^ (EN) Top lists - 800 metres women outdoor, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  7. ^ (EN) Top lists - 800 metres men indoor, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  8. ^ (EN) Top lists - 800 metres women indoor, su iaaf.org. URL consultato il 1º ottobre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera