Kyle Chandler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kyle Martin Chandler (Buffalo, 17 settembre 1965) è un attore statunitense.

È noto principalmente per il suo ruolo di Gary Hobson nella serie TV Ultime dal cielo (1996-2000) e di Eric Taylor nella serie TV Friday Night Lives (2006-2011), per il quale ha vinto un Emmy Award per il miglior attore in una serie drammatica. Nel 2015 è il protagonista della serie Netflix Bloodline, per la quale riceve la sua quarta nomination agli Emmy. In ambito cinematografico è apparso in noti film quali King Kong (2005), Super 8 (2011), Argo (2012), Zero Dark Thirty (2012), The Wolf of Wall Street (2013), Carol (2015) e Manchester by the Sea (2016).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Sally e Edward Chandler, suo padre morì quando aveva 15 anni.

È noto soprattutto per il ruolo di Gary Hobson nella serie tv Ultime dal cielo, in cui il protagonista riceve ogni giorno il giornale del giorno dopo. La sua carriera inizia verso la fine degli anni ottanta, in cui partecipa a svariate produzioni televisive, come la miniserie Nord e Sud III.

Dopo la fine di Ultime dal cielo, ha lavorato in alcuni film tv. Nel 2005 ottiene un ruolo nel King Kong di Peter Jackson. Nel 2006 ha preso parte a quattro episodi di Grey's Anatomy. Nel 2007 recita nel film di Peter Berg The Kingdom. Per tutta la durata della serie Friday Night Lights (sceneggiata anch'essa da Peter Berg), dal 2006 al 2011, interpreta il ruolo del coach Eric Taylor. Questa interpretazione nel 2011 lo porta a vincere un Emmy come miglior attore in una serie drammatica[1].

Nel 2008 recita nel film di fantascienza Ultimatum alla Terra, mentre nel 2011 è nel film di J.J. Abrams, Super 8, in cui interpreta il vicesceriffo Jackson Lamb. Nel 2013 entra nel cast dell'episodio pilota della serie televisiva The Vatican nel ruolo del Cardinale Thomas Duffy.[2] Inoltre interpreta il ruolo dell'agente dell'FBI Patrick Denham in The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese.

Nel 2015 partecipa con il ruolo di John Rayburn alla serie televisiva statunitense Bloodline, trasmessa dalla piattaforma Netflix.

Chandler è sposato dal 1995 con la moglie Kathryn Macquarrie, da cui ha avuto due figlie, Sydney e Sawyer.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kyle Chandler, emmys.com. URL consultato il 3 agosto 2014.
  2. ^ Kyle Chandler to Star in Showtime's 'Portrait' Pilot, Hollywood Reporter. URL consultato il 04.03.2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56819238 · ISNI: (EN0000 0001 1444 9499 · LCCN: (ENno2007102838 · GND: (DE1016952201 · BNF: (FRcb14163323b (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie