Kasumi Tendo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kasumi Tendō
Kasumi Tendo.png
Kasumi Tendo (1989)
UniversoRanma ½
Nome orig.かすみ 天道 (Kasumi Tendō)
Lingua orig.Giapponese
AutoreRumiko Takahashi
1ª app.Settembre 1987
1ª app. in
  • Manga: Capitolo 1
  • Anime: Episodio 1
Voce orig.Kikuko Inoue
Voci italiane
SpecieUmana
SessoFemmina
EtniaGiapponese

Kasumi Tendo (天道 かすみ?) è un personaggio femminile del manga e anime Ranma ½, creata da Rumiko Takahashi.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È la figlia di Soun Tendo e sorella maggiore di Nabiki e Akane. Ha 19 anni[1] e dopo la morte della madre si occupa principalmente di portare avanti la casa, sotto il cui tetto della vivono gran parte dei protagonisti della serie: c'è sempre un gran via vai, c'è chi parte e c'è chi si ferma.

Fisicamente Kasumi è alta, slanciata, bella e dai lunghi capelli marroni, raccolti in una coda. Ha un carattere sempre tranquillo, dolce e imperturbabile, incapace di arrabbiarsi. È abile a cucinare, a rammendare e possiede tutte le caratteristiche necessarie ad una brava casalinga.

Solo in un capitolo del manga si vedrà Kasumi arrabbiata, cosa che verrà evidenziata solo dalla classica ruga a forma di triangolo sulla fronte tipica dei manga, visto che l'espressione della ragazza non muterà e che questa si limiterà a rimproverare Ranma (usato come capro espiatorio) puntandogli un dito sulla fronte e dicendogli "Come sei cattivo!", per poi calmarsi.

Kasumi è decisamente ingenua. È amata segretamente dal Dottor Tofu[2], che ogni volta che la vede impazzisce, ma non è mai stato chiarito se anche la ragazza ricambi i sentimenti.

Nell'episodio 81 L'uomo delle uova bianche appare il suo vecchio amico d'infanzia Yasukichi a cui era molto affezionata, ma che riconoscerà solo all'ultimo momento.

Anche se non è capace di istinti negativi e non è una lottatrice, nel volume 16, dopo aver scoperto che il padre ha promesso in sposa una figlia a Picolet Chardin, dimostra di poter generare una terribile aura combattiva al pari delle sue sorelle in grado d'intimorire il povero Soun. Inoltre nel 1º volume la si vede infuriata verso Genma Saotome per non essersi informato prima di portare suo figlio in Cina. Inoltre, mette paura a tutti, nell'episodio del manga La rabbia di Kasumi, in cui la ragazza mostra la punizione, se la si può chiamare così, di chi la fa arrabbiare[non chiaro].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come indicato da Sasuke nell'episodio 111 Il mistero dei takoyaki scomparsi
  2. ^ Vedi episodio 5 Ami tutto di me?

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga