Personaggi di Ranma ½

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Happosai)
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Ranma ½.

La famiglia Tendo-Saotome con l'aggiunta di Tatewaki Kuno

Questa è la lista dei personaggi di Ranma ½, manga di Rumiko Takahashi. Gli stessi compaiono anche nella serie televisiva anime e nelle altre opere derivate.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia Saotome[modifica | modifica wikitesto]

Ranma Saotome[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Ranma Saotome.

Ranma Saotome (早乙女 乱馬 Saotome Ranma?) è il protagonista della serie manga ed anime Ranma ½, dal quale viene preso il nome per il titolo. Ranma è l'unico figlio di Genma e Nodoka Saotome. Viene portato via da casa dal padre all'età di due anni circa per iniziare un periodo di allenamento durante il quale il ragazzo deve perfezionare le sue abilità nelle arti marziali. In Cina, arrivano in un luogo di allenamento chiamato Jusenkyo, le sorgenti maledette: se una persona dovesse malauguratamente cadere in una di queste sorgenti, questa si trasformerebbe in qualsiasi cosa fosse caduta nella sorgente la prima volta, e potrebbe riacquistare il proprio aspetto solo bagnandosi con l'acqua calda. Inconsapevole, Ranma cade nella Nyannichuan o sorgente della ragazza annegata, trasformandosi in una bellissima ragazza dai capelli rossi.

Genma Saotome[modifica | modifica wikitesto]

Genma Saotome (早乙女 玄馬 Saotome Genma?) è il padre di Ranma, un uomo dall'età compresa tra i 40 e i 45 anni[1]. In gioventù è stato insieme a Soun Tendo un allievo di Happosai, dal quale ha appreso lo stile delle arti marziali indiscriminate. Inoltre ha lasciato la moglie Nodoka con la promessa che non sarebbe tornato prima di essere riuscito a far diventare Ranma un vero uomo; per questo, fin dalla più tenera età del figlio, ha girato con lui il mondo per allenarlo come degno successore della sua scuola di arti marziali. Conduce inavvertitamente Ranma ad allenarsi alle fonti maledette di Jousenkyo, e finisce per cadere nella sorgente del panda annegato. Da allora l'acqua fredda lo trasforma in un enorme panda gigante. Per il puro interesse personale di ereditare la palestra, Genma combina con l'amico Soun una promessa di matrimonio per i rispettivi figli; questo accordo fatto senza il loro consenso sarà una delle cose che all'inizio causerà tra Ranma e Akane i maggiori litigi. Genma è meschino, bugiardo e inaffidabile, sempre pronto a sfruttare il figlio per ottenerne un tornaconto personale. Predica spesso il dovere e l'onore come artista marziale, ma è il primo a non dare il buon esempio. Di solito cerca di fuggire da qualsiasi problema che ha causato o in cui è coinvolto rifilando la questione a Ranma o trasformandosi apposta in panda, che può comunicare solo con cartelli, per evitare le sue responsabilità. Anche se di solito è troppo pigro o spaventato per mostrarlo, Genma è un esperto artista marziale. La maggior parte delle sue tecniche di lotta sono ridicole e consistono ad esempio nell'ingraziarsi il nemico o nel distrarlo per poi darsela a gambe o colpirlo a tradimento. È doppiato in giapponese da Ken'ichi Ogata e in italiano da Michele Kalamera (doppiaggio Dynamic Italia, ep. 1-30), Vittorio Di Prima (doppiaggio Dynamic Italia, ep. 31-125, film e OAV) e Toni Orlandi (doppiaggio CRC).

Nodoka Saotome[modifica | modifica wikitesto]

Nodoka Saotome (早乙女 のどか Saotome Nodoka?) è la madre di Ranma e la moglie di Genma. Ella accetta di far partire Ranma e Genma per il loro viaggio di addestramento e di non immischiarsi nell'educazione del figlio, ma si fa promettere dal marito che avrebbe fatto diventare il ragazzo un "vero uomo", altrimenti avrebbero dovuto compiere seppuku, con la stessa Nodoka come esecutrice. A tal fine porta sempre con sé un enorme fardello di forma allungata, contenente una katana. Per tenere fede alla promessa Nodoka è vissuta lontano dai due per dieci anni, ma la voglia di rivedere il figlio la porta infine a tornare a Furinkan. Genma è spaventato all'idea che Nodoka possa scoprire che suo figlio è stato trasformato in una donna, quindi per evitare di andare incontro al fatale destino lui e Ranma fanno di tutto per nascondersi dalla donna, fingendosi sempre soltanto una ragazza ("Ranko", o "Ranka" nella versione censurata) e un panda. Quando infine Nodoka viene a conoscenza della verità decide comunque di non fare nulla, e di considerare la promessa adempiuta in quanto dirà che Ranma "malgrado il suo aspetto è un maschio". In seguito i tre vanno a vivere insieme e ricompongono la loro famiglia. È doppiata in giapponese da Masako Ikeda e in italiano da Lorenza Biella (doppiaggio Dynamic Italia e OAV) e Stefania Romagnoli (doppiaggio CRC).

Famiglia Tendo[modifica | modifica wikitesto]

Akane Tendo[modifica | modifica wikitesto]

Akane Tendo (天道 あかね Tendō Akane?) è la co-protagonista della serie. È la figlia minore di Soun Tendo e ha 16 anni[2]. Le sue sorelle maggiori sono Nabiki e Kasumi. Akane ha un carattere forte, violento, impulsivo, testardo, orgoglioso, geloso, irascibile e particolarmente permaloso, ma al contempo è una ragazza ingenua, altruista e dolce. Si sente regolarmente inferiore alle altre ragazze e alle pretendenti di Ranma in bellezza, attività femminili e abilità di combattimento. Per questo si sforza di eccellere in tutto, ma è goffa e incapace tranne che per i compiti e alcune attività sportive come il pattinaggio artistico su ghiaccio e la pallavolo. È abile nelle arti marziali e possiede una straordinaria forza fisica. Per via di un accordo con Genma Saotome, la sua famiglia la sceglie come promessa sposa di Ranma e per portare avanti la tradizione del dojo di famiglia. Nonostante siano ufficialmente fidanzati, tra lei e Ranma si instaura un rapporto conflittuale: apparentemente i due non si sopportano e non fanno che litigare, tuttavia, con il proseguire della serie, il suo affetto per lui diventa sempre più conscio e visibile, nonostante mantenga la sua solita ritrosia. Lo stesso, d'altronde, vale per Ranma, che per prendersi gioco di lei la definisce brutta, un maschiaccio e priva di sex appeal. Nonostante cerchi di nasconderlo, è molto legata a Ranma, come si evince dalla forte gelosia nei suoi confronti: non sopporta di vederlo insieme ad altre ragazze e, ogni volta che accade, salta immediatamente alle conclusioni, picchiandolo nella maggior parte di queste circostanze, anche di fronte alla sua buona fede. Sebbene Ranma tenti spesso di sminuirla, Akane è un ragazza carina e graziosa, che ha molti spasimanti per via della sua bellezza, tra cui Tatewaki Kuno e Ryoga. È doppiata in giapponese da Noriko Hidaka e in italiano da Stella Musy (doppiaggio Dynamic Italia) e Antonella Baldini (doppiaggio CRC).

Soun Tendo[modifica | modifica wikitesto]

Soun Tendo (天道 早雲 Tendō Sōun?) è il capofamiglia dei Tendo, un uomo di età compresa tra i 40 e i 45 anni[2], padre di Kasumi, Nabiki e Akane. È una persona di buon cuore, sincera ed emotiva, capace di piangere anche per delle sciocchezze. Rimasto vedovo, ha la responsabilità di occuparsi da solo delle sue tre figlie: per questo è estremamente protettivo nei loro confronti e diventa triste se il loro affetto è in dubbio. In gioventù è stato insieme a Genma Saotome un allievo di Happosai, dal quale ha appreso lo stile delle arti marziali indiscriminate. In seguito ha edificato la palestra Tendo e ne è diventato il maestro. Il suo desiderio è però quello di lasciarla in dote a colui che sposerà una delle sue figlie, e a tal fine si accorda con Genma per promettere in sposi i loro figli Akane e Ranma sperando che con il tempo tra i due nasca un amore. Protettivo e indiscreto, tende ad arrabbiarsi ogni volta che sospetta che Ranma stia tradendo Akane o che in altro modo la stia trattando male, e si impiccia spesso dei loro affari, causando contrasti tra i due. È doppiato in giapponese da Ryūsuke Ōbayashi e in italiano da Romano Malaspina (doppiaggio Dynamic Italia, ep. 1-30), Giovanni Petrucci (doppiaggio Dynamic Italia; ep. 32-125, film e OAV) e Luciano Marchitiello (doppiaggio CRC).

Nabiki Tendo[modifica | modifica wikitesto]

Nabiki Tendo (天道 なびき Tendō Nabiki?) è la secondogenita di Soun Tendo. Ha 17 anni[2] ed è la sorella di Akane e Kasumi. Ha i capelli lunghi fino al mento (marroni nell'anime) con un taglio a caschetto, e un senso della moda più stravagante delle sorelle. È un'inguaribile strozzina, interessata solo al profitto personale e appassionata di soldi. È molto intelligente, attenta, curiosa, piena di risorse e fredda sotto pressione, ma anche meschina, manipolatrice, spietata, subdola ed estremamente avara. Non si fa scrupoli a mentire, fingere, ricattare, sfruttare i suoi ammiratori o addirittura tradire la propria famiglia per il denaro e per i propri scopi. Nell'anime è generalmente più morbida rispetto al manga. Non pratica le arti marziali e le importa poco del dojo della sua famiglia. Per denaro Nabiki vende a Tatewaki Kuno e ad altri compagni di scuola delle foto di sua sorella Akane e di Ranma nella sua trasformazione in ragazza. Nel corso della storia stringe uno strano rapporto con Tatewaki, arrivando a chiedergli yen per ogni cosa che fa. È doppiata in giapponese da Minami Takayama e in italiano da Georgia Lepore (doppiaggio Dynamic Italia) e Emanuela D'Amico (doppiaggio CRC).

Kasumi Tendo[modifica | modifica wikitesto]

Kasumi Tendo (天道 かすみ Tendō Kasumi?) è la figlia primogenita di Soun Tendo e la sorella maggiore di Nabiki e Akane. Ha 19 anni[2] e dopo la morte della madre è lei che si occupa principalmente di portare avanti la casa. È la più alta delle tre sorelle, bella e dai lunghi capelli castani raccolti in una coda di cavallo. Kasumi è pacifica, sempre tranquilla, allegra, gentile, premurosa, dolce e imperturbabile, apparentemente incapace di istinti negativi o di arrabbiarsi e raramente sembra turbata dagli eventi turbolenti che la circondano. A volte dà saggi consigli, dopo aver fatto osservazioni azzeccate. È abile a cucinare, a rammendare e possiede tutte le caratteristiche necessarie ad una brava casalinga. Non sembra interessata a una relazione, ma è amata segretamente dal dottor Tofu. È doppiata in giapponese da Kikuko Inoue e in italiano da Francesca Guadagno (doppiaggio Dynamic Italia) e Beatrice Margiotti (doppiaggio CRC).

Comprimari[modifica | modifica wikitesto]

Quella che segue è una lista di personaggi ricorrenti in molte avventure di Ranma ½, che in molte storie rivestono anche ruoli da protagonista o co-protagonista. I personaggi sono inseriti in ordine di apparizione nel manga.

Tatewaki Kuno[modifica | modifica wikitesto]

Tatewaki Kuno (九能 帯刀 Kuno Tatewaki?) è il capitano del club di kendō del liceo Furinkan e leader indiscusso della scuola prima dell'arrivo di Ranma. È il fratello maggiore di Kodachi e il figlio del preside Kuno. Proveniente da una famiglia molto ricca, ha un ego smisurato, coniando per sé stesso il soprannome il "Tuono blu della scuola superiore Furinkan", e quando parla usa sempre un tono altezzoso e regale. La sua megalomania si esprime anche tramite la sua incapacità di concepire che una qualsiasi ragazza possa non essere innamorata di lui, o per il fatto che, nonostante le continue sconfitte per mano di Ranma, è sempre sicuro delle sue capacità, credendo di non essere in grado di perdere. Ciononostante è cortese ed educato. Tatewaki è perdutamente innamorato sia di Akane, sia di quella che chiama "la ragazza col codino", la quale, a sua insaputa, altri non è che Ranma in versione femminile. Per via del suo fidanzamento con Akane è ossessionato dall'odio verso Ranma, che sfida regolarmente. Kuno è uno straordinario spadaccino che brandisce una spada di legno, capace di distruggere interi muri e tronchi d'albero con lo spostamento d'aria causato dai suoi movimenti rapidi. In un'intervista pubblicata su Kappa Magazine n. 55, Takahashi dichiarò che il personaggio aveva rischiato di sparire dopo poche puntate dall'inizio della serie, perché l'autrice lo aveva trovato ingestibile, ma che alla fine era contenta di non averlo eliminato. È doppiato in giapponese da Hirotaka Suzuoki e Kōji Tsujitani (ep. 83-84, 86 e OAV 2008) e in italiano da Christian Iansante (doppiaggio Dynamic Italia) e Pierluigi Astore (doppiaggio CRC).

Ryoga Hibiki[modifica | modifica wikitesto]

Ryoga Hibiki (ひびき Hibiki Ryoga?) è un coetaneo di Ranma. Appare come un tipo ingenuo e un po' scorbutico, ma di buon cuore e timido, con uno stile di vita nomade. È perdutamente innamorato di Akane Tendo, ma troppo timido per dichiararsi. Non ha il minimo senso dell'orientamento e riesce a perdersi anche nei percorsi più brevi e lineari facendo spesso interi giri del mondo prima di arrivare a destinazione. Rivale e amico di lunga data di Ranma, decide di inseguirlo fino alle sorgenti maledette per sfidarlo, ma nel maldestro tentativo di raggiungerlo finisce in una delle fonti dove affogò un maialino nero, trasformandosi in esso ogni volta che si bagna con l'acqua fredda. In forma di maiale è chiamato P-chan. Di questa condizione si vergogna profondamente, ma ne approfitta per stare vicino ad Akane come animale domestico, potendo così dormire con lei e farsi coccolare molto da vicino. Conquista invece involontariamente Akari Unryu, un'altra ragazza che, essendo appassionata di maiali, lo apprezza ancora di più quando viene a conoscenza di questa sua trasformazione. Ryoga indossa sempre una fascia leopardata; sulla fronte quando è in forma umana, al collo quando è P-Chan. Dopo Ranma è il più forte tra i ragazzi della storia, tanto da essere in grado di sfondare a mani nude e con estrema facilità asfalti, pietre e muri di mattoni, senza farsi male né graffiarsi. Porta con sé un ombrello pesantissimo, che utilizza come arma da difesa e d'attacco. I suoi attacchi caratteristici sono: la tecnica dell'esplosione/tecnica dello tsubo detonatore[3] (bakusai tenketsu), con cui riesce a stabilire in quale punto fondamentale colpire con un dito una pietra o un altro oggetto voluminoso per farlo esplodere; e il colpo del leone (shishi hoko dan), un attacco energetico alimentato dalla tristezza, la depressione, l'invidia e la rabbia profonda. È doppiato in giapponese da Kōichi Yamadera e in italiano da Riccardo Rossi (doppiaggio Dynamic Italia), Sergio Luzi (doppiaggio CRC) e Fabrizio Mazzotta (come P-chan, doppiaggio Dynamic Italia).

Kodachi Kuno[modifica | modifica wikitesto]

Kodachi Kuno (九能 小太刀 Kuno Kodachi?) è la sorella minore di Tatewaki e la figlia del preside Kuno. Frequenta una prestigiosa scuola privata femminile: il Liceo femminile Sant'Hebereke (聖ヘベレケ女学院 Kiyoshi Hebereke Jogakuin?, lett. "Liceo femminile Sant'Ubriacone"), tradotto nell'anime come Istituto femminile San Bacco, ed è il capitano della squadra di ginnastica. Viene chiamata anche la "Rosa Nera" per la sua bellezza e al contempo temibilità, e per via del suo caratteristico modo teatrale di uscire di scena lasciando dietro di sé una scia vorticosa di petali di rose nere accompagnate da una risata stridula e maniacale. Kodachi è una campionessa di ginnastica ritmica-marziale. Il suo stile di combattimento è basato sull'agilità, le acrobazie e gli attrezzi della ginnastica ritmica, come palle, clavette, cerchi, nastri e corde. È una ragazza scaltra, astuta e infida, che ricorre spesso a trucchi e scorrettezze in combattimento come armi truccate, esplosivi e narcotici. Si innamora di Ranma dopo che quest'ultimo la salva da una caduta, e fa di tutto per conquistarlo. Odia profondamente sia Akane che Ranma trasformato in ragazza, con le quali si scontra spesso in combattimento. È doppiata in giapponese da Saeko Shimazu e in italiano da Cinzia De Carolis (doppiaggio Dynamic Italia) e Beatrice Margiotti (doppiaggio CRC).

Shampoo[modifica | modifica wikitesto]

Shampoo (珊璞 Shampu?), Shan-Pu nella versione italiana del manga, è una ragazza cinese dai lunghi capelli a Odango appartenente a una tribù di donne guerriere. In passato è stata sconfitta da Ranma in versione femminile e si è innamorata del suo lato maschile. Tornata in Cina senza aver portato a termine la missione di uccidere il suo avversario, è stata punita dalla bisnonna Cologne, che l'ha fatta precipitare in una delle sorgenti maledette; da allora a contatto con l'acqua fredda si trasforma in una gattina rosa. Decide di tornare in Giappone con la bisnonna per vincere il cuore dell'amato e diventa una delle pretendenti di Ranma. Per guadagnarsi da vivere in Giappone gestisce un ristorante cinese assieme a Cologne e consegna ramen in bicicletta. Shampoo è una ragazza furba, e sa dimostrarsi tanto dolce con l'amato quanto severa con i seccatori. Per conquistare Ranma o anche solo uscire con lui non esita a ricorrere spesso a trucchi, ricatti o oggetti magici. Odia Akane per via del suo fidanzamento con Ranma, e per lo stesso motivo è in rivalità con molti altri personaggi femminili, con le quali non esita a combattere in modi più o meno leali. Mousse è perdutamente innamorato di lei, anche se Shampoo risponde con odio o indifferenza al suo amore. A causa della sua origine cinese Shampoo parla in modo semplificato, ignorando l'uso di pronomi personali. Nella versione italiana del manga usa molte parole cinesi, come ni-hao (ciao) o zai-jian (arrivederci), e nell'anime parla con cadenza cinese, sostituendo alla "r" la "l", e chiamando Ranma, Lanma. Pratica le arti marziali di Joketsu ed è abile sia nel combattimento corpo a corpo che nell'uso delle armi tradizionali cinesi. Esclusa Ranma femmina, è la ragazza più forte della serie. È doppiata in giapponese da Rei Sakuma e in italiano da Ilaria Stagni (doppiaggio Dynamic Italia) e Isabella Guida (doppiaggio CRC).

Cologne[modifica | modifica wikitesto]

Cologne (コロン Koron?), chiamata più spesso "Vecchia" o "Nonnina" nel manga e Obaba, un'espressione giapponese equivalente, nell'anime, è la bisnonna di Shampoo. È una donna molto anziana: nel manga ha più di 118 anni, mentre nell'anime intorno ai 300 anni. Di statura bassa, si sposta tenendosi aggrappata a un bastone che funge da trampolo e che a volte usa come arma. Fa parte della tribù cinese Joketsuzoku. È un'esperta maestra delle arti marziali di Joketsu e anche di molte altre discipline come tradizioni arcane, cucina, mitologia cinese e artefatti magici. È l'unica artista marziale della serie la cui abilità rivaleggia con quella di Happosai: i due sono eterni rivali, si scopre infatti che una volta Happosai le spezzò il cuore e successivamente lei lo respinse. Dopo aver punito la nipotina Shampoo facendola cadere in una sorgente maledetta per aver fallito la propria missione di uccidere Ranma, Cologne la accompagna in Giappone a Furinkan, dove si stabiliscono e aprono un ristorante. Fa di tutto perché Ranma sposi la nipote e occasionalmente gli insegna nuove tecniche o lo aiuta a uscire dai guai. È doppiata in giapponese da Miyoko Asō e in italiano da Isa Di Marzio (doppiaggio Dynamic Italia, ep. 1-50 e film), Francesca Palopoli (doppiaggio Dynamic Italia, ep. 51-125 e OAV) e Stefania Romagnoli (doppiaggio CRC).

Mousse[modifica | modifica wikitesto]

Mousse (ムース Mūsu?) è un combattente cinese follemente innamorato di Shampoo sin dall'infanzia. Non può però sfidarla e conquistarla perché già sconfitto da lei, nonostante all'epoca avessero solo tre anni. Ha gravi problemi di vista e ciò lo obbliga a utilizzare occhiali molto spessi, ma spesso li tiene nascosti all'interno delle sue vesti o appoggiati sulla fronte, il che gli rende impossibile distinguere cose e persone. Mousse è un grande esperto di esplosivi ed è considerato uno specialista in armi segrete, che nasconde ovunque su di sé: dalle ampie maniche del suo vestito sa tirare fuori una scorta inesauribile di oggetti di vario genere, particolarmente con catena e da lancio, che scaglia a ripetizione contro i suoi nemici. A contatto con l'acqua fredda si trasforma in un'anatra chiamata Moo Moo; in questa forma, conserva sia la capacità di nascondere e di lanciare molti tipi di armi sia i suoi incredibili problemi visivi. Per seguire la sua amata Shampoo, Mousse si trasferisce in Giappone. Qui sviluppa una forte gelosa nei confronti di Ranma, in quanto oggetto esclusivo delle attenzioni di Shampoo, e non esita più volte a cercare di eliminarlo. È doppiato in giapponese da Toshihiko Seki e in italiano da Francesco Bulckaen (doppiaggio Dynamic Italia), Edoardo Nordio (doppiaggio CRC) e Fabrizio Mazzotta (come Moo Moo, doppiaggio Dynamic Italia).

Happosai[modifica | modifica wikitesto]

Happosai (八宝斎 Happosai?) è il maestro di Genma Saotome e Soun Tendo. È un anziano esperto di arti marziali giapponesi, maestro della scuola indiscriminata di arti marziali, alto meno di un metro e di circa 400 anni[2]. Egoista, incorreggibile, molesto e di animo malvagio, è un maniaco pervertito e un inguaribile ladro di biancheria intima femminile: fa continue incursioni negli spogliatoi dei club e dei gruppi sportivi femminili, e nottetempo ruba continuamente anche la biancheria stesa ad asciugare. Dopo aver ritrovato i suoi discepoli si stabilisce come un parassita in casa Tendo. La sua grande esperienza ne fa un guerriero quasi imbattibile. Per via del suo comportamento è disprezzato dalla maggior parte dei personaggi, che tuttavia lo temono per via della sua forza. Combatte spesso contro Ranma, dato che i due si odiano visceralmente: Happosai non perdona a Ranma il suo successo con le donne ed il continuo rifiuto delle sue avance quando trasformato, mentre il giovane odia i modi da maniaco dell'anziano maestro e il suo continuo tentativo di tramutarlo in ragazza per poi abusarne, tanto da chiamarlo sempre "vecchiaccio". È doppiato in giapponese da Ichirō Nagai e in italiano da Nino Scardina (doppiaggio Dynamic Italia e film) e Pierluigi Astore (doppiaggio CRC).

Ukyo Kuonji[modifica | modifica wikitesto]

Ukyo Kuonji (久遠寺 右京 Kuonji Ukyo?) è una giovane ragazza giapponese, abile cuoca specializzata nel preparare okonomiyaki[4]. Ha un carattere forte ed è sincera ed affidabile. Da bambina lavorava insieme al padre in un chiosco mobile di okonomiyaki. Incontrò il piccolo Ranma in uno dei suoi viaggi di addestramento insieme al padre Genma, il quale, pur di ottenere il carretto degli okonomiyaki, le promise la mano di suo figlio, ma infranse subito la promessa e fuggì via rubando il chiosco e abbandonando la ragazza. Dopo anni trascorsi comportandosi come un ragazzo e allenandosi costantemente per vendicarsi del torto subito, i due adolescenti si rincontrano e Ukyo tenta di sfogare la sua frustrazione su Ranma attaccandolo. Dopo che Ranma la riconosce e si scusa, Ukyo ritrova l'amore per il ragazzo e la speranza di sposarlo, sebbene Ranma la consideri solo una buona amica. Da allora si stabilisce nella città di Ranma e prende in gestione un piccolo ristorante. Con Akane di solito va d'accordo, nonostante la rivalità in amore. Il suo stile di lotta è la scuola Kuonji degli okonomiyaki. Usa la sua enorme spatola per l'okonomiyaki come arma da combattimento e la porta sempre con sé. È doppiata in giapponese da Hiromi Tsuru e in italiano da Francesca Fiorentini (doppiaggio Dynamic Italia) e Emanuela D'Amico (doppiaggio CRC).

Preside Kuno[modifica | modifica wikitesto]

Il preside Kuno (九能 校長 Kunō Kōchō?) è il preside del liceo Furinkan ed è padre di Kodachi e Tatewaki Kuno. Lo si riconosce subito dal suo bizzarro aspetto: la caratteristica palma sulla testa, carnagione abbronzata, collana di fiori gialli, camicia e calzoncini in stile hawaiiano, nonché l'ukulele che suona in continuazione. Per quanto riguarda il modo di parlare ha un accento spiccatamente diverso dagli altri personaggi e ama inserire nel discorso parole in inglese. Con Kuno è un padre severo e strambo, mentre con la sua piccola Kocchi si dimostra gentile e amorevole. Dopo un lungo periodo di tempo trascorso alle Hawaii per un corso di aggiornamento, Kuno torna in Giappone e riprende il suo posto da preside della scuola. Cerca di insegnare agli studenti quelle che lui definisce regole di comportamento occidentali e tecniche hawaiane dalle varie applicazioni. Si rende subito disprezzato dagli studenti perché li obbliga a portare particolari acconciature e poiché, pur dando loro la possibilità di evitare le sue imposizioni, lo permette solo a patto di superare prove quasi impossibili e bizzarre. È doppiato in giapponese da Tatsuyuki Jinnai e in italiano da Vittorio Amandola (doppiaggio Dynamic Italia) e Elio Marconato (doppiaggio CRC).

Hinako Ninomiya[modifica | modifica wikitesto]

Hinako Ninomiya (二ノ宮 ひな子 Ninomiya Hinako?) è una insegnante dell'Istituto Furinkan, assunta dal Preside Kuno allo scopo di impartire un po' di disciplina ad alcuni studenti particolarmente problematici come Ranma Saotome. Tuttavia l'insegnante ha l'aspetto di una ragazzina, oltre che una certa attitudine a distrarsi facilmente, proprio come se si trattasse di una bambina. La sua abilità di educatrice in realtà consiste nell'assorbire l'energia altrui risucchiandola attraverso una moneta. Nel processo, Hinako muta il proprio aspetto in quello di una donna adulta e prosperosa. Inoltre Hinako può rilasciare l'energia assorbita nella forma di una sfera di energia, con cui può colpire l'avversario. Dopo aver fatto ciò Hinako ritorna al proprio aspetto.

Tale potere è stato "donato" ad Hinako da Happosai, che manipolò i suoi punti di pressione, cambiando il suo metabolismo e rendendola in grado di assorbire le auree altrui. L'unico modo per far perdere ad Hinako il proprio potere è quello di premere nuovamente i cinque punti di pressione della donna una volta al giorno per un mese. Il problema principale, che incontrerà Ranma, nel tentativo di togliere un potere simile all'insegnante, è che due dei punti di pressione sono sul seno, e quindi chi li preme farebbe la figura del pervertito. Dopo aver scoperto che la procedura va ripetuta per un mese, Ranma rinuncerà definitivamente.

Più avanti nella serie, Hinako si innamorerà di Soun Tendo, e farà di tutto per conquistarlo, nonostante l'opposizione di Ranma, Akane e Nabiki. Anche Kasumi si dimostrerà contraria, colpendo il padre in modo che non senta la proposta matrimoniale di Hinako. Nonostante le preoccupazioni delle figlie, tuttavia Soun non sembrerà mai essere troppo interessato a Hinako, pur trattandola sempre con molto rispetto. Nel manga Hinako è un personaggio piuttosto ricorrente nella seconda metà, mentre nell'anime è relegata a due presenze nella serie animata e negli episodi OAV Una professoressa da 5 yen e Akumu! Shunminkō.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Quella che segue è una lista dei personaggi antagonisti, inseriti in ordine di apparizione nel manga, che sono stati introdotti come avversari di Ranma e che hanno mantenuto questo ruolo anche nelle poche storie in cui possono essere apparsi successivamente. Rivali come Ryoga, Kuno e Mousse non sono stati inseriti, poiché pur essendo stati introdotti come antagonisti, si sono poi affermati come personaggi comprimari, e in alcuni casi come protagonisti o co-protagonisti di interi archi narrativi.

Azusa Shiratori[modifica | modifica wikitesto]

Azusa Shiratori (白鳥 あずさ Shiratori Azusa?) è una bella ragazza dai capelli mossi, campionessa di pattinaggio ma soffre di una forma di cleptomania che la spinge a prendersi tutto ciò che le piace, a dargli un nome e a portarselo a casa. Azusa forma con il suo compagno di squadra Mikado Sanzenin la cosiddetta "Coppia d'oro" del pattinaggio artistico-marziale del liceo Kol-Khoz. Dopo aver trovato P-chan in una pista di pattinaggio decide di portarlo a casa e di ribattezzarlo Charlotte, motivo per cui si scontra con Akane sfidandola ad una gara di pattinaggio artistico-marziale in coppia, per la proprietà del porcellino. Doppiata in giapponese da Naoko Matsui e in italiano da Rossella Acerbo.

Mikado Sanzenin[modifica | modifica wikitesto]

Mikado Sanzenin (三千院 帝 Sanzenin Mikado?) è un ragazzo, campione di pattinaggio, apparentemente di buone maniere e dall'aspetto galante. Mikado forma con la sua compagna di squadra Azusa Shiratori la cosiddetta "Coppia d'oro" del pattinaggio artistico-marziale del liceo Kol-Khoz. Attraente e atletico, è anche un dongiovanni molto dotato, arrivando a baciare Ranma ragazza in un'occasione (causando il suo disgusto e la sua indignazione) e (quasi) riuscendo anche con Akane. Nella sua vita di donnaiolo, Mikado ha baciato altre 998 ragazze affascinanti prima di baciare Ranma e pensa soltanto ad arrivare a 1000. Di contro, viene spesso maltrattato dalla viziata Azusa, non curandosi del suo benessere. Dopo aver baciato Ranma trasformato in ragazza viene affrontato da Ranma tornato normale in cerca di vendetta per quel gesto. Ranma è totalmente incapace a pattinare e quindi è molto svantaggiato, inoltre Mikado usa la sua tecnica di combattimento più forte ma, sebbene inizialmente sembri aver vinto, è lui ad uscirne sconfitto dopo essere stato colpito oltre 500 volte. Doppiato in giapponese da Kazuhiko Inoue e in italiano da Francesco Bulckaen.

Hikaru Gosunkugi[modifica | modifica wikitesto]

Hikaru Gosunkugi (五寸釘 光 Gosunkugi Hikaru?) è uno studente del liceo Furinkan, decisamente impopolare ed anonimo. È nella stessa classe di Ranma, che odia in quanto fidanzato di Akane, benché sia Ranma che Akane siano del tutto all'oscuro dei suoi sentimenti. Non solo: Ranma spesso e volentieri lo salva dai bulli della scuola, mentre Akane si comporta con lui con molta dolcezza. Appare come un ragazzo perennemente affetto da occhiaie molto evidenti e sembra essere anoressico per via della sua faccia rinsecchita e il suo corpo gracile e magrissimo. Ha una passione per i riti woodoo e cerca sempre di punire, soprattutto Ranma per la sua mancanza di rispetto per Akane, coloro che lo infastidiscono martellando una bambola woodoo con un chiodo sul tronco di un albero, ma nel farlo precipitosamente rischia sempre di martellarsi un dito. Gosunkugi compare spesso nel manga, mentre nell'anime fa la sua prima apparizione soltanto dalla sesta stagione. Il personaggio di Sasuke Sarugakure, il ninja personale della famiglia Kuno, fu introdotto appositamente per prendere il ruolo che nel manga era di Hikaru. Doppiato in italiano da Marco Vivio.

Picolet Chardin[modifica | modifica wikitesto]

Picolet Chardin è un ragazzo di origine francese, residente in Giappone dove suo padre ha aperto un ristorante. La sua famiglia è da secoli maestra nella Lotta a tavola francese, una tecnica che consiste nell'allungare la lingua ed allargare la bocca in un modo spropositato per essere in grado di poter mangiare senza mani e ad una velocità talmente elevata da non poter essere vista ad occhio nudo. Circa vent'anni prima dell'inizio della serie, Soun e Genma perdettero un incontro al ristorante del padre di Picolet. Non avendo denaro, Soun promise che se avesse avuto delle figlie, una di queste sarebbe andata in sposa a Picolet, il quale si presenta puntalmente vent'anni dopo, reclamando una delle sorelle Tendo come sposa. In quella occasione batte Ranma in una sfida chi mangia più velocemente a scuola riuscendo a ripulire tutte le portate sul tavolo in una velocità impressionante, lasciando gli spettatori impressionati e sbigottiti. Ranma desideroso di vendetta per la perdita dell'incontro, decide allora di proporsi come sposa per Picolet al posto delle ragazze Tendo, sfidandolo di nuovo e infine battendolo, nelle sue sembianze di ragazza, ad un torneo dove il ragazzo col codino contrasterà la sua abilità divoratrice con la Gourmet de fois gras, che consiste nell'intercettare l'avversario mentre sta mangiando e riempendogli il piatto di altro cibo oppure infilarglielo in bocca con la forza.

Mariko Konjo[modifica | modifica wikitesto]

Mariko Konjo (今条 マリ子 Konjo Mariko?) è il capitano della squadra di cheerleader del liceo Seisyun, solamente che la sua idea di tifo consiste nell'eliminare ogni ostacolo per far sì che la squadra della sua scuola vinca, non esistando a ricorrere ai suoi attrezzi da cheerleader per ostacolare o danneggiare gli avversari. Dopo aver sconfitto ed ostacolato Akane durante uno scontro di pallavolo, Mariko s'innamora di Kuno Tatewaki per il quale comincia a provare un sentimento puro e sincero decidendo di tifare per lui ai campionati interscolatici di kendo ed aiutarlo così a vincere. Contemporaneamente Mariko viene sfidata da Ranma, deciso a vendicare Akane per il torto fattole subire dalla cheerleader e si ritrova così impiegato (nella sua forma femminile) in una lotta volta dove la vincitrice sarà colei che ha fatto il tifo migliore per Kuno. Alla fine Mariko sarà battuta da Ranma, il quale ha cominciato a fare il tifo per un misterioso kendoka avversario di Kuno, che si scoprirà essere Akane, e a cui Ranma dirà (incosapevolmente) di amarla. Nell'anime, questa sarà l'occasione in cui il segreto di Ranma sarà noto a buona parte del liceo Furinkan.

Collant Taro[modifica | modifica wikitesto]

Collant Taro (パンスト太郎 Pansuto-Tarō?) è un giovane artista marziale nato presso le fonti di Jusenkyo. Nel giorno della sua nascita Happosai era in visita in quei luoghi e, in un raro momento di altruismo, aiutò la madre con il nuovo nato; la donna chiese al vecchio di lavarlo, e Happosai lo bagnò in una particolare sorgente di Jusenkyo, la Niuhōmanmaorennīchuan (牛鶴鰻毛人溺泉 Níuhèmànmáorénnìquán?), per questa ragione Taro, se bagnato con acqua fredda, si trasforma in una sorta di gigantesco minotauro con ali da uccello e coda da anguilla. Mentre altri considererebbero la cosa una tragedia, Collant Taro è piuttosto soddisfatto della potenza fisica acquisita dalla metamorfosi. Successivamente, per potenziarsi, si bagna con l'acqua della Fonte in cui è annegato un polpo acquisendo dei tentacoli sulla schiena e la capacita di spruzzare inchiostro dalle dita. A causa del suo potere e aspetto cresce spietato ed egoista. Non sopportando il nome ridicolo con cui proprio Happosai lo ha battezzato sviluppa un profondo rancore nei confronti del vecchio, e in più occasioni cerca di convincerlo a cambiargli nome. La furia di Collant Taro lo porta per una serie di ragioni a prendersela anche con Ranma e gli altri. È doppiato in giapponese da Shinnosuke Furumoto e in italiano da Marco Baroni (doppiaggio Dynamic Italia).

Rouge[modifica | modifica wikitesto]

Rouge (ルージュ Rūju?) è una giovane ragazza apprendista di arti marziali che un giorno durante un allenamento nelle sorgenti maledette di Jusenkyo cadde in una particolare sorgente in cui molti anni prima era annegata una divinità multibraccia indiana di nome Asura e da quel momento Rouge ogni volta che si bagna con l'acqua fredda si trasforma in quella divinità. Rouge segue Collant Taro fino a Nerima dopo che questi le ha rubato un oggetto che lei definisce "la fonte dei suoi poteri" e l'ha accidentalmente vista nuda mentre si faceva il bagno. Giunta a Nerima, Rouge verrà ospitata dalla famiglia Tendo e si scontrerà più volte con Collant per il possesso della fonte dei suoi poteri. Grazie all'intervento di Ranma lo scontro tra i due si conclude con però la distruzione dell'oggetto della contesa. Inizialmente Rouge si dispera per la perdita della fonte dei suoi poteri ma Ranma la rassicura dicendole che è qualcosa di comunemente acquistabile. La fonte dei poteri di Rouge si rivelano così essere dei comuni cerotti magnetici che le occorrono per placare il mal di spalle del quale soffre nella sua forma di Asura. Fatta una scorta a vita dei cerotti Rouge riparte per la Cina.

Rouge è una ragazza carina, timida, scettica, melodrammatica, sensitiva a tal punto di capire immediatamente la sua condizione mentale e fisica. Soprattutto quando è triste è molto suscettibile, violenta e superstiziosa. Crede molto alle tradizioni del suo villaggio come i gruppi di sangue o l'astrologia. Nella sua trasformazione in Asura muta completamente il suo carattere, diventando collerica e sempre pronta alla battaglia.

Ryu Kumon[modifica | modifica wikitesto]

Ryu Kumon (リュ ウ Kumon Ryū?) è un combattente di arti marziali specializzato nello Yamasenken. Quando era piccolo, suo padre ricevette in dono da Genma Saotome il segreto della micidiale tecnica dello Yamasenken, per permettergli di risollevarsi dai suoi problemi finanziari. Tuttavia il padre di Ryu utilizzò la micidiale tecnica all'interno della propria palestra distruggendola e morendo. Ryu da allora ha sempre girovagato da solo e senza famiglia, che lo ha portato ad acquisire un carattere cinico e solitario. Approfittando della gentilezza di Nodoka Saotome, Ryu finge di essere suo figlio Ranma per impadronirsi dell'Umisenken, la seconda parte della micidiale tecnica Yamasenken custodita proprio dalla madre di Ranma. In seguito Genma rivelerà che sia la tecnica dello Yamasenken che quella dell'Umisenken, erano state create per poter rubare all'interno delle abitazioni, e Genma le aveva rivelate al padre di Ryu per potergli permettere di "accumulare" un po' di denaro. In seguito alla sconfitta con Ranma, Ryu decide comunque di non rivelare a Nodoka la vera natura del figlio, ed anzi le rivela che il ragazzo è più vicino di quanto possa credere, per darle un po' di consolazione.

Herb[modifica | modifica wikitesto]

Herb (ハーブ Hābu?) è l'erede al trono dell'impero della dinastia Jako, una tribù antica millequattrocento anni di maestri dell'arte marziale Xiang Xing, basata sulle forme e i movimenti degli animali. La continua ricerca della perfezione nella loro arte marziale e dell'ottenimento della forza e delle caratteristiche degli animali spinse i membri della dinastia Jako a trasformare gli animali in donne, immergendoli nella Nyannīchuan delle sorgenti maledette, per poi procreare con loro figli sempre più potenti. Venuto il tempo per lui di sposarsi, e non avendo mai visto prima una donna a causa del suo ritiro, Herb cattura una scimmia e la getta nella Nyannīchuan per poter sviluppare un minimo di familiarità con l'aspetto femminile prima di incontrare la sua futura sposa, ma rimasto ammaliato dalle grazie della ragazza emersa finisce a sua volta per bagnarsi con l'acqua della Nyannīchuan, trasformandosi in una ragazza. Dopo questo accaduto Herb e i suoi due servitori Lime (ライム Raimu?) e Mint (ミント Minto?) viaggiano per tutto il Giappone alla ricerca del Kaishuihu, un oggetto in grado di annullare gli effetti della cascata. Dopo un susseguirsi di peripezie e scontri tra il gruppo di Herb e quello di Ranma, entrambi riescono a sbloccare la loro forma maschile con il ritrovato Kaishuihu. Herb è di carattere arrogante e facile preda dell'ira. Si tratta di un guerriero eccezionale: in quanto erede della famiglia imperiale ha ereditato il sangue del drago, forza e velocità sovrumane, e la capacità di manipolare il ki. Non compare nell'anime.

Pink e Link[modifica | modifica wikitesto]

Pink (ピンク Pinku?) e Link (リンク Rinku?) sono due sorelle del villaggio cinese delle Amazzoni, rivali di Shampoo sin dall'infanzia ed esperte combattenti con piante e veleni. Pink si autoproclama la "domatrice delle piante velenose", mentre Link "domatrice delle piante medicinali". Sono giunte a Furinkan dalla Cina per vendicarsi di Shampoo eliminandole il "consorte" Ranma.

Lakkyosai[modifica | modifica wikitesto]

Lakkyosai, o semplicemente Lucky, come viene chiamato da Happosai, è un vecchio maestro di arti marziali, amico e rivale di Happosai, che dopo essere caduto nelle sorgenti del bambino affogato ha il potere di ringiovanire se bagnato con l'acqua fredda.

Kunoichi[modifica | modifica wikitesto]

Le Kunoichi sono una famiglia di ninja donne che gestiscono un sexy bar sperduto tra le montagne. In realtà i quattro componenti della famiglia non sono affatto donne sexy, considerando che l'unica di bell'aspetto si rivelerà poi essere un uomo.

Konatsu[modifica | modifica wikitesto]

Konatsu (小夏 Konatsu?) è un ragazzo eterosessuale che però è stato cresciuto come una ragazza e quindi si comporta come tale. Viene presentata come una fortissima kunoichi quando viene mandata dalla sua matrigna Kotetsu a vendicarsi di Ranma, Genma e Happosai per aver distrutto il loro sexy bar al villaggio delle kunoichi. In seguito la ninja incontrerà Ukyo, alla quale rivelerà tutta la sua triste storia molto simile a quella di Cenerentola e da cui si trasferirà incominciando a lavorare come cameriera, cosa che farà attirare su di lei e Ukyo l'ira di Kotetsu e delle sue figlie che rapiranno Ukyo. Konatsu riuscirà a salvare Ukyo con l'aiuto di Ranma, e in quest'occasione si scoprirà che la kunoichi in realtà è un ragazzo. Dopo questi fatti Konatsu si trasferirà da Ukyo, continuando a lavorare come cameriera (si veste infatti con un kimono da donna). Konatsu è molto sensibile a chi lo tratta con gentilezza, come Ukyo (la quale però ne approfitta facendolo lavorare prima quasi gratis, poi completamente gratis dopo aver scoperto che è un maschio). Gag molto ricorrente è che essendo Konatsu vissuto in povertà fin dall'infanzia considera di lusso cose che per gli altri (soprattutto per Ukyo) sono mediocri o delle schifezze. Inoltre gli manca completamente il senso degli affari, tant'è che a un certo punto vende i suoi speciali petit okonomiyaki a soli 2 yen l'uno.

Koume[modifica | modifica wikitesto]

Koume (小梅 Koume?) è una delle due sorellastre di Konatsu. Di aspetto mostruoso, con due enormi labbra e di corporatura gigantesca, è la più grottesca delle sorelle Kunoichi. Si autodefinisce la numero uno del locale sexy bar. Durante lo scontro con Ranma si traveste da coda di rospo e da scoiattolo volante.

Koeda[modifica | modifica wikitesto]

Koeda (小枝 Koeda?) è una delle due sorellastre di Konatsu. Rispetto a Koume, il suo aspetto è diverso, è di corporatura magrolina e con un viso incavato e cupo con due grosse labbra. Durante lo scontro con Ranma si traveste da kappa e da lepre.

Kotetsu[modifica | modifica wikitesto]

Kotetsu (鋼鉄 Kōtetsu?) è la matrigna di Konatsu e la madre di Koume e Koeda. Definita come una delle donne più brutte del pianeta, non è saputo come abbia fatto a farsi sposare dal bel padre di Konatsu. Gestisce il sexy bar insieme alle figlie. Durante lo scontro con Ranma si travesta da tartaruga marina e da scoiattolo.

Abitanti del Monte Hooh[modifica | modifica wikitesto]

Il monte Hooh è una montagna che si trova in Cina, a sud delle sorgenti maledette. Sulla cima è situata una sorgente maledetta in cui sono caduti diversi uccelli e i discendenti di chi è vissuto bevendo l'acqua della fonte iniziarono a nascere con delle ali. Secondo Kima, alcuni abitanti hanno usato le sorgenti maledette del ragazzo e della ragazza affogata per nascondere le loro ali (come ad esempio hanno fatto Koluma e Masala). A detta di Safulan, il loro re "dev'essere in grado di manovrare con la volontà la luce e il calore emanati dal suo corpo come una fenice perché il suo popolo possa passare notte luminosi e inverni temperati".

Safulan[modifica | modifica wikitesto]

Safulan (サフラン Safuran?) è il sovrano dei guerrieri alati del Monte Hooh, un altopiano della Cina situato a sud delle sorgenti maledette Jusendo sulla cui cima si trova una sorgente maledetta in cui annegarono degli uccelli. Appare la prima volta come un bambino ma, una volta completato il processo di metamorfosi tramite l'acqua di Jusendo, ha l'aspetto di un ragazzo con una lunga chioma e delle zampe da uccello al posto delle mani. Safulan è in grado di emettere sfere di fuoco ed è in grado di rigenerare le sue ali. È armato inoltre del Kinjakan, un bastone che è in grado di emettere calore. Il compito di Safulan una volta diventato adulto dovrebbe essere quello di usare i suoi poteri in cima al monte Hooh per fornire costantemente di luce e calore il suo popolo, creando un ambiente sociale confortevole. La sua metamorfosi però viene interrotta prematuramente dall'intervento di Ranma che rompe il suo uovo facendolo fuoriuscire adulto con le caratteristiche e i poteri della fenice, privo però della capacità di controllarli. Safulan e Ranma si scontrano quindi in una lotta terribile che alla fine verrà vinta da Ranma. Stremato dallo scontro il corpo di Safulan regredisce allo stato di uovo, da cui riemerge come neonato e riportato dai suoi servitori al monte Hooh.

Kima[modifica | modifica wikitesto]

Kima (キマ?) è una guerriera alata del Monte Hooh.

Koluma[modifica | modifica wikitesto]

Koluma (コルマ Koruma?) è un guerriero alato del Monte Hooh. Insieme a Masala è al servizio della signorina Kima.

Masala[modifica | modifica wikitesto]

Masala (マサラ Masara?) è un guerriero alato del Monte Hooh. Insieme a Koluma è al servizio della signorina Kima.

Tato[modifica | modifica wikitesto]

Tato è il fedele servitore e maggiordomo di sua maestà Safulan.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Tsubasa Kurenai[modifica | modifica wikitesto]

Tsubasa Kurenai (紅 つばさ Kurenai Tsubasa?) è un ex compagno di classe di Ukyo Kuonji, arriva a Tokyo per sconfiggere Ranma e riavere Ukyo tutta per sé. All'inizio sembra che Tsubasa sia una ragazza e che sia innamorata di Ukyo, perché nella loro vecchia scuola la giovane cuoca faceva finta di essere un ragazzo. Anche dopo che Akane le rivela la verità su Ukyo, Tsubasa non demorde ed ammette di aver sempre saputo che Ukyo era una donna, perché a lui gli uomini non piacciono. Si rivela essere un maschio in verità solo dopo aver combattuto contro Ranma ragazza, che fa notare di essere un uomo anch'esso trasformandosi in seguito ad un bagno nella vasca di acqua calda. Tsubasa è un maniaco del travestimento e utilizza tecniche assurde come passatempo che vanno nel travestirsi da ogni oggetto che gli viene in mente come un albero, una cassetta delle lettere e un bidone della spazzatura ad esempio, sempre nell'ambito di pedinare la sua vittima senza farsi notare, cosa che non riesce mai. È doppiato in giapponese da Eiko Yamada e in italiano da Antonella Baldini (doppiaggio Dynamic Italia), Daniela Caroli (doppiaggio CRC, voce femmninile) e Stefano Crescentini (doppiaggio CRC, voce maschile).

La guida[modifica | modifica wikitesto]

La guida è un bizzarro personaggio di cui non si conosce il vero nome ed è colui che porta Genma Saotome e Ranma Saotome nelle sorgenti maledette (Jusenkyo). Durante la storia compare altre volte e, negli ultimi capitoli della serie si scopre che ha anche una figlia di nome Plum, che manderà in Giappone a chiedere aiuto contro gli attacchi degli abitanti del monte Hoo. Sua moglie non si è mai vista. La guida è vestita con la classica tenuta cinese del Partito Comunista Cinese, ed appartiene ad un gruppo di uomini che hanno il compito di custodire Junsenkyo e la sua sorgente, anche se rispetto a questi ultimi (apparsi nell'episodio 48) si dimostra meno fanatico. Nonostante abbia il compito di avvertire i visitatori del pericolo delle sorgenti, non sempre riesce ad avvisare in tempo i poveretti che vi cadono. Ha un carattere amichevole ed è sempre pronto ad aiutare le persone, anche gli sconosciuti. Come Shampoo la sua origine cinese viene sottolineata facendolo parlare (nell'anime) con accento cinese e nel manga facendogli dire molte parole cinesi come Aya o Ni-hao. In Italia è stato doppiato nei primi episodi da Massimo Gentile e da Luciano Marchitiello nel doppiaggio CRC.

Ono Tofu[modifica | modifica wikitesto]

Il dottor Ono Tofu (小乃東風 Ono Tōfū?) è un bravissimo medico pranoterapeuta, nonché abilissimo maestro di arti marziali, che da anni cura la famiglia Tendo ed in particolare le contusioni che Akane si procura lottando. È una persona saggia e di buon carattere, ed è follemente innamorato di Kasumi, tanto da perdere il lume della ragione appena la vede, causando una fuga di massa di pazienti dal suo studio.

Sasuke Sarugakure[modifica | modifica wikitesto]

Sasuke Sarugakure (佐助 Sarugakure Sasuke?) è un personaggio che compare solamente nell'adattamento animato del manga. Sasuke è il ninja personale della famiglia Kuno, il cui compito è quello di proteggere la casa, curare il giardino ed eseguire i bizzarri ordini dei suoi padroni. Sembra essere alle dipendenze dirette di Tatewaki (che chiama Padroncino), a cui è estremamente fedele.

Daisuke e Hiroshi[modifica | modifica wikitesto]

Daisuke e Hiroshi sono due compagni di classe di Ranma, che fungono da portavoce per l'intera classe. Sono gli unici compagni che, pur essendo personaggi minori e di sfondo, partecipano direttamente a molte avventure di Ranma e gli altri. Daisuke ha i capelli scuri, mentre Hiroshi ha i capelli chiari, quasi rossicci.

Sentaro Daimonji[modifica | modifica wikitesto]

Sentaro Daimonji è un nobile rampollo, erede della famiglia Daimonji, maestra da generazioni nell'arte di combattimento della cerimonia del tè. Stanco delle imposizioni di sua nonna, Sentaro decide di trovarsi una moglie e rapisce Ranma nella sua forma femminile, di cui s'innamora al primo colpo. Vive con quattro vecchie signore (di cui una è sua nonna) ed è l'erede della leggendaria tecnica della cerimonia del tè. Sentaro è un personaggio dal carattere particolare. Come erede della famiglia Daimoji dimostra di essere un tipo raffinato e ben educato, tuttavia è anche molto distratto e fifone (difatti quando c'è un problema chiede sempre aiuto a Ranma). A volte ricorda un po' Kuno Tatewaki, poiché (soprattutto prima d'incontrare Satusky, ma anche in seguito) cerca sempre il momento opportuno per convincere Akane a scappare con lui per sposarlo, e di togliersi Ranma dai piedi, spesso facendolo finire apposta in ogni tipo di guai (tant'è che se c'è una cosa che Ranma non vuole è appunto avere a che fare con Sentaro). Che Sentaro sia un tipo un po' pazzo si deduce sin dalla prima apparizione, quando droga Ranma ragazza e la porta a casa sua, in groppa al suo cavallo imbizzarrito. Sentaro è abile nella tecnica della cerimonia del tè, secondo il metodo Daimonji. Lo stile della sua famiglia si basa (in contrasto con quella Miya-koji) sull'uso di attrezzi di taglia normale e sullo spostamento sulle ginocchia, tramite la spinta dei piedi. Tuttavia non sempre le tecniche di Sentaro hanno successo, ciò è dovuto anche al suo carattere molto pauroso.

Satsuki Miyakoji[modifica | modifica wikitesto]

Satsuki Miyakoji è una giovane ragazza, figlia del fondatore della scuola Miyakoji, l'arte marziale basata sulla cerimonia del tè, e la promessa sposa di Sentaro Daimonji. La ragazza ha vinto il concorso di Miss cerimonia del tè 1988. Fortemente innamorata di Sentaro, ma così timida da vergognarsi di incontrarlo, fa spacciare per sé la sua scimmietta domestica Sanae. Infine, la scimmia sarà smascherata, e nonostante la timidezza, Satsuki e Sentaro finiranno per sposarsi.

Yotaro[modifica | modifica wikitesto]

Yotaro (陽太郎 Yōtarō?) è un bambino malato che si affeziona a Genma Saotome in versione panda. Genma rimane per un po' di tempo insieme a Yotaro diventando il suo animaletto, soprannominato Kumahatchi. Il piccolo resta sempre a letto perché la sua salute appare molto gracile, tuttavia quando Ranma deciderà di riportare Genma a casa, Yotaro li inseguirà dalla sua villa sul mare fino a Nerima, dimostrando così che i suoi problemi di salute erano dovuti soprattutto alla pigrizia.

Hanako e fratellino[modifica | modifica wikitesto]

Hanako e suo fratello, chiamato semplicemente fratellino da Hanako stessa, sono due bambini che convinti che Happosai sia Babbo Natale decidono di diventare suoi allievi. Appaiono per la prima volta nel capitolo 14.

Plum[modifica | modifica wikitesto]

Plum (プラム Puramu?) è la giovane figlia della guida delle sorgenti maledette Jusenkyo. Appare per la prima volta nell'ultima saga del manga, quando raggiunge Furinkan per avvertire Ranma e gli altri maledetti dalle sorgenti dell'arrivo dei temibili guerrieri alati del Monte Hooh. Viene incontrata da Ranma, che la salva dalle grinfie di Koluma e Masala, portandola al ristorante di Shampoo. La bambina seguirà Ranma e gli altri in Cina conducendoli fino al Monte Hooh.

Akari Unryu[modifica | modifica wikitesto]

Akari Unryū (雲竜 かすみ Unryū Akari?) è l'ultima discendente di una dinastia di allenatori di "maiali da sumo". Akari ha una passione smodata per i maiali (per lei essere paragonati a un maiale è un complimento), ed in particolar modo per il suo gigantesco suino di compagnia, il potentissimo Katsunishiki. Suo nonno le disse che soltanto l'uomo che avrebbe battuto in combattimento Katsunishiki avrebbe avuto la possibilità di sposarla. Succede che l'uomo che riesce a sconfiggere Katsunishiki sia Ryoga Hibiki, ed Akari si innamora perdutamente del ragazzo. L'amore di Akari diventa ancora più forte quando scopre che Ryoga a contatto con l'acqua si trasforma in un maialino.

Shinnosuke[modifica | modifica wikitesto]

Shinnosuke (真之介 Shinnosuke?) è il guardiano della foresta di Higo, presso Ryugenzawa, popolata da giganteschi animali, che custodisce proteggendo i villaggi vicini insieme al vecchio nonno. Molti anni prima, quando Akane si trovava in vacanza a Ryugenzawa, Shinnosuke la salvò da un ornitorinco gigante. Nel salvarla però rimase ferito e da allora è costretto a bagnarsi regolarmente con l'acqua della vita per non morire. Quando però la fonte dell'acqua della vita si prosciuga per colpa di uno Yamata no Orochi, Akane decide di sdebitarsi aiutandolo, insieme a Ranma, a sconfiggere il gigantesco serpente. Shinnosuke possiede inoltre una pessima memoria, quindi si dimentica ogni cosa dopo pochi minuti.

Harumaki[modifica | modifica wikitesto]

Harumaki (春巻き Harumaki?) è un vecchio uomo, il cui spirito si è staccato dal corpo alla ricerca della donna amata in gioventù. Poiché la donna amata assomigliava molto a Ranma in versione femminile, questi decide di passare una serata con Harumaki, per dare la possibilità al vecchio di ritrovare la serenità.

Hayato Myojin[modifica | modifica wikitesto]

Hayato Myojin (明神 隼人 Myōjin Hayato?) è un cuoco abile nel combattimento e nella preparazione dei takoyaki. Il ragazzo in passato era stato sconfitto durante uno scontro con Ukyo e i suoi okonomiyaki, e quindi costretto a portare una maschera a forma di polpo finché non avesse avuto la sua rivincita.

Yohyo Tsuruyasennen[modifica | modifica wikitesto]

Yohyo Tsuruyasennen è un nobile rampollo che vive su un'isola dando feste con solo ragazze alla ricerca dell'unica donna che abbia mai amato: una misteriosa fanciulla di cui ricorda solamente la capigliatura col codino.

Natsuhiko[modifica | modifica wikitesto]

Natsuhiko è un vecchio proprietario della cooperativa Hamajaya e dello stabilimento balneare Shijo no Bi, dove si recano Ranma e gli altri per trascorrere un pomeriggio d'estate. La fidanzata di Natsuhiko, molti anni prima, aveva comprato un nuovo costume (di pessimo gusto) e Natsuhiko, invece di farle i complimenti, le aveva regalato un altro costume (ancora di pessimo gusto) poiché pensava le donasse di più. Da quel giorno il costume bistrattato ossessiona la spiaggia di fronte lo stabilimento, aderisce al corpo delle ragazze e le trascina sul fondale se entro il tramonto Natsuhiko non si complimenta per la sua bellezza. Ranma femmina, alla quale tocca questa maledizione, decide di mostrare il costume a Natsuhiko per ricevere i complimenti e così liberarsi dal vincolo. Il costume non riconosce più Natsuhiko, che è invecchiato, ma si invaghisce invece di Kuno, che assomiglia al vecchio quando questi era giovane. Natsuhiko appare nel capitolo 286 del manga.

Asuka Saginomiya[modifica | modifica wikitesto]

Asuka Saginomiya, soprannominata il giglio bianco, è un'acerrima rivale di Kodachi Kuno. Appare per la prima volta nel capitolo 339 del manga.

Densuke[modifica | modifica wikitesto]

Densuke è un giovane molto malato che si rifiuta di prendere le medicine per via del suo animo pessimista. Ranma, nella sua versione femminile, riuscirà a farlo guarire. Appare nel capitolo 345 del manga.

Kinnosuke Kashao[modifica | modifica wikitesto]

Kinnosuke Kashao è un ragazzo abile nel fare una vita dissoluta senza spendere nemmeno un soldo, facendo finire i conti da pagare sulle spalle dei suoi avversari. Verrà sfidato e battuto da Nabiki.

Yuka e Sayuri[modifica | modifica wikitesto]

Yuka e Sayuri sono due compagne ed amiche di Akane.

Animali[modifica | modifica wikitesto]

Sanae[modifica | modifica wikitesto]

Sanae è la scimmietta di Satsuki Miyakoji. A causa della sua timidezza, Satsuki invia la scimmia Sanae a casa Daimonji, facendo credere al promesso sposo Sentaro che la scimmia sia lei stessa. Sentaro non si accorge di niente, ma Ranma e Akane destano subito qualche sospetto.

Biancanera[modifica | modifica wikitesto]

Biancanera (白黒 Shirokuro?) è la cagnolina della famiglia Hibiki. Poiché il suo padroncino Ryoga si perde sempre e gli altri membri della famiglia non sono mai a casa, Biancanera è abituata a vivere da sola. Quando diventa madre di cinque cuccioli, decide di andare in TV per farlo sapere a Ryoga.

Yokai Maomoling[modifica | modifica wikitesto]

Yokai Maomoling, letteralmente il fantasma del sonaglio del gatto stregone, noto anche come Bakeneko (gatto fantasma) o il gatto che cerca moglie è uno spirito-gatto alto quasi tre metri, di colore bianco, che porta al collo un grosso sonaglio. In ogni occasione in cui compare nel manga e nell'anime è sempre in cerca di una moglie.

Katsunishiki[modifica | modifica wikitesto]

Katsunishiki è il potentissimo maiale da sumo di Akari Unryu, con la quale ha instaurato un rapporto quasi fraterno. Suo nonno le disse che soltanto l'uomo che avrebbe battuto in combattimento Katsunishiki avrebbe avuto la possibilità di sposarla. Succede che l'uomo che riesce a sconfiggere Katsunishiki sia Ryoga Hibiki, ed Akari si innamora perdutamente del ragazzo. Temendo che Ryoga possa non ricambiare il suo amore per via del rapporto speciale che Akari ha con i maiali, si fa picchiare da Katsunishiki per provare disgusto verso i suini, ma senza successo.

Shussemaru[modifica | modifica wikitesto]

Shussemaru è un bizzarro cavallo sacro, che non sopporta l'essere ritratto sugli ema votivi perché non di bell'aspetto. Per questo motivo si aggira per il tempio di Ukyo distruggendo tutti gli ema posti dagli studenti che desiderano superare un esame, seminando il panico. Ranma tenterà di domarlo, senza successo, ma verrà sconfitto soltanto da Hinako, che riesce a tramortirlo con lHappo Goen Satsu.

Mantenmaru[modifica | modifica wikitesto]

Mantenmaru è un cinghiale divino allevato nel tempio della famiglia di Ukyo, lo stesso tempio del cavallo Shussemaru. Dopo che il bonzo ha rinunciato a ritrarre il cavallo sugli ema votivi, ha deciso di raffigurarvi sopra il cinghiale Mantenmaru, provocando stavolta l'ira di quest'ultimo.

Beatrice[modifica | modifica wikitesto]

Beatrice (ビアトリス Biatorisu?) è un piccolo paguro femmina che appare nel manga nel capitolo 377 Il bambù nano del destino. Finisce accidentalmente sul bambù dove sono stati attaccati i nomi di Akane e Ranma, tagliando il nome di Akane e provocando la maledizione della ragazza. Viene immediatamente ritrovato dal suo vecchio padrone, che trasporta un carretto di paguri alla fiera di Tanabata, tanto preoccupato per la sua piccola Beatrice.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come indicato da Sasuke nell'episodio 111 Il mistero dei takoyaki scomparsi.
  2. ^ a b c d e Come indicato da Sasuke nell'episodio 111 Il mistero dei takoyaki scomparsi.
  3. ^ Nome utilizzato nei primi volumi del manga Star Comics.
  4. ^ Indicate nel doppiaggio italiano prima come "focacce" e successivamente come "crepes", ma quest'ultimo termine è utilizzato solo nella versione censurata.
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga