Jenny Humphrey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jennifer Tallulah Humphrey
JennyHumphrey.jpg
Universo Gossip Girl
Soprannome Jenny, Piccola J
Autori
1ª app. in Gossip Girl - Baciami sulla bocca (romanzo)
Buon giorno Upper East Side (serie televisiva)
Ultima app. in New York, I Love You XOXO (serie televisiva)
Interpretata da Taylor Momsen
Voce italiana Alessia Amendola
Sesso Femmina
Data di nascita luglio (romanzi)[1]
Parenti Nei romanzi

Nella serie tv

Jennifer Tallulah "Jenny" Humphrey è un personaggio della collana di romanzi Gossip Girl e dell'omonima serie televisiva statunitense, nella quale è interpretata da Taylor Momsen.

Nei romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Jenny vive nell'Upper West Side con il fratello maggiore Dan, il padre Rufus e il gatto Marx, mentre la madre Jeanette è scappata con un nobile. Ha 14 anni, i capelli ricci e scuri[3], una quarta di reggiseno e frequenta la prima superiore[4] alla Constance Billard. Il suo grande idolo è Serena[5] e le piace dipingere.

Inizia una relazione con Nate, ma poi lo lascia perché lui è ancora innamorato di Blair. Dopo aver contemplato un intervento di riduzione del seno, incontra Leo Berensen, ma tronca con lui dopo aver scoperto che non è ricco. In seguito, incoraggiata da Serena, decide di fare la modella, litigando con la sua amica Elise, che la vede troppo cambiata e sempre in cerca di un modo per assomigliare a Serena. Dopo la prima esperienza come modella di Jenny, che si rivela un fiasco colossale, le due ragazze tornano amiche.

Nella serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Jenny è una quattordicenne di umili origini che vive a Brooklyn con il padre Rufus e il fratello maggiore Dan. È una ragazza dolce, ma estremamente ambiziosa, che, per far parte della cerchia di Blair Waldorf e del mondo patinato dell'Upper East Side, scende a compromessi arrivando a perdere la fiducia della sua famiglia e la sua moralità. Sogna di fare la stilista d'alta moda.

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Jenny è una matricola dell'esclusiva scuola femminile Constance Billard e tenta con tutte le sue forze di far parte dell'élite di Manhattan, inserendosi nelle Perfide, le tirapiedi di Blair Waldorf. Alla sua prima festa nell'Upper East Side, Jenny viene notata da Chuck Bass, che tenta di abusare di lei, ma viene aiutata da Dan e Serena. Jenny continua, comunque, ad aiutare Blair a svolgere alcune commissioni, finché a un ballo in maschera Nate, il ragazzo di Blair, non la bacia credendo che sia Serena. La ragazza non riesce a tenere segreta la cosa a Blair, che la caccia.

Una sera, Jenny origlia una conversazione tra Dan e Serena e scopre così che Blair ha avuto una relazione segreta con Chuck dopo aver lasciato Nate. Quando su Gossip Girl viene diffuso il pettegolezzo che Blair è andata a letto con due persone diverse nella stessa settimana, è proprio Jenny a svelare a Nate che l'altro ragazzo è il suo migliore amico Chuck. Distrutta la vita sociale di Blair, che viene detronizzata, Jenny rientra nelle Perfide, gruppo formato da Isabel, Penelope e Hazel. Per restare al passo con il loro stile di vita e non disponendo di grandi introiti economici, vende alcuni gioielli di famiglia e la sua macchina da cucire, arrivando persino a rubare un abito di Valentino da casa di Hazel. Quando il furto viene scoperto e la cameriera rischia di essere licenziata, la ragazza, spaventata, cerca di ricomprare il vestito e chiede anche dei soldi a Nate. Blair, intanto, ordisce un piano per vendicarsi di Jenny: organizza una festa di compleanno a sorpresa per lei, durante la quale vengono fuori tutte le colpe di cui la ragazza si è macchiata. Rufus, profondamente turbato dal comportamento della figlia, decide di metterla in punizione. La sera stessa, Jenny scappa dalla sua stanza e, per risollevarsi dopo la pubblica umiliazione subita, presenta Nate a Penelope, che ha una cotta per lui, venendo così reintegrata nel gruppo e perdonata dalle tirapiedi, ma non da Blair.

Per detronizzare definitivamente Blair, Jenny si fidanza con Asher, un ragazzo molto ricco e affascinante. Durante la prima festa organizzata da Jenny a Manhattan, però, Blair, con la complicità di Eric, che Asher ha segretamente baciato, rivela a tutti che il fidanzato di Jenny è gay, e la ragazza viene espulsa dal gruppo per le sue numerose bugie. Dopo questi eventi, Jenny capisce che la fiducia e il rispetto della sua famiglia sono più importanti del prestigio sociale.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Jenny trascorre l'estate come tirocinante presso la Eleanor Waldorf Design, facendosi notare per la solerzia e la buona volontà; parallelamente, a scuola Blair e le Perfide la ignorano o minacciano di renderle la vita impossibile. Esasperata, Jenny comincia a marinare la scuola e si butta a capofitto nel lavoro, incontrando il disappunto di Rufus. La situazione arriva ad una svolta quando la ragazza decide di terminare la scuola da privatista, studiando a casa. Durante la sfilata di Eleanor Waldorf, Blair cerca di sabotare Jenny perché ha cambiato la disposizione dei posti a sedere decisa da lei, e arriva a far sfilare sulla passerella un abito disegnato dalla Piccola J. Eleanor, furiosa che l'abito sia piaciuto ai fornitori e convinta che Jenny cercasse pubblicità, decide di prendersene il merito. Incoraggiata da Agnes, una modella con cui stringe amicizia, e appoggiata dal nuovo fidanzato Nate, che intanto è andato a vivere dagli Humphrey, Jenny si licenzia e decide di creare un marchio tutto suo: per farsi conoscere, organizza insieme ad Agnes una sfilata guerrigliera con lo scopo di farsi notare da potenziali finanziatori. La sfilata si rivela un grande successo, ma Rufus, deluso dal comportamento della figlia, le impone di smettere e di dedicarsi allo studio. Jenny scappa così di casa e va a stare da Agnes, ma l'esuberanza di quest'ultima fa perdere loro i probabili sponsor e Jenny decide di andare avanti da sola. Scoperto tutto, Agnes la caccia di casa e le brucia i vestiti. Pur se affranta e senza un posto dove vivere, Jenny continua a seguire il suo sogno ma, essendo ancora minorenne, ha bisogno della firma dei genitori per poter concludere gli affari. Consapevole che i genitori la ostacolerebbero, decide di chiedere l'emancipazione legale; Lily, però, scopre i suoi piani in tempo per avvertire Rufus, che mette da parte il suo orgoglio e riaccoglie la figlia in casa.

Intanto, la breve relazione tra Jenny e Nate sembra essere conclusa; la ragazza scopre che lui esce di nuovo con Vanessa e, istigata dalle Perfide, decide di vendicarsi dell'amica, che l'ha tenuta all'oscuro, umiliandola pubblicamente. Il suo piano, però, l'allontana da Nate, che non ne vuole più sapere di lei. Intanto, Rufus e Lily decidono di sposarsi e di convivere unendo le famiglie. Con la fine della scuola, arriva il momento di scegliere la nuova regina che sostituirà Blair l'anno seguente, e le Perfide indicono una gara: verrà eletta regina colei che porterà il pettegolezzo più succulento. Jenny accetta di partecipare, ma solo perché vuole abolire la monarchia. Grazie all'aiuto inaspettato dalla stessa Blair, è lei a diventare la nuova regina.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Jenny cerca di eliminare la monarchia alla Constance, ma Blair e le altre ragazze glielo impediscono, portando la ragazza ad accettare di ricoprire il ruolo di regina. Jenny comincia così a cambiare, diventando altezzosa e manipolatrice, ed Eric decide di sabotare il suo debutto in società per detronizzarla: quando Jenny lo scopre, tronca i rapporti con Eric. Conosce poi Damien Dalgaard, figlio di un ambasciatore belga, che è in realtà uno spacciatore di droga: eccitata dalla vita sregolata del ragazzo, Jenny decide di aiutarlo, partecipando alla condivisione dei profitti e rubando anche alcune pillole di Lily, diventata la sua matrigna in seguito al matrimonio tra lei e Rufus. Il padre della ragazza, però, non approva la relazione della figlia con Damien e le impone di uscire di casa solo per andare a scuola. Jenny si ribella alla sua famiglia e decide di perdere la verginità con Damien, ma cambia idea all'ultimo minuto e il ragazzo tronca con lei, lasciandola da sola ad affrontare la sua famiglia.

Su consiglio di Rufus, Eleanor Waldorf riassume Jenny alla Waldorf Design, ma la ragazza si trova a lavorare nuovamente con Agnes, che durante la sfilata la droga e la lascia in un bar dove si sta tenendo un addio al celibato. Jenny viene però soccorsa da Nate e scopre di provare ancora dei sentimenti per lui. Visto che il ragazzo sta uscendo con Serena, Jenny decide di sabotare la loro relazione, facendo credere a Serena di aver passato la notte con Nate e instillando in lui il dubbio che lei lo tradisca con Carter Baizen. I tentativi di Jenny, però, falliscono, ed entrambi l'allontanano. Con l'aiuto di Chuck, Jenny scopre che le pillole di Lily non servono veramente a farla guarire dal cancro, ma fanno soltanto parte della strategia di William van der Woodsen per riprendersi la moglie. Jenny coglie questa opportunità per cercare di far separare Rufus e Lily e poter così tornare alla vita di prima, sabotando il piano di Blair, Nate e Chuck e avvertendo William, che può così scappare. Dopo aver confessato quello che ha fatto, manda a Gossip Girl una foto di Dan e Serena nello stesso letto, mettendo così a rischio l'amicizia tra Dan e Nate, la relazione tra Dan e Vanessa e facendo rompere Nate e Serena. Recatasi nella suite dell'hotel Empire per cercare Nate, Jenny vi trova Chuck, distrutto perché Blair non si è presentata all'appuntamento all'Empire State Building, e perde la verginità con lui. Tornata a casa, confessa tutto a Eric e si riappacifica con lui. Il fratellastro, però, lo dice a Dan, che affronta Chuck proprio nel momento in cui lui sta per chiedere a Blair di sposarlo. In lacrime, Jenny se ne va con Lily e Rufus, e una settimana dopo si trasferisce ad Hudson dalla madre per finire lì le superiori.

Quarta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Jenny torna a New York per un colloquio di lavoro con lo stilista Tim Gunn e si scontra con Blair, che le ordina di uscire dal suo appartamento soltanto per recarsi all'appuntamento e di non tornare a Manhattan per un anno intero. La ragazza viene però attirata fuori di casa da Chuck, che le ruba il portfolio degli schizzi: scopertolo, Blair rovina gli abiti che Jenny deve presentare a Gunn con la vernice, scrivendoci sopra "whore" (prostituta). Poco dopo, venendo a sapere che il colloquio era stato organizzato da Chuck per irritare Blair, Jenny confessa a Gossip Girl che il motivo per cui Blair l'ha esiliata è perché è andata a letto con Chuck e torna ad Hudson dalla madre, decidendo di non tornare nell'Upper East Side neanche per l'anniversario di Rufus e Lily.

In seguito, Jenny viene coinvolta in un piano organizzato da Juliet Sharp e Vanessa per rovinare Serena; quando però la ragazza finisce all'ospedale in overdose da farmaci, Jenny decide di confessare tutto, ma Vanessa la precede, dicendo a Rufus che la colpa è tutta di Jenny e rendendole quindi impossibile difendersi. Prima di partire, Jenny racconta la verità a Blair, rivelando il piano di Juliet e che lei e Vanessa erano solo complici; poi, si trasferisce a Londra a studiare insieme a Eric.

Sesta stagione[modifica | modifica wikitesto]

Svelando a tutti di essere Gossip Girl, Dan confessa anche che Jenny era l'unica a conoscenza della sua doppia identità e che gli aveva chiesto espressamente di aiutarla a lasciare la città alla fine della terza stagione.

Jenny ritorna a New York cinque anni dopo il matrimonio di Chuck e Blair, nel 2017, per il matrimonio di Dan e Serena; lavora nel mondo della moda e ha un suo marchio con la Eleanor Waldorf Design, "J By Waldorf".

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Durante le prime due stagioni di Gossip Girl, alcune voci affermavano che Jenny avrebbe avuto il suo spin-off quando avesse lasciato la città per andare in collegio, come accade nei romanzi. I produttori hanno però negato[6].

Il personaggio di Jenny ha poi guadagnato importanza nel corso della terza stagione. Enid Portugez del LA Times ha lodato la sua abilità di cucito, affermando che "Jenny ha coronato il dramma mostrandoci che è molto brava come spacciatrice di droga. La sua brillante idea di cucire le pillole nelle pailettes di una giacca le avrebbe fatto vincere facilmente una sfida di "Project Runway"! Nonostante l'illegalità di tutta la faccenda, è stato bello vedere Jenny usare ingegno e astuzia.."[7]. In seguito ai drammatici eventi del finale della terza stagione, Michael Ausiello ha lodato le performance sia di Leighton Meester sia di Taylor Momsen[8]. L.J. Gibbs di TV Fanatic ha detto che Chuck e Jenny che facevano sesso erano molto "improbabili"[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cecily von Ziegesar, Way to alienate your sister and lose your job, in Nobody Does It Better - a Gossip Girl novel, Little, Brown and Company, 2005.
  2. ^ Cecily von Ziegesar, It's getting hot in here, in Only in Your Dreams - a Gossip Girl novel, Little, Brown and Company, 2006.
  3. ^ Cecily von Ziegesar, Bad Girls - Baciami sulla bocca, Sonzogno, p. 248.
  4. ^ Cecily von Ziegesar, Bad Girls - Baciami sulla bocca, Sonzogno, p. 58.
  5. ^ Cecily von Ziegesar, Bad Girls - Baciami sulla bocca, Sonzogno, p. 65.
  6. ^ (EN) 'Gossip Girl' Producers Considering Spin-off?, 11 giugno 2009. URL consultato il 10 settembre 2011.
  7. ^ (EN) 'Gossip Girl': Reunited and it feels so good, 9 marzo 2010. URL consultato il 10 settembre 2011.
  8. ^ (EN) Exclusive: I've seen the 'Gossip Girl' finale and it's [major spoiler alert]!, 10 maggio 2010. URL consultato il 10 settembre 2011.
  9. ^ (EN) Gossip Girl Season Finale Review: The End of the Beginning, 18 maggio 2010. URL consultato il 10 settembre 2011.