Penn Badgley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Penn Badgley nel settembre 2010

Penn Dayton[1] Badgley (Baltimora, 1º novembre 1986) è un attore statunitense, conosciuto per il ruolo di Dan Humphrey in Gossip Girl.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Badgley nasce a Baltimora e trascorre gli anni dell'infanzia tra Woodlake, in Virginia, e Seattle. Frequenta la Woolridge Elementary e la Swift Creek Elementary. In seguito, comincia a frequentare la Charles Wright Academy a Tacoma. Viene anche coinvolto nel Seattle Children's Theatre.

All'età di 11 anni, Badgley si trasferisce a Hollywood e comincia la carriera d'attore. Durante questo periodo si avvicina anche alla musica, incidendo un singolo pop nel 1998. A 14 anni, comincia a frequentare il Santa Monica City College e viene successivamente ammesso alla University of Southern California, che non frequenta a causa di obblighi contrattuali.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Badgley comincia la sua carriera come doppiatore nel videogioco Mario Golf 64 nel 1999 e, l'anno seguente, in Mario Tennis 64. Debutta in televisione, invece, in un episodio di Will & Grace. A questa seguono alcune partecipazioni in diverse serie televisive, tra le quali Mammi si diventa, The Brothers Garcia e Le cose che amo di te. Prende parte anche al film Il mio ragazzo è un bastardo nel ruolo di Scott Tucker.

Badgley comincia a farsi notare come Chance Chancellor nella soap opera Febbre d'amore nel 2000. Per questo ruolo viene nominato, nel 2001, ai Young Artist Awards nella categoria Best Performance in a Daytime Series.

Nel 2002, prende parte alla serie Do Over e al film Drive-Thru insieme a Leighton Meester. Nel 2004, interpreta Sam Tunney in The Mountain, che viene però cancellata dopo la prima stagione. La stessa cosa accade a The Bedford Diaries, un'altra serie nella quale Badgley ha il ruolo da protagonista.

Badgley raggiunge la notorietà internazionale con la serie televisiva di The CW Gossip Girl, nella quale interpreta Dan Humphrey dal 2007.

Nel 2009 prende parte a Il segreto di David - The Stepfather, remake del thriller americano del 1987 The Stepfather - Il patrigno. L'anno seguente, recita in Easy Girl con Emma Stone[2].

Nel 2011, oltre ad apparire nel thriller Margin Call[2], compare nella classifica di People 25 Beauties (and Hotties) at 25[3] e al 75º posto nella classifica TV's 100 Sexiest Men of 2011 di BuddyTV[4]. A fine giugno 2011, viene annunciato che Badgley interpreterà Jeff Buckley in Greetings From Tim Buckley[5].

Filantropia[modifica | modifica wikitesto]

A marzo 2010, la Croce Rossa Americana annuncia Penn Badgley come membro del National Celebrity Cabinet, un gruppo di celebrità che sostengono la croce rossa donando il loro tempo per scopi umanitari[6].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

  • 2010 - Teen Choice Awards
    • Nomination - Choice TV Actor: Drama per Gossip Girl
    • Nomination - Choice Movie Actor: Horror/Thriller per Il segreto di David - The Stepfather
  • 2011 - Teen Choice Awards
    • Nomination - Choice Movie Actor: Romantic Comedy per Easy Girl
    • Nomination - Choice TV Actor: Drama per Gossip Girl

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Penn Badgley è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Men's Health - Celebrity Fitness - Penn Badgley Gets Fit Fast. URL consultato il 13 dicembre 2012.
  2. ^ a b (EN) Penn Badgley Talks 'Easy A' and Working With Emma Stone, 17 settembre 2010. URL consultato il 16 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) 25 Beauties (and Hotties) at 25 - Penn Badgley, 7 aprile 2011. URL consultato il 16 gennaio 2012.
  4. ^ (EN) TV's 100 Sexiest Men of 2011. URL consultato il 16 gennaio 2012.
  5. ^ (EN) Penn Badgley To Play Jeff Buckley In 'Greetings From Tim Buckley' Film, 20 giugno 2011. URL consultato il 16 gennaio 2012.
  6. ^ (EN) American Red Cross Adds Eight New Members to its Celebrity Cabinet. URL consultato il 16 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN102423574 · LCCN: (ENno2008183833 · ISNI: (EN0000 0001 1453 8459 · GND: (DE1016161905 · BNF: (FRcb161567237 (data)