Jedi Grigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Jedi Grigi sono personaggi che appaiono nell'universo espanso di Guerre Stellari.

Essi si rifiutano di seguire il Codice Jedi e le direttive del Consiglio degli Jedi, ma non abbracciano il Lato Oscuro della Forza come i Jedi Oscuri, ed accettano sia il bene che il male dentro di loro (questo è probabilmente il modo per divenire dei fantasmi di Forza).

I Jedi Grigi nacquero dopo la Grande Guerra Sith, quando il Consiglio dei Jedi cercò di rafforzare la sua autorità e di centralizzare il controllo dell'Ordine Jedi, rivedendo anche il Codice Jedi. Un gruppo di Jedi contestò l'autorità del Consiglio di effettuare queste riforme, che contemplavano tra l'altro il divieto per i Jedi di sposarsi e di utilizzare alcuni poteri del Lato Oscuro della Forza.

Un famoso Jedi Grigio è Jolee Bindo, che dopo avere sposato una collega ha lasciato l'Ordine Jedi e si è autoesiliato sul pianeta Kashyyyk. Bindo ha utilizzato a volte i poteri del Lato Oscuro della Forza, ma non se ne è lasciato corrompere ed ha rifiutato di passarvi, tanto da combattere contro alcuni Jedi Oscuri e ottenere un'onorificenza dalla Repubblica Galattica. Il Conte Dooku, dopo avere lasciato l'Ordine Jedi ed essere stato per un po' di tempo un Jedi Grigio, è invece passato al Lato Oscuro della Forza.

In senso lato, il termine Jedi Grigio è talvolta riferito a Jedi non ortodossi o dissidenti che tuttavia non hanno lasciato l'Ordine, come Qui-Gon Jinn, che fu accusato di essere un Jedi Grigio da alcuni membri del Consiglio Jedi per i suoi disaccordi con il Consiglio stesso.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari