It's Called a Heart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
It's Called a Heart
Artista Depeche Mode
Tipo album Singolo
Pubblicazione 16 settembre 1985
Durata 3:46
Album di provenienza The Singles 81-85
Genere Synth pop
Etichetta Mute Records
Produttore Depeche Mode, Daniel Miller
Registrazione 1985
Formati Vinile (7" e 12"), CD (nel box set del 1991)
Depeche Mode - cronologia
Singolo precedente
(1985)
Singolo successivo
(1986)

It's Called a Heart è un singolo dei Depeche Mode pubblicato il 16 settembre 1985, il secondo estratto dalla raccolta The Singles 81-85. Il brano nel lato B Fly on the Windscreen è stato remixato e incluso nell'album Black Celebration, uscito l'anno successivo.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip della canzone è stato il secondo video del gruppo ad essere diretto da Peter Care e girato a Berkshire. Girato sia di giorno che di notte, vede il gruppo eseguendo il brano in mezzo ad un campo di granoturco con delle strane maschere africane fatte con dei pezzi metallici e con gli occhi abbaglianti; nel video compaiono delle televisioni e delle telecamere in cui si vede di tanto in tanto Dave Gahan cantare la canzone. Verso la fine del video compare una croce di paglia andare a fuoco.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Martin Lee Gore.

  1. It's Called a Heart (Single Version) – 3:46
  2. Fly on the Windscreen (Single Version) – 5:05
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica