Istituto Leone XIII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 45°28′25.63″N 9°09′44.69″E / 45.473786°N 9.162414°E45.473786; 9.162414 L'istituto Leone XIII è un scuola privata paritaria di Milano, fondato dalla Compagnia di Gesù nel 1893 nell'ambito delle celebrazioni della diocesi milanese per 50º di episcopato di papa Leone XIII.
Prima della riforma sulla parità scolastica, la sua scuola elementare era pareggiata (cosiddetta parificata), mentre la scuola media e i due licei erano legalmente riconosciuti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima sede fu in Corso di Porta Nuova, quindi si spostò a villa Sacro Cuore di Triuggio, riparando poi nel corso della seconda guerra mondiale e nell'immediato dopoguerra, presso l'istituto delle suore orsoline di via Parini, e dal 1950 infine si trova nella sua sede attuale in via Leone XIII, in zona Fiera. Tra i gesuiti, usciti dalle mura del Leone come ex-allievi, che hanno rivestito ruoli importanti nella Compagnia di Gesù e nella Chiesa cattolica ci sono stati Gian Paolo Salvini, futuro direttore de "La Civiltà Cattolica" e Paolo Dezza (1901-1999), futuro rettore della Pontificia Università Gregoriana, confessore di Paolo VI e creato cardinale da Giovanni Paolo II nel 1991.

Il cardinale Martini S.I. nel 1994 in occasione della visita per il centenario ha affermato che il Leone è un istituto che porta avanti la missione di "suscitare persone che sappiano contribuire al rinnovamento culturale, morale e religioso, attraverso una formazione che dia il primato al senso di Dio, al Vangelo, all'intelligenza complessiva dei fatti, alla responsabilità personale e sociale, alla crescita della dimensione contemplativa".

Nel 2008 l'attore ed ex alunno Luca Barbareschi ha denunciato pubblicamente casi di abusi sessuali nei suoi confronti, avvenuti negli anni '60 presso l'Istituto per opera di un padre gesuita[1].

Attualmente l'istituto comprende:

Lo stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma dell'istituto è formato al centro di un cerchio con il triagramma della Compagnia di Gesù (IHS) e, a scacchiera, la croce di San Giorgio simbolo della città di Milano e il sigillo di papa Leone XIII (a sua volta tratto dalle insegne della nobile famiglia senese dei Pecci).

I rettori[modifica | modifica wikitesto]

Tradizionalmente fin dalla fondazione i rettori dell'istituto sono stati padri gesuiti, che hanno guidato l'istituto durante la sua storia.

L'attuale rettore è la professoressa Gabriella Tona, la prima donna e la prima laica a svolgere questo compito in Italia[2], che prima di assurgere all'importante ruolo della direzione didattica di tutto l'istituto è stata docente di Scienze nei Licei, preside del liceo classico e successivamente di entrambi i licei (classico e scientifico).

Nella sua storia ultracenenaria, l'istituto ha visto 24 rettorati:

  • P. Luigi Mazza S.I.
  • P. Giacomo Riviera S.I.
  • P. Alfonso Casoli S.I.
  • P. Andrea Giani S.I.
  • P. Ernesto Cugini S.I.
  • P. Giulio Roi S.I.
  • P. Adriano Gazzana S.I.
  • P. Giovan Battista Battisti S.I.
  • P. Giacomo Brugnetti S.I.
  • P. Giovan Battista Andretta S.I.
  • P. Enrico Pozzi S.I.
  • P. Carlo Bresciani S.I.
  • P. Giovan Battista Andretta S.I.
  • P. Armando Cattaneo S.I.
  • P. Mario Merlin S.I.
  • P. Mario Reina S.I.
  • P. Armando Cattaneo S.I.
  • P. Gaetano Bisol S.I.
  • P. Luigi Pretto S.I.
  • P. Vincenzo De Mari S.I.
  • P. Francesco Guerello S.I.
  • P. Gaetano Bisol S.I.
  • P. Vincenzo De Mari S.I.
  • Prof. Gabriella Tona

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

L'istituto è dotato di strutture che ne fanno una delle scuole più attrezzate della città.

Lo sport[modifica | modifica wikitesto]

Una piscina, 4 palestre (di cui un palazzetto con 200 posti a sedere per la pallavolo ed il basket), 1 campo da calcio a 11 giocatori in erba sintetica,1 campo da Rugby in erba sintetica, un campo da pallacanestro all'aperto, una pista da corsa per i 100 m piani, 2 campi da pallavolo all'aperto. Quattro associazioni sportive affiliate al CONI che si occupano dell'attività agonistica di nuoto, basket, calcio, pallavolo ed atletica Leggera. Attività di avviamento e promozione sportiva per il minibasket, il minivolley, la scuola calcio, la ginnastica artistica e la danza.

Biblioteca[modifica | modifica wikitesto]

La biblioteca dell'istituto, di cui padre Giulio Besana S.I. è da anni supervisore, conta circa 100.000 volumi, include una raccolta di 11 incunaboli, 500 cinquecentine e alcune migliaia di edizioni sei-settecentesche, oltre che libri moderni e periodici, è iscritta nel Catalogo nazionale delle biblioteche italiane e dal 1997 è parte del progetto Servizio bibliotecario nazionale. È specializzata in materie umanistiche (letteratura italiana, greca e latina, storia, filosofia, arte) e religiose (teologia, liturgia, Compagnia di Gesù). Essa è a disposizione degli studenti.

Ex-alunni illustri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Grazia Maria Mottola, Io, per 4 anni abusato dai gesuiti. Il discorso del Papa? Era ora (PDF), in Corriere della Sera, 20 luglio 2008, p. 3. URL consultato il 9 maggio 2010.
  2. ^ Gesuiti, una donna rettore È la prima volta in Italia, in Corriere della Sera, 02 agosto 2004. URL consultato il 26 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2015).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Milano Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano