Istituto Leone XIII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Istituto Leone XIII
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàMilano
IndirizzoVia Zuara 7, 20146 Milano
Organizzazione
Tipo
  • Scuola primaria
  • Scuola secondaria di I grado
  • Liceo classico
  • Liceo scientifico
  • Liceo scientifico sportivo
Ordinamentoparitario
Fondazione1893
Dipendenti137 [1]
Studenti1 170 [1]
Dati generali
MottoFormare mente, cuore e volontà
Mappa di localizzazione
Sito web

Coordinate: 45°28′25.63″N 9°09′44.69″E / 45.473786°N 9.162414°E45.473786; 9.162414

L'istituto Leone XIII è una scuola privata paritaria di Milano fondata dalla Compagnia di Gesù nel 1893 nell'ambito delle celebrazioni della diocesi milanese per il giubileo di papa Leone XIII.[2]
Prima della riforma sulla parità scolastica, la sua scuola elementare era pareggiata (cosiddetta parificata), mentre la scuola media e i due licei erano legalmente riconosciuti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima sede fu in corso di Porta Nuova,[2] quindi si spostò a villa Sacro Cuore di Triuggio, riparando poi nel corso della seconda guerra mondiale e nell'immediato dopoguerra, presso l'istituto delle suore orsoline di via Parini, e dal 1950 infine si trova nella sua sede attuale in via Leone XIII, in zona Pagano.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteca[modifica | modifica wikitesto]

La biblioteca dell'istituto, di cui padre Giulio Besana S.I. è da anni supervisore, conta circa 100.000 volumi, include una raccolta di 11 incunaboli, 500 cinquecentine e alcune migliaia di edizioni sei-settecentesche, oltre che libri moderni e periodici, è iscritta nel Catalogo nazionale delle biblioteche italiane e dal 1997 è parte del progetto Servizio bibliotecario nazionale. È specializzata in materie umanistiche (letteratura italiana, greca e latina, storia, filosofia, arte) e religiose (teologia, liturgia, Compagnia di Gesù). Essa è a disposizione degli studenti.

Lo stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma dell'istituto è formato al centro di un cerchio con il triagramma della Compagnia di Gesù (IHS) e, a scacchiera, la croce di san Giorgio simbolo della città di Milano e il sigillo di papa Leone XIII, a sua volta tratto dalle insegne della nobile famiglia senese dei Pecci.

Lo sport[modifica | modifica wikitesto]

L'istituto comprende una piscina, un campo da calcio a 11 giocatori in erba sintetica, un campo da rugby in erba sintetica, un campo da pallacanestro all'aperto, una pista da corsa per i 100 metri piani, due campi da pallavolo all'aperto e quattro palestre, di cui un palazzetto. Quattro associazioni sportive affiliate al CONI che si occupano dell'attività agonistica di nuoto, basket, calcio, pallavolo ed atletica leggera. Attività di avviamento e promozione sportiva per il minibasket, il minivolley, la scuola calcio, la ginnastica artistica e la danza.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua storia, l'istituto ha visto i seguenti direttori:

  • Luigi Mazza
  • Giacomo Riviera
  • Alfonso Maria Casoli
  • Andrea Giani
  • Ernesto Cugini
  • Giulio Roi
  • Adriano Gazzana
  • Giovan Battista Battisti
  • Giacomo Brugnetti
  • Giovan Battista Andretta
  • Enrico Pozzi
  • Carlo Bresciani
  • Giovan Battista Andretta
  • Armando Cattaneo
  • Mario Merlin
  • Mario Reina
  • Armando Cattaneo
  • Gaetano Bisol
  • Luigi Pretto
  • Vincenzo De Mari
  • Francesco Guerello
  • Gaetano Bisol
  • Vincenzo De Mari
  • Gabriella Tona

Criticità[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 l'attore ed ex alunno Luca Barbareschi ha denunciato pubblicamente casi di abusi sessuali nei suoi confronti, avvenuti negli anni '60 presso l'istituto per opera di un padre gesuita[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Chi siamo oggi, su leonexiii.it. URL consultato l'8 ottobre 2018.
  2. ^ a b Cenni storici, su leonexiii.it. URL consultato l'8 ottobre 2018.
  3. ^ Grazia Maria Mottola, Io, per 4 anni abusato dai gesuiti. Il discorso del Papa? Era ora (PDF), in Corriere della Sera, 20 luglio 2008, p. 3. URL consultato il 9 maggio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Milano Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano