Il libro della giungla (film 1942)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il libro della giungla
The Jungle Book 1942.jpg
Mowgli e Mahala in una scena del film
Titolo originaleJungle Book
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1942
Durata108 min
Rapporto1,37 : 1
Generefantastico, azione, avventura
RegiaZoltán Korda
Soggettodal romanzo di Rudyard Kipling
SceneggiaturaLaurence Stallings
ProduttoreAlexander Korda
FotografiaLee Garmes, W. Howard Greene
MontaggioWilliam Hornbeck
Effetti specialiLawrence W. Butler
MusicheMiklós Rózsa
ScenografiaVincent Korda, Joseph McMillan Johnson, Jack Okey Julia Heron: decoratore d'interni
TruccoGordon Bau
Interpreti e personaggi

Il libro della giungla (Jungle Book) è un film del 1942, diretto da Zoltan Korda, tratto dal romanzo omonimo di Rudyard Kipling.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante un viaggio in India, una turista incontra un anziano indù che in cambio di un'elemosina le racconta una storia. L'uomo si chiama Buldeo ed era un cacciatore.

La storia inizia molti anni prima, quando una tigre chiamata Shere Khan uccide un uomo prima di essere messa in fuga dagli abitanti del villaggio. Nella confusione, un bambino si allontana dalla culla ed è creduto morto, mentre in realtà viene adottato da una famiglia di lupi che lo chiamano Mowgli, cioè "ranocchio". 12 anni dopo Mowgli si avvicina al villaggio e Messua, la madre che anni prima aveva perso il bambino nella giungla, lo prende con sé pur non riconoscendolo in maniera certa. Qualche mese dopo il ragazzo ha imparato il linguaggio umano grazie a Messua e lavora come pastore di bufali. Innamorato di Mahala, la figlia di Buldeo, Mowgli la porta con sé nella giungla dove trovano un tesoro in una città abbandonata. Un cobra parlante li avverte però che quel tesoro è maledetto e non devono toccare niente. Il giorno dopo Mahala racconta al padre ciò che ha visto e lui si organizza col sacerdote e il barbiere per recuperare il tesoro. Intanto la tigre minaccia il villaggio ma Mowgli la affronta e la uccide. A sua volta il ragazzo rischia di essere ucciso dall'invidoso Buldeo ma il suo amico Bagheera la pantera lo salva. Il cacciatore racconta però che Mowgli è uno stregone e si è trasformato in pantera, così lo fa catturare dagli abitanti del villaggio e gli ordina di dirgli dov'è il tesoro se non vuole finire sul rogo. Messua riesce a liberare il figlio che scappa nella foresta, inseguito da Buldeo e i suoi due soci. Questi infine trovano il tesoro, ma accecati dall'avidità si ammazzano tra loro e si salva solo Buldeo, che incolpa Mowgli ed incendia la giungla. Il vento spinge però il fuoco verso il villaggio, così tutti scappano lasciando Messua e il suo servo legati nella loro capanna, colpevoli di aver aiutato Mowgli. Il ragazzo arriva in tempo a salvarli, ma alla fine, disgustato dagli uomini, decide di tornare nella giungla.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Alexander Korda Films (con il nome Alexander Korda Films, Inc.) e venne girato negli studi di Hollywood.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla United Artists, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 3 aprile 1942. Nel 1948, ne fu curata una riedizione, distribuita il 3 febbraio; in Italia, il film uscì il 16 luglio 1948.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema