Fleurs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fleurs
ArtistaFranco Battiato
Tipo albumCover
Pubblicazione22 ottobre 1999
Durata41:05
Dischi1
Tracce12
GenerePop
Musica d'autore
EtichettaUniversal Music Italia
ProduttoreFranco Battiato
Franco Battiato - cronologia
Album precedente
(1998)
Album successivo
(2000)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 3/5 stelle

«Esempi affini di scritture e simili»

(Copertina di Fleurs - Franco Battiato)

Fleurs è il ventunesimo album di Franco Battiato, uscito nel 1999 per la Mercury (Universal Music Italia).

L'album, che raccoglie cover di autori prevalentemente italiani e francesi e tre inediti a firma Sgalambro/Battiato, raggiunse il quarto posto in classifica.

La cover di Ruby Tuesday è stata inclusa nella colonna sonora del film I figli degli uomini. Dopo l'ultima traccia è presente la ghost track Le voci si faranno presenze. La copertina è un dipinto dello stesso Battiato.

A Fleurs si sono aggiunte successivamente altre due raccolte di cover, nel 2002 Fleurs 3 e nel 2008 Fleurs 2.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. La canzone dell'amore perduto – 3:26 (testo: Fabrizio De André – musica: Georg Philipp Telemann)
  2. Ruby Tuesday – 3:36 (Mick Jagger e Keith Richards)
  3. J'entends siffler le train – 3:09 (testo: Richard Anthony – musica: Hedy West)
  4. Aria di neve – 2:52 (Sergio Endrigo)
  5. Ed io tra di voi – 2:53 (testo: Sergio Bardotti e Giorgio Calabrese – musica: Charles Aznavour)
  6. Te lo leggo negli occhi – 3:03 (testo: Sergio Bardotti e Sergio Endrigo – musica: Sergio Endrigo)
  7. La canzone dei vecchi amanti (La chanson des vieux amants) – 3:25 (testo: Duilio Del Prete – musica: Jacques Brel)
  8. Era de maggio – 3:26 (testo: Salvatore Di Giacomo – musica: Mario Pasquale Costa)
  9. Che cosa resta (Que reste-t-il de nos amours?) – 3:27 (testo: Gesualdo Bufalino – musica: Charles Trenet)
  10. Amore che vieni, amore che vai – 2:27 (Fabrizio De André)
  11. Medievale – 2:37 (testo: Manlio Sgalambro – musica: Franco Battiato)
  12. Invito al viaggio – 6:44 (testo: Charles Baudelaire e Manlio Sgalambro – musica: Franco Battiato)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Battiato: voce
  • Michele Fedrigotti: pianoforte, cori, tastiera, arrangiamenti
  • Angelo Privitera: tastiera, programmazione
  • Luigi Mazza: violino
  • Alessandro Simoncini: violino
  • Luca Simoncini: violoncello
  • Demetrio Comuzzi: viola
  • Saro Cosentino: cori
  • Simone Bartoli: voce
  • Manlio Sgalambro: voce recitante

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock