Telaio Magnetico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Telaio Magnetico
Telaio magnetico 75.jpg
Locandina di concerto del 1975 dei Telaio Magnetico
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock progressivo
Musica sperimentale
Periodo di attività musicale1975 – 1975
Album pubblicati1
Live1
Raccolte0

I Telaio Magnetico sono stati un supergruppo italiano di rock progressivo, formato nel 1975 da Franco Battiato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I Telaio Magnetico vengono formati nel 1975 da Franco Battiato; Juri Camisasca; Mino Di Martino, ex membro dei Giganti e artefice del progetto space rock Albergo Intergalattico Spaziale; Terra Di Benedetto, moglie di Di Martino e con lui nel progetto Albergo Intergalattico Spaziale; Lino Capra Vaccina e Roberto Mazza Vincenzo Zitello.[1][2]

Il gruppo è una sorta di evoluzione delle esperienze sperimentali di Battiato quali Sulle corde di Aries (1973), Clic (1974) e M.elle le "Gladiator" (1975) e di quella elettronica dell'Albergo Intergalattico Spaziale.[2] Viene messo assieme quando il Partito Radicale decide di organizzare una serie di concerti nell'Italia Centrale e Meridionale, con la caratteristica di essere un'esperienza peculiare fin dall'inizio, assemblando vari musicisti che hanno già alle spalle un importante ruolo nel definire la musica sperimentale in Italia, distaccandosi dall'industria musicale di stampo angolofono.[3]

Lo stile del gruppo è composto da un mosaico di sonorità elettroniche di stampo cosmico con influenze musicali mistiche tibetane, indiane e gregoriane, traendo origine dal krautrock tedesco, dallo space rock britannico e dal minimalismo di Terry Riley e La Monte Young.[2]

(EN)

«A common thread of madness linked our performances. I thought of it as organized chaos, everything pointed towards finding a single musical passage which would represent our state at the moment.»

(IT)

«Un comune filo di follia collegava le nostre performance. L'ho pensato come un caos organizzato, tutto puntava a trovare un singolo passaggio musicale che rappresentasse il nostro stato al momento.»

(Roberto Mazza[3])

Il gruppo non è mai entrato in sala di registrazione, ma si è esibito unicamente dal vivo in una serie di concerti durante i mesi di novembre e dicembre del 1975 svoltisi a Roma, Bari, Taranto, Nicastro, Reggio Calabria e Gela.[4] I concerti sono stati raccolti nell'unico album frutto della formazione, Live '75[5], pubblicato dalla Musicando in LP e CD solamente nel 1995. Una nuova edizione in vinile del disco è stata pubblicata da Black Sweat Records nel 2017, con l'aggiunta di una sesta traccia precedentemente inedita.

Le musiche dei Telaio Magnetico, assieme a quelle degli Albergo Intergalattico Spaziale, sono state utilizzate nella colonna sonora del film Controfigura del 2017.[6]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Telaio Magnetico, su Prog Archives. URL consultato il 31 maggio 2018.
  2. ^ a b c (EN) Telaio Magnetico - Live '75, su Forced Exposure, 31 maggio 2018. URL consultato il 31 maggio 2018.
  3. ^ a b (EN) Antonello Cresti. Note di copertina di Live '75, Telaio Magnetico [foglio allegato], Black Sweat Records, LP (x1), 2017.
  4. ^ Note di copertina di Live 1975, Telaio Magnetico, Musicando, MUS 012, 1995.
  5. ^ Antonello Cresti, 2014, p. 72.
  6. ^ Telaio Magnetico, su Cinedatabase, Rivista del cinematografo. URL consultato il 31 maggio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo