Ferro battuto (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferro battuto
ArtistaFranco Battiato
Tipo albumStudio
Pubblicazione13 aprile 2001
Durata44:49
Dischi1
Tracce10
GenerePop rock
EtichettaSony Records
ProduttoreFranco Battiato Saro Cosentino
Registrazione/
Franco Battiato - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2002)

Ferro battuto è il ventiduesimo album di Franco Battiato.

Dell'album è uscita, durante l'anno seguente, una versione interamente cantata in spagnolo con il titolo Hierro forjado.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

La raccolta si avvale ancora dei testi di Manlio Sgalambro e contiene un duetto con Jim Kerr dei Simple Minds (Running against the grain). Secondo posto in classifica nell'aprile del 2001.

La musica del brano Personalità empirica contiene un'ampia citazione tratta dal Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 di Pëtr Il'ič Čajkovskij. Il brano è cantato anche da Natacha Atlas e Manlio Sgalambro. Il testo di Sarcofagia è ispirato all'opera dello scrittore e filosofo greco Plutarco "Sul mangiare carne"[1]. Hey Joe è una cover dell'omonimo brano portato al successo da Jimi Hendrix, al quale Battiato ne ha mutato gli interi accordi in minore, dando una componente più etnica al brano, che tratta di un uomo, Joe appunto, che fugge in Messico dopo aver ucciso la fedifraga moglie. Assieme a Battiato, nel brano canta anche la cantante Natacha Atlas, belga di padre tunisino e madre egiziana esperta nel campo della musica araba e dell'etno-elettronica. Il cammino interminabile è cantata in lingua siciliana (Franco Battiato è infatti nato a Ionia, l'attuale Riposto, in provincia di Catania), esattamente come l'artista aveva fatto in Stranizza d'amuri del 1979 (tratta dall'album L'era del cinghiale bianco), Veni l'autunnu del 1988 (tratta dall'album Fisiognomica) e come farà nel 2009 con 'U cuntu, tratta dall'album Inneres Auge - Il tutto è più della somma delle sue parti.

La decima ed ultima traccia è Il potere del canto, della durata di undici minuti e diciassette secondi, in cui si accentuano incredibilmente i suoni da campionatura, radicalizzando quindi il ritorno dello "sperimentalismo elettronico" che aveva caratterizzato il Battiato dal 1972 al 1978, "ritorno" che aveva già trovato spazio nel visionario album dello stesso Battiato del 1998 Gommalacca, ed in particolare nel brano progressive Shakleton. Ne Il potere del canto, Battiato afferma che "Il canto è potere, si bagna come un prato, si arrampica sugli alberi" e che "Smuove il cuore al Faraone". Il brano presenta due parti, intervallate da una pausa di quasi dieci secondi al minuto quattro. I primi quattro minuti sono infatti quelli cantati, mentre i restanti sette sono interamente strumentali ed "inglobano" il movimento campionato Ode (del tutto distinto dal primo, che invece è cantato) assumendo il ruolo di ardita "ghost track", ovvero una traccia che per scelta dell'autore non viene accreditata nell'elenco dei brani nel libretto del disco ma è presente nell'album medesimo. Ode venne anche ripresa nel 2014 da Battiato stesso nel brano The implicate order, tratta dall'album sperimentale scritto a quattro mani con Pino "Pinaxa" Pischetola Joe Patti's experimental group.

Singoli estratti dall'album, oltre alla già citata Running against the grain, sono Bist du bei mir (Tu sei con me) ed Il cammino interminabile.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Manlio Sgalambro e Franco Battiato, musiche di Franco Battiato, escluso ove indicato.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

  1. Running against the grain - 3.43
  2. Bist du bei mir - 4.21
  3. La quiete dopo un addio - 3.55
  4. Personalità empirica - 3.37
  5. Il cammino interminabile - 3.46
  6. Lontananze d'azzurro - 3.29
  7. Hey Joe - 3.35 - (testo e musica di William Billy Roberts)
  8. Sarcofagia - 3.43
  9. Scherzo in minore - 3.23 - (testo di Manlio Sgalambro e Franco Battiato; musica di Django Reinhardt, Stéphane Grappelli e Franco Battiato)
  10. Il potere del canto - 11.17

Edizione spagnola[modifica | modifica wikitesto]

  1. Vida en diagonal
  2. Estas conmigo bist du bei mir
  3. La calma tras un adios
  4. Personalidad empìrica
  5. Il cammino interminabile
  6. Lejanias azules
  7. Hey Joe
  8. Primer origen
  9. Scherzo menor
  10. Il potere del canto

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock