Ejército de Chile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ejército de Chile
Esercito del Cile
Coat of arms of the Chilean Army.svg
Emblema dell'esercito cileno
Descrizione generale
Attiva1603, 1810
NazioneCile Cile
TipoEsercito
RuoloGuerra terrestre
Dimensione36,500 (9,200 coscritti)[1]
QG GeneraleSantiago
PatronoBeata Vergine Maria del Monte Carmelo
Motto"Siempre Vencedor, Jamás Vencido" (Sempre Vincitori, Mai Sconfitti)
ColoriRosso, Grigio          
MarciaLos viejos estandartes (Vecchie Bandiere di Guerra)
Battaglie/guerreGuerra di Arauco
Indipendenza del Cile
Expedición Libertadora del Perú
Guerra della Confederazione
Guerra delle Isole Chincha
Guerra del Pacifico
Guerra civile in Cile
Conflitto del Beagle
Golpe cileno del 1973
Anniversari7 giugno Festa della fanteria
19 settembre Giorno dell'esercito
Sito internethttp://www.ejercito.cl/
Parte di
Comandanti
Comandante attualeGen. Humberto Oviedo
Degni di notaJosé de San Martín
Bernardo O'Higgins
José Miguel Carrera
Manuel Bulnes
Manuel Baquedano
Carlos Ibáñez del Campo
Augusto Pinochet
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

L'Esercito del Cile (Ejército de Chile) è la forza terrestre delle Forze armate del Cile. Questo esercito, forte di 36.500 soldati (9,200 dei quali sono coscritti)[1] è organizzato in sei divisioni, una brigata di operazioni speciali e una brigata aerea.

Negli ultimi anni, e dopo diverse importanti programmi di riequipaggiamento, l'esercito cileno è diventato uno degli eserciti più tecnologicamente avanzati e professionali nelle Americhe.[2][3]

L'esercito cileno è in gran parte dotato di equipaggiamenti comprati da Germania, Paesi Bassi, Svizzera, Stati Uniti d'America, Israele, Francia e Spagna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Memoria del Ejército de Chile 2013, su ejercito.cl, 8 gennaio 2015, p. 381. URL consultato il 6 aprile 2015.
  2. ^ Chile: Country Studies – Federal Research Division, Library of Congress
  3. ^ Chile (01/08)

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joao Resende-Santos, Neorealism, States, and the Modern Mass Army, New York, Cambridge University Press, 2007, ISBN 978-0-521-86948-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra