MONUSCO

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da MONUC)

La missione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo (in francese: Mission de l'Organisation des Nations unies pour la stabilisation en République démocratique du Congo - MONUSCO) è una forza di peacekeeping operante nel paese africano istituita mediante risoluzione del Consiglio di sicurezza n. 1925 del 28 maggio 2010; prende il posto della missione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite nella Repubblica Democratica del Congo (in francese: Mission de l'Organisation des Nations Unies en République démocratique du Congo - MONUC), istituita mediante risoluzione 1258 del 6 agosto 1999 (che a sua volta faceva seguito alla risoluzione n. 1234 del 9 aprile 1999).

La missione, operativa dal 24 febbraio 2000, ha il suo quartier generale a Kinshasa.

Soldati utilizzati e numero di morti[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2004 i soldati utilizzati per questa missione erano 10.531, ma il 1º ottobre dello stesso anno il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite decise di inviare altri 5,900 soldati, per quanto il segretario generale Kofi Annan ne avesse richiesti 12.000.

Il 25 febbraio 2005 nove mediatori del Bangladesh impegnati nella missione sono stati uccisi dalla milizia nazionalista nella provincia di Ituri. Dopo questo avvenimento, la milizia ha ucciso un altro uomo (di origine nepalese) impegnato nella missione e ne ha catturati sette nel maggio del 2006. Dall'inizio della missione sono rimasti uccisi 83 membri della missione. Il 30 luglio 2006 sono state indette delle elezioni, le prime elezioni libere nel paese dal 1960, e le forze del MONUC hanno controllato il corretto svolgimento delle stesse.

Fino alla fine del 2006 la missione ha contato 93 morti tra le sue file: 68 appartenenti al personale militare, 10 osservatori, 2 appartenenti alla polizia dell'ONU, 18 civili (di cui 9 locali).

Forze impegnate[modifica | modifica wikitesto]

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Le forze militari impegnate si compongono di 15.051 truppe e 724 osservatori provenienti da 49 nazioni diverse.

Africa[modifica | modifica wikitesto]

Americhe[modifica | modifica wikitesto]

Asia[modifica | modifica wikitesto]

Europa[modifica | modifica wikitesto]

Polizia[modifica | modifica wikitesto]

Le forze impegnate nelle azioni di polizia sono 320, provenienti da 20 nazioni.

Civili[modifica | modifica wikitesto]

I civili impegnati in questa missione sono in totale 2.636

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN130551038 · ISNI: (EN0000 0000 8956 6916 · GND: (DE16180072-5