Citroën 8CV-10CV-15CV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Citroën 8, 10 e 15CV
Citroen 15 AL Berline 1933.jpg
Citroen 15 AL Berline 1933.jpg
Descrizione generale
Costruttore Francia  Citroën
Tipo principale berlina
Altre versioni roadster
coupé
commerciale
Produzione dal 1932 al 1935
Sostituisce la Citroën AC4
Sostituita da Citroën Traction Avant
Esemplari prodotti 8:38.835
10: 49.249
15:oltre 25.000
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 4240 a 4720 mm
Larghezza da 1670 a 1690 mm
Altezza da 1670 a 1690 mm
Massa da 1300 a 1500 kg
Altro
Altre antenate Citroën AC6 (15CV)

Le 8CV, 10 CV e 15CV furono tre autovetture basate sullo stesso progetto, ma che rivestirono ruoli commerciali ben distinti tra loro e che furono prodotte nella prima metà degli anni trenta dalla Casa automobilistica francese Citroën.

La 8CV[modifica | modifica wikitesto]

La 8CV è la vettura che all'inizio degli anni '30 fu chiamata ad occupare la fascia media della gamma Citroën. Lanciata nel 1932 andò a sostituire la C4, che fu tolta di produzione dopo soli quattro anni di produzione a causa dell'incessante evoluzione stilistica che si ebbe in quegli anni, e che tendeva a far invecchiare rapidamente le auto che via via entravano in produzione. Rispetto alla C4, la 8CV appariva infatti molto più moderna: le spigolosità degli anni venti tendevano a smussarsi e ad addolcirsi in maniera sostanziale, dando luogo a forme più morbide e tondeggianti. La 8CV era equipaggiata da un motore da 1452 cm³ in grado di erogare 32 CV a 3200 giri/min. Tale motore era a sua volta equipaggiato con supporti in caucciù. L'impianto frenante era a quattro tamburi ed il cambio era a tre marce, di cui due sincronizzate. La trazione era sulle ruote posteriori e la velocità massima toccava i 90 km/h. Il successo fu buono, anche se non eclatante come nel caso della C4. Nel 1934 la 8CV fu ristilizzata grazie ad una nuova calandra, più inclinata, e ad un nuovo paraurti anteriore dall'andamento più curvilineo. In quest'occasione, la 8 CV prese il nome di 8NH, sigla francese che sta per "Nouvelle Habillage", cioè "Nuovo vestito". Poco prima del lancio della 8CV, un prototipo sportivo della Casa, denominato "Petite Rosalie", stabilì alcuni record su pista. Questo prototipo, nel frontale, ricordava un po' la 8CV, che per questo motivo divenne anche nota come "Rosalie". La 8CV fu tolta di produzione nel 1934, ma gli ultimi esemplari furono consegnati solo l'anno dopo.

La 10CV[modifica | modifica wikitesto]

Lanciata come la 8CV nel 1932, la 10CV era il modello chiamato a rappresentare la fascia medio-alta nella gamma Citroën. Più lunga della 8CV (4.57 m contro 4.27), grazie al passo aumentato di 30 cm, la 10 CV era equipaggiata anche da un motore più grande, un 4 cilindri in linea da 1767 cm³ in grado di erogare 36 CV di potenza massima e di spingere la vettura a 100 km/h di velocità massima. Il resto della meccanica (cambio, freni, ecc.) era quasi identico a quello della 8CV. La 10CV riscosse un successo maggiore di quello della 8CV, anche a causa della maggior disponibilità di versioni particolari, come la 10 Légère, ossia una 10CV costruita sul telaio a passo corto della 8CV, il che permetteva di risparmiare peso e migliorare in prestazioni. Anche per la 10CV, nel 1934 vi fu un restyling, consistente principalmente nella calandra più inclinata e in un paraurti frontale più curvilineo. Anche nel caso della 10CV, si parlò quindi di 10 NH. Pochi mesi dopo, anche la 10CV fu tolta di produzione, per riapparire però all'inizio del 1935 con nuove motorizzazioni mutuate dalla neonata Traction Avant, e cioè un 1.6 da 36 CV ed un 1.9 da 46 CV. Per l'occasione furono rispettivamente battezzate 7CV e 11 CV, ed in seguito presero le denominazioni di 7 UA e 11 UA. Rimasero in listino fino al 1938, dopodiché furono definitivamente pensionate.

La 15 CV[modifica | modifica wikitesto]

La 15 CV era chiamata a rappresentare la fascia alta nella gamma Citroën. Era costruita su di un telaio a passo ancor più lungo di quello della 10CV (4.72 metri di lunghezza). Anche il motore era più grande: la 15 CV era infatti equipaggiata con un 6 cilindri derivato da quello montato sulla C6, che andava a sostituire. Tale motore aveva una cilindrata di 2650 cm³ e arrivava a sviluppare 56 CV. Con questi numeri, la 15 CV arrivava a sfiorare i 115 km/h, che divennero 120 nella 15 Légère, praticamente una 15 CV costruita sul telaio a passo corto della 8CV. Nel 1934, anche la 15CV fu sottoposta ad un restyling, consistente, come nelle due "sorelle minori", in una calandra più inclinata ed un paraurti anteriore più curvo. Nel 1935 la 15 CV fu tolta di produzione dopo oltre 25000 esemplari prodotti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili