Citroën e-Méhari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Citroën e-Méhari
Citroen E-Mehari SAO 2016 9467.jpg
Descrizione generale
Costruttore Francia  Citroën
Tipo principale cabriolet
Produzione dal 2016
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3809 mm
Larghezza 1870 mm
Altezza 1653 mm
Passo 2430 mm
Massa 1405 kg
Altro
Assemblaggio Rennes
Stile Pierre Authier
Stessa famiglia Bolloré Bluesummer, Citroën C4 Cactus
Citroen E-Mehari SAO 2016 9472.jpg

La Citroën e-Méhari è una cabriolet compatta a trazione elettrica che viene prodotta dalla casa automobilistica Citroën dal 2016 in collaborazione con il produttore francese di auto elettriche Bolloré.

Secondo la casa produttrice non si tratta di una vettura destinata a grandi volumi di vendita, ma più di un'auto immagine.[1]

Profilo[modifica | modifica wikitesto]

Presentazione e contesto[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio dell'abitacolo di una e-Mehari; notare i 2 roll-bar fissi di colore grigio

L'e-Mehari è stata svelata il 7 dicembre 2015 al COP 21. Al Salone di Ginevra 2016, a fianco del modello definitivo, ne è stata presentata una versione speciale, disegnata in collaborazione con la casa di moda parigina Courrèges.

Si tratta di una vettura costruita e studiata per il tempo libero con un tetto aperto, alimentata elettricamente e con un corpo vettura fabbricato in plastica termoformata. Il nome ricorda la Citroën Méhari del 1968 con una carrozzeria che richiama in alcune parti le linee dell'antenata.

La e-Méhari ha interni minimali e molto semplici e un tetto in tela leggera, tutto ciò al fine di ridurre il peso e aumentare l'autonomia.[2]

Design e specifiche[modifica | modifica wikitesto]

La e-Mehari ha il frontale e la carrozzeria ispirati al prototipo Citroën C4 Cactus M presentato al Salone dell'automobile di Francoforte nel 2015. La differenza più marcata dal concept è rappresentata dai due roll-bar fissi presenti sulla e-Méhari.

Citroën Cactus M al Salone di Francoforte nel settembre 2015

La base tecnica è la Bolloré Bluesummer e l'aspetto richiama in molti dettagli quello della Citroën C4 Cactus, che in gran parte viene richiamata anche nel design degli interni. Il modello è stato costruito a partire dal 2016 dalla Bolloré e viene venduta anche in altri paesi europei fin dal lancio sul mercato.

La capacità della batteria della e-Méhari ai polimeri di litio è data per circa 30 kWh. L'autonomia è sufficiente, secondo i dati dichiarati dalla casa madre, per percorrere fino a 200 km in città e 100 km sulle autostrade. Una ricarica completa richiede circa 13 ore da una presa di corrente da 230 V o 8 ore con una colonnina e caricabatterie da 400 V. Il motore produce 50 kW in un brevissimo lasso di tempo, dando una sorta di effetto "overboost" tipico dei motori turbocompressi, mentre in condizioni di utilizzo normale eroga 35 kW.[3]

Raggiunge una velocità massima di 110 km/h ed accelera da 0 a 50 km/h in 6,4 secondi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Citroen E-Mehari: the electric beach buggy you can buy in 2016, su carmagazine.co.uk, 8 dicembre 2015. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  2. ^ Citroen E-Mehari: prezzi in Italia a 25.990 euro, in Motori.it. URL consultato il 29 ottobre 2016.
  3. ^ Citroen E-Mehari: prezzo, autonomia e scheda tecnica [FOTO], in AllaGuida. URL consultato il 29 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili