Chamma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chamma
UniversoUniverso espanso (Guerre stellari)
Speciesconosciuta, non umana
Sessosconosciuto, né maschio né femmina
Luogo di nascitaSconosciuto
AffiliazioneJedi, Repubblica Galattica

Chamma è un personaggio dell'universo espanso di Guerre stellari

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini tacenti sul luogo e la data di nascita, Chamma era un Maestro Jedi. Come Cavaliere Jedi aveva fatto parte di una squadra mandata a investigare su un segnale mandato da una nave schiantatasi su Athiss.

La squadra viaggiò fino ad Athiss a bordo del Bastion. Incontrarono delle creature Sith che uccisero il compagno di Chamma, e Chamma riuscì a sconfiggerle solo usando la propria rabbia. Sentendosi abbandonato dalla Forza, andò in esilio a H'ratth. Qui venne trovato da Noab Hulis. Hulis spiegò che la creatura Sith era più potente perché Chamma non aveva ancora completato il suo addestramento, e questa creatura gli aveva strappato la Forza. Chamma non era quindi stato abbandonato dalla Forza, ma fu lui ad abbandonarla.

Dopo aver completato l'addestramento e raggiunto il rango di Maestro nel Praxeum Jedi su H'ratth, dove prese molti Padawan, incontrò Andur Sunrider, che diventò anch'esso un suo discepolo. Andur superò il suo Maestro, che lo mandò a continuare l'addestramento dal Maestro Thon su Ambria, portandogli anche dei cristalli Adegani. Tristemente, Andur venne ucciso prima che potesse portare i cristalli ad Ambria.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Tales of the Jedi Companion

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari