Borderlands 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Borderlands 2
Borderlands 2.png
Screenshot con il Gunzerker a livello 2, nei pressi di Liar's Berg
Sviluppo Gearbox Software
Pubblicazione 2K Games
Data di pubblicazione PlayStation 3, Xbox 360:
Stati Uniti 18 settembre 2012[1][2]
Europa 19 settembre 2012[1][2]
Giappone 25 ottobre 2012[1][2]
PC:
Stati Uniti 18 settembre 2012[3]
Europa 21 settembre 2012[3]
Genere Sparatutto in prima persona, Action RPG
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows, Mac OS X, Linux, PlayStation Vita
Distribuzione digitale Steam
Motore grafico Willow Engine[4]
Motore fisico PhysX
Supporto Blu-Ray, DVD, Download
Requisiti di sistema OS: Windows XP (SP3), Windows Vista o Windows 7

CPU: 2.4 GHz Dual Core
RAM: 2 GB
HDD: 13 GB
GPU: ATI Radeon compatibile DirectX 9.0c con 256 MB di RAM o NVIDIA GeForce compatibile DirectX 9.0c con 256 MB di RAM
Audio: Scheda compatibile DirectX

Internet: 512Kbps o più veloce
Fascia di età ESRB: M17+
PEGI: 18
USK: 18
Periferiche di input Tastiera, Mouse, Gamepad
Preceduto da Borderlands
Seguito da Borderlands: The Pre-Sequel
« Non posso permettere che degli assassini psicopatici raggiungano La Cripta prima di me. Non fraintendetemi: è bello che pensiate di essere gli eroi di questa piccola avventura. Ma non lo siete.
Benvenuti su Pandora, amici. »
(Jack il Bello)

Borderlands 2 è un action RPG-sparatutto in prima persona, sequel del videogioco del 2009 Borderlands. È disponibile dal 21 settembre 2012 per piattaforme Microsoft Windows, PlayStation 3, Xbox 360, Mac OS X e Linux .

Il trailer è stato pubblicato ufficialmente il 2 agosto 2011[5].

È in fase di sviluppo anche una versione per PS Vita che, secondo il Blog PlayStation, verrà pubblicata nel 2014[6]. In seguito, la stessa Gearbox Software ha confermato che il gioco uscirà sulla console portatile di Sony il 6 maggio 2014 (in bundle con la PS Vita 2000) e il 13 maggio in versione stand-alone soltanto per il mercato nord-americano.

L'uscita europea è stata confermata per il 28 maggio 2014.[7]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama di Borderlands 2 inizia cinque anni dopo le vicende del primo capitolo. Dopo aver aperto la Cripta, i quattro eroi credono di aver concluso la loro impresa, ma in seguito all'apertura cominciano a verificarsi ritrovamenti di massicce quantità di un nuovo elemento alieno, l'Eridium. Il minerale si rivela di incredibile valore e dalle incredibili qualità, tanto da attirare le attenzioni di tutte le grandi corporazioni galattiche.

Fra i vari interessati si distingue Jack il Bello, il nuovo, ambizioso presidente della Hyperion Corporation. Jack decide di intraprendere una spedizione su Pandora con la scusa di riportare ordine e civiltà sul pianeta, ma al suo arrivo stabilisce immediatamente la legge marziale (garantita da un esercito di droni e robot da combattimento) ed installa una rete di trivelle di profondità con l'intento di impossessarsi di tutto l'Eridium possibile. Oppressi senza pietà da Jack, gli abitanti di Pandora si rivolgono a Roland, Mordecai, Brick e Lilith per difendersi dalla Hyperion. I quattro eroi organizzano così un movimento di resistenza armata conosciuto come i Crimson Raiders.

Con l'installazione della Hyperion sul pianeta e la prospettiva di facili guadagni, cacciatori di tesori ed avventurieri da ogni parte della galassia accorrono su Pandora per arricchirsi e mettere le mani sul nuovo, prezioso minerale. Jack, per evitare di perdere l'esclusiva sulle estrazioni, ha però altri piani in mente e riserva una bella sorpresa per gli sventurati che approdano sul pianeta. Fra di loro, ce ne sono quattro che sono appena sbarcati e vanno incontro al loro destino: un ex-militare, una Sirena, un pistolero ed un misterioso ninja...

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Borderlands 2 eredita struttura e gameplay dal suo predecessore, apportando alcune modifiche senza però alterare in maniera significativa l'impianto già conosciuto dai fan della saga.

Il gioco si presenta come uno sparatutto in prima persona con elementi da gioco di ruolo, percorribile liberamente dall'utente (free roaming). La storia è narrata tramite una missione principale (divisa in capitoli) e numerose missione secondarie. Le mappe di gioco non sono tutte disponibili all'inizio della partita e vanno sbloccate man mano che la trama principale procede. Completare le missioni ed uccidere i nemici è fondamentale per raccogliere nuove armi, equipaggiamenti, accessori e punti esperienza. Quest'ultimi sono necessari a far salire di livello e potenziare le abilità del proprio personaggio.

Classi[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del gioco è possibile scegliere fra quattro personaggi, ognuno con un'abilità specifica legata alla sua classe d'appartenenza. Queste abilità influenza in maniera importante lo stile di gioco e l'approccio ai combattimenti.

I personaggi sono:

  • Salvador (Gunzerker) - Salvador è un pistolero, un personaggio abbastanza comune su Pandora se non fosse per la furia che lo assale quando cominciano a volare proiettili. L'abilità di classe è Gunzerkare, che lo rende capace di utilizzare due armi contemporaneamente (per esempio: un fucile d'assalto ed un fucile a pompa, oppure due tipi diversi di pistola per ogni mano, etc.) e gli permette di rigenerare munizioni ed energia per tutta la durata dell'abilità, creando un fitto sbarramento di fuoco.
  • Zero (Assassino) - Zero è un misterioso ninja che parla esclusivamente in haiku. L'abilità di classe consiste nel generare un ologramma che attirerà l'attenzione dei nemici mentre Zero diventerà invisibile, abilità utile per fuggire o colpire alle spalle gli avversari.
  • Maya (Sirena) - Come Lilith, Maya è in grado di utilizzare dei poteri legati in qualche modo all'Eridium ed alla leggenda della Cripta. L'abilità di classe consiste nel Blocco di Fase. Questo permette a Maya di immobilizzare i nemici all'interno di un campo di forza, infliggendogli danni o rendendoli inoffensivi per un certo lasso di tempo.
  • Axton (Commando) - Axton è un ex-militare, un disertore in cerca di fortuna con discrete competenze tecniche e meccaniche. La sua abilità di classe consiste nel dispiegare una torretta automatizzata Sabre, una versione pesante e modulare della torretta utilizzata da Roland nel primo gioco della serie.

Inoltre, scaricando i contenuti aggiuntivi dedicati è possibile ottenere altri due personaggi con altrettante nuove abilità. Nello specifico, è possibile giocare usando:

  • Gaige (Mechromante) - Gaige è un'adolescente ribelle con il pallino della robotica e della cibernetica. La sua abilità di classe le permette di teletrasportare istantaneamente un robot da combattimento customizzato chiamato Deathtrap che l'aiuta nei combattimenti e la segue fedelmente ovunque vada.
  • Krieg (Psycho) - Krieg è uno dei tanti derelitti che popolano le regioni disagiate e senza legge di Pandora. Come recita il nome della sua classe, appartiene a quello strato di popolazione che, esposta alle radiazioni ed all'ambiente ostile, ha sviluppato una vera e propria psicosi delirante e violenta. L'abilità di classe è Distruzione affilata, che gli consente di entrare in uno stato di furia sanguinaria ed aumenta notevolmente il danno del suo attacco in mischia.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

Colonna portante del gioco è l'impressionante arsenale in dotazione al giocatore. Come nel precedente capitolo, le armi lasciate cadere dai nemici o acquistate da rivenditori o ancora ricevute come ricompensa nelle missioni sono generate casualmente combinando i vari elementi che le compongono (canne, caricatori, mirini, impugnature, lame, munizioni, etc.). A parte alcune armi speciali o rarissime, è difficile trovare due armi identiche. Nel primo capitolo questo sistema è riuscito a creare quasi 18 milioni di combinazioni.[8]

La suddivisioni in tipologie è la stessa del capitolo precedente, fatta eccezione per le armi eridiane, del tutto omesse in Borderlands 2. Ogni classe di armi può avere una serie di sottoclassi che mantengono lo stesso tipo di munizionamento ma che hanno performance molto differenti. il giocatore può così scegliere le armi più adatte in base allo stile di gioco ed al nemico che si trova ad affrontare. Fra parentesi è indicato il tipo di munizionamento richiesto per l'arma e le sue sottoclassi.

  • Pistole (munizioni per pistola): armi da fianco per eccellenza, leggere e veloci. Si suddividono in:
    • Repeater: pistole semiautomatiche o automatiche. Dotate di un caricatore capiente e frequenza di fuoco elevata, ma penalizzate da un basso ammontare di danni.
    • Revolver: più potenti dei Repeater, ma con minore capacità ed una frequenza di fuoco ridotta.
  • SMG (munizioni per SMG): le pistole mitragliatrici, o sub-machinegun, sono un'arma fondamentale per gli scontri a corta o media distanza. Le loro caratteristiche principali sono l'elevata frequenza di fuoco ed una buona capacità del caricatore.
  • Fucili d'assalto (munizioni per fucili d'assalto): armi per eccellenza negli scontri a medio raggio. Alcune varianti possono diventare letali anche a lungo raggio grazie a mirini ad alta magnificazione ed una bassa cadenza di fuoco. Possono suddividersi in:
    • Fucili d'assalto: il tipico fucile a fuoco automatico adatto alle medie distanze, con un danno medio ed un buon caricatore.
    • Mitragliatrici leggere: una variante del precedente modello, dotata di caricatore maggiorato e frequenza di fuoco inferiore. Tende ad essere meno precisa. Alcune varianti sparano razzi invece che pallottole consumando un maggiore quantitativo di munizioni per colpo.
  • Fucili a pompa o Shotgun (munizioni per shotgun): classe di armi dedicate allo scontro ravvicinato, capaci di sparare rose di pallottole e provocare un devastante ammontare di danni. A seconda della variante possono possedere una maggiore cadenza di fuoco o una maggiore precisione, ma rimangono molto efficaci solo negli scontri a breve distanza o contro nemici di taglia molto grande.
  • Fucili di precisione (munizioni per fucili di precisione): i fucili di precisione sono armi dedicate ai tiratori scelti ed ai giocatori che preferiscono ingaggiare i bersagli a lunga o lunghissima distanza infliggendo molti danni o colpi critici. Possono suddividersi in:
    • Semiautomatici: fucili a cadenza di fuoco più elevata e minore precisione. Dispongono di un caricatore più capiente e tempi di ricarica più veloci.
    • Bolt-action: i fucili più precisi del gioco, che compensano al basso rateo di fuoco con danni enormi. Il caricatore tende ad essere meno capiente ed i tempi di ricarica sono maggiori.
  • Lanciarazzi (munizioni per lanciarazzi): le armi più potenti del gioco, capaci di generare danni enormi a discapito di cadenza di fuoco, precisione e capacità del caricatore. Per limitarne l'uso, le munizioni sono state rese molto più costose rispetto a Borderlands e l'ammontare di razzi trasportabili è stato ridotto.
  • Granate (kit da tre granate): esplosivi da lancio, dotati di un timer. L'esplosione genera una nube di schegge che danneggia bersagli multipli all'interno di un'area d'azione ridotta. Le varianti possono generare granate rimbalzanti (bouncing), teletrasportabili (logbow), rigeneranti o con effetti, area d'azione e durata del timer differente.

Corporazioni e marche[modifica | modifica wikitesto]

Ulteriori varianti delle armi sono date dalle varie corporazioni che le fabbricano. Come nel primo capitolo, ogni marca conferisce caratteristiche extra all'arma o alle granate, permettendo un alto grado di variabilità ed adattamento. Vengono riprese le stesse corporazioni del precedente gioco, con l'aggiunta di altre marche nuove.

  • Vladof: come in Borderlands, le armi Vladaf dispongono di maggiore frequenza di fuoco. Spesso i fucili di precisione Vladaf sono dotati di fuoco automatico e caricatori maggiorati, riducendo al contempo i danni per colpo.
  • Torgue: le armi fabbricate dalla Torgue Corporation sono dotate di default di danni esplosivi aggiuntivi, ma risentono di una frequenza di fuoco ridotta.
  • Maliwan: ripresa dal primo capitolo, la Maliwan dispone di un arsenale molto variegato dovuto al fatto di fabbricare armi con danni elementari aggiuntivi di ogni tipo (da acido, da elettricità, da fuoco).
  • Tediore: ripresa da Borderlands e pesantemente modificata, la Tediore offre armi che all'atto della ricarica possono essere lanciate come granate i cui danni da esplosione sono proporzionali al numero di colpi rimasti nel caricatore. Subito dopo, un modello identico di arma viene teletrasportato in mano al personaggio.
  • Jakobs: le armi di questa corporazione hanno danni base molto elevati e spesso ne forniscono di extra. Altra caratteristica della casa è la possibilità di variare la frequenza di fuoco in base alla pressione del tasto di attacco: più frequente è la pressione, maggiore il volume di fuoco. I fucili d'assalto Jakobs non prevedono il fuoco automatico e privilegiano questa soluzione, così come i revolver.
  • Bandit: nuova marca introdotta con il secondo capitolo, la Bandit offre armi con ampi caricatori maggiorati e frequenze di fuoco aumentate.
  • Hyperion: Tutte le armi Hyperion sono provviste di stabilizzatori:la loro precisione è molto scarsa e aumenta gradualmente quando si apre il fuoco.
  • Dahl: Le armi della Dahl hanno la caratteristica di sparare a raffica quando si mira con il mirino o il collimatore.
  • Ashin: casa produttrice di granate e scudi. Le mod fabbricate dalla Ashin tendono ad avere effetti rigeneranti.
  • Pangolin: Casa produttrice esclusivamente di scudi. Tutti gli scudi della Pangolin hanno capacità enormi,ma diminuiscono la quantità di salute massima a disposizione.

Effetti elementari[modifica | modifica wikitesto]

Altra caratteristica del gioco sono gli effetti (e relativi danni) che le armi possono infliggere ai nemici. Compaiono di nuovo gli effetti elementari del primo capitolo, più un effetto nuovo introdotto con la trama principale, la Scoria.

  • Fuoco: danno elementare molto efficace contro avversari sprovvisti di corazza o scudi.
  • Acido: danno elementare molto efficace contro le corazze.
  • Elettricità: danno elementare molto efficace contro gli scudi.
  • Esplosivo: danno elementare di serie per le armi Torgue, è efficace su quasi tutti i nemici. Solo quelli più corazzati sono immuni ad esso.
  • Scoria: nuovo effetto elementale che viene generato da munizioni contaminate dagli scarti di raffinazione dell'Eridium. La scoria contamina i bersagli rendendoli più vulnerabili a danni successivi.

I danni elementari possono essere inflitti anche facendo detonare i barili presenti nelle varie ambientazioni. Il colore ed i simboli in bella vista su ciascuno dei fusti rendono facilmente riconoscibile l'effetto che verrà generato dalla detonazione.

Motore grafico[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile grafico del primo capitolo rimane invariato in Borderlands 2. Gearbox Software ha mantenuto la versione in animazione cel-shaded dell'Unreal Engine 3, aggiungendo e modificando alcuni effetti particellari e migliorando le animazioni. Ora i nemici possono contare su una maggiore varietà di posture, gesti e movimenti. Anche gli effetti dei danni influenzano come il nemico si muoverà e reagirà, ampliando e rendendo più realistico il gameplay.

Nelle versioni del gioco per console, le differenze che erano evidenti nel primo capitolo si sono ridotte. La tecnologia ambient occlusion è stata integrata anche nella versione PlayStation 3, sebbene sia maggiormente ottimizzata su Xbox 360. Rispetto a quest'ultima, la versione PlayStation 3 si avvantaggia nella profondità di campo, che permette di sfocare gli oggetti più distanti e conferire maggior realismo al gioco.[9]

Su entrambe le console, Borderlands 2 raggiunge una risoluzione nativa standard HDTV 1280x720 pixel e non utilizza alcun tipo di antialiasing. Il gioco mantiene un framerate che oscilla tra i 28 e i 30 fps. Tuttavia la versione PlayStation 3 (al contrario di quella Xbox 360) non ha blocco di framerate e questo le permette di andare sopra la soglia dei 30 fps, raggiungendo anche i 50. Questo vantaggio si traduce però in un effetto di screen tearing a perdita d'occhio che varia dall'8,85 al 29%.[10]

Motore fisico[modifica | modifica wikitesto]

Borderlands 2 introduce una fisica ragdoll che permette ai corpi dei nemici di reagire in maniera dinamica ai colpi ed ai danni. Questo sistema fa sì che i corpi dei caduti rispondano alla forza di gravità più naturalmente adattandosi alla superficie su cui si adagiano.

Esclusivamente per la versione PC, è possibile attivare il middleware NVIDIA PhysX che potenzia la fisica del gioco in modo da rendere più accurati i decal delle pallottole e la dinamica dei fluidi come sangue e scorie.

Vendite, critica e recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Recensore Voto
GameRankings 90 (PS3)[11]
90 (PC)[12]
89 (Xbox 360)[13]
Metacritic 91 (PS3)[14]
89 (Xbox 360 / PC)[15][16]

Borderlands 2 ha avuto sia tra pubblico che critica maggiori apprezzamenti del primo capitolo; cavalcando il successo del precedente gioco ha raggiunto l'eccezionale quota di oltre 700.000 copie prenotate nei soli Stati Uniti d'America, più di 8 volte il numero fatto registrare dal primo capitolo[17]. Ha inoltre venduto molte più copie del primo Borderlands nelle prime settimane di pubblicazione, salendo a quota 5 milioni in poco più di un mese di presenza sul mercato.[18]

Secondo il sito statistico Raptr, Borderlands 2 è stato il titolo più giocato dell'anno 2012.[19]

Nel 2013, IGN ha pubblicato la lista dei 100 migliori sparatutto in prima persona scelti dai suoi esperti. Borderlands 2 ha raggiunto il 43º posto.[20]

Al 3 febbraio 2014, il gioco ha venduto 8,5 milioni di copie in tutto il mondo, diventando il titolo più venduto della storia di 2K Games.[21]

Al 31 marzo 2014, data di chiusura dell'anno fiscale, il titolo ha venduto 9 milioni di copie in tutto il mondo.[22]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante le smentite recenti di Anthony Burch di Gearbox Software[23], il 9 aprile 2014 e stato ufficialmente annunciato il terzo capitolo della saga, Borderlands: The Pre-Sequel. Il gioco è uscito negli USA il 14 ottobre dello stesso anno, mentre in Europa è stato pubblicato tre giorni dopo. Il gioco si pone narrativamente tra il primo e il secondo capitolo della serie, ed è stato pubblicato per Microsoft Windows, PlayStation 3 ed Xbox 360.[24]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]