Barbie e le tre moschettiere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo videogioco, vedi Barbie e le tre moschettiere (videogioco).
Barbie e le tre moschettiere
Titolo originaleBarbie and the Three Musketeers
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2009
Durata81 min
Genereanimazione, commedia
RegiaWilliam Lau
SoggettoAlexandre Dumas
SceneggiaturaAmy Wolfram
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Barbie e le tre moschettiere (Barbie and the Three Musketeers) è l'undicesimo film che ha per protagonista Barbie, la bambola della Mattel. In questo lungometraggio, realizzato in grafica computerizzata, Barbie interpreta Corinne, la figlia di D'Artagnan, eroe del romanzo I tre moschettieri di Alexandr Dumas.

Il film negli USA è uscito il 15 settembre 2009.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Fin da piccola Corinne sognava di diventare una moschettiera, proprio come suo padre. Ciò che le diceva sempre era: «Credi sempre nei tuoi sogni anche quando ti dicono che sono irrealizzabili». Per coronare il suo sogno Corinne si reca a Parigi dove rimane però delusa quando Monsieur Treville, il comandante dei moschettieri nonché vecchio amico del padre della ragazza, le dice che non è abbastanza pronta.

Mentre cerca successivamente di salvare la sua gattina Miete da Brutus, il cane di Philippe, il reggente e cugino del principe Luis. Corinne arriva al castello dove viene assunta da Madame de Bossé come donna delle pulizie. Durante il lavoro incontra Viveca, un'esperta di moda, Aramina, una sentimentale, e Renée, musicista poco socievole. Inizialmente Corinne e loro non vanno molto d'accordo, ma alla fine diventano amiche, scoprendo di avere tutte e quattro lo stesso sogno, ossia diventare moschettiere. Un giorno, grazie a Hélène, una vecchia donna delle pulizie, Corinne e le altre scoprono una stanza di allenamento per moschettieri, dimenticata e abbandonata, dove seguono i consigli dell'anziana signora per diventare intrepide moschettiere, allenandosi fino a raggiungere i livelli massimi.

Una notte, mentre tornano dal lavoro, Corrine, Viveca, Aramina e Renée scorgono gli uomini di Philippe tirare fuori da una cassa delle spade vere (al posto di quelle di carta) da portare al ballo in maschera in onore del compleanno di Luis. Le quattro ragazze arrivano alla conclusione che il reggente stava complottando di uccidere il principe per salire al trono, ma quando Corinne e le sue amiche tentano di avvertire Monsieur Treville, non vengono ascoltate e per giunta vengono anche bandite dal castello. Ma non si arrendono: sentendosi all'altezza, Corinne e le sue amiche decidono di introdursi di nascosto travestite al ballo per poter difendere il principe quella stessa sera, sotto falsi nomi e senza essere riconosciute grazie ai vestiti e alle maschere realizzati da Viveca. Le ragazze riescono a entrare nel castello e ad avvicinarsi al principe, ma ben presto Philippe, nascosto da una maschera di leone, si fa vivo e approfittando della distrazione del principe dai fuochi d'artificio comparsi nel cielo, tenta di colpirlo. Ma Corinne che stava ballando con lui se ne accorge e lo ferma appena in tempo. Così mentre Corinne e le sue amiche si mettono a combattere con gli scagnozzi di Philippe, quest'ultimo porta Luis in un passaggio segreto e cerca di ucciderlo. Alla fine finiscono sul tetto, dove compare Corinne che sconfigge Philippe e lo fa arrestare.

Luis diventa re e le ragazze vengono premiate da Luis con il titolo di moschettiere.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN180138542 · LCCN (ENno2011056767